michele 183x275

di Michele Sequenzia

E io pago! Dal primo gennaio 2018 scatta una valanga di aumenti , con una nuova raffica di pesanti bollette. E siamo solo agli inizi.

1 - elettricità e gas: una famiglia-tipo italiana, che consuma in media 2.700 kWh all'anno di energia elettrica con una potenza impegnata di 3 kW e 1.400 metri cubi annui di gas, paga 1° aprile 2017 - 31 marzo 2018, ben 535 euro di elettricità (al lordo di tasse), con un aumento di circa 37 euro (+7,5% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente) e 1.044 euro di gas, circa 22 euro in più .

2 - carburanti : un litro di benzina costa in Italia mediamente 1,579 euro (il diesel 1,442 euro), mentre a fine dicembre 2016 il prezzo era mediamente pari a 1,495 euro al litro (a 1,351 euro per il diesel), con un incremento medio del 5,6% per litro di benzina (del 6,7% per il diesel).

3 - scatta un nuovo aumento di 25 euro per le assicurazioni auto, a 40 euro in più di pedaggi autostradali, dai 97 euro di aumento degli altri costi di trasporto, ai 156 euro di rincari delle tariffe professionali e artigianali, senza dimenticarsi di 18 euro di aumenti delle tariffe postali e di 38 euro medi di maggiori costi bancari.

4 - anche la pubblica amministrazione costa di più: si prevede un aumento medio di 49 euro per la Tari, di 55 euro per i ticket sanitari. In tutto, sempre secondo i calcoli di Adusbef, gli italiani nel 2018 pagheranno 361 euro in più per consumi di beni vari e 591 euro in più per le tariffe.

5- Sacchetti biodegradabili: scatta da subito il costo per la spesa ! Da oggi obbligatorio l'acquisto dei sacchetti bio. La spesa per ogni busta dovrebbe aggirarsi tra 1 e 3 centesimi. Altrimenti ti arrivano multe severe. Si stima che il consumo di sacchi per ortofrutta e per il cosiddetto secondo imballo si aggiri complessivamente tra i 9 e i 10 miliardi di unità, per un consumo medio di ogni cittadino di 150 sacchi all'anno.Secondo i dati dell'analisi Gfk-Eurisko presentati nel 2017 le famiglie italiane effettuano in media 139 spese all'anno nella Grande distribuzione. Ipotizzando che ogni spesa comporti l'utilizzo di tre sacchetti il consumo annuo per famiglia dovrebbe attestarsi a 417 sacchetti, per un costo compreso tra 4,17 e 12,51 euro.

Ed io pago!
Giorno dopo giorno aumenta tutto.Aumenta -governo assente- in progressione geometrica l'esercito degli indigenti.
L'articolo 47 della Costituzione recita "La Repubblica incoraggia e tutela il risparmio in tutte le sue forme; disciplina, coordina e controlla l'esercizio del credito. Favorisce l'accesso del risparmio popolare alla proprietà dell'abitazione, alla proprietà diretta coltivatrice e al diretto e indiretto investimento azionario nei grandi complessi produttivi del Paese."

Risultati immagini per BUONE FESTE

Htl Lisca Bianca

 

Ma che cosa sono i" bitcoin"?
Bitcoin – ultimo nato della moneta elettronica- non ha nulla di reale, di concreto. Non è solido e nemmeno liquido. Non è nemmeno carta o plastica. Ma che diavolo è? Il mercato elettronico pullula di bitcoin. C' è subito chi te li vuole vendere. " Basta un click" . Ti appare sul tuo PC un Signore che ti spiega cosa fare..Tu clicchi il tuo nome e poi clicchi su 100 euro che invii allo sconosciuto, mai visto, tutto assolutamente criptico, tu non conosci chi ti parla.....sai solo che ti spariscono dal conto. Subito dopo ti scrivono sullo schermo del tuo PC che, basta poco, con 100 euro hai incamerato 13.500 euro, in bitcoin. Che manna! Sono ricco! Tu continui a mandare euro in cambio di Bitcoin.....caspita.... "Fra sette giorni hai guadagnato altri 10.000 euro ".!!! In pochi giorni te ne vai in giro con il tuo aereo personale.

