Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità 

Questo sito utilizza Cookie tecnici e di profilazione di terze parti. Clicca sul bottone - chiudi - per accettare l'uso dei cookie e proseguire la navigazione.

Stampa
Categoria: Notizie

giangreco-bicchieri-distefano.jpg

La Cisl Fp Messina accoglie con grande soddisfazione il gruppo dirigente appena dimesso dalla Fials dell'Azienda Ospedale Papardo.

«L'ex segretario aziendale Fials, Vincenzo Giangreco, il vice-segretario Natale Campagna ed i componenti del direttivo aziendale Maria Clara Nostro e Stefano Batessa, sono transitati nella nostra organizzazione sindacale con l’obiettivo di renderla ancora più forte ed in grado di rispondere concretamente alle aspettative dei lavoratori», afferma la responsabile organizzativa della Cisl Fp Giovanna Bicchieri. «Abbiamo scelto di voltare pagina – dice Vincenzo Giangreco - di intraprendere finalmente un percorso fatto di conoscenza scienza e coscienza al servizio degli iscritti e della Cisl Fp».

L’Azienda Ospedaliera Papardo promuove la prassi della donazione del plasma iperimmune covid-19. Lo fa tramite il Centro Trasfusionale che operativamente raccoglie il plasma dei pazienti covid attraverso lo studio nazionale Tsunami, una iniziativa promossa dall’Istituto Superiore di Sanità e dall’Aifa, l’agenzia italiana del farmaco.

La Regione Siciliana ha aderito al progetto Tsunami individuando nel Centro Trasfusionale dell’A.O. Papardo il centro di raccolta del plasma iperimmune. La donazione di plasma con procedura aferetica è sicura, viene effettuata costantemente presso il Centro del Papardo e dura circa 50 minuti. Vengono prelevati circa 600 ml di plasma che forniscono tre dosi terapeutiche per trattare pazienti affetti da covid-19.

Per donare bisogna avere tra 18 e 65 anni, rivolgendosi ai numeri 090 3993507 o 090 3993803, o al numero 3341061707 anche via whatsapp, oppure via mail a: donatorisanguepapardo@aopapardo.it E’ necessario contattare il Centro per concordare un prelievo preventivo valido come controllo clinico e valutare il dosaggio degli anticorpi neutralizzanti. “L’atto di donare mai come in questo momento può fare la differenza – dichiara il Direttore Generale dell’A.O. Papardo Dott. Mario Paino – e chi ha contratto e sconfitto il virus può aiutare chi sta combattendo questa partita e si trova in svantaggio. Ogni cittadino può aiutare noi medici in questa lotta quotidiana al covid-19.”

 

Il tumore maligno del seno o carcinoma della mammella, è la neoplasia più diffusa nella popolazione femminile, sia nei Paesi industrializzati sia in quelli in via di sviluppo. Tecnicamente è una moltiplicazione incontrollata di cellule della mammella, il cui DNA risulta “danneggiato”; l’insieme di queste cellule forma la massa tumorale. I tumori benigni (fibroadenomi o cisti) sono molto più frequenti di quelli maligni e non evolvono quasi mai nella forma pericolosa. Vanno tenuti sotto controllo e solo in pochi casi vengono sottoposti ad asportazione.

I tumori maligni sono genericamente definiti carcinomi e per essi è importante una corretta e moderna strategia terapeutica multidisciplinare. È importante però sapere che non tutti i carcinomi progrediscono o danno metastasi. Ottobre è il mese dedicato alla prevenzione per i tumori al seno.

L’Associazione Siciliana di Sostegno Oncologico (ASSO) in collaborazione con il Dipartimento di Oncologia e la Breast Unit dell’A.O. Papardo dirette dal Prof. Vincenzo Adamo, in collaborazione con l’U.O.C. di Chirurgia generale diretta dal Prof. Nino Gullà, con l’U.O.C. di Diagnostica per Immagini (Radiologia) diretta dal dott. Giampiero Mastroeni e sotto l’egida del Direttore Generale Dott. Mario Paino, promuove una tre giorni dedicata alla prevenzione del tumore alla mammella. Ben 6 ambulatori del DH oncologico con la presenza di specialisti saranno dedicati agli esami di prevenzione, nei giorni 27-28-29 ottobre. Per rispettare i dettami anti-covid dei DPCM e prevenire assembramenti saranno prese tutte le misure che riguardano il distanziamento e la sicurezza dell’utenza.

 

Presentata all’A.O. Papardo la nuova Carta dei Servizi aziendale

E’ stata presentata la nuova Carta dei Servizi aziendale dell’A.O. Papardo così come previsto dalla legge sulla trasparenza nella pubblica amministrazione.

