fugadinotizieLipari - Gli 11 ex "piddini" di Tiziana Russo e l'ex assessore dell'Udc Giovanni Sardella ufficializzano il passaggio con il candidato sindaco Alessandro La Cava, di Art1. Nell'ex Udc potrebbero esserci altri movimenti.

IL COMUNICATO DELL'EX ASSESSORE GIOVANNI SARDELLA

di Giovanni Sardella

Tre anni intensi, misti di emozioni contrastanti e di passione verso un ruolo che mi ha portato tra la gente a servire il mio paese. Tre anni in cui non sono mancati i contrasti con chi da un lato apparentemente mi sosteneva e dall'altro lato mi delegittimava facendo veicolare il messaggio che in breve tempo sarei stato sostituito. Lascio un ruolo importante per mantenere integra la dignità di uomo libero di pensare che rispetto agli interessi di pochi devono sempre prevalere gli interessi di tutta la collettività.

Non è la scelta di una banda musicale che può mettere in discussione il ruolo di chi è sempre stato per strada a difendere gli interessi di questa amministrazione rimettendoci tempo, denaro e tralasciando spesso gli affetti familiari. La politica è missione e bisogna farla con spirito di sacrificio e con grande dedizione nei confronti di quanti hanno creduto, votandoci, di cambiare le sorti di questo paese ed il consigliere Profilio dovrebbe tenerli sempre bene a mente.

Mi sono illuso ed ho involontariamente illuso quanti credevano in un reale cambiamento attraverso una azione forte e decisa che l'attuale amministrazione avrebbe dovuto imporre in questi cinque anni di governo. Lascio convinto l'Udc (oggi centristi per la Sicilia) guardando con grande interesse e con rinnovata fiducia la proposta politica del giovane imprenditore Alessandro La Cava. La mia storia politica è stata sempre caratterizzata dalla realizzazione di scelte programmatiche mirate al sociale, alla creazione di nuovo lavoro e allo sviluppo complessivo della comunità eoliana.

Mi impegnerò con nuovi stimoli e nuove emozioni per contribuire per diffondere e fare crescere tra la gente il progetto politico-amministrativo di La Cava. Io ci credo!