Stai per diventare ricco, ricchissimo...E tu incominci a sognare.
Ma come nasce un bitcoin? Nasce in uno speciale incubatore elettronico, costruito artificialmente, in un sistema di processori matematici complessi : invisibile parto "immateriale", di tipo stocastico, specie a noi sconosciuta, aliena, come forma di rappresentazione illusoria di una grandezza finaziaria che varia nel tempo in modo casuale. E allora?
Il bitcoin è il risultato finale, del tutto aleatorio, basato sullo sviluppo di pura tecnologia come open source regolato tramite l'applicazione di apposite licenze d'uso. Il fenomeno ha tratto grande beneficio da Internet, su scala mondiale, con oltre 4 miliardi di potenziali clienti, dato che si permette a vari programmatori sulle varie piattaforme, in più continenti, di coordinarsi allo stesso progetto. Fare soldi.
Progettato nel novembre del 2008 da Satoshi Nakamoto, nome fittizio usato dalla persona o dalle persone sconosciute che hanno progettato bitcoin e creato la sua implementazione di riferimento originale.Nel 2009 hanno distribuito la prima versione del software client in via anonima, poco credibile, insieme ad altri sviluppatori per ritirarsi dalla comunità di Bitcoin nel 2010.

I bitcoins, figli di parecchi padri, semi di piante diverse, apparentemente offrono copertura finanziaria, ottimi incrementi di valore ( sulla carta elettronica ) , attraggono il pubblico, ma non sono legalmente riconosciuti in nessuno stato del mondo, non sono illegali ma per nulla tutelati dalla legge...Ma che valore hanno? Al 1 dicembre 2017 un bitcoin vale 12.964 euro si va verso il raggiungimento di un nuovo record storico sopra i 15.000 dollari.
E chi compra bitcoin è sicuro?Attenzione: il rischio è alto. Comperiamo bitcoin ed con pochi euro...usciamo dalla miseria? Il bitcoin attrae come una fata morgana, fa vedere un mondo fatto di ricchezza crescente. Ci ricorda lo sprovveduto Pinocchio, i suoi zecchini d'oro, messi sotto l'albero, e gli imbroglioni..il Gatto e la Volpe." Vuoi venire con noi? Fra mezz'ora sei là: semini subito le quattro monete: dopo pochi minuti ne raccogli duemila, e stasera ritorni qui colle tasche piene"
La speculazione si è scatenata sui bitcoin su scala mondiale. Oggi Bitcoin lotta per sopravvivere contro BitcoinCash.Insider trading Long Block chain , anche Overstock.com , Riot Block Chain, Marathon Patent Group, non mollano, il mercato è in crisi, tutti hanno accusato flessioni, perdite, disinvestimenti.. fino a -23%. E nessuno è diventato ricco. Al contrario.
Questo significa che persone fisiche e giuridiche possono scambiarsi bitcoin in cambio di beni solo se entrambi accettano tale transazione. Molti di noi si sono trovati più poveri di prima. Ma chi si fida dell'altro? Dove è l'inghippo? Nessuno è obbligato ad accettare bitcoin -a differenza della valuta legale - e non c'è nessuna tutela in caso di frode, proprio perchè non sono protetti legalmente e riconosciuti. Il rischio è quindi quello di avere uno strumento di pagamento, ovvero supposto tale, non tutelato.E non è che l'inizio. Attenzione alle forti fluttuazioni, i titoli cambiano segno, i prezzi s'impennano e poi scendono, la domanda va e viene, oggi ti va bene, domani perdi tutto, ci rimettono i più deboli : gli investitori possono perdere in un secondo l'intero guadagno.

