EVENTI

Lipari, a metà dicembre la 1° edizione della "Corrida Eoliana" e del "Karaoke". leggi tutto clicca qui...

76765629_10218429992454643_448228701180526592_o.jpg

Il "Notiziario delle Eolie" si legge e si ascolta 

Basta cliccare su voice.JPG Note. Dopo aver avviato l'audio, sul display in basso a destra (in basso al centro negli smarthphone), comparirà un widget per il controllo dell'app.

clampo.jpg 

di Christian Lampo*

Le mareggiate continuano a sferzare ed investire il lungomare di Canneto, invadendo la sede stradale, ed in alcuni casi, arrivando a lambire le abitazioni e le attività commerciali presenti sulla Via Marina Garibaldi, provocando, seri e continui disagi alla circolazione stradale.

Questi episodi, a nostro avviso, mettono costantemente a repentaglio l' incolumità pubblica, a causa del continuo depositarsi di materiale sabbioso e pietroso, che creano intralcio al passaggio di auto e pedoni.
A tal riguardo, sempre i un ottica costruttiva e propositiva, proponiamo, di intervenire con la chiusura dei varchi di accesso alla spiaggia (in prossimità del muraglione) con un sisteme di posizionamento di tavole a serranda, facile e pratico da posizionare, in occasione di previsioni meteo marine avverse, ed altrettanto facile da rimuovere all'esaurirsi delle mareggiate stesse. In pratica si tratterebbe di chiudere i varchi con dei tavoloni da far scorrere all'interno di binari posizionati all' estremità dei varchi stessi, con aperture atte al deflusso di acque piovane dal manto stradale verso la spiaggia... al contrario delle acque marine e relativo materiale da esso trasportato, che non invaderebbero la strada. Questa nostra proposta, fu presentata all'ultimo bando di "DEMOCRAZIA PARTECIPATA" e ci proponiamo di ripresentarla nel prossimo futuro, al fine di potere insieme (cittadini/Associazioni- Pubblica Amministrazione) operare per il bene del nostro Territorio...la Nostra Casa.

*Presidente "Associazione Canneto Per Noi"

VIDEO

Bartolino Leone

74880648_10218390005855003_1666848022706782208_n.jpg

 

L'abbandono dei rifiuti è una forma di inciviltà che danneggia l'ambiente e causa degrado, una insana abitudine molto in voga nel nostro territorio...

Invitiamo L'Amministrazione Comunale di Lipari, a prendere in considerazione l'opportunità di dotarsi delle cosiddette "FOTO TRAPPOLE".....per  contrastare il fenomeno, potenziando l'azione contro i comportamenti scorretti che deturpano in modo inaccettabile il territorio. Due i principali strumenti che si possono adottare......

1) l'uso della tecnologia attraverso l'installazione, delle telecamere mobili in luoghi strategici

2) la convenzione e l'utilizzo delle Guardie Ambientali per intensificare le attività di controllo.

Le telecamere dotate di sistema di lettura a raggi infrarossi (per la visione notturna),e di un sistema anti-blackout, sono un utile strumento per individuare quei cittadini "incivili" che abbandonano i rifiuti in modo scorretto ai bordi strada, nei torrenti, in aperta campagna, e per prevenire comportamenti che mettono a rischio l’ambiente e le persone. Ovviamentesi aus pica un aumento del senso civico nel rispettare e tutelare il nostro patrimonio ambientale..LA  NOSTRA ISOLA...LA NOSTRA CASA!

72348479_2427025707345067_4931935869692018688_n.jpg

MOLO DI CANNETO......UN'ALTRA OCCASIONE PERSA???? SPERIAMO DI NO.

Parecchi giorni fà un nostro cittadino dimostrando una sensibilità non comune, si faceva promotore di una inziativa che, abbiamo girato alle autorità competenti, tramite PEC che riportiamo integralmente. Una iniziativa che non solo condividiamo, non solo appoggiamo, ma a questo punto rilanciamo come obbiettivo per la prossima stagione estiva (2020). Evidentemente la burocrazia ha tempi lunghi e spesso si richiede una pazienza illimitata che noi per nostra fortuna abbiamo, e che sicuramente avrà il nostro cittadino, disposto a proprie spese a donare una copertura per un luogo di attesa e sosta, per chi usufruisce del molo di Canneto.
Le nostre parole che sia ben chiaro a tutti hanno solo lo scopo di intraprendere un'attività costruttiva con unico obbiettivo il bene collettivo.

Oggetto : Richiesta posizionamento ombrelloni molo di Canneto.

Alla cortese attenzione del Comandante Guardia Costiera Circomare di Lipari Francesco Principale e per conoscenza al Signor Sindaco del Comune di Lipari Rag. Marco Giorgianni.

