LIPARI - LA FARMACIA CINCOTTA SITA NELLA VIA GARIBALDI INFORMA CHE IL NUOVO NUMERO DI TELEFONO E' 0906019926

lipari2-k95G-U460401083057442MJD-444x271CorriereMezzogiorno-Web-Mezzogiorno.jpg61759576_10217042023076276_6405535601306632192_n.jpg

Lipari-Milazzo-Barcellona - Per le carenze di organico proclamato lo stato d'agitazione dal personale ospedaliero

Per saperne di piu' cliccare nel link che segue 

Proclamazione Stato di Agitazione PP-OO MIlazzo Barcellona.pdf

INTANTO L'ELISOCCORSO VA E VIENE

I medici dell'ospedale hanno richiesto l'elisoccorso per un giovane isolano con problemi neurologici inviato dopo tanto argomentare (non lo voleva accettare nessuno, fin quando c'è stato un intervento autorevole...) ed è stato trasferito al Papardo di Messina. Ieri sera alle ore 21 è intervenuto per una donna straniera inviata a Milazzo per problemi ginecologici.

MESSINA E PROVINCIA IN PIENA EMERGENZA SANGUE. L’AVIS DI LIPARI SEMPRE ATTIVA E PRESENTE

di Giovanni Biviano*
L’AVIS di Lipari informa i Donatori eoliani che Sabato 20 e Sabato 27 Luglio p.v. verranno effettuate due raccolte di sangue (in emergenza) presso l’Unità di Raccolta Fissa dell’Ospedale di Lipari, con inizio alle ore 8,00.
Vista la situazione di estrema emergenza, i Donatori sono invitati a comunicare la propria disponibilità contattando l’Associazione al 338.4986211, per essere inseriti negli elenchi che si stanno predisponendo per l’occasione.
A tutti i Donatori si raccomanda di fare colazione (escludendo latte e suoi derivati) e di bere acqua abbondante ancor prima di presentarsi a donare.
Eventuali Donatori esterni potranno partecipare solo se sono in grado di certificare il loro status di “donatori periodici”. 20 E 27 LUGLIO CHIEDERE IL SANGUE E’ UN DIRITTO – DONARLO E’ UN DOVERE SOCIALE. 

*Segreteria AVIS di Lipari 

GRAVE CARENZA DI SANGUE ANCHE AL "PAPARDO" DI MESSINA

Grave carenza di sangue all’Ospedale Papardo: appello alla cittadinanza
La Direzione dell’Azienda Ospedaliera Papardo con il Direttore della UOC di Medicina Trasfusionale rivolgono un accorato appello a tutta la cittadinanza poiché la grave carenza di sangue, di tutti i gruppi sanguigni, sta mettendo a rischio il supporto trasfusionale per i pazienti cardiochirurgici, ematologici, oncologici, chirurgici e politraumatizzati che necessitano di interventi programmati e in urgenza.  Presso l’ UOC di Medicina Trasfusionale dell’AO Papardo si può donare tutti i giorni da lunedì a sabato dalle ore 8 alle ore 11.30 e il martedì pomeriggio dalle 14.30 alle 17.00, senza prenotazione, esibendo documento di identità e tessera sanitaria. Il lavoratore dipendente che si reca a donare il sangue ha diritto ad una giornata di riposo ed alla corresponsione della normale retribuzione. Possono donare tutte le persone tra 18 e 65 anni, di almeno 50 kg di peso, in buone condizioni di salute e che non abbiano stili di vita a rischio infettivo. E' possibile donare dopo 4 mesi dall'applicazione di piercing, tatuaggi. Non bisogna essere digiuni prima di donare ma è ammessa una leggera colazione senza assunzione di latte e latticini (è possibile quindi bere acqua, thè, caffè anche zuccherato, mangiare una fetta biscottata con della marmellata). Chi non ha mai donato o chi non dona da oltre due anni, almeno tre giorni prima della donazione dovrà effettuare presso il Centro Trasfusionale la "predonazione", ovvero una visita e un prelievo di sangue preliminare di controllo per valutare l’idoneità alla donazione stessa. Anche prima della predonazione è possibile una leggera colazione.