Esistono tantissime piattaforme, di ogni tipo, che crescono come funghi. Il mercato offre una infinita possibilità di truffe. Ognuno te la racconta modo suo. Il problema nasce quando per trasformare bitcoin in euro, dollari, ecc ecc non si trovano compratori. Sono tutti fuggiti via. E tu che fai? I vari brokers , cambiano veste, non hanno nessun interesse a bonificare i tuoi guadagni da bitcoin sui tuoi conti correnti e malgrado ogni tentativo, quei tuoi bitcoin non si traducono mai in euro o dollari.
Con la compravendita di bitcoin si rischia di ottenere solo guadagni elettronici esorbitanti, miliardari.. del tutto fittizi, quanto irreali. Si sale nella scala dei miliardari, si sognano panfili e ville, poi improvvisamente ci si trova al verde. Se poi non si possono ottenere, in cambio, moneta legale, traducendo i bitcoin in euro reali sul proprio conto corrente e se poche persone e società accettano transazioni direttamente in bitcoin, a che servono i bitcoin?
La differenza con gli investimenti finanziari legalmente riconosciuti nel mondo è che questi sono tutelati e gestiti da intermediari finanziari e mercati regolamentati, come banche e borse valori. Chi vende titoli finanziari sui mercati sa di ottenere denaro liquido sul proprio conto corrente , mentre una vendita di bitcoin non assicura alcuna tutela legale di poter ottenere quanto concordato, in euro, o altra valuta. Si resta fregati.

Per effettuare transazioni finanziarie in bitcoin garantite dalla legge è necessario ricorrere di solito ai derivati, sistema velenoso, dove ad un titolo buono viene appiccicato un "fake", che non vale nulla, zero assoluto, una fregatura. Si compra il " pacchetto", in buona fede, cioè una patacca-titolo , si crede di aver fatto un buon affare. E sei fregato. Il denaro elettronico non è associato a nessun oggetto fisico specifico, bene o azione, è puro sogno di vincere alla lotteria... non si acquista praticamente niente, ovvero il denaro elettronico che hai " guadagnato" è solo " immaginifico" , senza nessuna base materiale concreta.
Viene alla mente, siamo nel 1551, la famosa legge di Gresham, secondo la quale " la moneta cattiva scaccia la buona"..comportamento normalissimo fa sì che sempre più monete "buone" non circolino, spariscano dalla circolazione, vengano tesaurizzate. E oggi che cosa è cambiato dal 1500?
Tuttavia si evince che i bitcoin hanno ogni intenzione di diventare una forma di tutela del valore della moneta corrente. Sono gli istituti di credito spesso accusati di non tutelare i risparmatori, di non sapere investire, di non creare opportunità di crescita, soggetti a continue crisi di bilancio, con poca redditività, carichi di addebiti, soggetti a speculazioni sbagliate, errori di valutazione, sotto pressioni del governo-azionista.

Invece di difendere il cliente-consumatore , aiutandolo a creare nuova ricchezza, invece di colpire i truffatori, gli speculatori, il governo difende, protegge i managers delle proprie banche di partito, ricapitalizza i loro devastanti debiti, le salva dalla bancarotta con denari pubblici, distogliendo sani investimenti , indebitando l'intero sistema creditizio, rovinando milioni di risparmiatori, vedi la triste vicenda, non mai chiarita, del Monte dei Paschi di Siena.
I bitcoin a che cosa servono alla fine, se non esiste tutela giuridica e se alla fine nessuno ti garantisce il controvalore con la moneta legale? La moneta virtuale senza né paese d'origine né banca centrale, né controlli né base finanziaria tradizionale, figlia di algoritmi e scambi digitali, ha conosciuto nel 2017 una rivalutazione del 1.700%, creando improvvise e improvvide ricchezze solo sulla carta. Negli ultimi giorni dell'anno 2017 ecco un brusco ridimensionamento. Ennesima "bolla speculativa"? Ovviamente se in futuro i bitcoins fossero accettati, in quanto legali, sicuri, conosciuti ed apprezzati dalla maggioranza, legalizzati dallo Stato, coperti da assicurazione, pure dalla totalità degli esercenti e dai vari operatori, come sistema di pagamento internazionale potrebbero diventare un investimento sicuro ed interessante, moderno efficace, mentre oggi si rischia di perdere tutto.

