Non categorizzato

 

36694735_10214573006992417_1912850400663306240_o.jpg

IMG-20180705-WA0010.jpg

maz.png

mir.png

images/banners/immagini_random/eolcalandra.jpg

eug.jpg

di Eugenio Sciacchitano

Che caos alle 11,14 sul molo degli aliscafi...

36425032_10214541825132890_6765114596949753856_n.jpg

 

edenbar-banner.gif

 

str.jpg

Gentile direttore,

Vogliamo ringraziare la società Liberty Lines, nella persona del Direttore Nunzio Formica, sempre solidali  e attenti alle vicessitudini e problematiche dell'isola, per la sensibilità dimostrata nel voler riportare a casa la nostra cara mamma, vista l'assenza di collegamenti navali, che non ci avrebbe consentito di rientrare prima di Lunedì. Un grazie anche al Sindaco Marco Giorgianni, anche lui sempre attento e disponibile alle problematiche dei concittadini.

Famiglia Casiero Stromboli

 

33866566_10214309762611472_6681588933425364992_n.jpg

Lipari - Si potenzia l'organico del giudice di pace Davide La Rosa. Da Palermo è arrivata la dottoressa Rosalia Marchese. 

Nella foto con il collega della sezione distaccata del tribunale Nino Paino, "pilastro storico" della struttura. 

16-5-2018.jpg

 

No. Cane

 

61_Small_Small.png

 

 17.gif

   prima_pagina.jpgPRIMA PAGINA: "ALIMENTANDO”

Dall’alimentazione dell’epoca romana si è dimostrato che si possono prevenire le malattie cardiovascolaricon: l’oleuropeina contenuta nelle olive nere che sono  un polifeonolo con capacità antitumorali e antinfiammatorie e i capperi, che i romani consumavano come aperitivo, sono un alimento importantissimo perché straordinariamente ricco di quercetina, un flavonoide antiossidante e antistaminico.

 

 

ISOLA UMANA

 

 

    bnh.jpgVanno verso il coma politico senza vedere il dopo del ieri.

Parlano senza osservare il mare

ma accerchiando la resa all'erosione.

Umana. 

Stritolati da collane piene di parole

costruite con l'innovazione avara

del comando fittizzio dell'essere meccanico.

Isola vuota in bianco, nero e rosso

a più non posso.

Vola fanciullo svogliato e fermati nell'oggi di ieri.

 

 

CONTROCORRENTEOLIANA: MICROPLASTICHE

 

aaaaaaaa

Nelle acque marine superficiali italiane si riscontra un’enorme e diffusa presenza di microplastiche. Greenpeace commenta: “I nostri mari stanno letteralmente soffocando sotto una montagna di plastica, per lo più derivante dall’uso e dalla dispersione di articoli monouso. Per invertire il trend bisogna intervenire alla fonte, ovvero alla produzione”. I valori di microplastiche pari a 0,12 frammenti per metro cubo, come se ci trovassimo a nuotare dentro a una piscina olimpionica in mezzo a 300 pezzi di plastica. Comunque, il mare di Lipari (0,3) da questo risultato dopo che l’analisi ha permesso di identificare 14 tipi di polimeri: la maggior parte delle plastiche ritrovate è fatta di polietilene, ovvero il polimero con cui viene prodotta la maggior parte del packaging e gli imballaggi usa e getta. L’inquinamento da plastica non conosce confini e i frammenti si accumulano anche in aree protette o in zone lontane da sorgenti di inquinamento. E l’acqua di mare a Lipari viene dissalata.

 

 

VERO&FALSO

 

pitvf.jpg-Politico eoliano si sente fortunato-

-Elettore eoliano si sente ienato.

-Scoperta a Lipari tana di serpentelli.

-Totani eoliani politici inventati a Stromboli.

-Filicudi vuole il terzo porto.

-Le spiagge eoliane non rischiano di scomparire.

-La Protezione Civile eoliana chiede più mezzi anzi più interi.

 

uspi Quotidiano associato all'Unione Stampa Periodica Italiana

Info su bonus pubblicità con credito d'imposta del 75-90% sul Notiziario

 

18.gif

9-5-2018.jpg

 

Non entra

 

 

8-5-2018.jpg

 

Giusto-giusto

 

 

31100529_10214048460599085_9016852279638097920_n.jpg

hotel-raya.gif

21-4-2018.jpg

 

Cimitero auto  nuove nel deserto

 

29572854_10213869871374466_4978859981194292523_n.jpg

buona-pasqua-da-il-sasso-nello-stagno-di-angre.jpg

images/banners/immagini_random/aveden.jpg

7611e68d-a4f1-4580-8206-f3e082fc329d.jpg

9-3-2018.jpg

 

Al naturale

 

53.png

23-2-2018.jpg

 

Cane

 

22-2-2018.jpg

 

Assolata

 

6.jpg

21-2-2018.jpg

 

In città turistica

 

trinitas.gif

Partirà a luglio il progetto Heartfelt Travellers Lust Different Roads che vedrà la collaborazione di Italia e Australia nel raccontare l’esperienza di viaggio nelle terre siciliane.