LA REPLICA DEL DIRETTORE LA PAGLIA

PLAPAGLIA1.jpg

"Leggo sulla stampa e sui social di lunedì 8 luglio- scrive Paolo La Paglia, direttore generale dell'ASP Messina - diversi articoli riguardanti le carenze di organico in alcuni presidi ospedalieri ricadenti nella competenza dell'ASP di Messina e credo giusto intervenire per fare chiarezza; premetto che non riesco a capire perché nell'articolo sulle carenze di personale ostetrico all'Ospedale Fogliani di Milazzo il deputato regionale Antonio De Luca chiami in causa l'Assessore Regionale Razza.
Stimando l'On. De Luca e riconoscendogli preparazione, onestà intellettuale e impegno per il territorio devo fargli presente che l'Assessorato Regionale ha poco a che vedere con le carenze di medici e di personale sanitario, essendo la gestione demandata alle Aziende Provinciali.
Facendo presente che mi sono insediato nella carica di Direttore Generale da meno di tre mesi, ed entrando nel merito della problematica delle carenze di organico, non scopro l'acqua calda nell'evidenziare che è un problema nazionale, e che avremo nel breve periodo gravi difficoltà a reperire medici (soprattutto Anestesisti e di Emergenza-urgenza) e altro personale sanitario che sostituisca chi va in quiescenza o si ammala; non ci sono figure professionali disponibili ne a Messina ne in altre parti della Sicilia e della Nazione, e quei pochi disponibili preferiscono "accasarsi" nei grandi ospedali.
Relativamente al personale ostetrico di Milazzo comunico che entro 48 ore una ulteriore unità di personale, appena rientrata dopo una lunga assenza, prenderà servizio proprio a Milazzo; aggiungo che non avendo l'ASP di Messina graduatorie proprie cui attingere per tale figura sanitaria ci siamo rivolti da diversi giorni all'Azienda Ospedaliera Cannizzaro di Catania e siamo ancora in attesa di potere attingere alla sua graduatoria per assumere altro personale.
Tali considerazioni "valgono doppio" per l'Ospedale di Lipari; essendo difficile da raggiungere quasi tutti (tranne qualche isolano) i medici, gli infermieri, gli ostetrici, gli O.S.S. e gli ausiliari socio-sanitari rifiutano i posti disponibili a Lipari. Predisponiamo come ci consente la legge le mobilità di urgenza dagli altri Ospedali per 30 gg, ma è difficile garantire la copertura dell'organico in quanto siamo già in periodo di ferie e anche gli altri ospedali hanno organici limitati.
Il nuovo Management dell'ASP di Messina non è certamente insensibile ne inerte, non sta con le mani in mano; potremo fare certamente di più e ci impegniamo sin da adesso per migliorare, ma è ingeneroso mettere in dubbio la nostra buonafede."

NOTIZIARIOEOLIE.IT 23 GIUGNO 2019

LE INTERVISTE DE "IL NOTIZIARIO". Lipari, ospedale all'ultimo respiro, "è allarme personale a rischio chiusura la sala operatoria e il pronto soccorso...". Parlano Giovanna Bicchieri e Luigi Presti Cisl Fp. Le reazioni nel web

5 LUGLIO 2019

Lipari&Ospedale con l'ossigeno, al pronto soccorso e al 118 è emergenza medici. L'intervento

trinitas.jpg

9b8e5162-e397-4c50-a759-f53e38660555.jpg

Guarda i video suIl Notiziario si YoutubeSeguici su  logo facebook-piccolo logo twitter 
Condividi il "Notiziario" pubblica gli articoli sul tuo profilo 

Eolie siti utili isoleolie.it - vacanzeeolie.it 
alberghieolie.com - eolianinelmondo.com 
eolieintouch.it - casevacanza.isole-eolie.com

via-lattea.jpg