EVENT

LIPARI, 3a EDIZIONE DEL FESTIVAL DEGLI ARTISTI CON SPECIALE E VIDEO MESSAGGIO DI ALBERTO URSO DEDICATO AGLI EOLIANI E AGLI AMANTI DELLE ISOLE SPARSI NEL MONDO 

“Porta l’arti e parti”. Venerdì 28 giugno alle 21 nella piazza-salotto di Marina Corta si terrà il “Terzo Festival degli Artisti Eoliani” organizzato dal Notiziario delle Eolie online, in collaborazione con il Comune di Lipari. 

Un bell’evento di valore culturale, in un autentico luogo di musica. Un punto di incontro e una palestra per molti musicisti col cuore ricco di raffinatezza ed esperienza, originalità e fantasia, purezza ed eleganza. Un progetto al confine tra la musica tradizionale e i linguaggi musicali contemporanei, che il mare accompagnerà in ogni istante. Nel corso della serata sarà trasmesso uno speciale con video-messaggio di Alberto Urso dedicato agli eoliani e agli amanti delle isole sparsi nel mondo.

pina.jpg

di Pina Cincotta Mandarano

“Chi può mangia chi non può non mangia, ma sempre il povero va sotto”, questo ricordavano sempre i nostri vecchi. Io ricordo ancora quando i cantonieri aggiustavano e scopavano le strade diserbavano e mettevano a posto i muri a rischio. Pazienza se poi si scopriva che avevano anche fatto i muri di contenimento e protezione a qualche casa di qualche potente ricco di voti. Era la prassi. Ma almeno le rotabili erano più sicure e i lavori erano eseguiti bene e subito. Poi nel più bello sono scomparsi pure i cantonieri con il loro capo. Oggi le buche nelle strade sono eterne e se gli isolani di buona volontà vogliono eliminare e sistemare il pericolo con il fai da te rischiano di persona invece di essere premiati e portati ad esempio come cittadini modello. Ma tutto questo cosa nasconde? A Panarea apparentemente si aggiusta ma poi tutto ritorna o resta come prima.

LE RICETTE DI PINA CHE FANNO LECCARE I BAFFI

=== primi piatti ===
PALLINE DI RISO IN BRODO
preparate un classico risotto alla milanese, compreso lo zafferano. Lasciate freddare e ricavarne delle pallottoline della grandezza di una nocciola, che si friggeranno dopo averle passate all’uovo e farina. Si servono con dell’ottimo brodo di carne e parmigiano grattugiato.

abiddikkia.jpg

Mi dicono che senza l'Europa anche le Eolie avrebbero avuto problemi. Questo vuol dire che sono arrivati soldi oltre a quelli dello Stato e della Regione. Dove sono finiti é un mistero. Noi a Panarea li abbiamo visti? Lo stesso dico per le altre 6 isole. Lancio un appello: chi li ha visti passare lo scriva al Notiziario. E' l'unico sistema per andare a prenderli se ne sono rimasti oppure per sapere dove sono finiti. Il perché non è un nostro mestiere perché non è necessario essere cartomanti.

=== contorni ===
PATATE NOVELLE AL FORNO
Ingredienti: un chilo di patate novelle, 3 rametti di rosmarino, due foglie di salvia, una presa di sale grosso.
Preparazione: Lavare bene le patate e lasciare la buccia, mescolare e porre il tutto in una teglia e cuocere per 30 minuti circa a 150 gradi.

Cosa rappresenta Panarea per il mondo? Questa è quella domanda da 3 soldi clla quale tutti si aggrappano senza fornire risposte. Forse perché nessuno ha la risposta in tasca o perché nessuno vuol togliere il punto interrogativo. Gli anni passano e ci accorgiamo che le cose variate sull’isola risultano intensamente proporzionali alla meritocrazia di ciascun abitante che trascorre a Panarea almeno 8 mesi l’anno. Spesso di più non si può anche se si deve per la salute dell’isola.

 

Falsomagro

 

Preparazione: si prende una bella fetta di carne abbastanza grande e vi si dispongono sopra: pecorino fresco a pezzetti; salame a listerelle; uovo sodo sbriciolato; parmigiano grattugiato; sale – pepe – prezzemolo tritato.
Si arrotola la fetta così ripiena e si lega; si frigge in padella rigirando continuamente. Tolta la carne, nella padella si fa colorire una cipolla affettata grossolanamente. Tolta la cipolla (che insieme al falsomagro si mette in una pentola), nello stesso olio schiacciare con una forchetta un cucchiaio di estratto di pomodoro – aumentare la dose in proporzione alla quantità di carne – e diluire con acqua fino ad ottenere un sugo lento ma colorato. Versare il tutto nella pentola e far cuocere a fuoco lento fino a quando si ottiene un buon ragù.

Guarda i video suIl Notiziario si YoutubeSeguici su  logo facebook-piccolo logo twitter 
Condividi il "Notiziario" pubblica gli articoli sul tuo profilo 

Eolie siti utili isoleolie.it - vacanzeeolie.it 
alberghieolie.com - eolianinelmondo.com 
eolieintouch.it - casevacanza.isole-eolie.com

maisano_fiori_taxi.jpg