Un’esperienza immersiva che vedrà una famiglia australiana, durante il viaggio in Sicilia, seguita da un team di videomaker che coglierà ogni momento, ogni stretta di mano e ogni sorriso in un video racconto che sarà disponibile online.

Protagonisti del racconto per immagini saranno uomini e donne con le loro passioni e conoscenze da trasmettere, sarà la curiosità negli occhi dei bambini, la natura da riprendere in ogni sua sfaccettatura, gli sguardi attenti e le risate scroccate davanti ad un bicchiere di vino.

Il reality travel nasce da un’idea di Wanderjack, un tour operator intenzionato a trasformare il viaggio in un’esperienza in grado di condurre ogni viaggiatore lungo un percorso alla scoperta del territorio italiano e del suo patrimonio. Spetterà invece al travel blog australiano Our Family Travels il compito di condurre lo spettatore attraverso le province di Catania, Siracusa e Agrigento raccontando il viaggio della famiglia a stretto contatto con le realtà locali.

16-2-2017.jpg

 

Per cani

 

latteria.gif

13-2-2018.jpg

 

Pene

 

sir9.gif

8-2-2018.jpg

 

Acapulco

 

6.jpg

porto-di-lipari.jpg

Risultati immagini per buon anno

images/banners/immagini_random/laterrazza.jpg

22-12-2017.jpg

 

Condom intelligente

 

antonio-macellaio.jpg

amalia._Small.jpg

 

Ai familiari le condoglianze del Notiziario delle Eolie

 

trinitas.gif

Il molo foraneo del porto di Milazzo sarà allargato per consentire l’attracco di navi di lunghezza superiore ai 250 metri e agevolare le operazioni a terra. L’Autorità portuale ha confermato la dotazione di 7 milioni di euro nel piano delle opere triennali 2017-2020 e definito il progetto – spesa circa 450 mila euro – per dar corso agli interventi finalizzati all’ampliamento della banchina che rappresenta la parte terminale del porto mamertino, preceduto dal molo Marullo e dal cosiddetto “terzo lotto”.

L’intervento – spiega la relazione tecnica diffusa dalla Gazzetta del Sud – è volto all’ampliamento della banchina che rappresenta la parte terminale del porto mamertino. L’opera faciliterà gli accosti delle navi da crociera rendendo possibile collocare comodamente le strutture ricettive per i passeggeri o i pullman. Lo scalo mamertino – evidenziano dall’Authority – non dispone di banchine idonee ad ospitare comodamente navi da crociera di lunghezza superiore a 220-240 metri e poiché il mercato del crocierismo richiede navi di dimensione sempre maggiore e lo standard minimo per le principali compagnie è pari a circa 250 metri, il porto di Milazzo è oggi meno “spendibile”, su questo mercato e sino ad ora ha potuto ospitare solo navi di piccole dimensioni. 

Fonte: travelnostop.com

“La proposta di ridurre la tassazione sulle locazioni brevi genera gravi danni, sia per le imprese che rispettano le regole e pagano le imposte, sia per i cittadini alla ricerca di una casa in affitto. Chiediamo a chi l’ha presentata di ritirarla e ci appelliamo a tutti i componenti il Parlamento affinché, nel caso in cui venga messa al voto, la respingano senza esitazione”. E’ questo il commento di Federalberghi alla notizia di un emendamento alla legge di bilancio, che propone di portare al 10% il prelievo sugli affitti turistici, dimezzando l’aliquota di favore del 21% della cosiddetta ‘tassa Airbnb’ che era stata definita con la manovrina di primavera.

“L’aliquota del 10% – scrive in una nota Federalberghi – nacque con una finalità sociale, per favorire la stipula di contratti di affitto a canone concordato e ridurre le tensioni sul mercato dell’edilizia residenziale. Estendere l’incentivo alle locazioni turistiche comporterà l’effetto opposto e promuoverà l’espulsione delle famiglie dai centri storici. Inoltre, non si comprende quale sia la logica che porti a premiare soggetti che operano al di fuori di ogni regola, spesso gestendo centinaia di alloggi.

“Il carico fiscale-contributivo che grava su un’impresa italiana di medie dimensioni, secondo la Corte dei Conti, è pari al 64,8%, venticinque punti percentuali in più della media Ue. In un paese normale, la discussione sulla legge di bilancio metterebbe al centro la riduzione delle imposte che gravano su chi lavora nel rispetto delle regole, senza lasciare nessuno spazio a proposte offensive e surreali che strizzano l’occhio agli abusivi e evasori”.