"Sempre più migliori"...Una " bestialità " linguistica- grammaticale: il video coglie dal vivo il nostro ministro all'istruzione Valeria Fedeli. Durante un intervento agli Stati generali dell'alternanza scuola-lavoro, sabato scorso, il ministro è ancora una volta ha dato prova di non avere opportuni titoli per esercitare fondamentali funzioni ministeriali

Ha infatti pronunciato.......«sempre più migliori». E non è la prima volta che accade: anche in una lettera inviata al Corriere della Sera, la scorsa settimana, la Fedeli ha sbagliato un congiuntivo.

Grave lacuna. Dell'errore, ovviamente si è subito preso la colpa il suo portavoce. Evidentemente la colpa è altrettanto nostra che non agiamo di conseguenza.

Le antipatiche esternazioni del ministro Fedeli sono sempre sotto la lente d'ingrandimento soprattutto dopo che si è accertata la sua problematica conoscenza della lingua italiana, gravissima lacuna culturale, in totale assenza di necessari studi liceali- universitari tanto da essere ovunque considerata "ministro senza educazione."

La notizia, con relativo video, è riportata, cliccando su "l'Arena di Verona" del 21 dicembre .

Caro Direttore,
Quello che ha scritto Elisa Murgese è pura verità. Posso testimoniare. Il problema educativo – produttivo-del lavoro non è mai stato risolto in Italia. E sembra non lo si voglia. Ho 82 anni e da quando ero studente universitario a Firenze nel 1955 non visto altro che fughe all'estero. Siamo rimasti in pochi, e non contiamo nulla..
In Italia ci sono ottimi professori, ma non basta per assicurare il pane agli studenti. Subito dopo aver ottenuto il « famoso pezzo di carta », compiuti tutti gli studi e superati oltre 30 esami, con tanto di Laurea in Scienze Politiche presso il famoso, prestigioso istituto „ Cesare Alfieri", sono incominciati i miei dolori, che non sono mai finiti.

La perversione delle varie istituzioni educative non ha limiti in Italia. La perdita di anni preziosi , con tante porte sbattute in faccia, milioni di CV buttati nella spazzatura, non contano nulla per il Ministro dell'Economia e tanto meno per quello dell' Educazione. L'ipocrisia del conformismo improduttivo- parassitario è una pianta che alligna ovunque in Italia. Trova ovunque proseliti.
Si trasmette di padre in figlio. Si radica nelle amministrazioni centrali, come nelle aziende, negli Uffici del Personale, che governano il mercato.
Se hai una laurea e cerchi lavoro rispondono che basta il Liceo. Valgono sempre le « raccomandazioni », le buone « spinte ». A che servono i « Buoni Studi » ?
Se hai un titolo di Ragioniere, ti rispondono che occorre una Laurea in Economia. Ti crolla tutto addosso. Passano i giorni, i mesi e gli anni. E nessuno ti aiuta.

Tutto resta fermo. Aumenta la tua angoscia. Aumentano i tuoi dubbi. Aumenta spaventosamente la massa dei disoccupati. Aumenta il lavoro « nero », le truffe, gli inganni, le fregature, sei poco pagato, in un ambiente insicuro, avvilente. Ecco il « Jobs act », mostruosità economica, che massimizza il disagio e la miseria. Il lavoro « Precario » di tanti poveri sfruttati....senza futuro..in una agonia senza fine.Non è vero che chi studia ha futuro, Balle.
Mi figlio Daniele, oggi ha 49, vive con noi vecchi a Torino, in una stanza, non puo' permettersi nulla. Non ha perso tempo. Si è sempre impegnato. Ha licenza di Liceo Classico, Laurea in Economia ottenuta a Torino, Master Universitario « Scuola di Amministrazione Aziendale »..training operativo con docenti del Centro Ricerche di Fiat Auto, ha trascorso mesi per preparare la sua laurea in Francia ed in Inghileterra , tra Lille- Dover e Calais, partecipando a molti convegni sul tema . La sua formazione è ottima...in grado di affrontare e risolvere ogni problema.

