"BELLI NOTIZI AVIMU"

LA NUOVA PUBBLICITA' VIDEO DEL "NOTIZIARIO"

DA NOI CONVIENE E VA LONTANO...

elicottero.jpg

Lipari - Incidente alle 20,15. E' accaduto nella provinciale di Pianoconte. Coinvolto uno scooter con una giovane coppia. Per soccorrerla è intervenuta l'ambulanza del 118. Trasportata in ospedale, al ragazzo i medici hanno riscontrato un trauma cranico e facciale molto serio, alla ragazza la frattura della gamba. Il trasporto con l'elisoccorso è avvenuto con non pochi problemi. Prima per le luci della pista mal funzionanti, poi per l'elicottero che doveva giungere da Messina ma che era guasto e di conseguenza si è dovuto richiedere il velivolo proveniente da Caltanissetta. L'elicottero è arrivato alle 00,15 dopo aver fatto sette giri sulla pista a causa delle luci spente! Dopo il sesto giro sono state accese. Perche'?

Non è che prima o poi debba scapparci la disgrazia prima che il velivolo del 118 possa atterrare? La coppia  stata trasportata a Messina e ricoverata al policlinico. Nel contempo, sulla dinamica dell'incidente i carabinieri hanno avviato una indagine.

---Una isolana ricoverata nel reparto di medicina con l'elisoccorso è stata trasferita al "Papardo" di Messina per terapia subintensiva.  

IL PUNTO DI ANGELO GIORGIANNI

20431753_1602823699761844_5866220106820549927_n.jpg

di Angelo Giorgianni

UNA CLASS ACTION PER GARANTIRE LIVELLI DI ASSISTENZA OSPEDALIERA ADEGUATA ALLE ISOLE EOLIE

L’incidente di Lipari, ripropone, per l’ennesima volta ed in maniera drammatica, il problema della Sanità Ospedaliera nelle Isole Eolie. Infatti, nell’ipotesi in cui (come nell’incidente di ieri) il soccorso richiede più ambulanze il 118 dovrebbe allertare la ambulanza dell'asp che, pur non essendo accreditata per l'emergenza, può, comunque, svolgere un servizio a supporto di trasporto assistito in ospedale. E quì le note dolenti, perchè a fronte di sei autisti previsti in pianta organica l'Ospedale di Lipari ha in dotazione solo tre autisti, con l’impossibilità di garantire una guardia attiva continua. Pertanto, con tale dotazione organica ridotta si può solo prevedere la pronta disponibilità in alcuni orari di un reperibile, con la logica conseguenza che i tempi di arrivo del reperibile e quindi la guida dell'ambulanza per recarsi sul posto non sempre sono compatibili con una condizione di emergenza.
Tutto questo è assolutamente inammissibile perchè i ritardi nel soccorso possono incidere significativamente sull’urgenza e sugli esiti di un intervento medico, mettendo a repentaglio la vita del paziente.
La non condivisibile logica ragionieresca che ha ispirato il ridimensionamento degli organici dell’Ospedale ha ridotto all’essenziale il personale previsto, portandolo al limite minimo invalicabile, superato il quale il servizio non garantisce i livelli minimi essenziali di assistenza.
Ed infatti, nonostante le rassicuranti dichiarazioni pubbliche del Direttore Generale dell’ASP di Messina sulla riforma della rete ospedaliera , abbiamo registrato, e direi subito, un drastico ridimensionamento dell’organico dell’Ospedale di Lipari, confortati (o direi meglio illusi) dal successivo impegno dello stesso Direttore Generale, che a suo dire avrebbe coperto tempestivamente gli organici, come prima falcidiati, garantendo comunque la piena funzionalità del presidio sanitario.
Ma nonostante le proteste, provenienti da più parti (anche Istituzionali), e da ultimo anche la mia lettera al Presidente della Regione Nello Musumeci, con la quale segnalavo il permanere o addirittura l’aggravarsi dei vuoti di organico ed i pericoli connessi alla grave situazione e sollecitavo la copertura dei vuoti di organico, non solo non abbiamo registrato nessun provvedimento su questo versante, ma abbiamo assistito all’ulteriore depauperamento delle risorse umane dell’Ospedale, con trasferimenti verso la terra ferma, (anche dal Pronto soccorso), permanendo, peraltro, ancora la grave carenza di cardiologi e di anestesisti rianimatori (dei cinque previsti solo 3 presenti)!
E carenti sono anche gli strumenti diagnostici, ancora oggi, basti pensare che l’Ospedale sembra disponga per tutto il presidio di un unico ecografo, ormai obsoleto (installato nel 2005, facente parte degli strumenti della ''telemedicina''), e spesso guasto, che viene utilizzato, a giorni alterni da più specialisti (lunedì e venerdì urologo, martedì, mercoledì e giovedì ostetricia e ginecologia)...... E guasta è in atto la TAC, tanto è che, in riferimento all'incidente della notte scorsa, sembra che non sia stato possibile effettuare una più precisa diagnosi ad uno dei due pazienti coinvolti.
Pertanto, a fronte di una situazione che si aggrava di giorno in giorno e mette in discussione anche i livelli minimi di assistenza previsti dallo stesso legislatore ed allo stato in assenza di credibili prospettive e/o alternative, mi sono fatto promotore di una Class Action, condivisa e preannunziata da Consumatori Associati, per garantire una assistenza adeguata e tutelare il diritto sacrosanto alla Salute, anche dei Cittadini Eoliani!

