ludi.jpg

di Lyudmyla Mudrokha Leone

Il sudore: Re del benessere.

La pelle è considerata il terzo polmone, perchè raccoglie le scorie atmosferiche ed interne dell’organismo ed elimina fra i pori.
La sudorazione (perspiratio sensibilis) è un processo fisiologico che consiste nella secrezione di un liquido detto sudore, che viene prodotto dalle ghiandole sudoripate.

esistono 2 tipi di ghiandole:1) eccrine, di solito inodore (tranne, se si consuma qualche cibo tipo aglio, cipolla etc), che controllano la termoregolazione, abbassano la temperatura corporea quando e neccesario.

2) apocrine, responsabili di odori feromoneali, che possono provocare odori sgradevoli e creare problemi nei raporti interpersonali. Di solito le persone, per nascondere questi odori utilizzano i profumi o deodoranti. Con il sudore l'organismo perde l*acqua, ioni di sodio, potassio, cloro, urea, immunoglobuline, acidi grassi, colesterolo, glucosio etc.

Ogni litro di sudore che evapora si ha una perdita di circa 580kcal., che è importante anche per il dimagrimento. Quando la sudorazione è eccessiva (iperidrosi) il problema riguarda il sistema nervoso, che si chiama-parasimpatico. Il sistema è molto importante per la serenità e l'energia, perchè produce acetilcolina, un ormone responsabile per la stanchezza, i dolori diffusi, disturbi del sonno, la memoria a breve termine, obesità etc.

Per fronteggiarli abbiamo, come sempre, le cose naturali. Per eliminare l'odore sgradevole sotto le ascelle o altre parti del corpo possiamo utilizzare: 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio e mezzo limone. Strofiniamo leggermente le ascelle e dopo laviamo con acqua ogni mattina.

Per aprire i pori 1-2 volte alla settimana si può anche utilizzare la sauna o il bagno turco. E alla fine per il sudore eccessivo esiste una pratica antica: la respirazione tra la narice sinistra.

Sedetevi in posizione comoda, chiudete la narice destra e lentamente respirate tra la narice sinistra da1-3 minuti. Entrate nello stato meditativo e rilassante. Miglior designer al mondo è la natura, e il miglior vestito è la pelle sana e luminosa. Buono salute.

PER GLI ALTRI CONSIGLI CLICCARE NEL LINK LEGGI TUTTO

via-lattea.jpg

Поздравляю всех с Рождеством! Всем здоровья и благополучия! (Buon Natale e un Felice Anno Nuovo ricco di salute, amore e quattrini)

 

Dopamina, serotonina, ossitocina, ovvero un cocktail di Felicità.
La parola felicità deriva dal latino “Beatitudinem”. Essere beato significa liberare il cervello completamente. E’ possibile?
Sì, sapendo come. Il nostro cervello produce le sostanze che si chiamano endorfine, neurotrasmettitori con proprietà simili a quelli di certi derivati oppiacei, come appunto la morfina.

Il primo è serotonina, ormone di felicità che è presente nel sistema nervoso centrale e ha un ruolo essenziale nel regolare importanti funzioni: umore, sonno, memoria, apprendimento, appetito e amore.
Il secondo è dopamina, l’ormone del piacere che controlla emozioni, motivazioni, pensiero, e sensazione di piacere. Quando il livello è basso si può cadere nella tristezza o nella depressione. 
Il terzo è fondamentale: ormone di ossitocina e riguarda la tenerezza, la tranquillità e l’attaccamento (infatti. è prodotto dopo l’orgasmo) e inoltre è il responsabile della specialissima relazione, che si crea tra la madre e il bambino appena nato.

Uno studio pubblicato recentemente su “Scienze”, suggerisce che persino adottare un cane o anche un gatto possa rafforzare la concentrazione di questo ormone nel sangue dei padroni. 
Adesso un consiglio per attivare la produzione degli ormoni.
1) Sorridere ogni mattina di fronte allo specchio per almeno un minuto;
2) Pettinare i capelli con testa abbassata sempre un minuto;
3) Lo sguardo tra le sopracciglie (terzo occhio) sempre 60 secondi;
4) Mangiare cioccolato fondente, miele, formaggi freschi, cereali, banane e ananas.

E una cosa molto importante: attività fisica.
E come ha anticipato Dalai Lama, “la felicità non è qualcosa di già pronto, ma proviene dalle nostri azioni”. 
Buona salute

 

Raffreddore: i rimedi naturali.

Il malanno di stagione torna puntuale tutti gli anni: il raffreddore. Il naso è chiuso, mal di gola, la tosse. Ci sono diversi rimedi naturali che permeteranno di sentirsi meglio senza dover ricorrere ai farmaci.

Come dicevano i dottori di famiglia il raffreddore si cura con 3L: latte, letto, lana, ma adesso tante persone non possono prendere latte per diversi motivi, perciò propongo la tisana allo zenzero e limone, che e' stata definita "la bomba anti influenzale". La tisana ha effetto antibatterico e anti infiammatorio,e anche carico di vitamina C, una vitamina migliore contro i malanni di stagione.

Grattuggiate 20g di zenzero fresco ,1 limone fresco con la buccia, mettete in un barattolo e conservate in frigo. Prendete un cucchiaio di mescolo per un bicchiere di acqua calda 2 volte al giorno.

Contro il naso chiuso esiste una tecnica antica tibetana: fate pressione con la lingua sul palato e simultaneamente applicate un'altra pressione con un dito nelle zona in mezzo alle due sopracciglia. Non fermarsi per almeno 20 secondi. Immediatamente sentite una sensazione di sollievo e il muco inizierà a sciogliersi.

Buona salute a tutti e Buon Natale

 

Guarda i video suIl Notiziario si YoutubeSeguici su  logo facebook-piccolo logo twitter 
Condividi il "Notiziario" pubblica gli articoli sul tuo profilo

Il Notiziario delle isole Eolie online siti utili
www.isoleolie.it  vacanzeeolie.it alberghieolie.com 

lagiara.jpg