Giro di vite della Guardia Costiera di Lipari, con una brillante operazione in corso nell'arcipelago delle isole Eolie, finalizzata alla repressione degli illeciti penali perpetrati sul Pubblico Demanio Marittimo, che si inserisce nel filone della lotta all'abusivismo, già iniziata ad inizio del mese di Luglio, con il sequestro e la rimozione dei corpi morti in cemento armato collocati, senza alcuna autorizzazione e con gravi ripercussioni ambientali e di sicurezza della navigazione, negli specchi acquei di alcune delle Isole Eolie.

L'attività posta in essere dal personale del Circomare che sta interessando in questa primissima fase, le unità abitative e ricettive insistenti in prossimità del lungomare di Ficogrande dell'isola di Stromboli, ha portato all'accertamento di numerosi sconfinamenti demaniali marittimi, abusive occupazioni, realizzazione di nuove opere nella fascia dei trenta metri dal confine demaniale marittimo in assenza dei necessari titoli autorizzativi, opere realizzate inoltre, in assenza dell'indispensabile autorizzazione paesaggistica.
L'operazione condotta dagli uomini del Circomare Lipari agli ordini del Comandante T.V. (CP) Paolo Margadonna, ha permesso il deferimento, all'Autorità Giudiziaria, di 15 soggetti per le violazioni sopracitate e contestualmente l'avvio degli iter amministrativi finalizzati al recupero dei consistenti indennizzi dovuti per gli abusi perpetrati al competente Assessorato Territorio ed Ambiente della Regione Siciliana, nonché all'adozione di provvedimenti di ripristino dello stato originale dei luoghi. I Militari in sinergia con il personale dell'Ufficio Tecnico e Illeciti del Comune di Lipari, hanno proceduto ad effettuare sui medesimi immobili, accertamenti finalizzati a verificare il possesso delle autorizzazioni urbanistiche, a seguito dei quali, essendosi ravvisate ulteriori violazioni, la Civica Amministrazione ha provveduto ad emanare apposite Ordinanze di demolizione delle opere abusivamente realizzate.

Nell'ambito della sopracitata attività investigativa, sono stati rinvenuti su terreni privati, ingenti quantitativi di rifiuti abbandonati, tra cui alcuni catalogati quali pericolosi speciali (eternit), per i quali, dopo le dovute segnalazioni alla Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto, si è proceduto ad avviare l'iter, di competenza del Sindaco del Comune di Lipari, finalizzato all'emissione di apposite Ordinanze di rimozione e smaltimento.
Tale mirata attività di controllo del territorio, interesserà in maniera integrale l'intera fascia costiera dell'arcipelago, con il chiaro obiettivo di permettere a chiunque la fruizione pubblica delle aree demaniali marittime e la conseguente eliminazione di qualsiasi forma di abusivismo, perpetrata sul pubblico demanio marittimo, con un particolare interesse agli aspetti di carattere ambientale e paesaggistico.

stromboliabusivismodemanio1

Guarda i video suIl Notiziario si YoutubeSeguici su  logo facebook-piccolo logo twitter 
Condividi il "Notiziario" pubblica gli articoli sul tuo profilo

Il Notiziario delle isole Eolie online siti utili www.isoleolie.it  vacanzeeolie.it alberghieolie.com

notiziario su youtube