LE RICHIESTE DELL'ASSESSORE ALLA SALUTE TIZIANA DE LUCA

tizi.png

 

TIZI1.png

LA REAZIONE DI BARTOLO CASELLA

di Bartolo Casella

Caro direttore, leggo nel suo Notiziario l'articolo dei due giovani sfortunati, che non hanno rischiato la vita nell' incidente...anzi hanno rischiato di morire per una sola autombulanza presente a Lipari e per l'elicottero che compie sette giri prima di atterrare. Nel 2018 non ho parole... Io spero che a noi cittadini ci assista sempre la mano divina, come si é dimostrata in diverse situazioni già accadute in passato. Spero anche che, se qualche volta dovesse andare male, i responsabili si ritrovino i portoni blindati nelle proprie abitazioni o nei propri uffici perché qualcuno prima o poi verrà a bussare per avere delle spiegazioni...ma siamo comunque sempre fiduciosi nelle istituzioni. Ne approfitto per fare gli auguri di buona guarigione ai due ragazzi.

L'INTERVENTO DEL MEDICO-SINDACALISTA

13654328_1144585865579750_4430831793170011600_n.jpg

di Giorgio Giuffrè*

Intervengo sulla problematica “Luci Elipista”.
Ritengo che nei momenti di emergenza sanitaria, che spesso si verificano nel nostro pronto soccorso dell'ospedale, tutto il personale addetto è impegnato nello svolgimento delle propria mansione tesa alla salvaguardia del Paziente.
Distogliere una unità per l’accensione delle luci all’elipista, alle volte, può diventare difficoltoso se non impossibile .
Io ritengo che la problematica potrebbe facilmente essere risolta col montaggio di un Crepuscolare, accessorio di pochi euro, che consente in automatico l’accensione delle luci nelle ore notturne.
Credo che il Sindaco, investito di questa necessità si stia attrezzando per la risoluzione della problematica.

*Medico Ps. Lipari Responsabile Provinciale FIMMG - ES Messina.

PER LE ALTRE NOTIZIE CLICCARE NEL LINK LEGGI TUTTO

terrazza-sul-mare.jpg

Un isolano con problemi neurologici dopo essere stato visitato dai medici dell'ospedale con l'elisoccorso è stato trasferito al policlinico di Messina.

Un turista svizzero per problemi cardiaci con l'elicottero del 118 è stato ricoverato all'Utic di Patti.

Una donna con sospetto infarto rilevato dai medici dell'ospedale con l'elisoccorso è stata trasferita a Messina e ricoverata al "Papardo".

 Altri due interventi dell'elicottetro del 118. 

Una partoriente è stata trasportata all'ospedale di Milazzo. Un isolano per problemi cardiaci è stato ricoverato all'ospedale di Patti. L'elisoccorso è stato richiesto dai medici dell'ospedale di Lipari.

Due interventi dell'elisoccorso. Un paziente soccorso all'ospedale, colpito da ictus, é stato trasferito al Policlinico di Messina. Il turista tedesco con infarto è stato trasportato e ricoverato all'ospedale di Patti.

 

Guarda i video suIl Notiziario si YoutubeSeguici su  logo facebook-piccolo logo twitter 
Condividi il "Notiziario" pubblica gli articoli sul tuo profilo

Il Notiziario delle isole Eolie online siti utili
www.isoleolie.it  vacanzeeolie.it alberghieolie.com 

danierimunafo_1.jpg