EVENT

LIPARI, 3a EDIZIONE DEL FESTIVAL DEGLI ARTISTI CON SPECIALE E VIDEO MESSAGGIO DI ALBERTO URSO DEDICATO AGLI EOLIANI E AGLI AMANTI DELLE ISOLE SPARSI NEL MONDO 

“Porta l’arti e parti”. Venerdì 28 giugno alle 21 nella piazza-salotto di Marina Corta si terrà il “Terzo Festival degli Artisti Eoliani” organizzato dal Notiziario delle Eolie online, in collaborazione con il Comune di Lipari. 

Un bell’evento di valore culturale, in un autentico luogo di musica. Un punto di incontro e una palestra per molti musicisti col cuore ricco di raffinatezza ed esperienza, originalità e fantasia, purezza ed eleganza. Un progetto al confine tra la musica tradizionale e i linguaggi musicali contemporanei, che il mare accompagnerà in ogni istante. Nel corso della serata sarà trasmesso uno speciale con video-messaggio di Alberto Urso dedicato agli eoliani e agli amanti delle isole sparsi nel mondo.

ludi.jpg

di Lyudmyla Mudrokha Leone

"Marzo, pazzo e cuor-contento. Si sveglia al mattino pieno di vento", ha scritto il poeta italiano Gianni Rodari. 

Dopo un lungo inverno finalmente è arrivata la primavera. La stagione di grande artisti come Botticelli, musicisti come Vivaldi, periodo di fiori e profumi. 

La Dea della primavera era Flora, deriva dal latino "Flos Floris" (fiori).

Secondo la medicina cinese la primavera è il periodo di legno o fuoco che è collegato con il fegato, organo fondamentale per diffondere energia in tutto il corpo. In questo periodo l'organismo avverte un po' di stanchezza e debolezza, la pelle è piu' secca, unghie fragili, sanguinamento delle gengiove, crampi e dolori muscolari, vertigini, irritabilità, insonnia, apatia, mancanza di energia e desiderio sessuale.

La religione cristiana in questo periodo raccomanda di stare digiuni, come ha scritto nelle sacre scritture. Il digiuno obbliga a fare un unico pasto durante la stagione, ma non proibisce di prendere un po' di cibo al mattino e alla sera. Questo tutto per tonificare e purificare il fegato.

La terra mediterranea è ricca di piante preziose per depurare il fegato senza fatica e impegno. Una di queste piante è un po' amara, grazie alla presenza di una sostanza nota come "Silibina" che aiuta a smaltire le tossine accumulate nell'organismo. Inoltre ha anche proprietà lassative essendo molto ricca di fibre, sali minerali e vitamine. Questo è il Cardo (carciofo) e anche il selvatico. Si può utilizzare per mangiare e come tisana. Dopo un mese di cura sia per il fegato che per la cistifellea si vedono i benefici. 

Purificare il fegato è importante anche per un altro motivo. La vitamina D che deriva per l'80% dall'esposizione della cute al sole, che è responsabile dei problemi delle ossa, del rachitismo dei bambini e osteomalacia negli adulti, viene attivata a livello del fegato e dopo a livello renale. Perciò la carenza di vitamina D è condizionata dalla funzionalità di questi organi. 

Un'ultima annotazione: l'assorbimento della vitamina D è consigliabile attraverso l'attività fisica all'aria aperta. Non per esempio rimanendo seduti in spiaggia che è solamente efficace per l'abbronzatura. Buona Salute.

PER GLI ALTRI CONSIGLI CLICCARE NEL LINK LEGGI TUTTO

mea-4.jpg

Поздравляю всех с Рождеством! Всем здоровья и благополучия! (Buon Natale e un Felice Anno Nuovo ricco di salute, amore e quattrini)

 

8 regole quotidiane per l'intestino sano che tutti dovrebbero seguire. Sappiamo che un intestino assicura il pieno funzionamento di tutto l'organismo, il nostro umore, il benessere, l'efficienza e persino l'immunità. Sopratutto in periodo invernale, quando il movimento è rallentato e l'alimentazione è piu' appesantita, con l'influenza che colpisce di più e indebolisce l'organismo. Possiamo seguire 8 regole al giorno per vivere senza pillole e sciroppo.
1) Dormire almeno 7-8 ore al giorno. Un buon sonno aiuta non solo a regolare il livello degli ormoni intestinali (che controllano la sensazione di fame e sazietà), ma anche rafforzano il sistema immunitario.
2) Bere un bicchiere di acqua tiepida subito dopo il risveglio che inizia a lavorare sulle viscere. Dopo 15 minunti si prenda un caffè o il tè. E anche prima di dormire prendere la tisana aiuta per prevenire ictus o infarto.
3) Mangiare di più cibi vegetali che non sono sottoposti al alcun trattamento termico: a frutta, le noci, la mela (non la torta di mela) e la verdura cruda.
4) Masticare bene il cibo. Masticando bene aiuta a digerire velocemente, non gonfia lo stomaco, massaggia le gengive per denti più sani e forti.
5) Non mangiare se si è troppo stanchi, arrabbiati o in stato depressivo. Gli ormoni dello stress non consumano il cibo completamente e può provocare disturbi intestinali (lo stomaco nervoso, colon irritabile etc.) E' consigliabile riposare, bere acqua e dopo mangiare.
6) Aumentare la quantità di fibre (25-40 g. al giorno), per svegliare e purificare l'intestino: riso, legumi, cereali, frutta secca.
7) Almeno 1 volta al giorno mangiare probiotici (fermenti lattici vivi), sia con lattosio: yogurt, kefir, sia senza: miso, kombucha, tempeh, cranti.
8) Il movimento. Qualsiasi sport, camminata, stretching, esercizi per addominali e la schiena che aiutano a svegliare il sistema circolatorio e ad eliminare le tossine.
Come si può vedere, non c'e nulla di complicato, non occorre la preparazione e costi aggiuntive. Basta sapere, volere e fare. Buon salute.

