Lipari - Sul Bilancio di Previsione 2019/2021 nuova lettera del dirigente Francesco Subba per la "richiesta atti e indirizzi politici (Settimo sollecito) inviata anche alla giunta Giorgianni e ai consiglieri comunali. 

IL TESTO INTEGRALE.

fsubba.jpg

di Francesco Subba*

In riferimento a quanto previsto dalle disposizioni vigenti si comunica che non risulta approvato in Consiglio il Programma triennale dei LL.PP. 2019/2021; che in virtù di quanto previsto dall’art. 58 del D.L. 112/2008, convertito con Legge n. 133/208, al bilancio di previsione deve essere allegato il relativo piano delle alienazioni immobiliari, approvato da apposita deliberazione dell’organo di governo dell’ente, e che ad oggi tale documento non può essere predisposto per carenza di indirizzi politici; che non risulta approvata la deliberazione di G.M. di approvazione dei piani triennali di razionalizzazione e contenimento delle spese previsti dall’art. 2, commi 594 lett. a), b), c), 595, 596, 597, 598 e 599 della Legge n. 244/2007; che i costi dei servizi soggetti ad integrale tariffazione (smaltimento rifiuti e idrico) devono determinare pari entrate e, pertanto, il settore competente deve provvedere a predisporre gli atti amministrativi necessari per la determinazione di prospetto di pareggio entrate/uscite (per il Servizio rifiuti si deve sottoporre all'approvazione del Consiglio Comunale il Piano Finanziario); che non risultano pervenuti i necessari indirizzi politici per la destinazione di somme a destinazione vincolata (contributo regionale in c/investimenti, contributo di sbarco ecc.); che non risulta approvato il Programma biennale degli acquisti di beni e servizi previsto dall'art. 21 del D.Lgs. n. 50/2016; che non risulta approvato il Programma triennale del fabbisogno di personale previsto dall'art. 91 del D.lgs. 267/2000; che in riferimento alla nota prot. 5863 del 29/03/2019, trasmessa con pec del 29/03/2019 11:58, con la quale l'organo di governo indica gli "intendimenti" per colmare lo squilibrio finanziario esistente, non risultano pervenuti:

- atto amministrativo e/o documentazione con la quale l'AMAM prende in carico la titolarità dell'entrata del Servizio Idrico Integrato che fa capo al Comune di Lipari con decorrenza 01/01/2019 e si impegna a trasferire al nostro Comune l'importo delle spese dallo stesso sostenute a far data dal 01/01/2019;

- documentazione attestante l'accordo (si presume accordo ai sensi di quanto previsto dall'art. 194, comma 2, del D.Lgs. 267/2000) con la società DI VINCENZO S.R.L. per la rateizzazione del debito nei confronti della stessa ditta;

- documentazione attestante l'accordo (si presume accordo ai sensi di quanto previsto dall'art. 194, comma 2, del D.Lgs. 267/2000) con la ditta BRANCATELLI per la rateizzazione del relativo debito già maturato;

- documentazione attestante l'accordo (si presume accordo ai sensi di quanto previsto dall'art. 194, comma 2, del D.Lgs. 267/2000) con la ditta GUARINO per la rateizzazione del relativo debito già maturato;

 - documentazione attestante l'accordo (si presume accordo ai sensi di quanto previsto dall'art. 194, comma 2, del D.Lgs. 267/2000) con la ditta DE DOMENICO per la rateizzazione del relativo debito già maturato.

Le carenze sopra evidenziate determinano ulteriori ritardi per l’approvazione dello strumento finanziario (il termine di approvazione del Bilancio è scaduto il 31/03/2019) per i quali questo Settore declina ogni responsabilità (mi permetto di ricordare che i "tempi" per la lavorazione e approvazione del bilancio, anche in funzione dell 'assoluta carenza di personale del Servizio Ragioneria, sono: circa 45 giorni, compresi in non lavorativi, per il caricamento dei dati sulla procedura informatica ed elaborazione di tutti gli allegati propedeutici di competenza del Settore Finanziario, circa 10/15 giorni per il parere del Collegio dei Revisori dei Conti, da 10 a 25 giorni per i Consiglieri Comunali, a seconda delle determinazioni del Presidente del Consiglio + 5/10 giorni intermedi tra le approvazioni dei vari organi).

Ricordo, infine, che la mancata approvazione di Bilancio e Consuntivo e la relativa mancata trasmissione dei dati al sistema BDAP è sanzionata con il divieto di assunzione di personale a qualsiasi titolo, con qualsiasi tipologia contrattuale.

*Dirigente Settore Economico-Finanziario Ragioniere Generale

L'INTERVENTO

42535660_10212397750199452_7413178514276352000_n.jpg

di Angelo Sidoti

Caro Direttore, siamo al settimo sollecito del Ragioniere Generale e l’amministrazione comunale risulta essere ancora “assente” su alcuni temi.

Sono in corso le “grandi manovre di bilancio di questa amministrazione”, mentre il Dirigente Subba rileva che:

1) nessun - atto amministrativo e/o documentazione con la quale l'AMAM prende in carico la titolarità dell'entrata del Servizio Idrico Integrato è pervenuto al suo ufficio;

2) nessuna - documentazione attestante l'accordo (si presume accordo ai sensi di quanto previsto dall'art. 194, comma 2, del D.Lgs. 267/2000) con la società DI VINCENZO S.R.L. per la rateizzazione del debito nei confronti della stessa ditta;

3) nessuna - documentazione attestante l'accordo (si presume accordo ai sensi di quanto previsto dall'art. 194, comma 2, del D.Lgs. 267/2000) con la ditta BRANCATELLI per la rateizzazione del relativo debito già maturato;

4) nessuna - documentazione attestante l'accordo (si presume accordo ai sensi di quanto previsto dall'art. 194, comma 2, del D.Lgs. 267/2000) con la ditta GUARINO per la rateizzazione del relativo debito già maturato;

5) nessuna - documentazione attestante l'accordo (si presume accordo ai sensi di quanto previsto dall'art. 194, comma 2, del D.Lgs. 267/2000) con la ditta DE DOMENICO per la rateizzazione del relativo debito già maturato.

Insomma, si rateizza per prendere respiro (manovra che testimonia un evidente stato di difficoltà) cercando di riscadenzare il debito maturato; di contro per l’approvazione del bilancio, il cui termine è scaduto il 31.03.2019, manca ancora dall’acqua al sale. 

Tempistica per l’approvazione del Bilancio minimo 90gg massimo 120gg. Anche questo un grande risultato di cui fregiarsi. Peccato che nessuno ne parla e che la “politica in generale” tace rifugiata nel suo silenzio.

Piccola nota di colore “profondo rosso” SUL TEMA AMAM:

Gli analisti su AMAM rappresentano che:  

-  il Margine di Struttura risulta essere negativo negli ultimi tre anni: 2017 (13 MLN) 2016  (9 MLN) 2015 (10 MLN) ovvero parte del fabbisogno durevole è coperto da debiti

-  termini di pagamento (indicatore di rotazione superiore a 1.400 giorni)

-  termini di incasso (indicatore di rotazione superiore a 1.000 giorni)

Tutti valori che non fanno ben sperare. Ma la politica sicuramente legge altri numeri.

 

Guarda i video suIl Notiziario si YoutubeSeguici su  logo facebook-piccolo logo twitter 
Condividi il "Notiziario" pubblica gli articoli sul tuo profilo 

Eolie siti utili isoleolie.it - vacanzeeolie.it 
alberghieolie.com - eolianinelmondo.com 
eolieintouch.it - casevacanza.isole-eolie.com

cot-logo2.jpg