"BELLI NOTIZI AVIMU"

LA NUOVA PUBBLICITA' VIDEO DEL "NOTIZIARIO"

DA NOI CONVIENE E VA LONTANO...

LBORSELLINO'Segnali positivi da Sicilia, anche Sandro potra' tornare a casa'ansa2
"Qualcosa di buono sta accadendo in Piazza Montecitorio ed e' merito di quella tenda azzurra al centro della piazza ormai da quasi due anni. I primi segnali positivi sono arrivati ieri dalla Sicilia, in una singolare sinergia positiva tra Giunta regionale, Comune di Lipari e ASP di Messina. Il progetto speciale socio-sanitario in favore dei fratelli Biviano di Lipari e' un fatto concreto, che permettera' anche a Sandro di tornare a casa". E' quanto afferma in una nota Paola Binetti, deputata del Gruppo Area Popolare (Ncd-udc). "Il dialogo tra le Istituzioni e' stato difficile e gran parte del merito va a Lucia Borsellino, che nel suo ruolo di assessore alle politiche socio-sanitarie non si e' certamente risparmiata - sottolinea Binetti -. I fratelli Biviano hanno lavorato
indefessamente per ottenere questo risultato e lo meritavano non solo per la loro difficile situazione familiare: quattro fratelli tutti colpiti da grave forma di distrofia muscolare progressiva, ma soprattutto per la pazienza con cui in questi mesi hanno cercato di costruire il dialogo tra le istituzioni anche a livello nazionale". "Una volta archiviata la vicenda stamina per l'evidente
fallacia della proposta Vannoni, Sandro e Marco hanno cercato in tutti i modi di rappresentare la necessita' di dare vita a progetti di ricerca rigorosi - evidenzia ancora Binetti - hanno dialogato con ricercatori e con medici esperti, hanno incontrato ministri e sottosegretari, e a tutti hanno chiesto sempre e solo due cose: piu' ricerca e piu' opportunita' per mantenere viva l'attenzione sociale sui problemi di malati come loro, per esempio istituendo una giornata per la distrofia muscolare progressiva".(ANSA).

---I Biviano, 4 fratelli di Lipari totalmente disabili, bloccati da una forma grave di distrofia, che da quasi due anni, ed esattamente dal 23 luglio del 2013, conducono la loro battaglia con una tenda presso piazza Montecitorio sollecitando interventi, potranno tornare a casa sulla loro isola ed essere assistiti domiciliarmente. La giunta regionale ha approvato un progetto speciale socio sanitario e assistenziale per la famiglia Biviano di Lipari, che consentirà loro di ritornare a casa. Lo rende noto con una nota il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta. Su proposta dell'assessore alla Salute, Lucia Borsellino, la giunta ha deliberato che, in collaborazione con l'assessorato alla Famiglia, con il Comune di Lipari e l'Asp, avvierà un progetto socio sanitario che consentirà loro anche di avere un alloggio più adatto alle loro esigenze, di potere godere di assistenza anche tramite tele medicina h24 e ricevere livelli adeguati di assistenza sociale. Il progetto è frutto di una collaborazione tra il governo della Regione, governo nazionale e la famiglia Biviano. "Siamo felici – aggiunge il presidente – perché questi nostri corregionali potranno finalmente tornare qui e avere quell'attenzione umana che non hanno avuto per anni".

PER NON DIMENTICARE.

slacavaL'armatore Sergio La Cava per 16 mesi a sue spese ha garantito il servizio domiciliare alle sorelle Biviano grazie alla presenza costante di un'infermiera. Onore al merito!

fcenturrinodi Fabiola Centurrino*

Presso la sede dell'Assessorato Regionale della Salute, a Palermo, si è svolta la Conferenza dei Servizi tra l'Assessorato della Salute, l'Assessorato della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro, il Comune di Lipari, l'Azienda Sanitaria Provinciale di Messina e l'IRCCS "Bonino Pulejo" di Messina per individuare gli interventi assistenziali necessari che ciascun Ente si impegna a realizzare per i fratelli Biviano di Lipari, due sorelle e due fratelli affetti da una rara forma di malattia degenerativa nota come distrofia facio-scapolo-omerale che li costringe su una sedia a rotelle da molti anni.
Alla Conferenza, presieduta dalla dott.ssa Lucia Borsellino, Assessore Regionale per la Salute, in rappresentanza del Comune di Lipari, su delega del Sindaco Giorgianni, ha partecipato l'Assessore ai Servizi Sociali e Sanitari.
Oggetto principale della discussione è stato l'affidamento all'IRCCS Centro Neurolesi "Bonino Pulejo" di Messina del coordinamento clinico-assistenziale, scientifico e tecnologico delle azioni progettuali a beneficio della famiglia Biviano. Il Centro Neurolesi ha, difatti, inserito i quattro fratelli all'interno di un più ampio progetto che prevede la presa in carico e la riabilitazione dei soggetti con patologie neurologiche gravi, progressive e macchina – dipendenti.
Il Comune, così come gli altri Enti coinvolti e presenti al tavolo, è stato chiamato ad illustrare gli interventi già avviati e quelli programmati, in favore dei fratelli Biviano. Diverse sono le azioni progettuali presentate dal Comune a riguardo. Competenza dell'Ente comunale, essendo il proprio ambito relativo alle prestazioni di natura sociale, è quella di garantire interventi di natura socio-assistenziale, assicurando la presenza di un operatore OSA a supporto della famiglia per un aiuto personale e domestico e favorendo l'integrazione socio-ambientale dei fratelli. Gli interventi di natura sanitaria di cui necessitano i fratelli Biviano saranno effettuati e monitorati dall'IRCCS e dall'ASP di Messina, in stretta collaborazione.