Oggi si trova senza lavoro. Perché? Cosa guadagnava al mese Daniele? Il massimo che ha ottenuto è 1.100 euro/ mese. Ma quando? Spesso , ha dovuto penare, per ottenere il salario.. ha solo avuto dei miseri acconti. « Non ti pago, perchè i miei clienti non mi pagano ». . Mai uno stipendio intero. Un cane cui si getta un osso, spolpato,misero. Oggi è in miseria. Non ha potuto mettere via un euro.
Semplicemente perchè il suo Studio di Commercialista aTorino non paga i collaboratori. E nessuno blocca la sua attività illegale, contro la Legge. Daniele lavora ogni giorno almeno 9 ore, sabato compreso, non ha rimborsi, non ha alcun diritto, non ha ferie, non ha sindacati. Ha solo una marea di obblighi. E paga una marea di tasse. Pur non avendo redditi da lavoro.
Grazie al governo , che non ha riguardo per chi ha bisogno, di chi pena a vivere, cittadino onesto, senza macchia,oggi si trova , praticamente abbandonato, non trova lavoro. E' come un appestato, perchè cerca lavoro. Non solo , ha un debito con il Fisco per 25.000 euro, grazie ai mancati pagamenti. E oggi come mangerà Daniele?

---Leggo e rileggo, incredulo di tanta infamia..da Catania a Trapani..oltre Palermo-capitale..ovunque persino nelle isole e isolani..presentabili e non...in arrivo una colata di ignobili figuri..che sono figli dei potenti.. allevati e protetti nel turpe mercato dell'immoralità..figli concepiti da VIP impresentabili, politicamente degni di galera a vita..facce di bronzo..senza dignità..per .chi vota a destra per avere voti a sinistra e viceversa..

Si ode fin a Torino..un brontolio continuo di tanti vulcani incazzati...sordi e impotenti.. con tanta poca volonta di " cambiare".
E che cosa, amici isolani, estrema periferia dell'Impero..volete cambiare, di grazia, anno 2017 dopo Cristo, se date il vostro unico voto ai figli degli impresentabili? E domani si ricomincia piangere.

Terra di conquista, la bella Sicilia, fù.. nei secoli passati posseduta e stuprata da eserciti di conquistatori, massacratori ognuno con il suo programma di rapina, con barche , barconi e traghetti, ponti e spiagge, dei delitti e delle truffe..............dai tempi dei Fenici in avanti fino ai nostri giorni. Femmina ingorda.. insaziabile covo di disonesti..
Sempre preda... fù...di imperatori, e baroni....tanto traditori quanto vigliacchi.

Ma chi votare..oggi...se tutti i rapaci in volo non trovano che spolpate ossa al sole?

 

---Vogliamo forse negare che esiste una certa ben conosciuta tifoseria di fanatici , ben finanziata e protetta, soprattuto nella Roma caput mundi...fucina di ogni peggior tifoso, di male intenzionati, aggressivi, violenti che spadroneggiano negli stadi di calcio?

 

Vogliamo forse negare che la nostra Polizia di Stato non sappia identificare, con nome e cognome, uno per uno, tutti i pericolosi fanatici, Presidenti compresi, le loro abitazioni, le loro entrate finanziarie, il n.di telefono, codice fiscale, carta sanitaria, di chi usa la violenza come arma di offesa? Quale sarebbe il loro " mestiere"? E che cosa si aspetta a cacciarli via dall'Italia! 

 

Sicuramente tutto viene dimenticato, si sta facendo poco o nulla dato che si continua a violare la legge. E la violenza continua, mentre il Governo sembra non aver alcun interesse e lascia fare.
A che serve la Giornata della Memoria? Ormai le manifestazioni popolari pro-fascismo sono giornaliere. Si profana ogni legge.
Di quale Repubblica democratica si sta parlando? Di nuova Legge Elettorale? Quale sarebbe, di grazia ? Di un nuovo Parlamento ? Quali sarebbero i nostri nuovissimi Rappresentanti del popolo ? Ma stiamo scherzando?