I COMMENTI

di Luciano Profilio*

Apprendo con stupore le dichiarazioni (a mio dir non veritiere) fatte dall'ex assessore Sardella, con la quale insinua il dubbio nei lettori che le sue dimissioni siano state causa di conflitti tra bande musicali o che, cosa ancor più grave, io possa avere interessi in merito. E' un mio diritto e un dovere verso i miei elettori e la gente che legge replicare a tali falsità. Sin ora non ho volutamente replicare alle notizie date in merito alla richiesta di dimissioni motivate al primo cittadino, ma oggi, a seguito di fatti che reputo gravi non posso esimermi dal farlo. Premetto in primis che il suo ruolo non è stato messo in discussione da scelte a cui egli fa riferimento solo per comodità personale: il suo farsi fotografare in più occasioni (con tanto di fascia da primo cittadino) in compagnia di diretti rappresentanti di associazione è una sua libera scelta, che lascia il tempo che trova e a libere interpretazioni di ognuno di noi che esulano dalla politica. La sua rimozione, su richiesta motivata, e che in epigrafe integralmente si riporta, è scaturita da un problema “politico” dovuto all’’incapacità amministrativa di questi tre anni di creare sviluppo e progettualità nel settore di sua competenza, eccezion fatta per interventi di ordinaria manutenzione (taglio di alberi, pulitura aiuole, etc. etc) laddove necessitava la presenza di un responsabile tecnico del servizio e non certamente quella di un amministratore. Il problema politico si è protratto per almeno 10 mesi prima che lo stesso rassegnasse le proprie dimissioni. In quell’occasione il Gruppo dell’UDC, della quale egli stesso era rappresentante in Giunta Comunale, non ha ritenuto di volerlo rimuovere nonostante le deficienze politiche, dandone nuovamente fiducia. Facendo un passo indietro come ben si ricorderà e come si evince dalle delibere di Consiglio Comunale, il Sig. Sardella già dall'insediamento come Consigliere Comunale in moltissime occasioni non si è allineato al Gruppo Consiliare, prendendo decisioni a volte contrastanti con la linea politica dello stesso Gruppo, e qualche volta facendo mancare anche il numero legale. Una volta nominato Assessore, ha continuato ad essere distante dai Consiglieri Comunali (del suo partito politico) e a volte in contrasto con l'Amministrazione Comunale. In Consiglio Comunale è apparso raramente e di sue proposte in seno al Consiglio non ricordo ve ne siano state, forse qualcuna, ancora non definita. Non ha partecipato alle riunioni del Gruppo, ne tantomeno ha informato gli stessi consiglieri sulle iniziative prese o da intraprendere. A seguito di queste e tante altre motivazioni politiche, si è deciso di richiederne la sostituzione, anche perché, l’insoddisfazione regnava tra moltissimi cittadini ed in particolare tra i nostri elettori. Delle motivazioni politichè per la sua rimozione l’ex Assessore Sardella ne era già a conoscenza nei messaggi intercorsi tra il sottoscritto Capo Gruppo e lo stesso Assessore del 26.07.2016: Messaggi che non pubblico ma che posso far leggere a chiunque voglia chiarezza in merito Da ciò ne è scaturita la richiesta di rimozione, condivisa verbalmente dalla maggior parte dei consiglieri UDC, trasmessa sotto forma di riservata personale al Sindaco, e che oggi ad onor di verità mi sento in dovere di poterla rendere pubblica. Sono convinto più che mai che se un Amministratore opera bene e nell’interesse del proprio paese, non ha motivo di preoccuparsi di essere deposto da tale carica. Se ciò accade le motivazioni vanno ricercate nel proprio modus operandi e non certamente incolpando altri, e questo il Sig. Sardella dovrebbe tenerlo sempre bene a mente.

Di seguito si riporta la nota inviata al Capo dell’Amministrazione datata 03.09.2016 con le motivazioni politiche di sostituzione dell’Assessore, a firma del sottoscritto in qualità di Capogruppo UDC.

Egr. Signor sindaco del Comune di Lipari Rag. Marco Giorgianni “Riservata Personale" 

Ill.mo Signor Sindaco, come rappresentante politico del gruppo consiliare dell’UDC, scrivo questa “riservata personale” in quanto da tempo, all’interno del nostro stesso gruppo consiliare, riscontriamo dei malcontenti al riguardo del nostro rappresentante nella Giunta Comunale, il rag. Giovanni Sardella. Da quando il rag. Sardella si è insediato, non ha ritenuto di stabilire un rapporto politico basato sulla collaborazione e sull’informazione al riguardo di iniziative prese o da intraprendere per lo sviluppo del territorio eoliano e/o per la risoluzione di problematiche varie attinenti il suo assessorato. Qualche mese addietro si era pensato di richiedere la sua sostituzione, ma questo gruppo consiliare ha pensato di dare un’altra possibilità, sperando in un avvicinamento ed in una collaborazione reciproca. Dobbiamo purtroppo constatare che nulla è cambiato e che l’Assessore Sardella ha ritenuto di continuare a seguire la strada del non dialogo. Considerato che manca poco meno di un’anno alle elezioni comunali; Che il malcontento dell’operato dell’Assessore Sardella si è esteso al di fuori della sede del Consiglio Comunale creando insoddisfazione anche tra i cittadini in modo particolare tra i nostri elettori; Che occorre dare un segnale di cambiamento all’esterno al fine di poter recuperare la fiducia dei nostri stessi elettori; Che urge un azione politica che ridia fiducia al gruppo consiliare dell’UDC, e riporti serenità fra i singoli Consiglieri comunali; Per le motivazioni politiche sopra esposte, si ritiene indispensabile provvedere alla sostituzione dell’Assessore Giovanni Sardella con altra persona di fiducia che abbia le qualità politiche di ricompattare il gruppo e nel contempo fungere da collante tra il gruppo consiliare dell’UDC e l’Amministrazione Comunale Certo che quanto richiesto venga da Lei posto in essere nel più breve tempo possibile, si porgono cordiali saluti