*Assessore ai servizi sociali e sanitari

busdisabili

NB. Nei prossimi giorni finalmente arriverà il tanto atteso pulmino per la famiglia Biviano acquistato dalla giunta Giorgianni. Per sollecitare l'invio lo stesso assessore Borsellino ha telefonato alla concessionaria della Renault (bl).

mammapovvidenzafiglie

mbivianosandro2

2 aprile 2015

 

Lipari - Pasqua con sorpresa a Pianoconte in casa Biviano. Dopo quasi due anni è tornato Marco, in attesa di Sandro che caparbiamente continua la sua "crociata" in tenda al numero civico 117a, davanti a Montecitorio, la piazza del potere. 

Marco - come abbiamo avuto modo di riferire - durante la sua permanenza nella capitale ha avuto gravissimi problemi di salute, tanto da finire in rianimazione. Ma grazie alla sua tempra e soprattutto all'amore della sua compagna Hania Ania li ha superati e ha potuto riabbracciare Mamma Provvidenza (che ancora non crede ai suoi occhi) e le sorelle Palmina ed Elena. 

Dopo due anni di "battaglie" arrivano i primi risultati. Il ministero della salute e in partcolare il dirigente Giovanni Leonardi ha attuato un progetto di "Telemedicina" che no-stop permette di seguire e curare i Biviano, attuato in collaborazione con il Centro Neurolesi "Bonino-Pulejo" di Messina del professore Placido Bramanti.

Nella casa di Pianoconte sono arrivati un compuer per esami respiratori, un monitor per collegamento con gli specialisti del centro (due volte al giorno la saturazione) e contatto continuo nelle 24 ore con gli specialisti.

Elena - invece - può contare su due ventilatori per la respirazione, un macchinario per alleviare la tosse e un generatore di corrente, il tutto fornito gratuitamente dal centro di Messina. 

Altra sorpresa a Roma: in tenda per incontrare Sandro Biviano, si è recata l'assessore regionale della salute Lucia Borsellino che ha assunto impegni ben precisi anche per sollecitare il potenziamento del centro riabilitazione di Canneto e per l'arrivo del bus. Per sollecitarli ha telefonato personalmente agli "addetti ai lavori".  

mbivianofamiglia

sbivianocomputer

Le interviste a Marco Biviano, alla compagna Hania Ania, a Mamma Provvidenza e alle sorelle Palmina ed Elena. Da Roma collegamento in diretta con Sandro. E auguri di Buona Pasqua per tutti.

fratellibiviano02042015.jpg

 

http://www.bartolinoleone-eolie.it/fratellibiviano02042015.wmv

sandro-biviano-lipari.jpg

Come è noto, all'inizio dell'Anno Scolastico in corso, a causa di ulteriori tagli alle spese dei Comuni imposti dalla normativa vigente, l'Amministrazione aveva approvato – con delibera di G.M. n.83 del 26/08/2014 – l'adozione di determinati criteri relativi alla disciplina del servizio di trasporto scolastico prevedendo la compartecipazione alle spese al 50% per gli studenti non in obbligo scolastico il cui reddito familiare fosse superiore a 5.000,00 Euro o attribuendo l'intero costo dell'abbonamento per il trasporto scolastico a carico dei richiedenti il cui reddito ISEE superasse i 10.632,00 Euro. Restava gratuito il servizio di trasporto per gli studenti oltre l'obbligo scolastico il cui reddito ISEE risultasse compreso tra 0,00 e 5.000,00 Euro.
A due mesi dalla fine dell'Anno Scolastico, l'Amministrazione, dato atto che il trasporto scolastico è un servizio essenziale e accertate le disponibilità economiche dell'Ente per l'anno 2015, al fine di garantire ed agevolare il diritto allo studio per tutti gli studenti di ordine e grado, con particolare riferimento agli studenti pendolari, ha approvato – con delibera n.16 del 02/04/2015 – l'estensione del suddetto beneficio a tutti i richiedenti, senza alcun limite determinato da specifici requisiti, a decorrere dal mese di Aprile c.a..
L'Amministrazione Comunale - L'Assessore alla P.I. e ai Rapporti con la Stampa,

---Con il presente articolo, colgo l'occasione per rinnovare i ringraziamenti al Sindaco Giorgianni, all'Amministrazione ed a tutto il Partito Democratico per l'attestazione di fiducia dimostratami. Apprezzo il loro coraggio di apertura al nuovo, la loro voglia di innovazione e sono sicura che, lavorando insieme nella giusta direzione, si potrà fare più che bene. Estendo il mio "grazie" a tutti coloro (singoli, enti ed Associazioni) che in questi giorni, in modi diversi, hanno espresso affetto, sostegno, disponibilità nei miei confronti. Ringrazio, in particolar modo, tutti i giovani che mi hanno incoraggiato, che hanno scelto di credere in me perché mi conoscono o, semplicemente, perché si riconoscono e sperano in una maggiore attenzione alle delicate problematiche del mondo giovanile. Mi dedicherò con impegno e costanza per continuare il pregevole lavoro svolto dall'assessore Tiziana De Luca, dalla quale ricevo il testimone e alla quale rivolgo un sincero ringraziamento per la passione, il forte senso civico e di responsabilità dimostrati nella gestione del suo ruolo. Farò sì, inoltre, che continui e migliori la proficua collaborazione da lei iniziata tra il Comune e le diverse realtà presenti sul territorio. Nei prossimi giorni, dopo aver studiato i progetti in corso e chiarito le questioni in sospeso, stilerò un programma con obiettivi chiari e facilmente raggiungibili. C'è tanto da fare e poco tempo a disposizione. Quindi, non resta che capire dove c'è più bisogno e agire nel miglior modo possibile per il bene di tutti. "La soddisfazione più grande è il dovere compiuto", diceva Madre Teresa. Ancora, grazie a tutti e buon lavoro all'Amministrazione.

