bartolino ferlazzo

di Bartolino Ferlazzo

NON SI PAGA MA SI RICORRE
Da un certo periodo di tempo in avanti, sembra proprio questa l' arte in cui si esercitano cittadini, attività, società nel ricorrere a tutte le cartelle esattoriali inviate dal Comune di Lipari, sospendendo momentaneamente, il pagamento, sia essa di IMU, TARI TARSU, TASSA di SBARCO.

Sembra un fatto calcolato che costringe tra le altre cose, il comune a dover anticipare somme di denaro per incarichi a legali esterni all' Ente, abbiamo fatto un piccolo calcolo ed abbiamo accertato che in un paio di mesi le somme impegnate sono pari a circa 11.590 €, in un altro momento torneremo sugli incarichi esterni, somme queste che gravano sulla collettività, per recuperare un dovuto che ormai, non entra più nelle casse comunali da diverso tempo.-
Imu, la pagano tutti coloro che risultano essere proprietari di immobili sul territorio italiano e tutti coloro che risultano essere titolari di diritti reali di godimento su beni immobili, e ancora i proprietari di abitazioni principali di categoria catastale A1-A8-A9 e relative pertinenze, la stessa non si applica sulla prima casa, ma per il gusto di non pagare ed anche di arrecare danno, e magari successivamente inveire contro l' ente per il mancato recupero delle somme mai introitate;

Tari il tributo sui rifiuti che serve a finanziare i costi relativi al servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti ed è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte suscettibili di produrre rifiuti, dunque a che pro non pagare, il solo motivo valido sarebbe quello di aver già adempiuto, altrimenti che senso o giustificazione si può accampare?

Tarsu è l' antenata dell' attuale Tari e vale lo stesso discorso di prima, ma ci sono attività che non la pagano da ben quindici anni per ricorsi ancora pendenti, altri da otto anni.-

Tassa di sbarco, anche qui ci sono ricorsi e altre forme per aggrapparsi al non pagamento, ma cosa vuoi cointestare se i viaggi sono quelli, si i pane e formaggio sbarcati sono quelli, vorresti contestare uno di questi dati ?anche qui ritardi su ritardi, ricorsi su ricorsi, le somme si accumulano ma le somme, non vengono introitate dal comune.-

Rimedi, semplice, per Imu, Tari e Tarsu immediata richiesta di emissione di decreto ingiuntivo con clausola di provvisoria esecutorietà, cioè con abbreviazione dei termini;

per la tassa di sbarco, da pagare al momenti dell'attracco, prima che i vari pane e formaggio sbarchino, tanti a bordo per un importo singolo moltiplicato per i presenti e totale immediato da pagare per ogni singola imbarcazione.

Si chiede troppo, noi crediamo di no, forse andiamo a intaccare amicizie, comparenze, portatori di voti, intrecci particolari, questo invece lo crediamo fortemente, ed io pago diceva Totò...
Auguri Lipari.

