Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità 

Questo sito utilizza Cookie tecnici e di profilazione di terze parti. Clicca sul bottone - chiudi - per accettare l'uso dei cookie e proseguire la navigazione.

Stampa
Categoria: Notizie

images.jpg

A Stromboli non fa piu’ paura il cratere ma il covid. I positivi sono saliti a 14 ma sia all’Usca che alla guardia medica c’è una fila impressionante di isolani e vacanzieri che si sottopongono al tampone. Un ristorante è stato chiuso per precauzione. Quattro camerieri sono risultati col covId. Ora cresce la paura in vista dell’esito.

“Tutto è iniziato sabato scorso – racconta un isolano poi risultato positivo e ora in quarantena – una turista è sbarcata sull’isola e dopo qualche giorno è stato accertato che era risultata affetta dal covid. In quell’arco di tempo si sono verificati tutti i suoi contatti e fino ad ora sono stati accertati 14 casi e siamo tutti in quarantena. Ma nell’isola cresce la paura tra isolani e turisti e quasi tutti si stanno sottoponendo alle verifiche che sono state prontamente organizzate dall’Usca e alla guardia medica. E dalla fila di gente che c’è si comprende che c’è molta apprensione anche per quelle che potrebbero essere le conseguenze per la stagione turistica che era iniziati a gonfie vele”.

Nell’isola però si mormora. In una chat si dice “ristorante chiuso però con i vaporetti dei pendolari continua lo sbarco selvaggio”.

A Salina invece di nuovo c’è un giovane positivo ed una decina sono in quarantena.

Su questa nuova situazione interviene anche l’ex presidente dei commercianti DI lIPARI Luca Chiofalo “Mi raccontano di feste partecipatissime e sfrenate in giro per l’isola – dice - comprensibile la voglia di divertirsi, solo spero siano rispettate almeno le precauzioni minime per evitare contagi di massa. Il rischio concreto è la chiusura delle attività e, se tornano a riempirsi gli ospedali, anche di interi territori. Beh, io non ci sto a dover interrompere la mia attività e vedere ristretta la mia libertà per l’irresponsabilità di altri. Diversi comuni turistici d’Italia cominciano a cautelarsi. Noi confidiamo nella responsabilità collettiva: voglio sperare non venga consentito che comportamenti dissennati penalizzino tutti.

LA NOTA DEL SINDACO ARABIA

downloadDA.jpg

di Domenico Arabia*

Al fine di chiarire la situazione circa le allarmanti e ingiustificate notizie diffuse in data odierna a mezzo stampa on line dal quotidiano “La Repubblica” e ripresa da ulteriori testate giornalistiche on line, si comunica che al momento sull’isola di Salina non vi è nessun “focolaio da covdi-19”, ma si registrano solamente tre casi di positività. Tutti i soggetti sono stati posti prontamente in quarantena (per due di loro addirittura da circa venti giorni) e sono stati effettuati già da tempo tutti i controlli di tracciamento per eventuali contatti, escludendo assolutamente una diffusione sul territorio.

La situazione è sempre stata, e lo è tuttora, sotto controllo e non desta particolari preoccupazioni o problematiche, anche grazie alla tempestiva azione posta in essere dall’USCA, dai Carabinieri presenti sull’isola e dal Comune di Santa Marina Salina.
Desideriamo rassicurare la popolazione e i numerosi turisti che affollano la nostra isola in questo periodo che la situazione è costantemente monitorata dalle autorità sanitarie e che questi pochi casi di positività registrati sono stati gestiti seguendo le direttive e le procedure previste dalla normativa vigente, attuando l’isolamento immediato e prevenendo pertanto qualunque tipo di diffusione, come sempre fatto in tali situazioni, al fine di tutelare la popolazione.

L’estate certamente può indurre a ritenere che la situazione epidemiologica possa essersi risolta, anche se così non è, e pertanto deve essere mantenuta sempre alta l’attenzione da parte di tutti noi nello svolgimento di ogni attività quotidiana, rispettando sia l’obbligo di distanziamento sia quello di indossare la mascherina al chiuso ma anche all’aperto qualora non si riesca a garantire il distanziamento o in occasioni di eventi.

*Sindaco di Santa Marina Salina

NOTIZIARIOEOLIE.IT

Diamo comunicazione, a seguito delle notizie ricevute dalle autorità sanitarie competenti in materia, che sono stati riscontrati questa mattina 7 casi di positività a Covid 19 sull’isola di Stromboli. Si tratta di persone non residenti, che si trovano già in isolamento, e rispetto a cui l’USCA, in collaborazione con il medico di medicina generale locale, si è immediatamente attivata per tutte le procedure previste.

In particolare, siamo stati informati che l’indagine per il tracciamento dei contratti stretti avuti sull’isola, che dovranno isolarsi e sottoporsi a tampone, è stata avviata prontamente e con la massima accuratezza ed è tuttora in corso, sia per quel che riguarda il tracciamento che per l’effettuazione dei tamponi; pertanto tali autorità sanitarie stanno provvedendo a contattare le persone che rientrano nell’indagine (in buona parte già avvisate, altri lo saranno nelle prossime ore) e a comunicare loro i comportamenti da assumere e le tempistiche di svolgimento degli screening.
A ciò si aggiunge una seconda indagine a seguito della comunicazione di un’altra persona positiva, che non si trova più a Stromboli ma che, al rientro presso la propria abitazione, ha riscontrato la positività al Covid, determinando l’effettuazione di un numero di tamponi molto limitato visto i pochissimi contatti avuti sull’isola, di cui si attende l'esito.
L’Amministrazione Comunale è in continuo contatto con l’Usca, il medico di Stromboli, l’ASP di Messina e la delegata del Sindaco Maria Cusolito e, non appena si avranno ulteriori notizie, provvederà a darne opportuna diffusione alla cittadinanza per massima consapevolezza e serenità.

L'amministrazione comunale

AVVISO. Ieri pomeriggio in zona Pignataro è stato smarrito un borsello Roncato di colore nero contenente documenti e denaro. Chiunque ne sia venuto in possesso o abbia informazioni da fornire per il ritrovamento è pregato di rivolgersi al numero : 3335938073 o al numero 3389960473

È stato smarrito ieri nel pomeriggio a Canneto un borsellino da donna colore grigio e bianco contente oltre al denaro, anche e soprattutto tutti i documenti della proprietaria.
Chiunque ne sia venuto in possesso, lo abbia ritrovato o abbia informazioni da fornire per il ritrovamento può rivolgersi al seguente numero 333/4456337.

IlVulcanoaPiediorizontale.jpg