*Assessore Comune di Lipari

---Lipari - Si è conclusa poco fa la riunione del Pd: Fabiola Centurrino è il nuovo assessore. Finalmente l'accordo. Nativa di Canneto, è figlia di Giacomo e sorella di Paola Centurrino. Il nuovo assessore è stato scelto all'unanimità. Ha studiato scienze geologiche, esperta in problematiche giovanili ed in immigrazioni. Il segretario Saverio Merlino sta comunicando la decisione al sindaco Marco Giorgianni.

IL COMUNICATO DEL SEGRETARIO SAVERIO MERLINO.

di Saverio Merlino*

Il Direttivo del Partito Democratico di Lipari-Eolie decide di proporre, all'unanimità, al Sindaco di Lipari il nome di Fabiola Centurrino come assessore in sostituzione di Tiziana De Luca dimissionaria per ragioni familiari.
Fabiola Centurrino, nata a Lipari il 23 marzo 1988, parla l'inglese correntemente ed ha studiato Analisi di Gestione dei Rischi Naturali e Antropici presso l'Università agli Studi di Messina nella facoltà di Geologia; è divenuta operatrice multiculturale operando allo sportello dell'Associazione Paideia di Lipari che fornisce consulenze alle famiglie per l'educazione dei figli e allo sportello immigrati dell'Associazione Caritas Migrantes.
Certo non mancavano fra le iscritte al Partito donne munite di competenza, professionalità e capacità anche sperimentate positivamente in passato, ma l'obiettivo è stato di andare, fin da subito, oltre il perimetro tradizionale delle adesioni.
La scelta di Fabiola Centurrino è frutto, infatti, di una ricerca laboriosa da parte del Partito Democratico impegnato non solo a fornire una valida sostituta a Tiziana De Luca, che in questi anni ha bene operato nelle sue deleghe che vanno dalla scuola, alla cultura all'ecologia, ma anche a cercare possibilità di crescita nei diversi ambienti del nostro arcipelago in modo di permettergli di raggiungere quel peso elettorale e amministrativo che il Partito ha in Sicilia e in Italia.
In particolare il Direttivo del Partito Democratico si augura che soprattutto i giovani sappiano riconoscersi in Fabiola e che la sua esperienza nel campo dell'educazione e dell'immigrazione apra al PD di Lipari nuovi percorsi aggregativi e offra al Comune di Lipari competenze innovative in questi comparti sociali così delicati e strategici.
Spiace, però, che chi nulla conosce del Partito Democratico, del suo lungo cammino e della sua grande esperienza di confronto, anche duro, ma capace di trovare al dunque unità e coerenza, si sia lasciato andare, durante quest'ultimo periodo, a dichiarazioni e commenti quasi sempre fuori luogo.
Ma si deve imparare a comprendere, noi per primi, che, alla fine, chi ha responsabilità amministrative, consigliere o assessore che sia, non è un iscritto privilegiato ma un iscritto con maggiori obblighi nei confronti del Partito e non può sottrarsi alle decisioni del Direttivo.
Il Direttivo del PD desidera ringraziare Tiziana De Luca per quanto di encomiabile è riuscita a fare durante il suo incarico di Assessore al servizio dell'intera comunità, per l'entusiasmo, la caparbietà e l'abnegazione che l'hanno contraddistinta nello svolgimento del suo ruolo istituzionale che ha svolto con umiltà, coerenza e correttezza.
Il Direttivo del PD vuole ringraziare anche il Sindaco di Lipari per la pazienza con cui ha seguito il nostro percorso non facendo mancare comprensione e partecipazione.

*Segretario del Pd

claudio4

---Alle 17 nel Pd riunione per il nuovo assessore. Al summit che dovrebbe essere deciviso parteciperà il direttivo guidato dal segretario Saverio Merlino. La proposta del nuovo nominativo sarà fatta dal capo gruppo consiliare Giacomo Biviano. In questi caldi giorni al conclave ristretto hanno partecipato Merlino-Biviano e Nino Paino.

---Nel Pd intesa vicina per il nuovo assessore? Sembrerebbe di di si. Alle 11 c'è stato un incontro fra il segretario Saverio Merlino e i leader "piddini" e comunali Gaetano Orto (vice sindaco) e Giacomo Biviano (capo gruppo consiliare). Pare superata la candidatura dell'insegnnate Cettina Forestieri che come è ormai noto ha scatenato non poche polemiche. Giacomo Biviano avrebbe chiesto 24 ore per riflettere.

---Nel Pd è caos. Altra fumata nera. Nel direttivo è mancato il numero legale. I presenti sette su quindici. Tra le "defezioni eccellenti" quelle del vice sindaco Gaetano Orto e del capo gruppo consiliare Giacomo Biviano. il segretario Saverio Merlino ha minacciato le dimissioni. Tra i presenti Riccardo Gullo che visto l'andazzo ha tentato di contattare il capo gruppo Biviano per cercare di ricucire lo "strappo". A questo punto non sarebbe male un intervento "drastico" del sindaco Marco Giorgianni che da un mese è in f"ormazione rimaneggiata", anche se l'assessore Tiziana De Luca ha annunciato le dimissioni, ma non le ha ancora protocollate. 