PER LE ALTRE NOTIZIE CLICCARE NEL LINK LEGGI TUTTO

hotel-oasi_orizz.gif

A BREVE < I - SUTO > STORIA DI UNA TRAGEDIA

AUGURI
E così eccoci agli ultimi sgoccioli dell' anno, un altro anno sta per andare via, cos' hanno realizzato quest' anno chi governa, chi amministra, che non abbiano realizzato negli anni passati i predecessori ? Nulla ! Cos' hanno fatto gli attuali governanti, per non dispiacere chi li ha preceduti ? Nulla ! Come potevano deluderli.-
Auguri a tutti quelli e, ce ne sono tanti, i quali credevano che il cambiamento sarebbe avvenuto, che non ci sarebbe stato l' aumento delle tasse, che tutti le avrebbero pagate così che tutti ne avrebbero pagato di meno;
Auguri a chi crede che le stelle brillino di luce propria, ma fanno finta di non sapere che dietro c'è un inutile quanto comico burattinaio;
Auguri a chi ancora si illude che questo paese potesse cambiare, migliorare, che si potesse vivere in modo più dignitoso come promesso;
Auguri a chi crede che formando il numero cento, si possa andare in pensione e quando arrivi a sommare due numeri per formarlo ? in quanti anni ?
Auguri a chi crede che la sanità, in modo particolare per noi eoliani, cambierà con questo nuovo governo, che sarà debellato lo spaccio di droga;
Auguri a chi crede che potrà mantenere il proprio posto e spera che il precariato attuale si trasformi in tempo pieno, probabilmente come a parole assicura questo governo;
Auguri a chi crede ancora a babbo natale nelle persone che tutti conosciamo e che non sono i nostri genitori;
Auguri a chi ancora si illude che le pensioni minime saranno rivalutate, ma non ha ascoltati quanto fatto da questo deleterio governo, le ha addirittura ridotte, bel regalo di fine anno, ma promessa in campagna elettorale;
Auguri a chi ricoprendo una qualunque carica pubblica, crede di essere l' assoluto, il depositario della verità;
Auguri a chi vive gli agi e si crogiola negli stessi a discapito di chi non riesce a raggiungere la fine del mese con le proprio risorse;
Auguri a noi, affinché questa testata giornalistica resti indipendente, libera senza remore e con una grande libertà intellettuale;
Auguri a questi scogli martoriati, violati, depredati, usati e abusati;
Auguri a tutti senza usare sempre gli stessi inutili termini di fine anno, speriamo che sia solo meno peggio di quello che sta per andare via, ma sinceramente non nutriamo grosse illusioni in tal senso.-
E per concludere facciamo nostra una riflessione del grande Victor Hugo a proposito della sua opera magna, I Miserabili, < … fino a quando si avranno sulla terra ignoranza, protervia, arroganza, disuguaglianza e miseria anche intellettuale, i libri del genere di questo, potranno non essere inutili … >
Auguri Lipari

 

Caso, Indizio, prova ed eminenza grigia. 

Sono tre le paroline magiche che danno certezza a fatti o misfatti compiuti.-
Premesso che non è nostra intenzione andare a sindacare le idee future di personaggi provati, cerchiamo di chiarire, per quanto possibile, il perché di certe decisioni, di certe determine che quantomeno, lasciano molto perplessi e fanno nascere dei dubbi.- 

Il caso, lo scorso anno, questo personaggio in un incontro pubblico, presso un' associazione culturale, ebbe a lanciare, diciamo, un' ipotesi, < assegnare ad un privato, lo stesso che vedremo più avanti, la gestione delle terme di San Calogero, fatto di per se anche encomiabile, ma che metterebbe un < prezioso > bene pubblico nelle disponibilità di un privato, ma ci può anche stare volendo, a patto che il compenso della gestione sia di un ammontare, per il comune di Lipari, congruo e che sia il risultato di un bando di gara; se non ricordiamo male c' è una stradina che collega le Terme alla zona di Caolino.- 

L' indizio, è imminente, secondo notizie, l' apertura di un < info point > ovvero, secondo la Treccani < un ufficio sportello in cui è possibile acquisire informazioni > !!! con tutto il rispetto per tutti ma a Quattropani, ma guarda caso in uno stabile adiacente la Via Comunale Ospedale Pietro Vito, ma quanti turisti o locali passano da quella via ? comunque sono iniziati i lavori nello stabile e chiusa la strada che porta ad uno dei posti panoramici più belli di Lipari; 

