fugadinotizie.gif

ULTIMORA. Il sindaco Marco Giorgianni ha incaricato l'assessore Max Taranto a "sondare" i consiglieri di maggioranza e di minoranza su chi potrebbe essere designato come nuovo presidente del consiglio comunale.

L'attuale presidente Giacomo Biviano è pronto a dimettersi e da metà febbraio a insediarsi nel palazzo di piazza Mazzini come nuovo vice segretario. Posto in passato ricoperto da Giovanni Famularo e dopo il pensionamento rimasto vacante. 

Per l'elezione non sono da escludere colpi di scena tra maggioranza e minoranza con "accordi trasversali" e nelle ultime ore salgono le quotazioni dell'avvocato Annarita Gugliotta (neo mamma della piccola Marianna: auguri) che fa parte del gruppo d'opposizione. Tra l'altro alle prossime elezioni potrebbe anche candidarsi a sindaco.

Con le dimissioni di Biviano il primo dei non eletti sarà Taranto che però per la linea imposta dal sindaco o assessore o consigliere dovrà rassegnare il mandato e lasciare il posto al primo dei non eletti Daniele Orifici. 

NOTIZIARIOEOLIE.IT

Lipari - Il dottor Giacomo Biviano, attuale presidente del consiglio, potrebbe essere il nuovo vice segretario del maggior Comune delle Eolie.

downloadqdf.jpgdownloadagu.jpg

Nel palazzo di piazza Mazzini potrebbe arrivare grazie alla mobilità che dovrà essere concessa dal sindaco di Geraci Siculo dove ricopre l'incarico come vincitore di concorso.

Per avere via libera il sindaco di Geraci dovrà concedere il nulla osta.

Nel contempo, a Lipari si surriscalda la politica e tutti si chiedono: chi sarà il nuovo presidente del consiglio comunale?

downloadec.jpgimagesasd.jpgggrasso1gr.jpg

Già circolano i primi nomi: l'avvocato Erika Pajno, attuale vice presidente, l'ex presidente Adolfo Sabatini, capo gruppo di maggioranza e il dottor Giuseppe Grasso, forte di un gruppo autonomo di 3, nella maggioranza consiliare. 

La partita è già iniziata...

Il "Patto della Madonnina" - già in movimento a Messina - si allarga anche alle Eolie?

Dalle notizie che arrivano dalla Città dello Stretto sembrerebbe proprio di si. 

Il cosiddetto “Patto della Madonnina” è stato sottoscritto il 20 maggio, grazie alla mediazione di Sicilia Futura, Sicilia Vera, di parte dell’Udc e di Forza Italia.

I leader sono Cateno De Luca, Beppe Picciolo, Gianfranco Miccichè, Tommaso Calderone e sintonizzato c'è anche Gianpiero D'Alia.

Dunque si aprono dei nuovi scenari per i prossimi assetti della giunta regionale e della presidenza dell’Anci Sicilia, fino a giungere all’indicazione del prossimo candidato alla presidenza della Regione Siciliana del 2022.

E si guarda anche alle prossime elezioni al Comune di Lipari. Il "Patto della Madonnina" ha in serbo di puntare sulla dottoressa Chiara Giorgianni come candidato sindaco che nel gruppo che fa capo al deputato regionale Calderone già conta due consiglieri Gesuele Fonti e la "new entry" Eliana Mollica. 

Trapela pure che anche il sindaco Marco Giorgianni ha un buon "feeling politico" con Cateno De Luca e potrebbero aprirsi spazi provinciali o addirittura regionali.  

Il "toto-nomi" per le prossime amministrative che si terranno tra tre anni già impazza: è certa la candidatura dell'attuale vice sindaco Gaetano Orto, probabile Mario Pajno o Mariano Bruno, Annarita Gugliotta e qualche altra sorpresa. 

Guarda i video suIl Notiziario si YoutubeSeguici su  logo facebook-piccolo logo twitter 
Condividi il "Notiziario" pubblica gli articoli sul tuo profilo 

Eolie siti utili isoleolie.it - vacanzeeolie.it 
alberghieolie.com - eolianinelmondo.com 
eolieintouch.it - casevacanza.isole-eolie.com

trinitas.jpg