IL COMMENTO.

giuseppeziinodi Giuseppe Ziino

Il PD: tra musica, finzione e realtà!!!
Ormai da oltre un mese su tutti i notiziari online si leggono indiscrezioni, voci, bisbigli sulla nomina del nuovo assessore in quota PD. Seguo con interesse la vicenda, conquistato dall'impegno e dalla totale dedizione con cui l'assessore in carica ha svolto il proprio ruolo politico-amministrativo, nonostante si accingesse ad essere neo mamma.
Da giovane sognatore, amante della politica seria e costruttiva, aspetto con grande trepidazione comunicati ufficiali sulla questione.
Dimissioni? Nuovo assessore? Quota rosa?
Non capisco nulla....E mi chiedo: "Son le solite balle giornalistiche??? Saranno forse questi giorni carnevaleschi???"
Intanto giungono le dichiarazioni del segretario del PD: " Le dimissioni, per ovvi motivi, di Tiziana De Luca intanto non sono ufficiali ma è chiaro che arriveranno a giorni. Noi comunque abbiamo già iniziato il confronto per indicare il futuro assessore, ovviamente sempre in quota rosa, al sindaco Marco Giorgianni"
Il paese si accende... Si illumina... Inizia lo show... Inizia il Toto Assessore!!!!!
Tra un'allegoria, un maracaibo e una bottiglia di rum passano i giorni.... Nessuno parla, nessuno decide, tutto tace!!!
Alcuni esponenti del partito, reduci dai postumi del Martedì grasso, tra i tavoli della "Precchia", continuano a cantare: "il nostro è un partito serio (ceeerto) disponibile al confronto (d'accooordo) nella misura in cui alternativo aliena ogni compromesso"
Intanto mentre il popolo si gratta nel PD c'è chi fa la patta.....!!!!
Chiudo gli occhi, voglio credere che tutto sia solo frutto della mia immaginazione, oltre il confine apparente!!!
IBI EST INFERNUS PD!!!!
Voci si rincorrono nell'aria simili ad un lamento, pensieri aggrovigliati... Un'anima ritornante pensa a quel partito che rappresenta il 10% della popolazione, a quei due consiglieri che rappresentano da soli quasi la totalità di quel partito, a quei elettori che hanno votato quello stesso partito solo per quei due consiglieri, alle competenze del futuro assessore, a quel "carrettu chi ava essere tiratu massimu in due".
Scorrono immagini frammentate di una inesistente edilizia scolastica, priva di una programmazione socio-culturale alle porte della stagione estiva, di una programmazione ambientale illogica e inconcludente, spezzoni delle frazioni abbandonate e degradate!!!
Una canzone di Gaber assilla i miei pensieri: "Mi scusi segretario ma questo partito che Voi rappresentate, mi sembra un po' sfasciato. E' anche troppo chiaro agli occhi della gente che tutto è calcolato e non funziona niente... Sarà che gli eoliani per lunga tradizione son troppo appassionati di ogni discussione....perfino nel direttivo c'è un'aria incandescente si scannano su tutto e poi... NON CAMBIA NIENTE.....!!!Mi scusi segretario ormai ne ho dette tante c è un'altra osservazione che credo sia importante....rispetti i voti degli Eoliani...faccia scegliere a chi ha rappresentato... il partito con i fatti...perché saranno loro a rispondere del teatrino".
Può darsi che io mi sbagli, che sia una bella idea richiamare l'Arch., ma temo che diventi una brutta poesia.
Nun ve reggae più!!!!!
Riapro gli occhi.... Sono dentro la realtà!!!

P.S Si ringrazia per i testi (Rino Gaetano, Giorgio Gaber, Marco Manni)

---Nuova riunione nel Pd guidato da Saverio Merlino. Si terrà alle 10,30. Si va verso un accordo unitario o la designazione del nuovo assessore sarà fatta direttamente dal segretario Merlino?

---Nel Pd altra fumata nera per la scelta del nuovo assessore. Per protesta si è dimesso il consigliere comunale Claudio Sgroi. Ormai è un quasi  "tutti contro", per la spaccatura in piu' anime che vi è nel partito, per i veti posti sui "papabili", per la sete di potere, con il segretario Saverio Merlino che non sa piu' a che Santo votarsi, con la minaccia di qualche gruppo di trasferirsi nel Pd di Stromboli di Claudio Utano, e - cosa piu' grave - tra i "piddini" cominciano a circolare "lettere anonime" su fatti e misfatti che riguarderebbero taluni componenti. La riunione slitta ancora per l'indisponibilità di alcuni esponenti di essere presenti questa sera. Sicuramente sarà convocata per la prossima settimana.

LA REPLICA.

di Claudio Sgroi*

La mia decisione non è quella di lasciare il Pd ma di non condividere la linea e le modalità di conduzione della cirocscrizione di Lipari. Pertanto rimarrò nel partito, ma non aderirò piu' al direttivo di Lipari.

*Consigliere comunale Pd

---La riunione in casa Pd per designare il nuovo assessore si terrà questa sera alle ire 18. Ci sarà la resa dei conti.

---Questa sera nuova riunione in casa del Pd per la scelta del nuovo assessore che dovrebbe sostituire l'uscente Tiziana De Luca, anche se ancora non ha protocollato le dimissioni. I "piddini" sono divisi sulla scelta del sostituto: c'è chi spinge per l'insegnante Cettina Forestieri e chi per la professoressa Maria Carnevale, anche se nelle ultime ore ha ripreso quota la candidatura dell'architetto Gabriella Berzioli che ha già ricoperto l'incarico nella giunta Giorgianni. Ma - come si può dedurre - nel partito guidato da Saverio Merlino ancora non c'è una intesa di massima e non è un caso che potrebbe rimanere in carica l'attuale assessore De Luca.   

----Nel Pd continua a non esserci intesa per la designazione del nuovo assessore.