La prova, questo privato, non ha effettuato nessuna richiesta in merito ai lavori per posteggio adiacente ,la struttura o per chiudere la strada in questione; il privato è già titolare della Soc. < Tenuta Castellaro > confinante con detta strada e nelle vicinanze dello stabile di Caolino; a questo punto chissà come e chissà perché l' Assessore alla viabilità del comune di Lipari, Gaetano Orto di Quattropani, con un proprio atto di indirizzo in data 02.07.2018 prot.14984, chiede di < istituire un passaggio pedonale con contestuale divieto di transito per tutte le categorie di veicoli ( anche ambulanza ? ) in località Caolino lungo la strada Ospedale Pietro Vito ed esattamente dall' area privata (!!!) individuata a parcheggio sino allo stabile ex cementificio < Ital Cementi > che verrà adibito ad info point, il tutto suffragato dal parere favorevole del Comando di Polizia Municipale !!! ma questo comando ha fatto accertamenti, ha preso informazioni verso i privati della zona ?
Basta questo per far nascere qualche sospetto ? no assolutamente, infatti perché il nostro buon sindaco non è intervenuto e ad una precisa domanda, sulle voci di eventuali dimissioni di Orto, risponde < perché dovrebbe dimettersi >.- 

Basta questo ? no perché è lampante, evidente ed inconfutabile il contrasto esistente nelle decisioni, in una frazione dove tutti soggiacciono ai desideri, dipendenti forse anche dal ciclo mensile di un < signorotto < del passato, contraddizione palese una su tutte no all' aviopista, opera di grande interesse pubblico e si ad un' attività che ha solo del privato, senza beneficio verso la collettività ?
Adesso il dirigente del Corpo di Polizia Municipale, modifica la precedente Sua ordinanza, in quanto ha preso atto che alcuni proprietari di fondi accessibili, hanno lamentato che viene loro impedito di raggiungere i propri terreni con macchine agricole, ma ci chiediamo e prima su quali basi oggettive e conducenti il Comando di Polizia Municipale, aveva dato il parere favorevole ?
E l' eminenza grigia ? questo piccolo, inutile, incapace ed insignificante banderuolo, con alcuni accoliti al seguito, a cui ancora si da credito e si da la possibilità di parlare con la bocca di altri ed agire alle spalle di tutti, cosa vorrà fare ? che miseria che tristezza.-
Caro Sindaco noi ribaltiamo la domanda di prima alla Tua persona, dacci una sola ma vera, qualificata e seria giustificazione del perché Orto non si dovrebbe dimettere, e concludiamo con una frase del Nabucco di Versi, cambiando solo un nome che così recita < … O mia Lipari (Patria) si bella e perduta o membranza si cara e fatal … >.-
Auguri Lipari ne hai veramente bisogno.-

---

NON SBAGLIAMO MAI.-
E si proprio così.-
Ritorniamo adesso, su quanto dibattuto con l' Assessore al bilancio del comune di Lipari, giusto per chiarire, tutto, ai nostri concittadini e lettori, ma non ritorneremo più su tale argomento.-.
Dopo aver letto una prolissa quanto < violese > risposta da parte dell' Assessore, per scrupolo professionale, abbiamo voluto rivisitare le nostre fonti e, come immaginato abbiamo … sempre ragione …-
Nel contesto di quella risposta si legge < dove è stata sentita dove è stata letta che mi si attribuisce >, abbiamo fatto la nostra ricerca, molto accurata, ed abbiamo trovato la frase oggetto del contendere, si proprio quella, dove ? nel verbale del consiglio comunale di Lipari numero 111 del Reg. Gen. in data 30.11.2018 all' albo pretorio in data 03.12.2018 numero di cronologico 3170, oggetto: approvazione rendiconto della gestione anno 2017 e documenti allegati; in detto verbale alla pagina (tre) al quinto capoverso tra l' altro si legge testualmente chiede di intervenire l' Assessore Merenda < … il bilancio è costituito da numeri che debbono sempre avere una loro quadratura anche a discapito delle esigenze dei cittadini … >..-
Come vede assessore, non ci siamo inventati nulla, non abbiamo sentito la frase incriminata, l' abbiamo letta, che è cosa molto diversa.- Aggrapparsi ai vetri non è possibile, si cade e quasi sempre ci si fa male, specialmente quando non si ammette di avere sbagliato, capiamo che la migliore difesa è l' attacco, ma qualche volta attaccare a testa bassa ci si fa male e le ferite restano; incolpare un esemplare impiegato di aver riportato male quanto detto è semplicemente e veramente puerile, come scri8vere di essere stato insultato, da chi ? e come ? solo perché abbiamo scritto che, speravamo l' intervista fosse stata fatta di mattina,, ci riferivamo alla stanchezza mentale, a cui è sottoposto un assessore del comune di Lipari, durante la giornata di lavoro..-
Sacrificio, significa capire, se ci si riesce, chi con meno di cinquecento euro deve tirare avanti per un mese con tutte le necessità ed i pagamenti imposti, noi tutti sono in grado di crogiolarsi e bearsi, noi siamo tra quelli che stringono la cinghia, e speriamo sempre, invano, che tutti paghino perché tutti paghino meno (utopia), abnegazione e sacrificio anche contro chi non è d' accordo e recuperiamo il pregresso, anche contro amici o presunti tali, ma farlo e metterlo in atto, altrimenti si passa per parolai senza virtù.-.
Auguri di buon anno assessore lo faccia, per quanto nelle Sue possibilità, diventare diverso da questo che non tornerà più, ricordandosi sempre, come ha riportato l' amico Angelo Sidoti citando Tito Caio che < verba volant scripta manent > letteralmente … le parole volano gli scritti restano…-
Auguri Lipari

