Diretta Streaming dalla Sala del Consiglio Comunale

OLTRE-IL-SORRISO-ONLUS-banner.jpg

giardina-musica

16  Aprili  78 

IL RICORDO DEL TERREMOTO

Lipari-“Era il 16 aprile del 1978 e nelle Eolie fu grande la paura per un terremoto di inaudita violenza, come da anni non si ricordava. La popolazione, svegliata nel sonno e in preda al terrore, si riversò nelle strade,fuggendo verso la campagna. Nel buio della notte, rischiarato dal bagliore di qualche lampione, pianti e grida di terrore. Scene impressionanti, difficilmente dimenticabili. Numerose le case che subirono lesioni, ma nessun danno alle persone. La popolazione eoliana, devotissima al suo Protettore, attribuì a San Bartolomeo il miracolo. A ricordo, quattro formelle di bronzo furono collocate sulla porta principale della cattedrale !

(canzone di Giovanni   Giardina   1982 )      

 

16 Aprili 78

'Un mi ricuordu, si fu aieri od oggi, 
e invesci su passati già tant'anni 
u silenziu era cumpagnu da nuttata, 
Madonna si ci piensu!......chi paura !

Un forti vientu spintu da un boatu,
fisci trimàri unni sugnu natu,
e dopu aviri a tutti risbigghiatu,
si sintù vusciàri..... " U tirrimuotu "

I genti rivirsàti 'nta li strati,
si ricurdàru di lu forti scantu,
ca u mastru ca ci poti è sulu unu,
si rivulgieru a lu Santu Patrunu.

S. Meu , S. Meu, 'un su minzuogni chista è viritati,
si Tu u patruni i tutta la citàti
nun spargiri perciò tantu duluri,
S. Meu, S. Meu, cu l'uocchi i fora è ancora sta criatura,
strincila forti, forti 'nte to vrazza,
e fa tascìri la matri natura.

Iò nun chianciu pi la stritta
di la to manu tantu biniditta,
invesci soffru e mi turmientu
ca ti pinsàru sulu 'nta ddu mumientu.

A genti sulu allura ricurdàru
ca u Mastru avìa bisognu d'un purtùni,
tavuli marci e chiova arrugginùti,
Ti suppurtasti pi tanti staggiùni.

Ma un ghiornu finalmenti fu pusàta
na porta tutta i bronzu arricamàta,
pi nun avìri fattu mancu un muortu,
dda notti sidisci Aprili settant'ottu.
S. Meu, S. Meu ....................
.
La seguente canzone porta in risalto l'ipocrisia della gente, che è abituata a ricordarsi dell'amico, solo quando ne ha bisogno.