 

Indro Alessandro Raffaello Schizògene Montanelli ( Fucecchio 22 aprile 1909- Milano
22 luglio 2001) , è stato un giornalista , saggista, storico, commediografo italiano.
Nel 2000 fu insignito negli Stati Uniti dell'International Press Institute World Press Freedom Heroes , unico italiano tra 50 personalità scelte tra i più importanti giornalisti del Novecento per aver difeso e salvato la libertà di stampa nella seconda metà del secolo. Interpellato da un lettore sul significato del prestigioso premio «Eroe della libertà di stampa», Montanelli rispose così:
« Posso dirle che nessun riconoscimento poteva lusingarmi più di questo, che mi assegna un posto fra i più grandi giornalisti di questo secolo.
Lo considero qualcosa di mezzo fra un Oscar e un Nobel, comunque il coronamento più esaustivo e gratificante di una carriera di oltre settant'anni punteggiata di triboli d'ogni genere, ma rimasta fedele a se stessa, cioè al giornalismo, al di fuori del quale non ho cercato né accettato nulla. ».
Fra i vari riconoscimenti tributati a Montanelli, spicca la nomina a Senatore a vita , offertogli nel 1991 da Francesco Cossiga ,Presidente della Repubblica. Il giornalista non accettò la proposta, a garanzia della sua completa indipendenza.
Dichiarò: "Non è stato un gesto di esibizionismo, ma un modo concreto per dire quello che penso: il giornalista deve tenere il potere a una distanza di sicurezza. Purtroppo, il mio credo è un modello di giornalista assolutamente indipendente che mi impedisce di accettare l'incarico."

 

Le parole, mal pesate, fanno male. Soprattutto quelle dei Capi, degli Amministratori, dei Professionisti del Malaffare, degli " Onorevoli" ( non esistono... " Onorevoli "..inesistenti nel resto del mondo.... si riproducono solo in Italia ) come il miglior " Made in Italy" , dei Massimi " Alti Parassiti Altolocati" che occupano Massimi scranni, dove si allevano nei Segreti Palazzi Romani gli " Intoccabili Amorali- Corruttori "....nefasti Protettori del Diritto che hanno ridotto gli Italiani alla miseria.
Ecco in arrivo la mareggiata di nuove " Elezioni"..di inutili , dannosi, fanatici " pasticci referendari", conditi di proteste, di manifestazioni, di scioperi, devastazioni, di contestazioni. E di spaventosa miseria.
Gli italiani si fanno da anni autogol, ma poi se ne ridono. A che pro fare troppo sul serio? Savonarola lo hanno bruciato vivo, dava molto fastidio . Che ne sarà di Niki Dragonetti?

---Il governo vuole racimolare soldi, i nostri debiti esplodono. Sembra che 100.000 euro di " flax tax" governativa siano una semplice elemosina per chi è già ricco. Questa " tassa" è , relativamente parlando, una bazzecola, per chi traffica, risiedendo, spostando, lucrando, speculando e capitalizzando a piacimento. Chi sarebbero poi   questi “ ricchi” innamorati del Bel Paese? Vorrei saperlo anch'io.

Una sola bottiglia di Chateau D'Yquem 1811, per un “tête-à-tête” alla Tour D'Argent, l'amico Philippe Labbé te la serve elegantemente   per soli 117.000 euro.

Riporto per i tuoi gentili lettori, la relazione di sintesi sull’Italia del febbraio 2016 , ove si evidenzia la desolante analisi su “Efficienza della pubblica Amministrazione e delle istituzioni, giustizia e corruzione“.

La situazione è drammatica .

-  efficienza ed efficacia del settore pubblico italiano inferiore alla media UE;

- eccessiva durata delle procedure burocratiche derivante dalle competenze non chiaramente ripartite fra amministrazioni centrali e locali;

- età media dei dipendenti pubblici più alta nella UE;

- 18 % dei dipendenti in possesso di laurea; 34% dei dipendenti non in possesso del diploma di istruzione secondaria;

- inefficienza del settore pubblico come ostacolo alla crescita delle imprese e degli investimenti esteri;

- inefficienza delle società a partecipazione pubblica locali;

- sistema degli appalti pubblici con il più alto tasso UE di procedure negoziate senza bando di gara e di appalti aggiudicati in base a una singola offerta;

- cattivo utilizzo dei fondi strutturali europei;

- lunga durata dei procedimenti giudiziari civili,

- termini di prescrizione sulle frodi finanziarie sanzionati dalla Corte di giustizia europea;

risultato peggiore della UE in termini di corruzione percepita

 (vedi  anche Le conclusioni dell’Eurobarometro 2014).