----OCCHIO ALLE MULTE
Cari amici automobilisti, state attenti alla prossime infrazioni stradali che andrete a commettere, spieghiamo.-
Ogni biennio, così' come previsto dall' art. 195 c. d. s, scatta l' aggiornamento per il rincaro delle multe che, da questo mese di gennaio, hanno subito un aumento pari al 2,2% e così brevemente andiamo ad esaminare alcune delle infrazioni che vengono commesse con più frequenza;
a) divieto di sosta passa da 41 a 42 euro;
b) circolazione senza cintura di sicurezza da 81 a 83 euro;
c) uso del telefonino in macchina senza auricolare e senza viva voce da 161 a 165 euro;
d) omessa verifica periodica passa da 169 a 173 euro;
e) attraversamento con il rosso, mancata precedenza, mancato rispetto dello stop in orario diurno passa da 160 a 167 euro;
f) viaggiare senza assicurazione passa da 849 a 869 euro;
g) guida in stato di ebrezza con tasso alcolemico superiore a 0,5g/l e non superiore a 0,8g/l passa da 532 a 545 euro;
h) eccesso di velocità fascia compresa tra le 7 del mattino fino alle 22 di sera vanno da 42 euro per velocità entro 10 Km/h oltre il limite previsto, a 173 tra i 10 e 40 Km/h oltre il limite previsto, passa a 545 euro tra i 40 e 60 Km/h oltre il limite previsto, passa a 849 euro con una velocità di 60Km/h oltre il limite previsto;
i) omessa comunicazione del proprietario del veicolo delle generalità del trasgressore entro 60 giorni dalla notifica del verbale comporta una sanzione pari a 293c euro; a tutte queste vanno aggiunte tutte le altre infrazioni previste dal cds. e la sottrazione di punti sulla patente, nonché eventuali risvolti di carattere penale.-
La legge prevede, comunque, che gli importi, vengano utilizzati per la sicurezza stradale, per il rifacimento dei manti stradali, per rifacimento della segnaletica, ma da una ricerca effettuata nei comuni da nord a sud risulta, che tali somme non vengono investiti in tal senso, pertanto ci sembra, e non siamo i soli, che non si possono e non si debbano aumentare gli importi delle multe, se prima non si assicuri che le somme tornino agli automobilisti in termini di qualità delle strade, dei servizi e della sicurezza stradale, infatti da ulteriori accertamenti effettuati, sembra che non tutti questi fondi vengono spesi per migliorare strade e soccorso stradale, ma stornati per coprire altre spese, oggi cari automobilisti, state più attenti quando siete alla guida, evitate di usare troppo alcol prima di mettersi alla guida, non usate il cellulare senza viva voce, una di queste tali distrazioni porta alla morte di innocenti.-
Meditate amministratori, prima di un qualsiasi aumento in tal senso, vi teniamo d' occhio.-
Auguri Lipari.- 

