pina.jpg
di Pina Cincotta Mandarano

A Panarea in molti siamo felici che sotto l’aspetto sicurezza lo Stato non ci abbandona tutto l’anno. Almeno in estate arrivano i carabinieri che presenziano sull’isola 24 ore su 24. Anche se spesso sono costretti a partire e darsi il cambio con i colleghi che arrivano da fuori. Certo l’ideale sarebbe avere gli stessi perché i nuovi sono costretti a ripartire ex novo per conoscere l’ambiente. Però l’arma è preparata ad ogni evenienza. Invece il Comune di Lipari, pur incamerando la tassa di sbarco con la quale si paga pure i Vigili Urbani, a Panarea non fa espletare questo servizio. E giusto? Non è giusto?
 
LE RICETTE DI PINA CHE FANNO LECCARE I BAFFI
=== pesce ===
BACCALA’ FRITTO IN UMIDO
Preparazione: spellate, tagliare a pezzi regolari il baccalà, spinatelo più che potete, passatelo nella farina, poi nell’uovo sbattuto e friggetelo nell’olio.
Preparate come quantità e come procedimento il sugo per il baccalà in umido. Mettete il baccalà fritto nel sugo e fatelo insaporire per qualche minuto.

Hotel Signum Malfalogo-314.pngloveral

 

Certamente Nicola Merlo ha scritto un pezzo di storia nel suo locale di Marina Corta a Lipari. Lui che adesso ha ceduto la sua quota del locale è un artista libero. Apprezzando l'idea fin dalla nascita di quel locale, mi sento di suggerire di creare un “Chitarra Bar” itinerante per tutte le isole Eolie e non solo per Lipari come sta avvenendo. Naturalmente sono i 4 Comuni che dovrebbero trovare il modo di finanziare il progetto, partito da Marina Corta…

=== primi piatti ===
RISO AL LIMONE
Ingredienti: gr. 500 di riso, olio, un limone, prezzemolo, sale (facoltativo: aglio o cipolla, capperi, ruchetta, pepe o peperoncino). 
Preparazione: Fate bollire il riso scolandolo al dente, quando sarà freddo conditelo con una salsetta fatta con olio, succo del limone e una grattatina della sua buccia, prezzemolo tritato, un po’ di peperoncino o pepe e un pizzico di sale. E’ possibile aggiungere, a chi piace, uno spicchio d’aglio tritato o della cipollina fresca, capperi e ruchetta.

 

Tutte le volte che scrivo per il Notiziario é una grande emozione. Scelgo le parole come gli ingredienti che uso per cucinare. Per me, che vivo tutto l'anno a Panarea, é come scrivere ad un parente che vive nell'altra parte del mondo e anche all'altro mondo. Proprio tutti sparpagliati. Quando penso alla mia vita, penso a Panarea. Terra unica e rara. Un pezzettino dell'Italia che conta e che avrebbe dovuto contare di più. Ci dobbiamo accontentare per godere oppure aumentiamo il nostro desiderio per contare di più con tutte le potenzialità che abbiamo in mano e nel cuore?

=== contorni ===
PIPIRUNATA
Ingredienti: Peperoni gialli kg. 1, cipolle gr. 500, pomidoro gr. 500, olio ½ bicchiere, sale q.b..
Preparazione: In una padella abbastanza larga friggete a fuoco vivo le cipolle tagliate fini ed i peperoni tagliati a liste. Salare ed aggiungere la salsa preparata precedenemente con i pomodori pelati. Fare cuocere ancora 5 minuti 

Quando nell’isola di Panarea arriva l’inverno e arrivano anche i viveri, che l’isola non produce, siamo più tranquilli. Perché l’isola, a parte qualche famiglia, non è autosufficiente per andare avanti. In pochi fanno le scorte ma poche sono le persone che restano sull’isola. Molti dicono che è meglio svernare altrove tanto adesso c’è Pina che informa tutti. Ma tutti sanno che Pina è sempre fornita di tutto ed è in grado di sodisfare ogni desiderio ed ogni necessità. Spesso siamo un pronto soccorso alimentare.

=== primi piatti ===
RISO AL LIMONE
Ingredienti: gr. 500 di riso, olio, un limone, prezzemolo, sale (facoltativo: aglio o cipolla, capperi, ruchetta, pepe o peperoncino). 
Preparazione: Fate bollire il riso scolandolo al dente, quando sarà freddo conditelo con una salsetta fatta con olio, succo del limone e una grattatina della sua buccia, prezzemolo tritato, un po’ di peperoncino o pepe e un pizzico di sale. E’ possibile aggiungere, a chi piace, uno spicchio d’aglio tritato o della cipollina fresca, capperi e ruchetta.

Quanto è ancora mondana Panarea? Con questo super aggettivo ci siamo riempiti la bocca negli anni passati per acchiappare il turismo d’elite internazionale per qualche giorno e per qualche notte. Panarea il gioiello da collo e da dito, da caviglia e da polso. Atmosfera unica si dice ancora di Panarea perché riporta alla pirateria come alcuni moderni operatori taroccati che vogliono fare turismo. Dalla movida al “pani caliatu”, l’isola va oltre l’opinione e svende le sue camere da notte per il giorno di lontane serate d’estate.

=== dolci-dessert ===
DOLCE AL CIOCCOLATO FONDENTE
Preparazione: tagliare 300 gr. di cioccolata in piccoli pezzi. Fondere dolcemente con 125 gr. di burro e poi mescolare con 4 tuorli di uovo, 2 c.d.m. di zucchero, 1 c.d.m. di farina. Montare i 4 bianchi di uovo ed incorporare al miscuglio.
Cottura: 18 minuti al forno a 180 gradi (th.7). Lo stecchino deve essere ancora appiccicoso alla prova).

Guarda i video suIl Notiziario si YoutubeSeguici su  logo facebook-piccolo logo twitter 
Condividi il "Notiziario" pubblica gli articoli sul tuo profilo 

Eolie siti utili isoleolie.it - vacanzeeolie.it 
alberghieolie.com - eolianinelmondo.com 
eolieintouch.it - casevacanza.isole-eolie.com

martina-signum.jpg