"BELLI NOTIZI AVIMU"

LA NUOVA PUBBLICITA' VIDEO DEL "NOTIZIARIO"

DA NOI CONVIENE E VA LONTANO...

OSP.jpg

Carmela Rita Schillaci è la presidente della commissione regionale di valutazione dei candidati a ricoprire l'incarico di direttore generale nella Asp (Aziende sanitarie provinciali) siciliane.

Questione di giorni è si saprà a Messina chi dovrà decidere anche le sorti dell'ospedale di Lipari.

Con un decreto firmato dal presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, è stata costituita la commissione regionale per la selezione dei direttori generali degli enti e delle aziende del servizio sanitario regionale. Ne fanno parte Carmela Adele Rita Schillaci in rappresentanza della Regione (presidente), Rocco Domenico Alfonso Bellantone in rappresentanza del Consiglio superiore della sanità e Massimo Tarantino in quota Agenas. A indicare i nominativi di Tarantino e Ballantone è stato l'assessore regionale alla Sanità Ruggero Razza. E' il primo passo verso la nomina dei nuovio manager della sanità siciliana in sostituzione dei Commissari lasciati da Crocetta e ancora in carica per effetto delle procedure stabilite dalla nuova legge vincolati e molto lunghe con bassi margini di discrezionalità e scelta della politica.

Intanto l'assessore Razza annuncia che è quasi pronta la ridefinizione della rete ospedaliera. "Abbiamo lavorato intensamente per riallineare la Rete Ospedaliera ai parametri del decreto Balduzzi,nel rispetto dei territori e dei professionisti. abbiamo siglato l'intesa con l'Università di Catania per il policlinico etneo, con l'Universita' di Palermo per il policlinico del capoluogo e martedi' faremo lo stesso con l'Ateneo di Messina e il suo policlinico. incontreremo anche i sindacati di categoria. Questo è l'ultimo atto che conclude l'azione di concertazione con tutti i soggetti interessati alla proposta di legge, che poi potra' essere presentata alla Sesta
Commissione. E' stato un lavoro intensissimo" ha detto nel corso di un forum. "Sulla Rete ospedaliera le aziende calibrano il fabbisogno, rideterminano la pianta organica, restituiscono l'atto aziendale all'Assessorato regionale che lo approva in funzione della nuova dotazione organica – ha ricordato Razza – Si tratta poi di individare, nell'ambito del bilancio, la massa economica per procedere ai concorsi per il nuovo personale, tenuto conto che nei prossimi anni in tanti andranno in pensione".Razza ha anche elencato quali sono le nuove strutture ospedaliere che apriranno nei prossimi mesi: "Quest'anno apriremo l'ospedale San Marco di Catania, che viene reintrodotto nella rete ospedaliera con propri posti letto e dotazione organica. Sempre entro il 2018 aprira' anche l'ospedale di Ragusa, che era stato sequestrato ed e' iniziato il cronoprogramma anche per l'ospedale di Biancavilla. Dobbiamo qualificare la spesa e migliorare al tempo stesso i servizi. Puntiamo a chiudere la riorganizzazione della Rete ospedaliera entro il 30 giugno".

NOTIZIARIOEOLIE.IT

---Via libera alla selezione dei nuovi manager della Sanità in Sicilia. È stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale regionale di oggi l'avviso pubblico di selezione per il conferimento di incarichi di direttore generale presso le Aziende e gli enti del servizio sanitario della Regione siciliana ai sensi dell'art. 2 del decreto legislativo 4 agosto 2016, n. 171 e successive modificazioni e integrazioni.

Il provvedimento scritto dall'assessore Ruggero Razza detta tempi strettissimi: entro fine maggio tutti i vertici di Asp e ospedali saranno nominati. Saranno sostituiti anche i dirigenti che hanno ancora l'incarico in corso, oltre a quelli che erano stati confermati nell'ultimo scorcio della legislatura scorsa con l'incarico di semplice commissario.

Il bando assegna 30 giorni di tempo dalla pubblicazione in Gazzetta per presentare la domanda. Potranno farlo solo quanti sono stati inseriti nell'albo nazionale degli aspiranti manager pubblicato due settimane fa.