 

---E' vero, gli eoliani, hanno dato una lezione sulla legge elettorale, che i soloni di Roma ancora discutono, una lezione semplice, chi vince governa chi perde va all' opposizione, una regola naturale, elementare e cosa importante democratica.-

Certo possiamo disquisire sui ma, sui perché, sul come e sul quanto, ma il responso dell' urna è sovrano, su questo nessuno potrà mai obiettare nulla.-

Certo possiamo, se vogliamo credere, che le carte in tavola sono state cambiate all' ultimo momento, ma sono solo ipotesi, congetture, illazioni portate avanti da chi ha perso, ma il responso delle urne è sovrano.-

Certo possiamo e dobbiamo, anche, tenere in debita considerazione, quella percentuale del 40,24% che non si è recato alle urne, dato questo di astensionismo, il più alto negli ultimi trent'anni, una percentuale che poteva tranquillamente provare a far eleggere un sindaco, ma il risultato delle urne è sovrano.-

Per una breve analisi sul voto, torneremo per approfondire più avanti, partiamo proprio da quel 40,24% è un dato significativo e noi aggiungiamo anche preoccupante, Sindaco, dopo i rituali e logici festeggiamenti, sarebbe opportuno, in modo serio e sensato, che ti mettessi con i tuoi più fidati collaboratori attorno ad un tavolo, ed iniziassi a capire del perché di tale dato, da cosa scaturisce, perché è scaturito e come e cosa fare per recuperare, il dato significativo di quattro elettori su dieci che non hanno più fiducia, che non credono nella politica, nelle regole di una democrazia sempre sbandierata ma mai cavalcata, una democrazia ad un solo binario e cosa maggiormente preoccupante, non credono più negli uomini, caro Marco, un attento esame di coscienza va fatto.-

Abbiamo sentito sproloquiare, nelle battute finali della campagna elettorale, che le carte erano state cambiate all'ultimo momento, di volta faccia e della mancanza di parola alle promesse fatte; ehi signori soloni, signori dell' io posso, signori che vantavano chissà quale caterve di voti svegliatevi, non esistono più queste cose, la gente non vi crede più, le parole, le sbruffonate, il cambio di posto, l' esasperazione assoluta dell' EGO, portano a far si che la gente non ha più fiducia in voi, vi ha preso giustamente in giro nel segreto della cabina elettorale, vi hanno fatto pagare giustamente, anni di promesse mai mantenute, ma principalmente hanno mandato a quel paese quell' EGO viscerale ed intrinseco dei Pierino di turno, adesso meditate ma non leccatevi le ferite sono infette e piene di pustole.-

Perché Marco Giorgianni, ha rivinto le elezioni, i motivi possono essere tanti e variegati, è bene sapere che fino a qualche sera prima dell' 11 giugno, le prospettive per l'uscente primo cittadino, non erano rosee anzi, allora cos'è successo, non si sono cambiate le carte in tavola, ma i liparoti scegliendo, hanno scelto il male minore e poi poteva contare sullo zoccolo duro del PD locale, fatto questo che nessuno degli altri ha voluto mai prendere veramente in considerazione; se mi debbo fidare allora mi fido di un liparoto puro e non di un estraneo quanto colto e preparato possa essere che non sa un bel niente dei problemi di Lipari; se mi debbo fidare, mi fido di chi nel bene e nel male, poco o molto poco, comunque sia ha fatto; e non mi fido di quelli che avevano vinto le elezioni già prima di andare alle urne; forse, caro Ciccio Rizzo, ti sei fidato troppo di qualcuno, che invece, avresti fatto meglio a mettere da parte ad allontanare, gli eoliani non vogliono sogni, perché restano tali ed il giorno sono passati nel dimenticatoio, i sogni sono per gli illusi, gli egoisti, i pieni di se, sono per coloro che usano la bocca, mai collegata con il cervello, e l' arroganza e che per tanto si sente unico ed indiscutibile.-