IL COMMENTO.

di Giovanni Tauro

A.A.A. Missionaria Liparota cercasi, possibilmente non impiegata statale,gradita tessera PD compenso di soli 1610 euro mensili. Questo e' l'identikit che l'assessora de Luca traccia, su chi subentrera' nelle sue funzioni, in un'intervista, a tratti esilarante, rilasciata il 30/1 al giornalista Leone. Esaminando il video, visibile da tutti in internet, l'assessora dimissionaria entro una settimana, già passata, dice di aver ben operato nei 2 anni in cui si e' occupata di pubblica istruzione, cultura,edilizia scolastica e spazzatura! Chi lo dice? Ovviamente il sindaco nella sua relazione! (perla n.1)prosegue poi soddisfatta, il mio e' un ruolo di Missione non e' un Impiego Statale! ???no comment (perla n.2),ringrazio tutti quelli che hanno collaborato con me e anche quelli che non hanno collaborato! ????(perla n.3) I frutti di questi 2 anni di intenso lavoro li godro' da cittadina! ???(1/2 perla) domanda: cosa di fattivo e' stato realizzato? Mah a breve partira' la raccolta differenziata, saranno cambiati gli infissi alla Domenico Savio,i cassonetti. ..ecc.ecc. Che dire? Signori del PD date presto la terna delle candidate al Sindaco! Marco scegli bene! Bartolo Pavone invia la lettera sulla buona scuola prossima alla nuova assessora! Signora de Luca auguri per l'imminente maternità.

---Malattia politica in casa Pd? Ben 3 assenti, nella scorsa riunione, per motivi di salute nel terzo incontro per la scelta del nuovo assessore. E' slittatta a setasera mercoledi il nuovo tentativo da parte del segretaro Savero Merlino per l'indicazione del nuovo amministratore che nella giunta Giorgianni dovrà subentrare all'ancora non dimissionaria Tiziana De Luca. Tra un virus e l'altro (senza visita fiscale...) tra i "piddini" continua a non esserci intesa. C'é d'augurarsi che non arrivi un epidemia. L'assessore De Luca, sempre in attesa, va avanti...

---Stasera nuova riunione del Pd convocata dal segretario Saverio Merlino per designare il nuovo assessore: in pole position la professoressa Maria Carnevale e l'insegnante Cettina Forestieri (al centro). Fuori dai giochi l'architetto Gabriella Berzioli dopo che è stata proposta dal movimento Art1.

---Mercoledi' alle 10 consiglio comunale convocato dal presidente Adolfo Sabatini. All'ordine del giorno un solo argomento: aumento Tasi.

Tasi è l'acronimo di tassa sui servizi Indivisibili, la nuova imposta comunale istituita dalla legge di stabilità 2014. Essa riguarda i servizi comunali rivolti alla collettività, come ad esempio la manutenzione stradale o l'illuminazione comunale. La grande novità della Tasi è che il soggetto passivo non è solo il proprietario a qualsiasi titolo dei fabbricati, ivi compresa l'abitazione principale, le aree scoperte e le aree edificabili, a qualsiasi uso adibiti, ma anche l'affittuario

di Marco Zaia

Ultimamente una maledizione sembra aver colpito alcuni benefattori Amici delle Eolie.

Dopo l'Avv. Luigi Pelaggi, commissario per l'emergenza idrica delle Isole Eolie nonostante il palese conflitto di interesse in quanto membro del CdA dell'Acea, un'altro Amico degli amici delle Eolie è stato investito dalla scure della Giustizia.

La Camera ha autorizzato, infatti, l'arresto nei confronti dell'Amico Francantonio Genovese per imputazioni a dir poco gravi, che si è già costituito ieri sera nel carcere di Gazzi.
Questi due Amici delle Eolie hanno sicuramente trovato sempre buona accoglienza e terreno fertile nelle nostre isole aldilà dei loro effettivi meriti.
Soprattutto Genovese ha diretto e coordinato la politica eoliana saccheggiando e utilizzando un immeritato bacino di voti eoliani a proprio uso e tornaconto, senza restituire mai il dovuto apporto alla causa eoliana nei palazzi del potere.
Adesso capisco il senso della frase ""dagli amici mi guardi Dio che dai nemici mi guardo io"
Ciao Amici, grazie di tutto, ma nessuno ve lo aveva chiesto. A buon rendere.

https://www.facebook.com/VeroEolie/info

Eolie&Unioni Civili.

Il 21 novembre del 2012 il Consiglio Comunale del Comune di Lipari bocciò l'istituzione del registro delle unioni civili nel nostro Comune portato all'odg dalla Sinistra Eoliana.

Ricordo anche che la corrente renziana del Pd messinese criticò l'atteggiamento dei colleghi di partito in quella circostanza.
L'allora Segretario del Pd dichiarò che si sarebbe tenuto a breve un convegno al fine di sensibilizzare l'opinione pubblica sull'argomento.

Nonostante le prese di posizioni iniziali dei vari rappresentanti delle forze politiche ad oggi nulla si è ancora mosso.
Capisco che ci siano tematiche più urgenti ed economicamente più stimolanti, ma una riapertura sul punto significherebbe un passo in avanti nel riconoscimento di diritti civili, che nulla tolgono alla comunità eoliana ma, anzi, sicuramente valorizzano - in termini di raggiungimento di maturità sociale - la stessa comunità.

https://www.facebook.com/VeroEolie/info

---"Se l'Amministrazione domanda, Vero Eolie risponde".

AEOLIAN RESOURCES. Una ricerca per tracciare una mappa di "artisti e professionisti" sul territorio Eoliano, al fine di generare un database di risorse per lo sviluppo socio-economico.
Questo strumento serve a ridurre il fenomeno della "fuga di cervelli" dal nostro territorio e ad incentivarne il ritorno, oltre che a fornire all'Amministrazione la possibilità di ricercare supporto in loco, quando non è "strettamente" necessario avvalersi di una consulenza esterna.

VERO EOLIE: sempre pronti a passare dalle locandine ai Fatti.

https://www.facebook.com/VeroEolie/info

---"Se l'Amministrazione domanda, Vero Eolie risponde".

