EVENT

LIPARI, 3a EDIZIONE DEL FESTIVAL DEGLI ARTISTI CON SPECIALE E VIDEO MESSAGGIO DI ALBERTO URSO DEDICATO AGLI EOLIANI E AGLI AMANTI DELLE ISOLE SPARSI NEL MONDO 

“Porta l’arti e parti”. Venerdì 28 giugno alle 21 nella piazza-salotto di Marina Corta si terrà il “Terzo Festival degli Artisti Eoliani” organizzato dal Notiziario delle Eolie online, in collaborazione con il Comune di Lipari. 

Un bell’evento di valore culturale, in un autentico luogo di musica. Un punto di incontro e una palestra per molti musicisti col cuore ricco di raffinatezza ed esperienza, originalità e fantasia, purezza ed eleganza. Un progetto al confine tra la musica tradizionale e i linguaggi musicali contemporanei, che il mare accompagnerà in ogni istante. Nel corso della serata sarà trasmesso uno speciale con video-messaggio di Alberto Urso dedicato agli eoliani e agli amanti delle isole sparsi nel mondo.

sequenzia.jpg

di Michele Sequenzia

Caro Direttore, in relazione a: “OGGETTO: elenco delle concessioni di suolo pubblico esistenti nel Comune di Lipari sia sottoforma di concessioni sia di autorizzazioni.”

È iniziato il percorso della quinta edizione della Biennale dello Spazio Pubblico, il cui evento finale si svolgerà dal 30 maggio all’1 giugno 2019 presso il Dipartimento di Architettura di Roma Tre (ex Mattatoio). I temi chiave della Biennale 2019 – promossa dall’Istituto Nazionale di Urbanistica (INU) insieme alla sezione regionale del Lazio, dal CNAPPC, dal Dipartimento di Architettura di Roma Tre, dall’Associazione Italiana Architettura del Paesaggio (AIAPP) e dall’Associazione Italiana per l’Ingegneria del Traffico e dei Trasporti (AIIT) – saranno verde pubblico, mobilità sostenibile, arte pubblica.

Chiunque può partecipare come uditore alle iniziative che si svolgeranno nel corso dell’evento conclusivo, ma per tutti coloro (enti locali, associazioni, centri di ricerca, citymakers, esperti, ecc.) che hanno in programma entro il 29 maggio iniziative coerenti con i temi della Biennale e vogliono partecipare in modo attivo alle iniziative è necessaria l’iscrizione. Sarà poi il Comitato promotore a valutare le proposte degli intenzionati a partecipare, esaminandone l’interesse e la coerenza con gli obiettivi della Biennale.

Leggi anche Open House Festival 2019, tutte le città (4 in Italia) e le date

Come le precedenti edizioni, infatti, la Biennale 2019 non è concepita come un evento isolato ma come un percorso tra le iniziative che si svolgeranno, in Italia e all’estero, tra il mese di febbraio e il mese di maggio, quindi proprio come un “viaggio nei comuni delle buone pratiche”. L’obiettivo è quello di arrivare a conclusioni utili per il miglioramento della qualità dello spazio pubblico a tutti i livelli, dalla scala locale a quella internazionale, come contributo al raggiungimento dell’impegno contenuto nell’Agenda 2030 e sottoscritto dai Paesi membri dell’ONU nel 2015: assicurare a tutti spazi verdi e spazi pubblici sicuri, inclusivi e accessibili, soprattutto per donne, bambini, anziani e disabili. È confermata anche quest’anno la collaborazione con UN–Habitat, il Programma delle Nazioni Unite per gli insediamenti umani. Inoltre, saranno indetti concorsi e call tematiche per raccogliere i punti di vista di progettisti, cittadini, artisti, fotografi e videomaker, e mostre e performance arricchiranno le riflessioni sulle tre aree tematiche.

Documentazione richiesta. Per inoltrare la propria domanda di partecipazione – entro il 28 febbraio 2019 – è necessario inviare, all’indirizzo email part19@biennalespaziopubblico.it, la seguente documentazione:– scheda di partecipazione (compilazione online obbligatoria)
– materiali informativi, non superiori a 5 cartelle, in formato PDF (facoltativi)
– materiali fotografici e immagini, non superiori a 10 MB in formato JPG (facoltativi)
– materiali video non superiori a 3 minuti e 20 MB in formato MP4 o AVI (facoltativi) o link

Per ulteriori informazioni
biennalespaziopubblico.it

3.gif

 

