tdeluca.jpg

di Tiziana De Luca*

È con grande soddisfazione che accogliamo la notizia, attesa da tempo, dell'istituzionalizzazione del Punto di Primo Soccorso Pediatrico di Lipari, inserita all'interno del nuovo atto aziendale dell'Asp 5 di Messina, che sarà pubblicato a breve, dopo i necessari passaggi istituzionali.
Un provvedimento che a gran voce avevamo richiesto all'Assessore Regionale Razza e al Dott. La Paglia, direttore dell'Azienda Sanitaria, rappresentando in innumerevoli occasioni come il servizio sia importantissimo per la nostra comunità - e il numero degli accessi lo dimostra - in ragione della mancanza dei pediatri di base nei giorni festivi, e la cui promessa fatta a questa Amministrazione sembra essere stata finalmente mantenuta.
I pediatri che operano in questo servizio sono dei veri e propri punti di riferimento per le mamme eoliane, per cui il regime di proroga adottato finora non poteva più essere accettato, non poteva più esserne accettata la precarietà.
Rispetto alla notizia sulla nuova unità per il recupero e la riabilitazione funzionale, aspettiamo -fiduciosi- di leggere quanto previsto, nel rispetto della rete ospedaliera.
Siamo consapevoli delle difficoltà in cui versa il nostro ospedale, tante le battaglie e le istanze che stiamo portando avanti per il nostro diritto alla salute, perché ci venga garantita un'assistenza adeguata al nostro territorio, già fortemente penalizzato, nonostante il grande impegno e la professionalità di tutto il personale sanitario. Il risultato ottenuto oggi tuttavia ci incoraggia a una ancor più forte determinazione.

*Assessore alla Sanità

Con l’inizio del nuovo anno scolastico desidero, attraverso questo breve messaggio, far giungere il mio saluto e i miei auguri di buon lavoro a tutte le componenti della scuola, presidi, docenti, personale scolastico, alunni e famiglie, perché sia un anno sereno e proficuo per tutti.
Desidero rinnovare ai Dirigenti Scolastici la disponibilità e la collaborazione da parte mia e di tutta quanta l’Amministrazione Comunale, a partire dalla condivisione delle finalità delle nostre Istituzioni, dei valori dell’apprendimento, dell’educazione e dell’inclusione, nel collaborare per far fronte alle necessità e superare le difficoltà che un territorio peculiare come il nostro può presentare, ma anche nella ricerca di occasioni comuni per nuove possibilità di studio, approfondimento e conoscenza, di attenzione, esperienza e condivisione collettiva per tutti gli studenti, per i più piccoli della scuola dell’infanzia e per più grandi degli istituti superiori, per chi inizia un nuovo ciclo e per i maturandi che quest’anno concluderanno il loro percorso, per gli alunni delle scuole centrali così come per quelli delle più piccole e periferiche.
A tutti i docenti, in questo particolare momento storico, con esigenze che derivano da un tutto nuovo contesto, instabile, precario, in divenire ma non per questo ostile, voglio augurare la possibilità di dare il meglio della vostra professionalità e che possa restituirvene frutto tangibile, fiducia e soddisfazione, nella consapevolezza che solo col vostro aiuto e il vostro lavoro è possibile uno sviluppo culturale e sociale di quelle generazioni che rappresentano il nostro futuro.
E a voi alunni, bambini e ragazzi, auguro di cuore che quest’anno sia innanzitutto occasione di accrescere e modellare la vostra identità secondo quei principi fondamentali e preziosi espressi nella nostra Costituzione, che sono la base di un crescere solidali e responsabili. E voglio auguravi, infine, la consapevolezza del luogo in cui vivete, che tante volte può apparire penalizzante, superficialmente monotono ma che invece è una ricchezza inestimabile, un punto da cui partire e ripartire sempre: attaccatevi al vostro territorio, alla nostra storia, alle nostre tradizioni, abbiatene sempre cura.

 

Dal 30 marzo è attivo FERMENTI - www.fermenti.gov.it, il sito web del programma promosso dal Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale della Presidenza del Consiglio dei Ministri in collaborazione con il Dipartimento per le Pari Opportunità, “il quale si inserisce nell’ambito della Strategia dell’Unione Europea per i giovani ispirata a tre principi “collegare, mobilitare e responsabilizzare”, prevedendo azioni che possano concorrere alla realizzazione degli EU Youth Goals; richiama inoltre lo schema di Conclusioni del Consiglio della UE su “Increasing the Adaptability of Young People to the Future of Work”, di prossima adozione”.
Il bando, scaricabile direttamente dal sito, si rivolge a gruppi di giovani tra i 18 e i 35 anni, che vogliano presentare idee e proposte di progetto, a carattere locale o nazionale, inerenti almeno ad una delle cinque tematiche proposte dal bando, considerate vere e proprie “sfide sociali” per il Paese:
- Uguaglianza per tutti i generi
- Inclusione e partecipazione
- Formazione e cultura
- Spazi, ambiente e territorio
- Autonomia, welfare, benessere e salute.
Un’altra “sfida” parallela che il bando Fermenti propone è quella della “sinergia”, ovvero dell’aggregazione e della condivisione di idee e competenze, esperienze e pratiche, come formula vincente per generare nuove possibilità e soluzioni che impattino sulla comunità.
Potranno presentare domanda di contributo, infatti,
- gruppi “informali”, formati da un minimo di tre a un massimo di cinque giovani, di età compresa tra i diciotto e i trentacinque anni, i quali potranno richiedere un finanziamento non inferiore a 30.000,00 euro, per un importo massimo di 100.000,00 euro.