Ammirabile Pietro Lo Cascio, lui sa che quei voti sono i suoi, di una sinistra eoliana, che si dibatte tra mille difficoltà e problemi, ma esiste è presente, è coerente, è onesta, grazie che ci sei._

Sei donne su sedici consiglieri, quasi il cinquanta per cento, una bella novità, una certezza ,perché le donne, sono più sensibili ed hanno un' intuizione molto più spiccata degli uomini, non si abbattano e combattono senza tregua, nella lista Giorgianni, su undici eletti ben sei hanno un'età media di 34 anni, un po' più elevata l' età nella lista Rizzo.-

Ma per concludere una cosa è adesso determinante e si è avverata, i dinosauri sono scomparsi, sono stati relegati in un Jurassic Park da cui difficilmente faranno ritorno, sono una razza in via di estinzione ed i pochi rimasti hanno i giorni contati, la speranza risiede, nel fatto che almeno i giovani presenti, non siano stati infettati da questi preistorici.-.

Adesso tutti e sedici con idee nuove dettate dai giovani, portatori di professionalità nuove, intelligenti e all' avanguardia, a lavorare ventre a terra senza respiro, senza sosta, feste o festività varie, magari caro Sindaco, riconfermando in alcune cariche cruciali, uomini che ti sono stati vicini ed hanno lavorato veramente per il paese, senza fare entrare dalla finestra chi volutamente è uscito sbattendo la porta, sarebbe imperdonabile.-

Quanto promesso va e deve essere mantenuto, gli eoliani hanno capito e, caro Marco, concludiamo con un pensiero di Benedetto Croce < ... non abbiamo bisogno di chissà quali grandi cose o di chissà quali grandi uomini, abbiamo bisogno solo di gente onesta ...>.-

Auguri Lipari.

 ---Adesso bisogna che dimostriate con i fatti, tutto quello che avete promesso, adesso è il momento di dare seguito e credito alle promesse della campagna elettorale, adesso dovete dimostrare quanto valete, di che serietà e correttezza siete dotati e potete dimostrare.- Certamente parlare di giunta balneare, a tempo, a termine non crediamo sia un primo passo verso quelle nobili promesse, anzi proprio il contrario, significa che i giochi di potere non sono chiusi, che ci sono dei dissapori, delle divergenze e, ci sono due indizi in particolare che si appalesano, il primo la formazione di una giunta per l' emergenza estate, come se la stagione estiva fosse, per noi, un' emergenza e non una dono, una fonte di progresso e benessere, un toccasana, sembra che sia un fatto eccezionale e non una consuetudine, è come dire < per noi il turismo è un' emergenza > questo ci sembra fuori dal mondo, per una località come la nostra che vive di solo turismo, un ragionamento senza senso, magari per coprire dissapori e contrasti; il secondo indizio, siamo quasi ad une vera prova, i consiglieri Centurrino e Orto non si dimettono da consiglieri, anche ricoprendo la carica di assessori, è una loro prerogativa, ma è un controsenso approvare in consiglio già che hai deciso in giunta oppure, i due, usciranno ogni volta che si appalesa una votazione e, poi sarebbe stato un gesto di grande trasparenza ed correttezza dimettersi dalla carica di consiglieri comunali, forse avete paura di essere scaricati, domani, dal sindaco e rimanere come si suol dire < a terra - trombati >, se questo è il vero motivo, allora avete poca fiducia l'uno con l' altro e, immaginate quanta ne possa avere la gente verso voi.-

Credibilità, possibilità di essere ritenuto vero, attendibile, di apparire fattibile realizzabile.-