 
 

Caro Direttore,

siamo sempre allo stesso punto morto. Siamo immersi nel fango. Viviamo male, in un mare di ignoranza, di falsità, tra un continuo pasticcio elettorale, una palude di inganni.

Le trombe di Renzi ci riversano una accozzaglia di accordi stonati. Urla e strepiti da rompere i timpani. E la montatura mediatica degli amici del Premier ci insegue ovunque con la loro sgradevole grancassa di opinioni mal concepite. Ogni volta che mi compare sullo schermo spengo il televisore. Mi è antipatico. Non parla onestamente. Non lo sopporto.

Un corte di suoi pupari ci tormenta ogni giorno. Le sue ministre, come tante ballerine, sgambettano sul palcoscenico Tv mostrando riverente omaggio al loro datore di lavoro. La Mogherini lascia il fronte di guerra siriano e i morti in mare e manda dolci letterine amorose al suo Matteo, invita noi a votare SI...mentre la Boschi non si sazia di prostrarsi al suo passaggio in aula. Votate SI. Pessimo spettacolo. Non mi piace.

La bufala di oggi è che …"I giovani votano NO. Renzi parla a nome di una gioventù che non lo segue. Votano SI  prevalentemente soltanto le persone molto anziane, forse perché hanno maggiori difficoltà a comprendere il contenuto di questa riforma sbagliata"? 

Patacche elettorali, pure idiozie di disturbati mentali !

Mala tempora currunt. Con cattiveria persecutoria chi governa mira a dividere gli italiani. Costruisce blocchi, infanga la Storia. Mortifica l'animus democratico.

Cresce il disprezzo.

Ma non è finita. Ad una bufala ne segue subito un'altra: bufale che seminano solo torbide discordie.

Si fronteggiano due italiani: da una parte chi è Istruito...e dall'altra chi è Ignorante. Due mondi, due Italie, due italiani, l'uno contro l'altro... Sembra proprio che il prossimo 4 dicembre la confusione sarà al massimo...ci saranno scontri e cariche della polizia...insulti e bastonate...davanti al dilemma Si o NO...come ci comporteremo?

Ma siamo in grado di capire che cosa vuol dire SI? Siamo in molti a non capire l'inganno. Sembra che pochi abbiano capito che sono in ballo la nostra libertà e la nostra democrazia. 

La bufala non cessa di fare danni...Chi vota SI lo farebbe solo perché sarebbe più istruito, presuntuosamente politicamente “colto“ magari con laurea? Gongola lo snob. Forse che chi è “laureato “ sa di che cosa si stia trattando? Tutti i laureati italiani sanno perfettamente di che cosa “balla in pentola”? Sono in grado di capire che votando Si la democrazia della rappresentanza parlamentare, la sana dialettica politica e l'alternanza delle elites, che limitano il potere, discutono, ragionano...in piena libertà di espressione, di credo, nel contesto di altri popoli liberi, contro ogni dittatura, valori insostituibili espressi liberamente dal popolo sovrano vanno tutte a farsi fottere?

Ma ci rendiamo conto del pericolo che ci sta venendo addosso? Chi vota Si...vuole la cancellazione di oltre 70 anni di vita democratica. Vota SI chi vuole morta e sepolta la nostra Carta Costituzionale. Punto e a capo. Fine della nostra democrazia. Non siamo più liberi cittadini. Non abbiamo più potere.

   Il mio voto è NO.

Giù le mani dalla Costituzione. Non mi faccio fregare. Non cancello il ricordo di tanti italiani i miei antenati...che hanno versato il loro sangue per consegnarmi una Italia, la mia patria, libera ed indipendente.

Siamo capaci o no ...di pensare con la nostra propria testa? 

 

Guarda i video suIl Notiziario si YoutubeSeguici su  logo facebook-piccolo logo twitter 
Condividi il "Notiziario" pubblica gli articoli sul tuo profilo

Il Notiziario delle isole Eolie online siti utili www.isoleolie.it  vacanzeeolie.it alberghieolie.com

notiziario su youtube