Aeolian Awards. Lo scopo della manifestazione è quello di incentivare le attività commerciali a dare sempre il meglio nel settore turistico, al fine di migliorare i loro servizi rivolti ad una clientela in continua evoluzione e sempre più preparata.

VERO EOLIE per stare di passo con i tempi.

https://www.facebook.com/VeroEolie/info

----La destagionalizzazione, tanto decantata, non ha mai trovato terreno fertile nel nostro territorio e la mancata attuazione di una programmazione in tal senso, almeno da dieci anni a questa parte, comincerà a breve a mostrare i suoi effetti, nonostante le prime avvisaglie a cui abbiamo assistito in questi ultimi due-tre anni.
Finchè l'andamento dei flussi turistici lo ha permesso, i lavoratori stagionali eoliani hanno potuto usufruire dell'indennità di disoccu pazione, mitigando così la mancanza di impiego nel periodo invernale ed impinguando la liquidità nelle isole.
Le attività turistiche stagionali hanno poi visto restringersi il periodo lavorativo sempre più ed, in un'ottica di ottimizzazione delle risorse economiche ed umane sono costrette - e lo saranno sempre di più - a diminuire le assunzioni e ad assumere per periodi sempre più brevi.
Probabilmente per questo motivo, già nel 2013, il numero dei lavoratori che ha avuto accesso ai sussidi di disoccupazione -riformati dalla Legge "Fornero" n. 92/2012 - è diminuito.
L'assegno sociale per l'impiego (meglio noto come ASpI ed in vigore dal 1 Gennaio 2013) nella variante ordinaria, richiede infatti almeno un anno di contribuzione nel biennio precedente l'inizio del periodo di disoccupazione involontaria oltre a due anni di assicurazione.
Resta comunque aperta la porta per il trattamento breve della mini ASpI, per cui si richiedono almeno 13 settimane di contribuzione per attività lavorativa negli ultimi dodici mesi precedenti la disoccupazione involontaria. In questo caso l'indennità compete per un numero di settimane pari alla metà delle settimane di contribuzione nell'ultimo anno.
Premesso che la matematica non sia un'opinione, consiglio vivamente a chi abbia qualche dubbio in materia di confrontarsi con il proprio commercialista e/o consulente del lavoro, o di recarsi presso il CAF più vicino, al fine di non trovarsi scoperti più avantI al momento di accordarsi per una occupazione.
Questo è uno dei motivi per cui la destagionalizzazione non può più restare un mero esercizio linguistico di propaganda elettorale.
In ogni caso la Legge Fornero ha previsto in via sperimentale per il 2014 e il 2015, che i disoccupati involontari che accedano ai sussidi possano richiedere la liquidazione anticipata degli importi dovuti, pari al numero di mensilità non ancora percepite, al fine di intraprendere un'attività lavorativa autonoma o per associarsi in cooperativa. Anche questa è una possibilità che non andrebbe trascurata.

https://www.facebook.com/VeroEolie/info

---Il prossimo anno Lipari potrà fregiarsi di ospitare l'edizione 2015 di "Mirabilia – European Network of Unesco Sites", importante Borsa internazionale del turismo dei siti Unesco. Un grosso in bocca al lupo a tutti noi, sperando di farci trovare pronti per l'occasione.

Ma perchè non pensare di provare ad andare oltre un semplice, anche se importante, evento occasionale e provare ad immaginare e creare un evento annuale di promozione delle Isole Eolie.

Sto parlando di istituire un vero e proprio workshop internazionale alle Isole Eolie in materia di commercializzazione e promozione dell'offerta turistica e trade internazionale.
L'inutilità della esclusiva partecipazione alla borse turistiche internazionali, in cui le nostre meravigliose terre vengono rappresentate con sbiadite cartoline, deve costringere gli addetti ai lavori all'idealizzazione di uno strumento di commercializzazione del nostro territorio in casa nostra: una manifestazione nella quale convergano buyer internazionali altamente qualificati e accuratamente selezionati, interessati ai prodotti turistici della nostra terra.
Una grande opportunità per presentarsi, contrattare e siglare accordi per tutti gli operatori turistici dell'Isole Eolie.
Una sorta di "BUY EOLIE" direttamente sul territorio con la collaborazione sinergica di tutti i comuni eoliani, degli operatori turistici e dei vettori marittimi.
La rinascita delle Eolie potrebbe ripartire anche da queste idee, atteso che non credo manchino le professionalità adatte a realizzarle.

https://www.facebook.com/VeroEolie/info

---E' strano come la manifestazione di protesta dei lavoratori ex Pumex degli scorsi giorni, piuttosto che scatenare l'apertura di un tavolo di risoluzione della problematica alla voce "stabilizzazione", abbia in realtà acceso la miccia ad un dibattito tipicamente politico di tipo democristiano, che muove tante parole senza metterne in pratica una ai fini della realizzazione del problema, ma che anzi con la risoluzione dello stesso non hanno niente a che fare.
Sto parlando della "corsa all'oro" partita con 14 anni di ritardo riguardo alla costituzione dell'ente di gestione del sito Unesco.
Stanno partecipando proprio tutti: partiti politici, enti pubblici, società partecipate, e movimenti civici che, in senso contrario, propongono improbabili referendum.
Ma stiamo parlando di un iter che sarebbe dovuto partire almeno tre lustri fa e che oggi non può cercare di cavarsela con lettere di buoni intenti.
Chi si propone deve dapprima partecipare insieme alle autorità preposte all'adempimento di una prescrizione rimasta in attesa ormai da tempo e cioè il re-impiego e/o il training professionale degli ex lavoratori Pumex.
Bisogna, pertanto, riprendere il discorso - ai fini della costituzione dell'ente di gestione - da dove si è interrotto, ossia dal 28 gennaio 2008, data in cui negli uffici dell'Assessorato del Lavoro della Regione Sicilia fu firmato un accordo tra gli enti preposti (Comune di Lipari, Assessorato al Lavoro e Assessorato Beni Culturali della Regione Sicilia) che avrebbe dovuto mettere una piccola toppa momentanea alla problematica, occupando i lavoratori ex Pumex ad attività socialmente utili presso il Comune di Lipari ed il Museo Archeologico di Lipari con contributo retributivo a carico della Regione Sicilia.
In quell'occasione il Capo Gabinetto dell'Assessorato regionale dei Beni Culturali manifestò addirittura la disponibilità "a provvedere successivamente alla stabilizzazione occupazionale di detti lavoratori presso la Società Beni Culturali S.p.a."
L'ente gestore del sito Unesco Isole Eolie deve partire per questi motivi - e non può essere altrimenti - assolutamente dalla stabilizzazione dei lavoratori della dismessa Pumex, precarizzati da un sistema che si è dimostrato inerme in un momento in cui avrebbero avuto diritto ad una maggiore tutela, ma che al contrario, di fronte alla possibilità di creare nuove poltrone da spartirsi, lo stesso sistema, non lesina fatica e proclami.