Con la seguente il sottoscritto Christian Lampo, in qualità di Presidente dell' Associazione "Canneto Per Noi", sempre attenta alle esigenze della Comunità locale, si fà portavoce di una lodevole iniziativa intrapresa da un nostro concittadino, che ci onoriamo di condividere ed appoggiare. Tale iniziativa è volta ad offrire a tutti coloro che usufruiscono del Molo di Canneto ( per imbarcarsi ed in attesa dei battelli adibiti al trasporto turisti), di un angolo di sosta con possibilità di ombra tramite il posizionamento di numero 8 ombrelloni di cui in allegato.Questa lodevole Iniziativa, nasce dall'esigenza di tutelare la salute di persone anziane, bambini, portatori di handicap, i quali sono costretti a sostare su Molo di Canneto, sotto un sole "cocente" e con temperature torride, senza possibilità di riparo. La collocazione di tali ombrelloni, (occuperà suolo pubblico relativa alla parte estrema del Molo) sarà curata dai volontari, che provvederanno alla loro ubicazione quanto alla loro rimozione in una fascia oraria compresa fra le ore 08.30 del mattino sino alle ore 19.00 dello stesso giorno, per il periodo estivo compreso, fra il mese di agosto e settembre. In attesa di una Vostra pronta risposta, l'occasione ci è grata per porgere distinti saluti.

pc.jpg

Ecco un'iniziativa intrapresa con successo da varie Amministrazioni Comunali e da proporre alla nostra Amministrazione........IL BARATTO AMMINISTRATIVO!!!
Interventi per la riqualificazione del territorio, da parte di cittadini singoli o associati, di commercianti etc. in cambio di riduzioni o esenzioni di tributi. In un contesto sociale caratterizzato da una forte crisi economica, che costringe moltissimi cittadini a non poter pagare le tasse, questa soluzione potrebbe far fronte a moltissime questioni che, ancora oggi, restano inesorabilmente in sospeso.

La Legge n. 164 del 2014 disciplina “Misure di agevolazioni della partecipazione delle comunità locali in materia di tutela e valorizzazione del territorio”. Gli interventi possono riguardare la pulizia, la manutenzione, l'abbellimento di aree verdi, piazze e strade e perchè no......sentieri, spiagge, parchi gioco,aiuole, etc.etc. Ovvero parliamo di interventi per il decoro urbano, oltre al recupero e al riuso di aree ( nel nostro Comune c'è l'imbarazzo della scelta) , con la valorizzazione di una limitata zona del territorio urbano o extraurbano.

In poche parole sarebbero gli stessi cittadini i “guardiani” e i manutentori di alcune parti della nostra splendida Isola, che per troppo tempo sono stati in preda di incuria e degrado. Si tratta di uno strumento di politica sociale a favore di cittadini ed imprenditori in situazione di disagio economico, che consente a questi soggetti di prestare la propria collaborazione, in forma assolutamente volontaria, in cambio di riduzioni e/o esenzioni di tributi comunali e delle entrate extra tributarie (rette, tariffe per servizi a domanda individuale, multe, sanzioni, fitti) per un periodo limitato e definito.

Oggi la perdurante carenza di risorse finanziarie e i sempre maggiori vincoli alla spesa pubblica rendono indispensabile il perseguimento di obiettivi di risparmio di gestione necessari al mantenimento degli equilibri di bilancio, anche attraverso l'azione sussidiaria e sinergica con le singole realtà del territorio.

A mio modesto parere, tale forma di intervento offre un doppio vantaggio, da un lato, i contribuenti in difficoltà potrebbero assolvere ai propri doveri, dall'altro, il Comune può usufruire di forza lavoro in un periodo in cui scarseggiano risorse, le assunzioni sono bloccate e i risparmi e tagli nella gestione amministrativa sono all'ordine del giorno.

Caro Direttore,

prendiamo spunto dall' Ordinanza del Sindaco di Capaci, il quale ha stabilito il divieto di fumare sulla spiaggia del litorale Tirrenico. Una iniziativa sicuramente provocatoria, ma con il chiaro obbiettivo di voler tutelare la salute pubblica, contrastando quei comportamenti degenerativi, conseguenti al fumo di sigarette, che ledono il diritto di ogni cittadino di soggiornare in ambienti con alto decoro igienico ed estetico dei luoghi, anche e soprattutto per combattere la cattiva abitudine di gettare i resti della sigaretta (le cosiddette "cicche"/ "mozziconi") in spiaggia, materiale non biodegradabile ed altamente inquinante, che deturpano l'arenile. La domanda nasce spontanea......possiamo Noi intraprendere altrettante iniziative, tese al rispetto dell' ambiente che ci circonda?