Ma la credibilità, come onestà e correttezza, non si può comprare al supermercato essa si fonda su quattro pilastri fondamentali < integrità, intento, capacità, risultato >

Integrità: non è altro che coerenza e onestà, con cui si porta avanti e si comunica l' idea, gli intenti, le promesse e, questo può avvenire solo quando si prende coscienza dei propri limiti nel proporre;

Intento: risulta l' insieme di comportamenti che si assumono nel realizzare le promesse , bisogna rispettare tutte le parti in causa, principalmente i cittadini, è lo scopo le motivazioni e questo non può funzionare se non si rispettano le promesse, perché non si rispetterebbero gli altri, la gente comune; un intento, una promessa ha ragione di essere, solo, se relazionati agli altri ed al loro bene;

Capacità: è semplice e nel contempo facile da capire, il legame tra capacità e credibilità è basilare, bisogna essere corretti nelle funzioni e saperlo comunicare, necessario migliorare le capacità di rispetto, in modo da fornire alla popolazione, quanto spera per il suo bene;

Risultato: è fondamentale per acquisire la credibilità e trovare fiducia, nella gente, ma per questo c'è bisogno di essere in grado di dare risposte vere, reali, concrete e non chimere, verso i problemi della collettività.-

Che credibilità potete vantare se non mantenete e risolvete quanto promesso?

Generare credibilità vuol dire farsi dare fiducia per il futuro, questo è un passo fondamentale perché che fa veramente la differenza, tra uomini seri, corretti, onesti, leali ed i soliti venditori di fumo e promesse inutili, è il rapporto che si instaura lealmente, onestamente e sinceramente con la gente e con chi ti ha dato fiducia; vi riconoscete in tutto questo, avete adottato i quattro pilastri della credibilità, siete in grado di gestire con onestà e correttezza, il rapporto con chi vi ha dato fiducia? perché come diceva Winston Churcill

< ... il momento critico arriva, sempre, con la vittoria ... >

Auguri Lipari.- 

MORALE, ETICA, POLITICA. MANCA QUALCOSA.

Abbiamo letto qualche tempo fa, una certa dialettica tra morale, etica e politica, con idee, espressioni e valutazioni varie e variegate, rispettiamo tutti e le idee di tutti, ma secondo noi manca ancora un termine < coscienza >.-

Desideriamo partire dalle definizioni, rigorosamente lette dalla enciclopedia Treccani...

- morale < ... tutto ciò che riguarda la vita pratica, considerata nel suo atto fondamentale di scelte tra bene e male tra giusto e ingiusto ... >

- etica < ... ricerca di ciò che è bene per l' uomo, di ciò che è giusto fare o non fare, scrupolosità, coscienziosità nel lavoro, unite alla riservatezza ... >

- politica, tra le altre definizioni < ... accortezza, cautela, diplomazia nell' agire e nel parlare per il bene della comunità ... >

come si nota, le prime due definizioni stridono con la terza, ed è per questo che noi desideriamo aggiungere un altro termine che ingloba altri i due precedenti, dunque parliamo di:

- correttezza < ... ovvero osservanza delle regole previste da un codice ... >

- onestà < ... indica la qualità umana di agire e comunicare in maniera sincera, leale, trasparente in base a principi morali, ritenuti universalmente validi ... >

queste ultime due vengono riconosciute in un unico termine

- coscienza < ... una dimensione della persona che gli antichi saggi definivano - morale ... >.

E' questo il termine, secondo noi, mancante < la coscienza >, potremmo argomentare all' infinito senza mai raggiungere un punto d' incontro, noi speriamo che anche le nostre idee vengano rispettate.