- Associazioni temporanee di scopo (ATS) tra soggetti qualificati come enti del Terzo settore, costituite da un massimo di tre enti (incluso il Capofila), il cui direttivo è costituito per la maggioranza da giovani tra i diciotto e i trentacinque anni, la cui proposta progettuale dovrà avere importo compreso tra i 100.000,00 e i 450.000,00 euro.
Si tratta di contributi a fondo perduto, ovvero totalmente finanziati senza obbligo di restituzione.
La scadenza del bando è fissata per il 3 giugno, alle ore 14:00, termine entro cui le proposte dovranno essere trasmesse esclusivamente tramite posta elettronica certificata a giovanieserviziocivile@pec.governo.it

*Assessore

NOTIZIARIOEOLIE.IT

4 bandi per il sostegno e la valorizzazione dei giovani artisti

Nella piena condivisione degli obiettivi e nella convinzione della grande risorsa che i giovani rappresentano per il settore artistico e per la società tutta, segnalo che sono attivi i bandi Per Chi Crea 2019, sul sito www.perchicrea.it, un programma promosso dal Mibac – Ministero per i Beni e le Attività Culturali e gestito da SIAE che destina il 10% dei compensi per "copia privata" a supporto della creatività e della promozione culturale dei giovani. Obiettivo del programma è sostenere e valorizzare il talento culturale e creativo dei giovani artisti italiani nell’ottica di favorire lo sviluppo e l’affermazione delle ampie capacità creative esistenti nel nostro Paese con riferimento a tutti i settori culturali e creativi, promuovendo, altresì, una più ampia partecipazione e fruizione culturale da parte di tutta la popolazione e, in particolare, dei giovani.
Nello specifico si tratta di 4 bandi, rivolti a privati, aziende, scuole, enti e associazioni che presentino un progetto a sostegno di autori, artisti, interpreti ed esecutori under 35 e residenti in Italia.
- BANDO NUOVE OPERE
Il bando finanzia progetti di produzione artistica volti alla realizzazione e promozione di opere inedite di giovani autori, artisti, interpreti ed esecutori, realizzata in uno dei seguenti settori artistici: Arti visive, performative e multimediali - Cinema - Danza - Libro e lettura - Musica - Teatro.

- BANDO RESIDENZE ARTISTICHE
Il bando promuove la formazione e la creazione artistica mediante il sostegno alla realizzazione di residenze artistiche destinate a giovani autori, artisti, interpreti ed esecutori, tese a dare luogo ad una o più opere in uno dei seguenti settori: Arti visive, performative e multimediali - Cinema - Danza - Libro e lettura - Musica – Teatro, per un contributo fino a euro30.000,00.

- BANDO FORMAZIONE E PROMOZIONE CULTURALE NELLE SCUOLE
Si rivolge agli istituti scolastici di primo e secondo ciclo per la realizzazione di progetti volti al rafforzamento della formazione e della promozione culturale nelle scuole, eventualmente in collaborazione con altri soggetti specializzati. La proposta progettuale potrà riguardare la realizzazione o il rafforzamento di un percorso formativo-creativo in uno dei seguenti settori artistici: Arti visive, performative e multimediali - Cinema - Danza - Libro e lettura - Musica – Teatro, per un contributo massimo di euro 25.000,00.

- BANDO LIVE E PROMOZIONE NAZIONALE E INTERNAZIONALE
Il bando finanzia due tipologie di attività svolte da giovani autori, artisti, interpreti ed esecutori: progetti volti alla realizzazione di spettacoli pubblici (live tour o rassegne), sia in Italia che all'estero, nei settori Danza - Musica - Teatro; - progetti volti alla traduzione in altre lingue e relativa distribuzione all'estero, nei settori Cinema - Libro e lettura.
Con l’augurio che tali risorse possano costituire una opportunità di espressione e affermazione anche per le realtà e per i giovani eoliani,

*Assessore alla Cultura

 

Guarda i video suIl Notiziario si YoutubeSeguici su  logo facebook-piccolo logo twitter 
Condividi il "Notiziario" pubblica gli articoli sul tuo profilo 

Eolie siti utili isoleolie.it - vacanzeeolie.it 
alberghieolie.com - eolianinelmondo.com 
eolieintouch.it - casevacanza.isole-eolie.com

mea-4.jpg