pina.jpg

di Pina Cincotta Mandarano

Certamente tutti aspettiamo alle Eolie le 3 puntate di Donnavventura su Rete4. Dalle anteprime e dell'intervista rilasciata al nostro caro Bartolino, possiamo intuire che le Eolie hanno fatto centro. Merito del gruppo di Donnavventura che ha saputo raccogliere la parte delle Eolie che piacciono a tutti noi eoliani e a tutti i buongustai dell'ambiente eoliano. Ma un bravo desidero scriverlo a Sara Tomasello che ha saputo felicemente introdursi fra i protagonisti della trasmissione fino a diventare la loro guida e più brava e ancora più altruista nel distribuire la popolarità fra i vari operatori turistici di tutto l’arcipelago eoliano. Grazie ragazze e guidate con prudenza, le Eolie sono casa vostra.

 Ricette di Pina che fanno leccare i baffi

=== pesce ===
PESCE AL CARTOCCIO
Ingredienti: Un pesce di 1 kg circa (ricciola, spigola, orata, sgombro), uno spicchio d’aglio, 8 pomodorini piccoli, olio, origano, prezzemolo, sale, peperoncino.
Preparazione: Pulite il pesce e praticate, con la punta del coltello, delle fenditure di tre centimetri su ambo i lati del corpo. Collocate il pesce su un foglio di carta “per cartoccio” ed unitevi tutti gli odori, l’aglio, il sale ed il peperoncino; disponetelo in una teglia e mettetelo nel forno preriscaldato a 200 gradi per 30 minuti. Portatelo in tavola su un piatto da portata ancora avvolto nel suo caldo cartoccio.

aluminium.jpg

Tutto si può dire di Panarea meno che sia una piccionaia. L'evidenza dei fatti supera quella delle persone. Il mare ha dei momenti in cui compare un tipo di schiuma poco raccomandabile e qualche pescatore inizia a chiedere un impianto di depurazione. Magari di quelli funzionanti, aggiungo io. Visto che quelli di Lipari e Vulcano si lasciano alle spalle i veri chiacchiericci di giornata e di nottata.

=== pesce ===
TRIGLIE A BAGNOMARIA
Ingredienti: 1 kg di triglie, 50 gr di pangrattato, origano, prezzemolo, 1 limone, olio, sale, pepe
Preparazione: mettere le triglie lavate in un piatto. Versare sopra un po'di olio, pangrattato, origano, agio tritato, prezzemolo, succo di limone, sale e pepe. Coprire bene il piatto e metterlo sopra una pentola di acqua bollente. Servire dopo un quarto d'ora. 

Anche da Panarea seguiamo il buco di questa Tav. Nessuno ha il coraggio di dire che è un buco politico. Quelli che erano contrari adesso sono favorevoli a scavare e molti dei favorevoli vogliono richiudere cosa si è scavato. Nessuno pensa e si sofferma sulla vera economia che scomparirà con la eventuale Tav. I paesi di montagna, attualmente tenuti in vita dal traffico su ruote, scompariranno. Ho passato l’inverno fra giornali e televisione ed in merito non ho sentito una frase per tutti quei paeselli spesso piccoli come Panarea che non hanno bellezze panoramiche, mare e ricco turismo, ma solo 4 politici montanari di nome e di fatto.

VERMICELLI CON VONGOLE IN BIANCO

Ad inizio anno, un mio caro cliente ha voluto fare i complimenti a tanti abitanti di Panarea. Mi ha detto, sotto voce, che siamo degli animali da circo dentro una gabbia dorata. Gli sono saltata addosso per baciarlo ma si è tirato indietro dicendomi che si poteva ferire perché ho gli artigli. In molti si sarebbero offesi. Io invece sono rimasta felice e contenta per il bel complimento e poi sono riuscita a baciarlo di spalle. Alla faccia del baciamano.

=== altro ===
SUGO ALLA PESCATORA
Ingredienti:: 200 gr. di vongole, 200 gr. di cozze, 200 gr. di gamberoni, 8 capesante, 3 pomodori maturi, 1 spicchio d’aglio, erba cipollina, prezzemolo, 1 peperoncino, 2 cucchiai d’olio extravergine d’oliva, sale. Preparazione:: pulite con cura i diversi tipi di pesce; fate aprire su fuoco vivace cozze e vongole, scolatele con una schiumarola e filtrate il liquido che sarà rimasto sul fondo della padella.

Panarea ha sempre la stessa musica, quella che non si smette mai d’ascoltare. Quella del mare che intorno all’isola crea suoni e scorpacciate di bellezza. Noi respiriamo il mare come un potente aerosol e questo dovrebbe bastarci per annegare la tristezza che ci arriva dalla politica locale che in questo mare non fa niente per tenerci a galla. Vedere Panarea senza miglioramenti è veramente triste. Anche se l’isola non ha bisogna di grandi cose ma solo di un grande amore amministrativo.

ricetta di fave

Mettete a bagno per un giorno e una notte una chilata di fave secche sbucciate.
Dopo averle sciacquate, metterle in una pentola coprendole di acqua salata e lasciarle e lasciarle cuocere per almeno tre ore fino a quando le fave saranno diventate una crema.
Quindi aggiungete un mazzetto di finocchietto selvatico e un pizzico di peperoncino.

Guarda i video suIl Notiziario si YoutubeSeguici su  logo facebook-piccolo logo twitter 
Condividi il "Notiziario" pubblica gli articoli sul tuo profilo 

Eolie siti utili isoleolie.it - vacanzeeolie.it 
alberghieolie.com - eolianinelmondo.com 
eolieintouch.it - casevacanza.isole-eolie.com

maisano_fiori_taxi.jpg