Image-1.jpg

L’Ufficio Circondariale Marittimo di Lipari, delegato della competente Procura della Repubblica di Barcellona P.G., ha concluso un’ampia operazione di polizia giudiziaria volta alla verifica del rispetto delle leggi in materia ambientale.
L’attività di controllo degli scarichi lungo le coste dell’intero Arcipelago eoliano ha portato i militari della Guardia Costiera di Lipari all’individuazione di uno scarico di reflui proveniente da un depuratore di tipo domestico asservito ad un immobile ricadente nel Comune di Malfa dell’Isola di Salina.
Tale scarico, nel convogliare i reflui prodotti all’interno della rete comunale di raccolta e di smaltimento delle acque meteoriche verso il mare, in seguito ad apposita attività di indagine, è risultato essere privo della necessaria autorizzazione rilasciata ai sensi della vigente normativa in materia ambientale e, pertanto, i militari hanno proceduto a sanzionare i proprietari dell’immobile redigendo un verbale amministrativo che prevede un importo compreso tra 6.000 e 60.000 euro.
La Guardia Costiera darà continuità alla propria attività di controllo, monitoraggio e repressione degli illeciti in materia ambientale al fine di tutelare l'ambiente marino e costiero dello splendido Arcipelago eoliano.

airpanarea2.jpg

Guarda i video suIl Notiziario si YoutubeSeguici su  logo facebook-piccolo logo twitter 
Condividi il "Notiziario" pubblica gli articoli sul tuo profilo 

Eolie siti utili isoleolie.it - vacanzeeolie.it 
alberghieolie.com - eolianinelmondo.com 
eolieintouch.it - casevacanza.isole-eolie.com

turmalin.jpg