Caro Direttore,
Oggi si vota fino alle 22 in tutta la Sardegna per eleggere il Presidente della Regione. I sette candidati sono: F.Desogus, M5S- V.Lecis,RC-PCI- A. Murgia, Autodeterminazione- C. Solinas, Centro Destra - P.Manichedda, Partito dei Sardi , M.Pili , Sardi Liberi , M.Zedda Centrosinistra 
Quali sono le proposte concrete di questi signori candidati? Cosa hanno in mente? Chi votare, per quale causa? Quali sono i loro reali, precisi progetti di sviluppo ? Chi tenterà di risolvere gli eterni problemi che affliggono l’isola ed i suoi abitanti? Ancora questa mattina , la rabbia dei pastori, costretti alla fame, si manifesta davanti ai seggi elettorali, mentre aumentano le proteste di chi soffre da decenni di cattiva politica che ha devastato l’isola. Anche oggi si continua a bloccare le strade e l’isola, aumentano le tensioni sociali, il latte , prezioso alimento, è sversato sulle strade. Chi alimenta questo odio di classe?
Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Zanardelli, alla fine del’800 denunciava : «Per dare sollievo a questa mia Sardegna in grave sofferenza – scriveva sollecitando urgenti provvedimenti a favore dell’Isola, afflitta da una forte congiuntura negativa – occorre che s’intervenga con degli stanziamenti speciali per attenuare le troppe diseguaglianze che la penalizzano rispetto alle altre regioni della penisola.
Perché qui in Sardegna siamo rimasti troppo indietro nella dotazione di servizi pubblici in fatto di strade carrabili, di porti sicuri ed attrezzati, di regolatori delle acque interne, di acquedotti, di ambulatori per le malattie sociali, di aule scolastiche…”
Quale è oggi 2019 il futuro della Sardegna? Leggo e riporto alcuni commenti :
” Isola maltrattata da qualsiasi politico che si sia succeduto dal dopoguerra ad oggi, nessun piano di sviluppo, nessuna idea, anzi una si prendere finanziamenti a più non posso per poi abbandonare qualsiasi progetto, vedasi Ottana, e poi vogliamo parlare dei trasporti da paese dell'est europa , arretrati, costosi ,inefficienti, mai rinnovati, dei prezzi alti di trasporto per arrivare sino a quà, eppure la Sardegna per la sua posizione centrale nel mediterraneo doveva essere il crocevia di tutti i trasporti marittimi che entravano appunto nel mediterraneo, e poi sanità ridotta al lastrico, pensate che la Sardegna aveva diritto sin dal 1948 ad avere vantaggi fiscali, la cosìdetta zona franca, il tutto ben tenuto nascosto fino a 5 anni fa, e poi il Cagliari centrismo che ha di fatto portato alla rovina il centro Sardegna. Insomma la Sardegna è una Regione da rifondare a nuovo a partire dalla politica.”
“ La Sardegna è un luogo meraviglioso , fatto di gente unica. Ci ho vissuto tanti anni , altre Regioni vivono le stesse paure, lo spopolamento, il campanilismo, il clientelismo, ma ognuno di noi ha il dovere di dare valore al luogo in cui vive, e non accampare scuse. 
Lo spopolamento dell’isola, tragico fenomeno , malanno nazionale, è un processo che sradica le persone dal loro luogo naturale. Emigrare vuol dire perdere valore. L’Italia sta facendo andare via i suoi migliori figli. E si continua a dire che il governo sta facendo bene. Ma quale sarebbe questo “ bene”? Si cerca lavoro altrove, si attiva un processo di non sviluppo, di decrescita, che sta e investendo intere aree del Sud Italia. Per chi resta, il problema diventa serio, manca il lavoro, non ci sono trasporti, soffre il turismo, mancano incentivi, manca il futuro, devi esser disposto a prendere in mano la zappa, ad accudire gli animali , torni a fare il pastore, a fare tanti chilometri prima di raggiungere il primo cinema, il primo corso di Yoga, una libreria, un caffe letterario.

---Roma- Oggi 11 febbraio 1929 , è utile ricordarlo, sono stati firmati i Patti Lateranensi. “L’Italia si obbliga a versare, allo scambio delle ratifiche del Trattato, alla Santa Sede la somma di lire italiane 750.000.000 (settecento cinquanta milioni di lire ) ed a consegnare contemporaneamente alla medesima tanto Consolidato italiano 5% al portatore (col cupone scadente al 30 giugno p.v.) del valore nominale di lire italiane 1.000.000.000 (un miliardo). Art. 2: La Santa Sede dichiara di accettare quanto sopra a definitiva sistemazione dei suoi rapporti finanziari con l’Italia in dipendenza degli avvenimenti del 1870. Art. 3:Tutti gli atti da compiere per l’esecuzione del Trattato, della presente Convenzione e del Concordato, saranno esenti da ogni tributo. “ Roma, undici febbraio millenovecentoventinove. Firmato: Pietro Cardinale Gasparri-Benito Mussolini.

La Costituzione della Repubblica all’articolo 47 :” La Repubblica Italiana  incoraggia e tutela il risparmio in tutte le sue forme; disciplina, coordina e controlla l'esercizio del credito”.

Oggi  11 febbraio 2019, a proposito di Banca d’Italia e Consob …del nostro  “ sistema bancario”.

 In  ritardo oggi il governo mira ad  indennizzare i numerosi  risparmiatori che si sono fidati delle loro banche, dei loro super pagati Direttori, Managers, tutti di  nomina governativa, sempre  allineati ai  loro partiti politici. Tutti noi risparmiatori siamo stati  allettati con tante false promesse di ottimi rendimenti, di regolari interessi, di sicuri  risparmi. In realtà siamo stati indotti all’acquisto di tanti “ottimi titoli” , di cui i gestori delle banche sapevano  perfettamente essere “ carta straccia”, invendibili,  non commerciabili,  fumo negli occhi,  come infatti oggi tanti di noi  poveri risparmiatori  soffriamo la  miseria, abbiamo visto improvvisamente  svanire i nostri soldi,  andati in fumo nei vari  imbrogli, falsificazioni, truffe, documentazioni artefatte, tutto regolarmente documentato, filmato e firmato, tra governo, banche e banchieri, l’intero sistema che “ incoraggia e tutela”, in perfetta mala fede , assai poco controllato, estremamente “ volatile”, insicuro, costoso, con il seguito di vari crack finanziari, crescita di fallimenti, licenziamenti, suicidi,  impoverimento e  miseria   dell'ultimo quadriennio da nord a sud. 

Guarda i video suIl Notiziario si YoutubeSeguici su  logo facebook-piccolo logo twitter 
Condividi il "Notiziario" pubblica gli articoli sul tuo profilo 

Eolie siti utili isoleolie.it - vacanzeeolie.it 
alberghieolie.com - eolianinelmondo.com 
eolieintouch.it - casevacanza.isole-eolie.com

via-lattea.jpg