Lipari, 03.09.2016

*Capo Gruppo UDC Consigliere Comunale

IL PUNTO E VIRGOLA

C’é un forte giro di entra ed esci fra i vari gruppi politici eoliani. Sembra di essere entrati nel girone infernale dello scambismo nudo e crudo. Ai confini dell’inizio del periodo pre elettorale sono chiari segnali che cercano stabilità propria per iniziare l’azzanno al parco voti che per oltre il 50 %, alle Eolie si trova fuori dal recinto politico. Soprattutto adesso che sta scemando il frettoloso progetto di “Ampatura” (salvo sorprese) e compare la mega zona pomicifera come un trasporto valori da far fermare davanti ai vari bancomat o per meglio dire bancovot nei quali ciascuno preleva quanto garantito dalle forze interne sempre bisognose di celebrità e sicurezza. In questo contesto, gli eoliani fuori dal recinto, osservano e pesano, valutano e iniziano a prezzare manualmente le preferenze. Da lontano si vede meglio che da vicino, non si annusa l’aria che tira, e si resta arbitri della goccia che può far travasare il vero liquido dal vaso fragile e poco trasparente. Proprio come la politica continua ad insegnare.
 
di Maurizio Mandarano
 

Apprese le dimissioni del Rag. Giovanni Sardella dall’incarico di Assessore del Comune di Lipari, lette le motivazioni che lo hanno portato a tale decisione, ma, soprattutto, dopo l’intervento del Consigliere Comunale Luciano Profilio che lo ha definito inadeguato a ricoprire il ruolo amministrativo, vorrei, da cittadino liparese, esprimere un mio personale giudizio sull’ormai ex Assessore. Mi accodo a quanto dichiarato a suo tempo da Don Gaetano Sardella, ringraziando il Rag. Sardella per quanto fatto a servizio della comunità eoliana, lavorando per la gente e tra la gente, pur tra mille difficoltà ed ostacoli burocratici…La sua presenza su interventi di “ordinaria amministrazione” come su situazioni emergenziali e/o di ordine pubblico, ha permesso ai cittadini di essere rassicurati sull’immediata risolvibilità della questione oltre al fatto di avere consentito alla popolazione uno stretto rapporto con l’amministrazione, sopperendo spesso all’assenza di un “responsabile tecnico”…..Ricordo, inoltre, che la trascorsa festa di Marina Lunga si è potuta svolgere in maniera più dignitosa e sicura rispetto agli anni precedenti, soprattutto grazie all’impegno in prima persona del Rag. Sardella, apparso solo o non sufficientemente coadiuvato (ma questa è una mia impressione che farebbe piacere qualora fosse smentita) nel far rispettare la legalità e la sicurezza in quest’ultima come in altre circostanze. Rinnovo quindi la mia gratitudine per quanto fatto dal Rag. Sardella a favore della collettività augurandogli buon lavoro in vista dei suoi nuovi impegni politici.

di Giovanni Sardella

Leggo con rammarico la replica del consigliere Profilo che con le sue parole piene di astio conferma a pieno il giudizio negativo che aveva maturato nei miei confronti e che nulla aveva a che fare con le problematiche di natura politica. Gli elettori ed amici ci conoscono e giudicheranno loro il nostro operato! Non replico minimamente al resto dei pettegolezzi riferiti, perché io, pur avendo avuto il garbo politico di dimettermi, nutro ancora un profondo senso di rispetto per le Istituzioni che ho rappresentato e per tutti quegli atti e documenti riservati del mio mandato in mio possesso che debbono, correttamente, restare riservati! Altrimenti scadremmo tutti in un basso...profilo!

