pina.jpg

di Pina Cincotta Mandarano

Ormai anche Panarea aspetta la scia bianca dei gommoni che arrivano dalla Calabria e trasportano turisti con bagagli appresso e non. Sembrano i nuovi padroni del mare e degli approdi. Felici e contenti sicuramente i passeggeri. Forse perché anche loro riescono a non pagare la tassa di sbarco. Anche questo un classico che gli isolani devono ingoiare.

Ricette di Pina che fanno leccare i baffi

=== dolci-dessert ===
TORRONE DI MANDORLE
Ingredienti: kg. 1 di mandorle, g. 800 di zucchero, mezzo bicchiere d'acqua, la scorza grattugiata di un limone, cannella in polvere, sugna.
Preparazione: far cuocere insieme lo zucchero, l'acqua e le mandorle tritate, mescolando fino a che lo zucchero diventa caramello. Fuori dal fuoco, unire la buccia di un limone e la cannella. Mescolare e versare su un marmo unto di sugna, livellando il composto fino allo spesso di un centimetro. Far raffreddare e tagliare con un coltello come si vuole.

coralbeach-banner.jpg

 

La scuola è la madre di tutte le battaglie. Dalla scuola deve continuare a nascere il sistema per tenere pulito il luogo dove si vive. I genitori hanno sempre meno tempo. Che ben vengano anche a Panarea tutte quelle iniziative che si inseriscono nelle giornate al volontariato ambientale che si prende cura degli spazi pubblici. Questi sono i veri eventi del sociale. Vedere i piccoli al seguito dei grandi, tutti attrezzati con guanti, pettorine e berretti, che vanno a ripulire strade, spiagge e sentieri, mette tutti in condizione di capire che magari una parte dei rifiuti raccolti è uguale a quella che ciascuno produce. Queste sono iniziative senza scopi politici ma con finalità educativa. Gli isolani di buona volontà possono dare delle risposte ai politici che poco osservano la situazione delle isole. Loro pagano perché ci fanno pagare. Così sono capaci tutti.

=== antipasti ===
BROCCOLI FRITTI 
Ingredienti: Broccoli kg 1.500 circa, acciughe sott'olio gr 100, uova 2, farina gr 200 circa, pangrattato gr 200 circa, olio, sale. 
Preparazione: Tagliate i broccoli a fiocchetti, scottateli appena in acqua bollente e scolateli. In mezzo ad ogni fiore intrecciate una mezza acciuga; passateli quindi nella farina, uovo e pangrattato e friggete.

Durante le mie giornate di sole, amo andare in giardino fra le mie piante tutte del posto e a posto. C'é sempre da fare: bagnare, potare, seminare, pulire e raccogliere. Un buon sudare molto salutare. Ogni operazione di giardinaggio mi riporta un cesto di ricordi, della gente che é passata a miglior vita, della Panarea di un tempo che non ritornerà più fino alle canzoni di Giacomo Rondinella, di Nilla Pizzi e di Claudio Villa. La mia musica preferita. Quando nessuno stonava e tutti amavano il rispetto per uomini e natura. Oggi cosa si canta?

Più leggo il prof Sidoti cosa scrive, anzi come calcola i numeri della tassa di sbarco del Comune di Lipari, più mi rendo conto che i conti non tornano. Anzi sono fermi dentro le mura del palazzo. Li vengono divisi fra personale e popolo ubbidiente. Ho sempre sostenuto che non quadra la situazione degli investimenti materiali a favore delle isole che producono queste cifre. Fra l’altro, secondo me, avrebbero dovuto essere più del doppio. Mancano pure gli incassi dei diportisti e delle navi da crociera. Devo dire, ad onore del vero, che dal Comune di Lipari qualche cifra appare mentre dai comuni di Salina il silenzio è assoluto e addirittura si saluta la trasparenza. Chissà perché?

=== primi piatti ===
RISOTTO E MELANZANE ALLA PANARELLESE
Ingredienti: 500 gr di riso, 1,5 l di brodo vegetale, 900 gr di pomodori pelati, 60 gr di burro, 5 melanzane medie, prezzemolo, basilico, 2 cipolle piccole, 80 gr di cacio cavallo, olio d'oliva, sale, pepe
Preparazione: in un tegame fate rosolare nell'olio la cipolla, i pomodori tritati, il prezzemolo ed il basilico, salate e pepate. Lasciate cuocere fino ad ottenere una salsa densa. In un altro tegame preparate il riso: rosolate l'altra cipolla tritata, aggiungete il riso e preocedete versando il brodo quando necessita fino a che il riso sarà cotto: poi conditelo con la salsa di pomodoro. Friggete le melanzane e foderate con esse una pirofila da forno; sistemate il caciocavallo affettato e sopra versateci il riso, ricoprite con altre melanzane e formaggio. Infornate per 15 minuti circa a 180°.