https://www.facebook.com/VeroEolie/info

---La grande bufala sull'Unesco e i diritti negati.
Prima ancora del precariato previsto per legge dal D.L. 34/2014, più semplicemente chiamato Jobs Act, sulla pelle degli ex lavoratori della Pumex è stato sperimentato il precariato di Stato.
Questa tremenda piaga sociale che ha colpito i nostri incolpevoli concittadini, non è altro che la sintesi della incapacità della politica, per colpa grave, negligenza e soprattutto impreparazione di riuscire a proporre ed eseguire senza perdita di tempo progetti a lungo termine, nonchè l'esempio lampante di come trasformare opportunità per tutta la comunità in disagio per pochi.
L'inserimento delle Isole Eolie nella World Heritage List Unesco nel 2000 avrebbe dovuto rappresentare un valore aggiunto alla promozione dei nostri territori in termini di certificazione del prodotto, ma in realtà, ad oggi, non è altro che un fregio sulla carta intestata dei comuni eoliani.
Il più grande malinteso di questa vicenda riguarda la chiusura delle cave di pomice, prevista quale necessaria condizione per il mantenimento delle Eolie nella lista Unesco, su cui il patron della Pumex ha giocato senza remora con i progetti di riconversione e riqualificazione dei luoghi, con il favore ed il benestare delle chiacchere politiche che dal 2000 al 2007 hanno riempito le riunioni appositamente fissate.
Comunque, già nel 2006 il Governo Prodi avviava una trattativa con le amministrazioni locali, la municipalità di Lipari e gli assessorati competenti della Regione Siciliana, al fine di ottemperare alle richieste in tal senso dell'Unesco e allo stesso tempo tutelare il futuro lavorativo di circa 40 lavoratori delle cave di pomice.
Successivamente, dal rapporto della Missione Unesco del marzo 2007 presieduta dal Prof. Hamilton, le preoccupazioni per la riconversione delle cave di pomice e per la riqualificazione delle professionalità dei lavoratori, occupavano pari livello.
Poi il 23 Gennaio 2009, con nota protocollo DPN - 2009 - 0001309, il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare trasmetteva a tutti gli enti interessati la relazione sull'attuazione delle condizioni poste dall'Unesco.
Questa nota ministeriale evidenziava come le autorità avessero ottemperato solo ad uno - cioè la chiusura della cava di pomice - dei nove punti espressi nella decisione Unesco "31-COM-7B-24", dove alla lettera f) si parla di un programma di riassunzione e/o riqualificazione dei lavoratori interessati in questi termini previsto "Istituire un progetto scientifico di rinnovamento e valorizzazione della vegetazione locale, ed un solido e innovativo piano di conversione dell'infrastruttura mineraria per rispondere a bisogni culturali e di eco-turismo, in congiunzione con un programma di re-impiego e/o training professionale dei minatori".
La fretta che ha caratterizzato la chiusura delle cave di pomice non è stata del pari esercitata nei confronti di un'altra importante prescrizione quale è quella appena citata.
Questa è la realtà, la unica e sola disponibile: i governanti del tempo e quelli ad essi succeduti, non hanno fatto altro che passarsi questa patata bollente senza porre le basi alla soluzione del problema, macchiandosi di evidenti e gravi omissioni nei confronti della comunità eoliana, per non aver preteso ed obbligato chi di dovere a mettere in atto una dovuta riconversione del sito di Monte Pilato, ma soprattutto non aver pensato sin da subito ad un progetto di stabilizzazione dei lavoratori ex Pumex. Così,ingiustamente, l'effetto Unesco, da possibile valore aggiunto per il territorio si è trasformato in un capo espiatorio.
Solidarietà pertanto agli ex lavoratori della Pumex, che hanno perso il loro solido e saldo posto di lavoro non per inefficienza propria e dell'azienda, ma per incapacità e negligenza a prendere decisioni, di chi è stato scelto per rappresentarci.
Naturalmente sulle modalità con cui gli ex lavoratori delle cave di pomice sono stati precarizzati e continueranno ad esserlo, ci sarà ancora molto da scrivere.

https://www.facebook.com/VeroEolie/info

----La zattera della Medusa.

