"BELLI NOTIZI AVIMU"

LA NUOVA PUBBLICITA' VIDEO DEL "NOTIZIARIO"

DA NOI CONVIENE E VA LONTANO...

46517548_10215460001751593_7502031470551105536_n.jpg

di Sara Basile

“I grandi film cominciano quando usciamo dal cinema” dice il regista Wim Wenders, e quindi siamo meravigliosamente costretti a compiere un movimento dove, una volta finito di guardare un film, la realtà che ci circonda ci sembra una storia importante da raccontare e le nostre orecchie prestano attenzione ai discorsi della gente, come se fossero dialoghi scritti; anche i suoni dell’isola s’impregnano improvvisamente di una strana armonia e i nostri occhi guardano il tutto come se fosse un’inquadratura! S’innesca un movimento, è il moto, ed è causa d’ogni vita. Fattore decisivo che con le sue correnti letterarie, artistiche e cinematografiche ci ha liberato dal Novecento, dalle sue fissità, i suoi confini e gli ambienti blindati.
Insomma, il IV appuntamento con il cineforum di quest’anno, dal titolo “TODO MOTO”, ci muoverà quasi fuori dallo schermo della piccola Sagrestia della Chiesetta Del Purgatorio a ritmo di taranta, danza, sequenze pop, caos amorosi e tanti capitomboli…

L’appuntamento è giovedì 6 dicembre ore 21.00, sempre, “lì dove il mare luccica”, e l’ingresso è libero e riscaldato! 

Ringraziamo il parroco Don Giuseppe Mirabito e l’Associazione SS. Cosma e Damiano, per la sempre rinnovata disponibilità e fiducia.
Special thanks Emilie Di Paola per il progetto grafico!

E se vi dicessi che il IV appuntamento con il cineforum di quest’anno, vi muoverà quasi fuori dallo schermo della piccola Sagrestia della Chiesetta del Purgatorio, per farvi provare quella sensazione dove la realtà che ci circonda, diventa una storia importante da raccontare?

46856815_10218576305107242_348474770016174080_n.jpg

ilvulcanoapiedi-banner.jpg

Articoli precedenti 

---- Ed eccoci all'ultimo appuntamento con il #cineforum! Il film di stasera, racconterà di un uomo e di un gruppo di pensatori illuminati che, #SenzaLimitieConfini, hanno scritto una pagina della storia italiana e mondiale non tanto conosciuta che ci riguarda tutti da molto vicino. E' la storia di Altiero Spinelli e il "Manifesto di Ventotene".
Ore 18.30 presso la sagrestia della Chiesetta del Purgatorio!
INGRESSO LIBERO E RISCALDATO!

25790965_10215693089868663_5724450114400556356_o.jpg 

Continua il cineforum "Senza Limiti e Confini", quest'anno interamente dedicato al tema del confino politico, emblema della repressione del Ventennio, che ha visto illustri personaggi dell'antifascismo italiano privati del loro lavoro e collocati nelle diverse colonie di polizia del Sud Italia, tra cui anche l'isola di Lipari. Tra i film proiettati in questi giorni, domani venerdì 22 Dicembre ore 18.30, presso la sala convegni del "Gattopardo Park Hotel" di Lipari, parleremo di Antonio Gramsci, con la proiezione del docufilm, "Gramsci 44" di Emiliano Barbucci. L' intellettuale comunista, deputato al Parlamento Italiano, fu condannato a scontare un confino politico di cinque anni nell'isola di Ustica, domicilio forzato che durò solo 44 giorni per Gramsci, ma che permise sin da subito di impegnarsi socialmente organizzando, insieme agli altri confinati, una scuola clandestina aperta a tutti e che vive ancora nella memoria storica della popolazione usticese.

Ci vediamo alle 18.30, l'ingresso è libero e riscaldato!

---Allego la locandina di un nuovo appuntamento con il cineforum! Ci sarà un evento più grande il 22 Dicembre al Gattopardo con un regista che ha fatto un documentario importante su Gramsci, ma di questo ne parlerò, pubblicando una nuova locandina! 

SINOSSI:
"E respirando brezze che dilagano su terre senza limiti e confini...." Ve la ricordate? Proprio così! E', "La collina dei ciliegi " di Lucio Battisti. Correva l'anno 1973. E ve lo ricordate il cineforum dell'anno scorso su Federico Fellini nella Sagrestia della Chiesetta del Purgatorio? Avete capito benissimo! Anche quest'anno ritorna il cineforum, sempre lì, nella penisoletta della piazza di Marina Corta, circondata dal mare! Quel mare, oggi per chi va in vacanza a divertirsi, ieri il mare come un diaframma tra la prigione del confino e la libertà; e c'è chi, questa libertà se l'è ripresa con un episodio da manuale di storia, chi ci ha creato un atto di fede, chi si è potuto conoscere meglio nella realtà e chi ci ha fatto ginnastica con la cultura, "cosicché essere colto, lo può chiunque voglia. Basta vivere da uomini e tenere gli occhi aperti curiosi su tutto e tutti!" Parola di Gramsci!

 

Guarda i video suIl Notiziario si YoutubeSeguici su  logo facebook-piccolo logo twitter 
Condividi il "Notiziario" pubblica gli articoli sul tuo profilo

Il Notiziario delle isole Eolie online siti utili
www.isoleolie.it  vacanzeeolie.it alberghieolie.com 

angolo-del-pesce.jpg