Una commissione di esperti di nomina nazionale e regionale valuterà gli aspiranti manager: uno dei tre membri sarà nominato dall'Agenas, un altro dal Cnr e l'ultimo dal Consiglio superiore della sanità. Dal lavoro di questa commissione verrà fuori una prima rosa di candidati per ognuna delle Asp e per ciascun ospedale. Sono esclusi quanti hanno già svolto l'incarico di manager per due mandati consecutivi.(gds.it)

----Pubblicato sul sito nel ministero della Salute l'elenco nazionale degli idonei al conferimento dell'incarico di direttore generale delle aziende sanitarie locali, delle aziende ospedaliere e degli altri enti del Servizio sanitario nazionale.

Si tratta di un lungo elenco di ottocento nomi, che ha durata di quattro anni e che sarà aggiornato ogni due, al quale si attingerà per la nomina dei manager della sanità. Una quarantina i siciliani che ne fanno parte, il primo dei quali è Angelo Aliquò, direttore generale del Centro neurolesi Bonino Pulejo di Messina.

Ma della lista fanno parte altre figure di esperienza nel campo della sanità siciliana come Elvira Amata, ex direttore amministrativo a Ragusa, Vincenzo Barone, direttore amministrativo del Civico di Palermo, Giovanni Bavetta, commissario all'Asp di Trapani, e Salvatore Brugaletta, commissario all'Asp di Siracusa e il liparoto Mario Pajno, ex direttore sanitario del policlino di Messina.

ECCO L'ELENCO COMPLETO STILATO DAL MINISTERO

images/banners/immagini_random/castalia.gif

PILLOLE

Aiuti alle imprese per 400 milioni Musumeci: ossigeno per l'economia

Rimborsopoli M5s, il "buco" sulle restituzioni supera 1 milione di euro

Muore dopo endoscopia a Messina, la procura apre un'inchiesta

In Sicilia una visita di due giorni della commissione Trasporti e Turismo Ue

La Sicilia alla Bit di Milano, Musumeci: "Nuove sfide dal turismo religioso e bellico"(gds.it)

 

Lipari - Da venerdi' 11 agosto il dottor Mario Pajno non sarà piu' direttore sanitario del policlinico di Messina. Al suo posto subenterà la dottoressa Reitano, messinese, ex Papardo. 

Il liparoto Pajno era stato designato dall'assessorato regionale alla salute lo scorso mese di aprile. Ora tornerà a ricoprire l'incarico di dirigente presso l'Asp 5 di Messina e si dividerà tra il "suo" reparto di medicina presso l'ospedale di Lipari e la Città dello Stretto.

Vince la politica, perde la meritocrazia...

- LIPARI - Il dottor Mario Pajno è il nuovo direttore sanitario del policlinico di Messina. Attualmente una delle più grosse strutture ospedaliere della città dello Stretto è gestita dal commissario Giuseppe Laganga. Il direttore s'insedierà nei prossimi giorni: esattamente lunedi' prossimo. E' stato nominato dallo stesso commissario Laganga. Ha già ricoperto l'incarico di direttore del dipartimento di area medica e direttore della struttura complessa area medica ospedali Riuniti Milazzo Barcellona Lipari.

 

IL RINGRAZIAMENTO

 

di Mario Pajno*

 

Ringrazio dal profondo del cuore,al di la' di formalismi di maniera,per le numerose espressioni augurali ricevute.Sono onorato di essere stato nominato direttore sanitario di una struttura prestigiosa quale l'Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico Gaetano Martino di Messina,Azienda di eccellenza non soltanto nel campo dell'assistenza ma anche in quello della didattica e della ricerca.Al Policlinico di Messina sono legato per avere mosso i primi passi del mio percorso professionale ed essermi formato negli anni degli studi universitari e della formazione specialistica.Desidero ringraziare il Commissario straordinario dottor Giuseppe Laganga che mi ha onorato di questa scelta.Saluto il Magnifico Rettore prof.Navarra.Spero di essere all'altezza del compito affidatomi nel quale profondero'energie e passione secondo le direttive dell'Azienda ,in sintonia con l'Università.'Mi fa velo in questo momento l'esigenza di dovermi temporaneamente allontanare dall'ospedale di Lipari,a cui ho dedicato l'intera mia vita professionale con spirito di immedesimazione.Ci sono momenti in cui i percorsi della vita non coincidono con le ragioni del cuore.Questo e' certamente per me uno di questi.Sono confortato dalla consapevolezza di allontanarmi da un reparto funzionale ed efficiente,recentemente ampliato con la previsione della Lungodegenza e l'aggregazione del Pronto Soccorso e di cio' desidero esprimere sentimenti di gratitudine al direttore generale dell'asp di Messina dottor Gaetano Sirna,costantemente attento,vigile e presente.Sono certo,conoscendo le qualita' umane e professionali del personale che vi opera,l'elevato spirito di sacrificio e di abnegazione che vanno oltre i compiti di istituto e di cui colgo l'occasione per esprimere gratitudine,che il reparto proseguira' un percorso virtuoso anche in mia assenza.Mi affido a Dio nella consapevolezza che siamo solo strumento perché si realizzi la volonta' del Signore,che talvolta si serve anche di mezzi insufficienti,ma se da' una croce da anche la forza per sopportarne il peso.Con sincera espressione di gratitudine.