Materiali edili tradizionali e moderni, idraulici, sanitari, legnami, piastrelle.

edilcisa
 
Via Stradale Pianoconte 23 - 25 - 98055 LIPARI (ME) Tel: 0909811819 - fax: 0909811050 - e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dopo gli undici "piddini" anche l'ex assessore Giovanni Sardella sarebbe pronto a passare con il candidato sindaco Alessandro La Cava. E tra gli ex Udc non sarebbe il solo.

---Niente primarie per il candidato sindaco Francesco Rizzo di Vento Eoliano. Nel corso di una riunione erano state proposte da Alessandro La Cava di Art 1, ma ha confermato che si candiderà a primo cittadino. La Cava - invece - per le primarie aveva avuto l'ok degli altri candidati Mariano Bruno e Nuccio Russo che aveva incontrato a Vulcano.

E adesso cosa faranno? L'avvocato Rizzo - è trapelato - avrebbe avviato una trattativa politica con "La Sinistra Eoliana" e non è da escludere una adesione del leader Pietro Lo Cascio e company.

Sul fronte del sindaco Marco Giorgianni, i prossimi giorni potrebbero essere decisivi per comprendere se proseguirà l'alleanza con il Pd o se si arriverà ad una clamorosa rottura che nel partito è ormai sollecitata a piu' non posso. A meno che non sia una strategia per cercare di avere piu' spazio, o come si dice in gergo politico "contare di piu'" e non solo per coloro che dispongono delle poltrone.

Giorgianni - in ogni caso - si sta cautelando e non è un caso che Antonio Casilli, ex Forza Italia, Gruppo misto, è stato nominato consulente.

Infine, da Messina alcuni big del centro destra hanno proposto a Francesco Megna di candidarsi a sindaco, ma l'attuale consigliere del Faro ha ringraziato e ha fatto sapere che non è disponibile per motivi familiari.

10Si chiude il ponente estivo e l'autunno si surriscalda con le voci politiche in prossimità delle prossime elezioni amministrative. Le prime riunioni tra i big si susseguono ed anche a livello provinciale c'è mobilitazione per la valenza che riscuotono le Eolie. La partita politica potrebbe anche arrivare ad una clamorosa rottura tra il sindaco Marco Giorgianni ed il Pd. Nonostante i "buoni rapporti" tra il vice Gaetano Orto ed il capo gruppo Giacomo Biviano con il capo dell'amministrazione, è sempre piu' vicina la spaccatura.

Si esclude a priori il tam tam che gira su "Radio Corso", ovvero che Orto potrebbe candidarsi a sindaco con una lista civica per fare da spola a Giorgianni che otterrebbe la maggioranza, mentre il "piddino" con la civica si assicurebbe il gruppo di minoranza, in cambio della presidenza del consiglio comunale, è invece piu' probabile che possa partecipare alle primarie anti-Giorgianni. Una decisione entro 48 ore potrebbe essere presa dai big provinciali d'intesa ovviamente con i leader eoliani dei "Dem". 

Dall'altro lato della barricata in lizza ci sono Ciccio Rizzo con Vento Eoliano e Forza Italia, c'è Mariano Bruno, c'è Nuccio Russo, c'è Alessandro La Cava che fondamentalmente - con qualche distinguo che inevitalmente ci sarà - potrebbero anche orientarsi verso le primarie per la scelta del candidato a capo del Comune di piazza Mazzini. Si consideri che anche la Sinistra Eoliana avrà un suo candidato, cosi' come anche il movimento "5Stelle".

Il sindaco uscente Giorgianni - se effettivamente salterà il Pd - potrebbe contare oltre che sull'Udc-Ncd, Pdr Sicilia Futura Eolie su Nuovo Giorno e forse su "Il Faro" se Francesco Megna non deciderà di accettare le lusinghiere offerte che già cominciano ad arrivare per scendere in campo. Ma non come musicista...

Anche Gesuele Fonti potrebbe candidarsi a sindaco. Lo ha ammesso l'ex consigliere comunale del Faro che come è noto fa parte della giunta Giorgianni con l'assessore Ersilia Pajno.