In queste settimane sui Notiziari di informazione locale è stato sollevato il fenomeno "neknomination", che prendendo piede sui social network piu famosi, ha acceso il campanello d'allarme degli addetti ai lavori circa il disagio giovanile.
C'è però un fenomeno che dilaga, allo stesso modo, sui mass media e sui social networks, ma che passa quotidianamente inosservato poichè i protagonisti non sono altro che le alte sfere della società, ossia la classe dirigente del paese.
Questo fenomeno prende il nome da un modo di dire del dialetto catanese e cioè "moviti femmu".
Il "motivi femmu" colpisce soprattutto personaggi della politica e della imprenditoria più esposti al dover prendere le decisioni o comunque a provarci. Oggi il portatore sano del "moviti femmu" - tanto per intenderci - è l'attuale premier Matteo Renzi, ma n aturalmente meno si è esposti alla pressione mass-mediatica più il "moviti femmu" si rivela consistente.
Basta guardare al nostro Comune per capire di cosa stiamo parlando: quando avevo 5 anni si parlava delle terme di San Calogero per rilanciare un turismo che andava differenziato. Poi di anni ne ho compiuti 10 e ci assicuravano che avrebbero riaperto le terme. A 15 anni ho capito che forse qualcuno stavo speculando sulle terme di San Calogero. Oggi ho 28 anni e ancora si prendono la briga di prendere in giro la cittadinanza, accostando alla frase "terme di San Calogero" le altrettanto inflazionate parole "sentieristica", "portualistica" e "congressualistica".
Il "moviti femmu" è quell'atteggiamento che ha portato ad accettare la chiusura della Pumex " perchè ci ha obbliga l'Unesco" e allo stesso modo ha fatto si che nessuno si sia fatto promotore e paladino della riconversione del sito e della salvaguardia di posti di lavoro a cui la stessa Unesco ci obbligava nel medesimo documento.
Il "moviti femmu" non è figlio della crisi, ma si nutre della sua essenza poichè è nel dna di chi crede di condurre e guidare la società facendo poi esclusivamente i propri interessi o della propria cerchia.
L'amministrazione attuale, al pari di quella passata, è colpevole di un grave immobilismo nel settore nevralgico della nostra economia, ossia il Turismo.
La vecchia amministrazione ha cambiato in una decade più Assessori al Turismo di quanti allenatori abbia potuto esonerare Maurizio Zamparini (presidente del Palermo "mangia allenatori" per eccellenza) nello stesso arco temporale, lasciando così poco spazio alla programmazione.
L'odierna amministrazione ha già cambiato tre assessori nello stesso medesimo settore, esautorando e demansionando di fatto l'attuale con la nomina del consulente tecnico (?) Dott. La Cava.
Ad oggi non si intravede nessuno sprazzo di programmazione nel settore turistico a breve termine - sperando di essere smentito già dalle prossime festività pasquali - che non riguardino cerimonie religiose e feste comandate.
Se dovessi rappresentare la situazione attuale utilizzando un quadro, sicuramente, non ci sarebbe tela più idonea de "La zattera della Medusa" di Gericault.
Ma in tutto ciò l'apoteosi del "moviti femmu" viene raggiunto dalla classe imprenditoriale eoliana, e in maggior parte dalla categoria degli albergatori, aumentata di numero negli ultimi anni grazie agli "incantatori di finanziamenti".
Il silenzio che proviene da questa categoria sull'immobilismo della politica in materia di programmazione turistica è assordante ed innegabile.
In realtà, questo silenzio non sorprende se pensiamo che la grande trovata della Federalberghi Isole Eolie, sbandierata a tutte le borse turistiche internazionali, sia stata quella di proporre l'accollo delle spese di trasferimento Catania-Lipari a carico degli operatori turistici eoliani. Tutto qua? Davvero? E' uno scherzo?!?! Se non sbaglio, da quanto ho capito, il tragitto al ritorno è completamente a carico dei visitatori: e che fate l'entrata libera e l'uscita a pagamento, prendendo spunto da una recente pubblicità di servizi bancari?
Comunque, detto ciò, spero che sul fenomeno "moviti femmu" ci sia la stessa levata di scudi scatenatasi per l'altrettanto grave fenomeno giovanile "neknomination", soprattutto se pensiamo al nefasto esito del naufragio della Medusa.

---Credo che ci si debba davvero impegnare per riuscire soltanto a pensare la realizzazione di un'opera assolutamente fuori contesto quali sono le "E Pulera" del porto di Sottomonastero.
Capisco, magari, che le intenzioni siano state delle migliori, atteso che la riqualificazione della zona portuale sia davvero necessaria quanto meno per tentare di migliorare il "welcome" nella maggiore isola delle Eolie.
E' incontestabile che l'approdo a Lipari per un visitatore "vergine" dei luoghi, possa stimolare qualsiasi sensazione ma non quella di essere arrivato su di un'isola, riportando alla mente piuttosto scenari degni di un sobborgo di Kabul.
Però da qui a realizzare un'opera così fuori luogo - di cui non si può contestare l'intrinseca bellezza architettonica - ce ne vuole.
Tanto per capirsi, un uomo oggettivamente brutto e grasso vestito Armani rimane sempre ed in ogni caso un uomo oggettivamente brutto e grasso.
Mi piacerebbe conoscere anche l'utilità progettuale dell'opera, il numero delle persone che potranno ripararsi sotto la struttura, i "corpi i mari" che basteranno a disintegrarli, se è stata prevista una manutenzione dell'opera (tinteggiatura, ecc).
Allo stato attuale la decadenza eoliana è ben lontana da un accenno di interruzione perchè la ripartenza deve per forza di cose passare anche dalla cura dei particolari.

Dott. Zaia Marco
Studio Legale Alleva Bologna

ncappadona

 

Guarda i video suIl Notiziario si YoutubeSeguici su  logo facebook-piccolo logo twitter 
Condividi il "Notiziario" pubblica gli articoli sul tuo profilo

Il Notiziario delle isole Eolie online siti utili
www.isoleolie.it  vacanzeeolie.it alberghieolie.com 

caronteeturist.jpg