Eventi e Comunicazioni

agevolazioni_bonus_pubblicità_2024.jpg

"Con il Notiziario delle Eolie Bonus pubblicità con credito d'imposta al 75%" 

Dettagli...

Dieci premi da 10 mila euro ciascuno per le migliori idee d’impresa presentate da giovani. Questo l’obiettivo del premio “La tua idea di impresa in Sicilia”, iniziativa che intende finanziare la fase di startup di nuovi progetti imprenditoriali sviluppati da giovani inoccupati o disoccupati. I vincitori potranno anche usufruire di finanziamenti a tasso agevolato a valere sul Fondo Sicilia ed essere affiancati da personale qualificato dell’Irfis, a titolo gratuito, per lo sviluppo dell’idea d’impresa.  

Il regolamento del premio, finanziato con un plafond di 100 mila euro, 50 mila dalla Presidenza della Regione Siciliana e 50 mila dall’Irfis, è stato presentato questa mattina in conferenza stampa a Palazzo Orleans dal presidente della Regione, Nello Musumeci, e dal presidente dell’Irfis, Giacomo Gargano.

«È un modo per stimolare la cultura dell’autoimprenditorialità nei giovani - sottolinea il presidente della Regione, Nello Musumeci - Siamo convinti che la Regione possa offrire nuove occasioni per fare impresa, creando e promuovendo iniziative innovative. Vogliamo testimoniare un momento di orgoglio dell’appartenenza, dare la possibilità ai giovani di restare in Sicilia, seguire le proprie attitudini e produrre lavoro e reddito».

«Vogliamo essere vicini ai giovani e dare speranza proprio in un periodo difficile come questo - aggiunge il presidente dell’Irfis, Giacomo Gargano - L’Irfis metterà a disposizione un fondo per realizzare e sostenere finanziariamente l’idea d’impresa di questi giovani che si metteranno in gioco. È importante che le startup vengano avviate, ma soprattutto che sopravvivano».

Per concorrere bisogna avere un’età compresa tra i 18 e i 35 anni, essere residenti in Sicilia da almeno sei mesi ed essere inoccupati o disoccupati al momento della presentazione della domanda. La proposta imprenditoriale va descritta con un business plan e può riguardare tutti i settori della produzione o dei servizi. La scadenza per candidarsi è fissata alle ore 12 del 31 maggio 2021. 

I dieci migliori progetti saranno selezionati da un apposito comitato, composto da tre esperti nominati dal presidente della Regione, entro il 15 giugno 2021. Saranno premiati con un importo di 10 mila euro ciascuno. Il regolamento è disponibile sul sito dell'Irfis a questolink 

 

ASP Messina, sopralluogo per la RMN di Patti e partnership sperimentale con la Fondazione Giglio di Cefalù a Mistretta

Il direttore generale dell'ASP di Messina Paolo La Paglia ha effettuato oggi un sopralluogo tecnico all' Ospedale Barone Romeo di Patti per accertarsi dello stato degli ultimi lavori per la ormai prossima messa in funzione della Risonanza Magnetica, non appena saranno consegnati gli arredi e sarà completata la formazione del personale sanitario; è stato inoltre constatato che sono ormai ultimati anche i lavori di ristrutturazione del reparto di cardiologia, che nei prossimi giorni saranno resi fruibili all'utenza.
Sempre oggi il direttore generale ha effettuato una visita all' Ospedale di Mistretta, insieme al Presidente della Fondazione Giglio di Cefalù Giovanni Albano, per gettare le basi di una partnership tra le due aziende sanitarie.
Mistretta potrebbe diventare a breve centro di una sperimentazione gestionale, auspicata dall' Assessore Regionale Razza, che prevede la presenza per tre giorni settimanali dell'equipe sanitaria dell' Ospedale di Cefalù, per effettuare visite e interventi urologici a vantaggio della riduzione delle liste di attesa, soprattutto per i pazienti dell'area nebroidea.

“Scavare” tra i Fondi europei per dare una boccata d’ossigeno alle categorie produttive, compresa quella dei ristoratori e degli operatori turistici, nei limiti degli impegni di spesa già presi. Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ha anticipato l’intenzione del governo regionale alla delegazione di “Mio Italia Sicilia”, associazione di imprese che operano nel settore Ho.Re.Ca., ospitalità, ristorazione e turismo, ricevuta a Palazzo Orleans.

“Pochi giorni fa ho incontrato i vostri colleghi a Palazzolo Acreide – ha detto Musumeci – e ogni giorno mi arrivano tante richieste di sostegno. So bene quello che patisce la vostra categoria e continuiamo a sollecitare il governo nazionale affinché acceleri nella erogazione di risorse alle imprese. Da soggetto attuatore per la emergenza sanitaria, il mio compito è anche quello di esortare tutti al rispetto delle norme di prudenza affinché si esca presto dal tunnel. Condivido le vostre preoccupazioni, ma di fronte ai numeri del contagio non abbiamo scelte alternative. E’ solo da Roma che possono arrivare risposte risolutive in vostro aiuto e, come abbiamo sempre fatto, continueremo a far presente al governo nazionale la necessità di intervenire in maniera più veloce e robusta”.

La delegazione, guidata dal vicepresidente nazionale Salvatore Longo, ha consegnato al presidente Musumeci alcune proposte di intervento a sostengo della categoria: “Se condivisibili le sosterremo nelle sedi opportune – ha detto Musumeci – e faremo la nostra parte nei limiti dei vincoli entro cui la Regione è tenuta ad operare. Appena usciremo dalla pandemia potremo subito lanciare una grande campagna di promozione per far ripartire il settore ricettivo e della ristorazione”. (travelnostop.com)

eolcalandra.jpg