In questo periodo di tranquillità siamo 4 gatti a Panarea. Eppure guardando le vie dell'isola c'e' tanta immondizia di ogni tipo e genere. Fresca e datata. Ci sono problemi a raccoglierla ma nessuno ha problemi a buttarla in strada in qualsiasi momento della giornata. Possiamo dire che sono rifiuti locali a km 0. Di chi é la colpa non tocca a me dirlo. Io appartengo alla razza che paga le tasse tutto l'anno ed allora se il servizio non c'è, io devo essere rimborsata. Non è la gente come me che deve pagare e stare zitta.

=== secondi piatti ===
BATTUTA DI MANZO
PER DUE PERSONE: 300 gr. di fettine di manzo; 400 gr. di pomodorini; origano; capperi; 2 cucchiai d'olio extravergine; sale e pepe ora.

Schiacciate i pomodorini e metteteli in una casseruola con abbondante origano, sale capperi e fate cuocere a fiamma bassa per 10 minuti. Adagiatevi la carne, il pepe rosa e fate cuocere, coperto, per pochi minuti. Completate con l'olio a crudo e servite con verdura a piacere. Condite con aceto balsamico.

Adesso che sono finite le polemiche e restano solo le canzoni di Sanremo, a mente serena devo dire che il 90% dei cantanti famosi passati sul palco della città dei fiori sono passati anche sul tavolo del mio ristorante. In silenzio o al massimo mi hanno dedicato privatamente qualche strimpellata di loro iniziativa. Spontaneamente e liberamente. Io che adesso ho l’abitudine a cantarle, ricordandomi chi me le ha cantate, gioisco due volte.

=== secondi piatti ===
PAPI’ CHINU (tacchino farcito)
Ingredienti: 1,5 kg. di cosce di tacchino, gr. 150 di pancetta, 6 spicchi di aglio, un mazzetto di prezzemolo, gr. di burro, un rametto di rosmarino, sale e pepe.
Preparazione: Dividete il tacchino in sei pezzi, lavateli, asciugateli bene e con un coltello a punta fate in ciascuno un taglio profondo, farcite con la pancetta a listarelle, uno spicchio d’aglio, un rametto di prezzemolo, un pizzico di sale e pepe e chiudete con uno stecchino. In una teglia unta di burro sistemate i pezzetti di tacchino, aggiungete un poco d’acqua, sale e pepe, un rametto di rosmarino e riccioli di burro. Mettete nel forno già a temperatura alta; togliete, quando le cosce saranno ben cotte e di un bel colore dorato.

 

Tutti hanno una voglia matta di Panarea. L’isola è unica anche se cresce malamente. Si parla di colpe o di colpevoli ma non esiste niente di questo. E’ la vita di oggi che procede con le sue processioni politiche del ci penso io. Il clima prima o poi cambierà. Verrà il giorno che spunterà chi si prenderà veramente cura e in maniera forte dell’isola. Sarà l’erede dell’inventore dell’indimenticabile Cernia Bruna.

burro al limone, arancia e mandarino

Ingredienti (per 4 persone): 150 gr. di burro, 1 limone, 1 arancia, 1 mandarino, ½ peperoncino, 20 foglie di menta, 1 bergamotto. 
Preparazione: Lavare bene gli agrumi ed asciugarli. Dividere a metà il limone, l’ arancia, il mandarino, spremerli e filtrare il succo. Spezzare il peperoncino e tritare la menta. Mettere in una ciotola il succo degli agrumi e la loro buccia grattugiata ed aggiungere quella del bergamotto, il peperoncino e la menta, poi salare leggermente. Aggiungere il burro, lavorarlo con un cucchiaio di legno sino a renderlo cremoso. Coprire e mettere in frigo per due ore prima di utilizzarlo.

Guarda i video suIl Notiziario si YoutubeSeguici su  logo facebook-piccolo logo twitter 
Condividi il "Notiziario" pubblica gli articoli sul tuo profilo 

Eolie siti utili isoleolie.it - vacanzeeolie.it 
alberghieolie.com - eolianinelmondo.com 
eolieintouch.it - casevacanza.isole-eolie.com

foto.jpg