La coscienza/morale, porta al discernimento morale, che altro non è' che la < ... capacità di vagliare e discernere il bene e il male, il giusto e l' ingiusto, l' opportuno e l' inopportuno ... che si chiama < morale >; e per adempiere un giudizio morale, vi sono delle condizioni quotidiane, di vita giornaliera come < ... analizzare le varie situazioni, conoscere le leggi locali, considerare il bene delle persone coinvolte, rendersi conto se la norma in questione, può avere carattere generale, prendere atto del senso comune della gente, interpellare la propria coscienza ... > questo è il discernimento.

Da questo possiamo dedurre che la persona, è responsabile se è libera di agire onestamente, se è libera e capace di fare discernimento, se è capace di prevedere anche gli effetti dei propri comportamenti.

Questo per la morale, per l' etica, per la coscienza, porta a non poter prevedere tutte le conseguenze e tutti gli effetti derivanti dalle proprie azioni, volutamente o non volutamente, valutare di esporre se stessi o altri a rischi ragionevolmente prevedibili, è sempre moralmente, eticamente e coscienziosamente condannabile, e come notiamo non è politicamente condannabile, dunque la politica non rima con etica, non rima con morale non rima con coscienza.

Vogliamo chiudere, chiedendo a tutti i politici locali, alle nuove verginelle, questa etica, questa morale e questa coscienza, sono presenti nelle loro dichiarazioni, nelle loro promesse ? la politica lasciamola stare, vi invitiamo prima a guardarvi attentamente, sia nei comportasmenti, sia nelle azioni, sia nelle dichiarazioni, sia nelle promesse che andate sbandierando in questi momenti, fate questo piccolo, ma importante esame, guardatevi dentro e dopo cercate di dialogare con gli altri, perché sinceramente sbagliare è umano ma perseverare è diabolico.

Auguri Lipari.

---

Lauthano è la definizione greca di < riservato, nascosto > e che proiettato alla persona umana viene tradotto in < Leto o Leta >, una nostra piccola divagazione letteraria, senza arrogarci il diritto di sentirci < storici o soloni >.-

Ci siamo presi la briga, di andare a spulciare tutti gli incarichi legali che sono stati assegnati ad avvocati esterni all' ente comune, dal primo gennaio e fino al 20 luglio di quest' anno; abbiamo notato incarichi verso solo due avvocati, per un ammontare di oltre 50 mila euro e poi una sfilza di altri legali operanti e non a Lipari.-

Gli incarichi che sono stati affidati in questi mesi, siamo solo a metà anno, hanno inciso per le casse comunali per una cifra superiore ai 200 mila euro; qualcuno ha fatto notare che si tratta di una delibera di anni precedenti della giunta Bruno, noi aggiungiamo ormai decaduta.-
Prescindendo che non abbiamo alcun pregiudizio, alcuna remora verso questi avvocati che riteniamo seri e corretti professionisti, anche se qualcuno qualche volta oltre a difendere l' ente comune, instaura contenziosi giudiziari contro lo stesso, e riteniamo che questo rappresenti un conflitto di interessi, come si può difendere oggi il comune e domani intraprendere azione giudiziaria nei suoi confronti .-
Per questo motivo desideriamo rivolgere qualche domanda al sindaco di Lipari, ritiene che chi difendere e dopo instaura procedimenti giudiziari contro il comune venga depennato totalmente per eventuali incarichi futuri ?
con una cifra simile già spesa, ed ancora l' anno solare non è finito, non ritiene che con contratti a part time si possano assumere almeno tre avvocati che darebbe ossigeno all' ufficio legale nonché l' importanza che un tale settore merita ?
Noi alle risposte rispondiamo di si che si dovrebbe agire in tal senso.-
Sindaco ci penserai ? noi crediamo di no, ma vogliamo essere smentiti, attendiamo.-
Auguri Lipari

 

Guarda i video suIl Notiziario si YoutubeSeguici su  logo facebook-piccolo logo twitter 
Condividi il "Notiziario" pubblica gli articoli sul tuo profilo

Il Notiziario delle isole Eolie online siti utili
www.isoleolie.it  vacanzeeolie.it alberghieolie.com 

banner_notiziario_cst.jpg