"BELLI NOTIZI AVIMU"

LA NUOVA PUBBLICITA' VIDEO DEL "NOTIZIARIO"

DA NOI CONVIENE E VA LONTANO...

30725568_10214001002852671_6742666533765382144_n.jpg

CALANDRA

30741097_10214008622243151_106931942502432768_n.jpg

PORTO DELLE GENTI

Lipari - Dopo il maltempo si contano i danni.

LE REAZIONI NEL WEB

Giovanni Martello Peccato.

Girolamo Casali: Ma perchè non chiudono quel muro? Per prendere aria!

Maria Rosa Scolaro: Che disastro

Cettina Leone: Povere le nostre care isole. I nostri genitori ci hanno lasciato una gran bella eredità e noi? Siamo stati capaci sola di distruggerla. Mi ricordo che anni fa al Calandra ci stava anche un lido. Io sono molto arrabbiata. Andavamo a mare "Sutta u Palu", cioè Sotto il Palo. Si provi ad andare adesso? Mi ricordo la meravigliosa spiaggia bianca e mia figlia? Non sa manco che sono 

Girolamo Casali: Mi ricordo come fosse ieri...tu, Erina Alessi, io...eravamo quasi sempre i primi a essere Sotto il Palo! bellissima acqua limpida e pulita. Oggi una cloaca e questo mi dispiace moltissimo. L'ultima volta volevo fare vedere a mia figlia Sandra dove facevamo il bagno. Non ha creduto a quello che ha visto! Peccato

Raoul Piemonte: Se si passa ora Sotto il Palo si troverà spazzatura sparsa ovunque perché ormai Lipari è frequentata da gente che non ha rispetto del posto dove sono ospiti

Salvatore Agrip: Ecco la mia Calandra, dove sono nato e cresciuto. Che Dio ci salvi perché nessuno lo farà

Daniele Moscarella: La nostra Calandra dove siamo nati, cresciuti, divertiti da pazzi in quello splendido mare ma soprattutto in quella splendida spiaggia... spiaggia che tutti ci invidiavano. Spiaggia che purtroppo non esiste più. Fa male per noi vedere in che condizioni si è ridotta per l'incuria umana oltre che per le forze della natura. Ho le lacrime agli occhi...

Alba Saltalamacchia: Un paese disastrato, risultato di tanti anni di disintetesse

Daniela Russo: Che tristezza!

Maria Saltalamacchia: Onda anomala?

Maurizio Biviano: No, solo un ticchiu di sciroccu

Cristiana Natoli: Purtroppo per ogni passo avanti Lipari ne fa 10 all'indietro

Ilaria Tripi: Ricordo lo scorso anno quando in previsione di un forte mal tempo era stato istituito il doppio senso di circolazione nella Cesare Battisti (strada di sopra di Canneto) con divieto di parcheggio e conseguente impossibilità a poter transitare e parcheggiare anche nel lungo mare ovviamente. Come arrivare a casa allora e dove lasciare la macchina? Questa era la soluzione in difesa delle mareggiate. Questo inverno il mare è stato buono, dobbiamo ringraziare solo "Lui" se non ci sono stati molti disagi, ma il problema esiste sempre, sembra si faccia finta di niente. La messa in sicurezza del lungo mare di Canneto, la mancanza di parcheggio, così come la strada di Magnamare tutta piena di buche che da tempo "urlava" la necessità di intervento, sono tutte cose per cui, non dico in modo imminente, ma da anni e fino ad ora nulla è stato fatto. Mi chiedo: ma cosa è stato fatto?

Rino Natoli: La stessa Calandra dei festeggiamenti...

Piera Roveta: Cosi' bella l'isola e cosi' trascuta. Peccato! 

NOTIZIARIOEOLIE.IT 14 APRILE 208

(ANSA) LIPARI - Da due giorni le Eolie sono flagellate dallo scirocco. Le mareggiate sono arrivate in strade e piazze. Alicudi e Filicudi sono isolate da 48 ore. Stromboli da questa mattina. Ferme le navi. Ieri sera l'aliscafo della Ustica Lines, partito da Milazzo con 35 passeggeri tra i quali anche turisti, è giunto a Lipari e nel porto di Sottomonastero non è riuscito ad attraccare per il vento. I passeggeri sono dovuti tornare a Milazzo.

ansa-met.jpg

---Lipari - Stamane alle 7 i 35 passeggeri con l'aliscafo della Liberty Lines hanno potuto raggiungere l'Arcipelago. Ieri sera difatti l'aliscafo non ha potuto attraccare Sottomonastero per la bufera di vento e li ha dovuti riportare forza maggiore nella Città del Capo. Sempre da Milazzo alle 7,30 è partito un altro aliscafo per Vulcano, Lipari, Salina e Panarea. 