 

Il succo di pompelmo è sconsigliato da bere insieme ai farmaci perchè contiene furanocumarine che aumentano della concentrazione dei principi attivi delle medicine, sopratutto antiaritmici, antistaminici, ipolipemizzanti, antitosse e quelli che si utilizzano per la disfunzione erettile. Mescolando questi farmaci con succo di pompelmo si possono avere effetti indesiderati.

Per il trattamento di piccole ferite superficiali sconsigliato usare perossido idrogeno perchè dannegia le cellule adiacenti e aumenta i tempi di guarigione. Questa medicina è giustificata solo per la pulizia di ferite di sporco, per coaguli di sangue e pus prima dell'introduzione di una soluzione antisettica.

Un consiglio: sorridere almeno 2 volte al giorno può abbassare la pressione sanguigna. 

Fatti interessanti sulla medicina. La famosa espressione "spirito sano in un corpo sano" deriva dal detto popolare nell'antica Roma. Lo spirito salutare è un fenomeno raro in un corpo sano e viene menzionato per la prima volta nella satira del poeta romano Decimus Junius Juvanalis. E' interessante notare che inizialmente l'affermaziome suonava in un modo diverso: "dobbiamo pregare gli Dei che lo spirito sano sia in un corpo sano".

Se un medico moderno riceve una ricompensa esclusivamente per curare i pazienti, la medicina della Cina antica ha praticato una regola inversa. Il medico curante aveva diritto a un reddito solo se i suoi pazienti guarivano. Quando un paziente non guariva del tutto, il medico veniva pagato con una retribuzione significativamente inferiore. I medici erano interessanti economicamente alla precisione e alla tempestività della diagnosi, e soprattuttio all'efficacia del trattamento. Buona Salute.

 

----I consigli per non ingrassare durante la stagione

Nel periodo invernale dobbiamo cercare l'equilibrio fra l'esterno e l'interno del nostro organismo. Il calore interno è necessario per prevenire il raffreddamento ed eventuali malattie. L'alimentazione in questo periodo deve essere tendenzialmente più ricca di grassi e carboidrati. E' consigliabile in questo periodo consumare legumi che sono ricchi di vitamine, calcio, fosforo, ferro ed aminoacidi essenziali. Uniti al riso o alla pasta possono rappresentare un ottimo, caldo piatto.

Un'altro suggerimento per prevenire problemi degli organi digestivi che in questo periodo sono caricati di piu': 

1.Prima di mangiare dividete lo stomaco in 4 parti: 2 per il cibo,1 per l'acqua,1 libero  e infine per digerire meglio.
2.Mangiate all'inizio il cibo leggero (acqua, frutta, insalata) fra 30 minuti più pesante: la carne, pesce etc.
3.Fra i pasti tenete 4 ore di intervallo per liberare lo stomaco.
4.Non andate a letto subito, minimo mezzora rimanete verticali. Se per caso dovete andare a letto, sdraiatevi sul lato destro per digerire più veloce.
5. Se sentite fame durante la giornate bevete acqua tiepida con o senza miele e anche le tisane calde. Buono salute.

Il sudore: Re del benessere.

La pelle è considerata il terzo polmone, perchè raccoglie le scorie atmosferiche ed interne dell’organismo ed elimina fra i pori.
La sudorazione (perspiratio sensibilis) è un processo fisiologico che consiste nella secrezione di un liquido detto sudore, che viene prodotto dalle ghiandole sudoripate.

esistono 2 tipi di ghiandole:1) eccrine, di solito inodore (tranne, se si consuma qualche cibo tipo aglio, cipolla etc), che controllano la termoregolazione, abbassano la temperatura corporea quando e neccesario.

2) apocrine, responsabili di odori feromoneali, che possono provocare odori sgradevoli e creare problemi nei raporti interpersonali. Di solito le persone, per nascondere questi odori utilizzano i profumi o deodoranti. Con il sudore l'organismo perde l*acqua, ioni di sodio, potassio, cloro, urea, immunoglobuline, acidi grassi, colesterolo, glucosio etc.