*Direttore sanitario Policlinico di Messina

Lipari - Il dottor Mario Pajno è il nuovo direttore sanitario del policlinico di Messina. Attualmente una delle piu' grosse strutture ospedaliere della città dello Stretto è gestita dal commissario Giuseppe Laganga. Si insedierà nei prossimi giorni. esattamente lunedi'. E' stato nominato dallo stesso commissario Laganga. 

Per il dottor Pajno è il meritato riconoscimento dopo una lunghissima carriera dedicata alla sanità, non solo dell'ospedale di Lipari, ove ha ricoperto l'incarico di direttore del dipartimento di area medica e direttore della struttura complessa area medica ospedali Riuniti Milazzo Barcellona Lipari.

In ospedale al suo posto nel reparto come facente funzioni dovrebbe essere nominato il dottor Sergio Crosca ed il dottor Giovanni Noto dovrebbe essere il nuovo responsabile del presidio ospedaliero e come responsabile del distretto sanitario delle Eolie continua ad esserci il dottor Natale Bruno.

Al dottor Pajno i complimenti per il nuovo prestigioso incarico.

LE NUOVE NOMINE NELLA SANITA' MESSINESE.

Nuove nomine nella Sanità messinese. L'IRCCS-Neurolesi ha sciolto il nodo del direttore amministrativo conferendo l'incarico ad un professionista che giunge da Catania. Si tratta di Rosario Fresta, il quale ha preso servizio ad inizio aprile.

La casella rimasta vuota per diverso tempo è stata riempita con la nomina del nuovo direttore amministrativo. Contestualmente, all'azienda IRCCS-Neurolesi è stato assunto un nuovo dirigente dell'area amministrativa: la dottoressa Tamara Civello s'è infatti aggiudicata una selezione per titoli e da inizio aprile è effettiva agli uffici amministrativi dell'azienda sanitaria.

Al Policlinico è stato nominato direttore sanitario il dott. Mario Paino, il quale andrà a riempire la casella rimasta vuota dopo le dimissioni del precedente direttore sanitario. Rimane, invece, ancora in bilico la posizione del commissario Giuseppe Laganga, il quale a giorni potrebbe essere sostituito da un nuovo commissario. A Palermo si sta lavorando per una nuova soluzione dal momento che l'incarico di Laganga non sarebbe più prorogabile.

All'Asp di Messina, intanto, si addensano nuove nubi sulla posizione della dottoressa Daniela Costantino. Il ruolo di coordinamento che l'ha messa a capo di una Struttura complessa sarebbe frutto di una selezione illegittima.

Infatti, i componenti della commissione nominata dall'allora commissario ad acta dell'Asp di Messina, sarebbe stata formata da componenti che non avevano alcuna direzione di Struttura complessa: fra questi vi era anche l'attuale commissario del Policlinico Giuseppe Laganga. I sindacati starebbe aprendo i riflettori su quest'altra vicenda. La Costantino si classificò al secondo posto e dopo il pensionamento del dott. Fiammingo ha preso il suo posto. Il direttore amministrativo dell'Asp ricopre una posizione equiparabile ad un primario. Ci si chiede come sia stato possibile nominare una commissione composta da soggetti che non dirigevano Struttire complesse? All'epoca dei fatti la delibera fu firmata dal commissario Manlio Magistri.(messinaoggi.eu)

---Sembra che la designazione sia stata "sponsorizzata" dal deputato regionale Giuseppe Picciolo di Sicilia Futura e non dall'ex capo storico dell'Udc Gianpiero D'Alia.

---Il Pd richiederà cinque posti nella lista dei 16 candidati per il consiglio comunale, in vista delle prossime elezioni amministrative.

Oltre ai già noti Fabiola Centurrino, Tiziana De Luca, Gaetano Orto e Giacomo Biviano, la novità potrebbe essere costituita da Luca Chiofalo che ha dato la sua disponibilità. L'ultima parola spetterà al primo cittadino.

