Eventi e Comunicazioni

agevolazioni_bonus_pubblicità_2024.jpg

"Con il Notiziario delle Eolie Bonus pubblicità con credito d'imposta al 75%" 

Dettagli...

foto-3cfd.png

PRIMO MAGGIO IN SICUREZZA, SERRATI CONTROLLI DEI CARABINIERI. 7 DENUNCE E 8 GIOVANI SEGNALATI QUALE ASSUNTORI DI STUPEFACENTI. ELEVATE DIVERSE CONTRAVVENZIONI AL CODICE DELLA STRADA.
In occasione della festività infrasettimanale del primo maggio, caratterizzata dalle frequenti e tradizionali gite fuori porta, i Carabinieri della Compagnia di Milazzo hanno predisposto un apposito piano di controlli, ad alto impatto, sia di giorno che di notte, per garantire la sicurezza dei cittadini. Il servizio è stato attuato con l’impiego di diverse pattuglie e una Stazione Mobile, dislocate su tutto il territorio mamertino, con il fine di prevenire e reprimere ogni forma di illegalità, nonché di verificare il rispetto delle norme del Codice della Strada.

Nel corso del servizio, sono state controllate più 250 persone e oltre 150 veicoli con la contestazione di diverse violazioni al Codice della Strada, tra cui il mancato rispetto del semaforo rosso, dell’uso delle cinture di sicurezza e del casco protettivo, l’uso del cellulare alla guida e la velocità non commisurata alle situazioni ambientali, condotte che mettono in serio pericolo la sicurezza degli utenti della strada. Inoltre, con riferimento ai reati connessi alla circolazione stradale, i Carabinieri hanno deferito un 24enne per guida sotto l’influenza dell’alcol, rilevata tramite accertamento con etilometro, un altro 24enne e un 32enne per rifiuto di sottoporsi all’accertamento dell’alcoltest, nonché quattro persone, in distinte verifiche, sono state fermate e trovate in possesso di coltelli di genere vietato che i militari hanno sottoposto a sequestro.

Nell’ambito dell’attività antidroga, invece, 8 giovani, di età compresa tra il 22 ed i 30 anni, sono stati segnalati alla Prefettura di Messina quali assuntori di droghe, poiché trovati in possesso di dosi di marijuana, hashish e cocaina detenute per uso personale.
La droga sequestrata è stata inviata ai Carabinieri del R.I.S. per le analisi di laboratorio.

Fermata alla guida di un auto rubata. 34enne arrestata dai Carabinieri.

Con l’accusa di furto aggravato di autovettura, una 34enne è stata arrestata dai Carabinieri della Compagnia di Milazzo, bloccata alla guida dell’auto precedentemente rubata, mentre stava transitando sulla statale 113 nel territorio del Comune di San Pier Niceto (ME).

È accaduto tutto nel pomeriggio di qualche giorno fa, quando una pattuglia dei Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Milazzo, impegnata in un servizio di controllo del territorio, ha avvistato l’autovettura rubata, poco prima segnalata dalla Centrale Operativa. Il mezzo condotto da una donna è stato pertanto fermato dai militari che, dalle verifiche effettuate nell’immediatezza, hanno accertato che si trattava proprio del veicolo rubato poco prima, nel vicino Comune di Merì (ME).

Una volta identificata, la 34enne è stata condotta in caserma, dove i militari hanno formalizzato il suo arresto. La donna è stata anche denunciata per porto illegale di coltello di genere vietato, poiché trovata in possesso di sequestrato un coltello di genere vietato che i Carabinieri hanno sottoposto a sequestro.

L’autovettura è stata restituita al legittimo proprietario e l’arrestata, ultimate le formalità di rito, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, ristretta agli arresti domiciliari in attesa di essere giudicata con rito direttissimo.

cot-logo2.jpg