All’interno della Carta dei Servizi 2020 tutta l’offerta dell’Ospedale, i collegamenti ipertestuali, il personale in servizio, i reparti, i numeri utili, i rimandi ai social network. L’Azienda si dota quindi di un altro strumento di prossimità utile al cittadino e all’utenza in generale, in grado di supportarne la fruizione rispetto alle novità post-covid che hanno riguardato tutta la struttura.

“Uno strumento indispensabile che è stato aggiornato anche a livello grafico per migliorare la sua accessibilità e chiarezza - commenta il Direttore Generale dell’A.O. Papardo Mario Paino - la nuova Carta dei Servizi è già disponibile per essere fruita, all’interno troverete tutte le novità che riguardano le nostre strutture.”

Il link dove poter visionare la Carta dei Servizi è disponibile sul sito dell’azienda:
https://www.aopapardo.it/wp-content/uploads/2020/10/carta-servizi-2021.pdf

 

Presentato presso il DH - Ambulatorio di Oncologia del Quarto Piano dell’A.O. Papardo di Messina, il nuovo murales dal titolo “Leggerezza”.

Un progetto realizzato per migliorare l’accoglienza dei pazienti oncologici e dei loro famigliari. Nel corso della presentazione con il Direttore dell’U.O.C. di Oncologia Prof. Vincenzo Adamo, i due street artist, Andrea Sposari (in arte Spos.art) e Nicolò Amato (in arte NessuNettuno) hanno spiegato la realizzazione dell’opera grande più di 5 metri.

Il murales, realizzato in acrilico e vernice spray, miscelando diverse tecniche, rappresenta una giovane donna spiccare il volo tra lo sbocciare dei fiori di pesco.

“Un simbolo di speranza - ha dichiarato il Direttore Generale dell’A.O. Papardo Mario Paino presente all’evento - per i pazienti oncologici che arrivano nella nostra struttura per affrontare cure spesso impegnative. Questo connubio tra arte e medicina rappresenta solo uno degli step che stiamo intraprendendo insieme al Prof. Adamo per migliorare la qualità delle cure e dell’accoglienza del nostro Ospedale.”

 

L’ospedale Papardo è il primo a Messina con “zero Covid”, un’altra giornata con contagi zero. Continuano ad essere tranquillizzanti i dati dell’emergenza Coronavirus nel messinese.

Il coordinamento per l’emergenza coronavirus nell’area metropolitana di Messina informa che presso l’ospedale “Papardo” e presso l’A.O.U. Policlinico “G. Martino” di Messina sono state registrate 4 nuove guarigioni di pazienti ricoverati e che erano risultati affetti da Covid-19: al “Papardo” un uomo di 61 anni e una donna di 59 anni; al Policlinico “G. Martino” una donna di 55 anni e un uomo di 39 anni.

In città e provincia le guarigioni dal Covid-19 di pazienti che erano stati ricoverati sono ora 107.

Sono poi state registrate altre 4 guarigioni di pazienti posti in isolamento domiciliare, che si aggiungono alle precedenti 27.

Complessivamente, quindi, il numero dei guariti è ora pari a 138. Resta fermo a 52, invece, il numero delle vittime.(stampalibera.it)

---«La struttura complessa delle professioni sanitarie non è prevista dal Decreto Assessoriale di approvazione della rete ospedaliera, che al contrario prevede due strutture semplici: una delle professioni infermieristiche e una tecnica».

Lo afferma Mario Paino, direttore generale del Papardo, che replica ai sindacati che invece sollecitano l’istituzione di quella struttura complessa.

Il manager aggiunge: «L’atto aziendale non può modificare la rete ospedaliera di cui per legge è attuazione. Contrariamente a quanto afferma il sindacato- su cui si esprime amarezza- non è stata promossa nessuna struttura complessa non prevista dalla rete. Caso mai, per quelle strutture non facenti parte della rete ospedaliera si è esercitata la facoltà di individuazione nella misura riservata alla valutazione del management».(insanitas.it)

Messina - Il Direttore Generale del Papardo Dott. Mario Paino ha nominato il Direttore Amministrativo nella persona del Dott. Salvatore Munafò, già Direttore del Dipartimento Amministrativo dell’ASP di Messina ed il Direttore Sanitario nella persona del Dott. Giuseppe Ranieri Trimarchi, già Direttore del Laboratorio di Sanità Pubblica dell’ASP di Messina.

Dal Notiziario buon lavoro

virgona.jpg