Possiamo anche Noi proporre alla nostra Amministrazione di sensibilizzare la cittadinanza, con piccoli ma significativi gesti, tesi alla tutela del bene comune? Immaginiamo forse troppo ardua la richiesta di non fumare in spiaggia, ma contrastare l'abbandono di rifiuti, fra cui le cicche di sigaretta piuttosto che le deiezioni canili, cartacce, bottiglie e quant'altro con sanzioni pecuniarie??? Il Sindaco di Capaci propone "multe" per chi trasgredisce l'ordinanza di divieto di fumare in spiaggia, con sanzione che varia da euro 25 sino ad un massimo di euro 500. Un vero salasso, ma che probabilmente vuol smuovere e sensibilizzare le coscienze di tutti i cittadini alla salvaguardia del territorio che ci circonda, specialmente gli arenili, attrattiva per i turisti e luogo dove ognuno di Noi ha il diritto di trovare ed il dovere di lasciare l'ambiente pulito. Io personalmente faccio i complimenti al Sindaco di Capaci, per il coraggio dimostrato in codesta iniziativa che molto umilmente evidenzio e sottolineo. Grazie Direttore per la Vostra Cortese disponibilità.

 

Caro Direttore, in questi giorni, sui social imperversa il dibattito riguardo lo spettacolo indecoroso, offerto dalle nostre strade invase da volantini pubblicitari, che siamo costretti a vedere ed offrire ai nostri ospiti turisti. Tali volantini, hanno come finalità quella di pubblicizzare attività e offerte commerciali, ma purtroppo, anche quella di sporcare smisuratamente, marciapiedi e bordi della strada. Il gesto di gettare di tali carte per terra, determina, inoltre ingenti spese per
l’Amministrazione, che impiega uomini e mezzi per la loro raccolta, che però, spesso risulta vana a causa di vento e pioggia. In considerazione del fatto che, la maggioranza dei volantini viene costantemente posta sul parabrezza o sul lunotto delle autovetture, si potrebbe proporre all' Amministrazione Comunale, di regolamentarne la distribuzione, magari proponendo, una esclusiva distribuzione, nelle cassette della posta. Con l'augurio che venga preso in atto il problema in questione, ringrazio il Direttore per la cortese disponibilità e porgo distinti saluti.

Caro Direttore,

ecco un'altra iniziativa intrapresa da alcune realtà del nostro paese, fra cui la vicina Messina, ma anche Novara, Marcellinara, Invorio e tante altre Amministrazioni Comunali del nostro Bel Paese, che vorrei suggerire ai nostri Amministratori locali.
IL BARATTO AMMINISTRATIVO.
Innanzitutto cos'è e a chi è rivolta, questa stupenda proposta.
Il Baratto Amministrativo è uno strumento introdotto dal decreto "Sblocca Italia", art.24 del DL 133/2014, che offre la possibilità ai cittadini in difficoltà economiche, con un determinato ISEE, (che attesti un disagio economico e sociale) di poter saldare i propri debiti con il fisco ( IMU, TARI, etc.) mettendosi a disposizione dell' Ente comunale, per eseguire lavori socialmente utili, quali: pulizia e manutenzione verde pubblico, interventi di decoro urbano etc. etc.
Iniziative queste, che potrebbero far nascere una nuova epoca fra Fisco e contribuente, più orientato al venirsi incontro cercando nuove soluzioni, che fatto di solleciti e cartelle di pagamento.
Spero vivamente venga presa in considerazione dalla nostra Amministrazione e da tutti quei cittadini (pensionati con pensione minima, giovani disoccupati etc) che non riescono a far fronte al pagamento delle tasse comunali. Ecco il baratto amministrativo, consentirebbe Loro, non solo di saldare i propri debiti, ma di non perdere la dignità, di essere umano e cittadino, contemporaneamente aumentare la fiducia nei confronti della Pubblica amministrazione.

Cordiali saluti 

Qualche giorno fà, in questo varco sono state poste delle transenne per il cedimento strutturale dello scivolo in cemento presente in spiaggia......evidentemente il lavoro, lento ma inesorabile del mare, continua imperterrito...motivo per cui a " GRAN VOCE " si richiede un serio ed immediato intervento...

Calandra non ha più una spiaggia, il mare lambisce il muraglione e di certo alle prossime mareggiate si avranno serie conseguenze...è fondamentale un incontro con la Pubblica Amministrazione per conoscere quali interventi e progetti sono in essere, in che tempi sono previsti interventi laddove pensati e progettati.

48391237_10215803067423159_51540994826436608_n.jpg

 

Guarda i video suIl Notiziario si YoutubeSeguici su  logo facebook-piccolo logo twitter 
Condividi il "Notiziario" pubblica gli articoli sul tuo profilo 

Eolie siti utili isoleolie.it - vacanzeeolie.it 
alberghieolie.com - eolianinelmondo.com 
eolieintouch.it - casevacanza.isole-eolie.com

lasirenetta-orizz.jpg