Tempi lunghi - invece - per il nuovo segretario Pd. Tutto è condizionato dalle decisioni nazionali. I "papabili" oltre al segretario uscente Saverio Merlino (che dice di non voler piu' ricoprire l'incarico) sono Peppe Cincotta e Livio Schiacchitano. Nino Paino - al solito - sta a guardare ed osserva...

---Saverio Merlino ha rassegnato le dimissioni da segretario-commissario del Pd delle Eolie. La lettera è stata inviata ai componenti il direttivo. Oltre alle cause nazionali (vedi scissione), hanno anche influito i "personalismi politici" e la "sete di potere" di alcuni personaggi.

---Giovanni Sardella e Tiziana Russo hanno lasciato il gruppo di Alessandro La Cava. Alla base ci sarebbero divergenze politiche. Attualmente sono autonomi in attesa di collocazione in vista delle prossime elezioni amministrative al Comune di Lipari.

I COMMENTI

di Alessandro La Cava

Desidero intervenire pubblicamente per correggere una notizia che qualche pseudo giornalista ha voluto alimentare ad arte perché ritiene di potere in questo modo indebolire il gruppo La Cava. Preliminarmente ritengo necessario ringraziare pubblicamente l'amica Tiziana Russo e l'ex assessore Sardella per la stima e la fiducia che mi hanno accordato in questi ultimi due mesi. Devo però riportare la notizia,pubblicata qualche giorno fa,nei giusti ranghi puntualizzando un passaggio che ritengo utile alla migliore comprensione dei fatti. Sabato 14 gennaio presso la mia abitazione si è tenuto un incontro tra il gruppo di art.1,che appoggia il sottoscritto alla candidatura di sindaco, ed altri gruppi che fanno capo rispettivamente a Gesuele Fonti e Nuccio Russo. In quella occasione,per il bene della comunità,ho ritenuto umilmente di mettere da parte le velleità personali per condividere un nuovo percorso che porterà alla scelta del candidato sindaco non più solo espressione di art. 1 ma anche degli altri gruppi che hanno deciso di intraprendere questo percorso. Lealtà,trasparenza e legalità sono i principi che ci legano agli altri gruppi e che certamente ci porteranno ad aggregare altre realtà nell'esclusivo interesse della comunità,quindi non più solo La Cava sindaco,come si ipotizzava nel progetto originario,ma La Cava insieme ad altri per provare a cambiare le sorti del paese oggi in mano alle solite famiglie. Per tali motivi comprendo le ragioni,anche di carattere politico,esposte in quella occasione dell'amica Tiziana quando affermava di rimanere parte integrante del progetto solo con La Cava candidato sindaco ma la politica è anche condivisione e non potevamo non considerare l'ipotesi di aggregare altre realtà perché il fine ultimo deve comunque rimanere l'interesse collettivo e non quello personale.

Caro pseudo politico,

l'unica cosa certa è che Giovanni Sardella e Tiziana Russo hanno lasciato il gruppo. E non c'è neppure da meravigliarsi: per non andare troppo lontano nel tempo basta rievocare il "fuggi fuggi" che c'è stato da "Art1".(bl)

di Alessandro La Cava

Bartolino ti ringrazio per lo pseudo politico ma la mia riflessione non era rivolta a te.

Ritiro lo pseudo politico. (bl)

---Le notizie su investitori anglo-arabi che vogliono mietere affari alle Eolie si allargano a macchia d'olio. Mentre gli studenti del workshop giravano intorno alle bianche montagne di pomice per progettare la futura destinazione alcuni isolani diramavano la notizia che sulla parte privata in fallimento ci potrebbe essere già qualche interesse straniero. Magari é lo stesso gruppo che investe su Panarea e Stromboli. Si vedrà chi metterà, quanto prima, nero su bianco

---Summit nella stanza del sindaco Marco Giorgianni. Alla presenza di amministratori comunali e del consulente Angelo Sidoti da qualche giorno sbarcato sull'isola.

Si sarà parlato di pomice? Di nuovi incarichi? Ah saperlo...

Dal vertice a porte chiuse, per ora non trapela nulla.

Guarda i video suIl Notiziario si YoutubeSeguici su  logo facebook-piccolo logo twitter 
Condividi il "Notiziario" pubblica gli articoli sul tuo profilo

Il Notiziario delle isole Eolie online siti utili www.isoleolie.it  vacanzeeolie.it alberghieolie.com

notiziario su youtube