Eventi e Comunicazioni

agevolazioni_bonus_pubblicità_2024.jpg

"Con il Notiziario delle Eolie Bonus pubblicità con credito d'imposta al 75%" 

Dettagli...

milazzo-droga-970x485-1718634610.jpg

TRADITO DAL FORTE ODORE DI HASHISH, GIOVANE PUSHER STRANIERO, IRREGOLARE SUL TERRITORIO ITALIANO, ARRESTATO DAI CARABINIERI MENTRE TENTA DI FUGGIRE DALLA FINESTRA.

Oltre 100 grammi di hashish, sono stati sequestrati dai Carabinieri della Compagnia di Milazzo che, nei giorni scorsi, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, hanno arrestato, in flagranza di reato, un 22enne cittadino straniero, privo del permesso di soggiorno sul territorio italiano.

L’arresto ed il sequestro della droga sono stati eseguiti da una pattuglia di militari della Sezione Radiomobile Squadra Motociclisti, impegnata a Milazzo in un servizio di controllo del territorio, mirato anche alla prevenzione e al contrasto di reati in materia di stupefacenti.
Mentre si trovavano all’interno di una palazzina per eseguire una notifica, i Carabinieri sono stati attirati da un forte odore di droga provenire da uno degli appartamenti. A tale evidenza, militari dell’Arma hanno deciso di fare irruzione all’interno dell’abitazione, laddove hanno trovato tre cittadini extracomunitari, tra cui il 22enne, bloccato proprio nell’attimo in cui tentava di fuggire dalla finestra.

All’esito di una perquisizione domiciliare, nell’armadio della camera da letto in uso all’indagato, in promiscuità tra i vestiti, i militari hanno trovato e sequestrato oltre 100 grammi di hashish, in parte già suddivisa in dosi pronte per la cessione, un bilancino di precisione intriso di sostanza stupefacente e del materiale utilizzato verosimilmente per il confezionamento della droga. Inoltre, dalle verifiche effettuate nell’immediatezza, il 22enne straniero e un coinquilino sono risultati anche privi del permesso di soggiorno sul territorio italiano.

Condotto in caserma in stato di arresto, il giovane pusher si trova ora ristretto nel carcere di Barcellona Pozzo di Gotto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
La droga sequestrata è stata inviata presso il R.I.S. Carabinieri di Messina per le relative analisi di laboratorio.

pluri-impresa.jpg