Saranno omesse le corse per Stromboli, Ginostra, con riserva a Filicudi e Alicudi. Da Lipari prima partenza per Milazzo alle 9,30. 
Ripresi anche i collegamenti con le navi.

NOTIZIARIOEOLIE.IT 14 APRILE 2018

Eolie&Maltempo, gli aliscafi viaggiano ma a Lipari non può attraccare e riporta 35 passeggeri a Milazzo. Le navi si fermano VIDEO

LE REAZIONI NEL WEB

Salvatore Iacono: Ma porto Pignataro non è protetto dal vento di scirocco? In caso affermativo, perché non lo si usa in queste particolari situazioni? Ricordo benissimo quando l'Eolo ormeggiava a porto Pignataro. In questo porto rifugio deve essere disciplinato l'utilizzo. E questo è compito dell'Ufficio Circondariale Marittimo. Tutto ciò mi fa venire in mente che pochi giorni fa, il sindaco di Capri (sic) ha chiesto al governo di riconoscere alla popolazione di Capri lo stato di "popolazione disagiata".

Pino Martinucci: Con molta amarezza devo dire che quelle poche certezze che avevamo una volta, non sono più tali. Porto Pignataro è diventato una sconcia accozzaglia di pontili galleggianti, di natanti sparsi qua è là. Se ricordi bene, una volta, diventava il ricovero notturno del piroscafo di linea e all'occorrenza, come scalo alternativo. Oggi purtroppo, nonostante il Circomare sia ritornato nella sua sede originaria di Pignataro, non si riesce più a trovare il bandolo della matassa. Peccato! 

Giuseppina De Maria: Ieri sera l'aliscafo proveniente da Milazzo dopo aver fatto scalo anche a Vulcano arrivando ha Lipari è ritornato a Milazzo perché a Lipari non ha potuto attraccare a causa  del maltempo e non potendo andare a Pignataro perché occupato da un altro aliscafo è ritornato alla volta di Milazzo con tutti i passeggeri a bordo....tutto questo è vergognoso!

Donatella Coppolino: Ieri sera ho ricordato che si ormeggiava a Pignataro! Mi hanno detto che Pignataro non è più "Porto rifugio" Sarà vero? Relata refero!

Alba Saltalamacchia: Possiamo solo rammaricarci, il mondo si evolve e a Lipari non possono attraccare gli aliscafi, vergognoso!

Maurizio Pagliaro: A proposito del porto rifugio di Pignataro. E' stato da sempre uno scalo alternativo e ora? Forse lo si tiene inutilizzato al fine di invocare il "MEGA PORTO TURISTICO". Lo si vada a spiegare ai 35 passeggeri riportati ieri sera a Milazzo, quanti di questi hanno sofferto per 2 ore il mal di mare? VERGOGNA all'ennesima potenza, il vocabolo " turismo " non c'è nel dizionario dei nostri politici.

DOPO LA MAREGGIATA LA MARINA GARIBALDI DI CANNETO AL LAVORO PER LA BONIFICA DEL LUNGOMARE

Attivata la squadra dei volontari di Protezione Civile dal sindaco Marco Giorgianni e diretta dal dirigente  Mirko Ficarra per fronteggiare i danni della nottata.

30715711_10214000820488112_5611142337183875072_n.jpg

30712890_10214000820368109_8519163838883430400_n.jpg

30704086_10214001000572614_7081653149794041856_n.jpg

 

30716658_10214001843433685_8494907783446003712_n.jpg

30726066_10214001843353683_7777695120287072256_n.jpg

capersud.gif

Guarda i video suIl Notiziario si YoutubeSeguici su  logo facebook-piccolo logo twitter 
Condividi il "Notiziario" pubblica gli articoli sul tuo profilo

Il Notiziario delle isole Eolie online siti utili www.isoleolie.it  vacanzeeolie.it alberghieolie.com

notiziario su youtube