"Potrei candiarmi - ha affermato - con una lista composta da 16 giovani...".A fine mese resa dei conti nel Pd. C'è chi vuole rimanere con Giorgianni e c'è chi vuole uscire. Potrebbe esserci anche una clamorosa rottura.

Per il resto, a parte i soliti candidati che dovrebbero essere in lizza, Nuccio Russo ha confermato che si candiderà a capo dell'amministrazione comunale di piazza Mazzini, smentendo seccamente le voci che circolano che si sarebbe riappacificato (politicamente) con il sindaco Marco Giorgianni.

Anche l'ex senatore Angelo Giorgianni non smentisce, ma non conferma una sua candidatura a capo del Comune "ancora c'è tempo per decidere...".

LA NOTA PRECEDENTE.

---Alle prossime elezioni amministrative record di candidati a sindaco nel maggior Comune eoliano. Scontato che Marco Giorgianni sarà in campo, da vedere cosa accadrà nell'alleato Pd. Il vice sindaco Gaetano Orto ha dichiarato al Notiziario (davanti al primo cittadino) che non si candiderà a capo della nuova amministrazione. Ma in politica - si sa - mai dire mai. Oggi si dice una cosa, domani se ne fa un'altra... Se effettivamente l'avvocato Orto manterrà l'impegno nel Pd è pronto per scendere in campo il segretario Saverio Merlino, già amministratore del Comune di Lipari ai tempi di Masino Carnevale, Marcello D'Albora ecc. Il dottor Merlino che insieme all'ex sindaco Michele Giacomantonio, nel partito è la voce critica sull'operato di Giorgianni e company, piu' volte è stato sollecitato dai vertici del partito sia a livello nazionale che regionale. Il segretario regionale Giuseppe Lupo è già stato a Lipari anche per mettere a punto l'eventuale candidatura. In lizza vi saranno anche Francesco Rizzo, leader di Vento Eoliano, Nuccio Russo, Mariano Bruno e la novità potrebbe essere costituita da Marco Saltalamacchia, già direttore generale della Bmw d'Italia e di Germania. Nativo di Acquacalda dove ha casa, sarebbe "sponsorizzato" da notabili dell'isola e anche da una autorevole associazione culturale. Se effettivamente il dottor Saltalamacchia si deciderà a fare questo passo, verrebbe meno la candidatura dell'ex piemme di Messina Angelo Giorgianni.  Senza dimenticare che anche l'attuale consulente della giunta Giorgianni non nasconde l'idea di scendere in campo. Nel contempo a Torino e dintorni si allena giocando a tennis... Per il resto, le novità sono che i consiglieri da 20 scenderanno a 16 (il Comune risparmierà oltre 4 mila euro l'anno di gettone di presenza), non vi sarà il ballottaggio e ogni lista - se correrà da sola - dovrà avere il suo candidato a sindaco. I "Grillini" punteranno su Francesco Finocchiaro che per ora si "allena" a Milano sostenendo il liparoto Gianluca Corrado nella corsa a sindaco? La Sinistra Eoliana su Pietro Lo Cascio? La fase pre-elettorale è appena all'inizio...

Alle prossime elezioni amministrative un altro Giorgianni in lizza? Potrebbe essere il dottor Angelo Giorgianni che negli ultimi giorni ha trascorso qualche giorno di vacanza a Lipari ove ha casa ed è stato sollecitato a candidarsi come primo cittadino, da alcuni notabili del luogo, da operatori turistici e commerciali.

Interpellato ha risposto "non comment...".

Angelo Giorgianni - lo ricordiamo - è già stato senatore della Repubblica per Rinnovamento Italiano e nominato anche sottosegretario agli Interni del Governo Prodi. Attualmente è consigliere di corte d'appello a Messina.

Guarda i video suIl Notiziario si YoutubeSeguici su  logo facebook-piccolo logo twitter 
Condividi il "Notiziario" pubblica gli articoli sul tuo profilo

Il Notiziario delle isole Eolie online siti utili www.isoleolie.it  vacanzeeolie.it alberghieolie.com

notiziario su youtube