Ogni litro di sudore che evapora si ha una perdita di circa 580kcal., che è importante anche per il dimagrimento. Quando la sudorazione è eccessiva (iperidrosi) il problema riguarda il sistema nervoso, che si chiama-parasimpatico. Il sistema è molto importante per la serenità e l'energia, perchè produce acetilcolina, un ormone responsabile per la stanchezza, i dolori diffusi, disturbi del sonno, la memoria a breve termine, obesità etc.

Per fronteggiarli abbiamo, come sempre, le cose naturali. Per eliminare l'odore sgradevole sotto le ascelle o altre parti del corpo possiamo utilizzare: 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio e mezzo limone. Strofiniamo leggermente le ascelle e dopo laviamo con acqua ogni mattina.

Per aprire i pori 1-2 volte alla settimana si può anche utilizzare la sauna o il bagno turco. E alla fine per il sudore eccessivo esiste una pratica antica: la respirazione tra la narice sinistra.

Sedetevi in posizione comoda, chiudete la narice destra e lentamente respirate tra la narice sinistra da1-3 minuti. Entrate nello stato meditativo e rilassante. Miglior designer al mondo è la natura, e il miglior vestito è la pelle sana e luminosa. Buono salute.

----Dopamina, serotonina, ossitocina, ovvero un cocktail di Felicità.
La parola felicità deriva dal latino “Beatitudinem”. Essere beato significa liberare il cervello completamente. E’ possibile?
Sì, sapendo come. Il nostro cervello produce le sostanze che si chiamano endorfine, neurotrasmettitori con proprietà simili a quelli di certi derivati oppiacei, come appunto la morfina.

Il primo è serotonina, ormone di felicità che è presente nel sistema nervoso centrale e ha un ruolo essenziale nel regolare importanti funzioni: umore, sonno, memoria, apprendimento, appetito e amore.
Il secondo è dopamina, l’ormone del piacere che controlla emozioni, motivazioni, pensiero, e sensazione di piacere. Quando il livello è basso si può cadere nella tristezza o nella depressione. 
Il terzo è fondamentale: ormone di ossitocina e riguarda la tenerezza, la tranquillità e l’attaccamento (infatti. è prodotto dopo l’orgasmo) e inoltre è il responsabile della specialissima relazione, che si crea tra la madre e il bambino appena nato.

Uno studio pubblicato recentemente su “Scienze”, suggerisce che persino adottare un cane o anche un gatto possa rafforzare la concentrazione di questo ormone nel sangue dei padroni. 
Adesso un consiglio per attivare la produzione degli ormoni.
1) Sorridere ogni mattina di fronte allo specchio per almeno un minuto;
2) Pettinare i capelli con testa abbassata sempre un minuto;
3) Lo sguardo tra le sopracciglie (terzo occhio) sempre 60 secondi;
4) Mangiare cioccolato fondente, miele, formaggi freschi, cereali, banane e ananas.

E una cosa molto importante: attività fisica.
E come ha anticipato Dalai Lama, “la felicità non è qualcosa di già pronto, ma proviene dalle nostri azioni”. 
Buona salute

 

Raffreddore: i rimedi naturali.

Il malanno di stagione torna puntuale tutti gli anni: il raffreddore. Il naso è chiuso, mal di gola, la tosse. Ci sono diversi rimedi naturali che permeteranno di sentirsi meglio senza dover ricorrere ai farmaci.

Come dicevano i dottori di famiglia il raffreddore si cura con 3L: latte, letto, lana, ma adesso tante persone non possono prendere latte per diversi motivi, perciò propongo la tisana allo zenzero e limone, che e' stata definita "la bomba anti influenzale". La tisana ha effetto antibatterico e anti infiammatorio,e anche carico di vitamina C, una vitamina migliore contro i malanni di stagione.

Grattuggiate 20g di zenzero fresco ,1 limone fresco con la buccia, mettete in un barattolo e conservate in frigo. Prendete un cucchiaio di mescolo per un bicchiere di acqua calda 2 volte al giorno.

Contro il naso chiuso esiste una tecnica antica tibetana: fate pressione con la lingua sul palato e simultaneamente applicate un'altra pressione con un dito nelle zona in mezzo alle due sopracciglia. Non fermarsi per almeno 20 secondi. Immediatamente sentite una sensazione di sollievo e il muco inizierà a sciogliersi.

Buona salute a tutti e Buon Natale

Guarda i video suIl Notiziario si YoutubeSeguici su  logo facebook-piccolo logo twitter 
Condividi il "Notiziario" pubblica gli articoli sul tuo profilo 

Eolie siti utili isoleolie.it - vacanzeeolie.it 
alberghieolie.com - eolianinelmondo.com 
eolieintouch.it - casevacanza.isole-eolie.com

filippino.jpg