Onde 1.jpg

“Non solo Messina-Villa San Giovanni”. A riflettori spenti Caronte & Tourist traccia il bilancio di “Onde Sonore”, la tradizionale rassegna di musica, teatro, cabaret ed arti varie che quest’anno - dopo due edizioni a distanza causa pandemia - ha ritrovato la sua naturale location, cioè le navi in navigazione nello Stretto, ma ha ritrovato soprattutto un caloroso pubblico in presenza.

I numeri dell’edizione 2022 di “Onde Sonore” ma anche le iniziative prossime venture previste saranno illustrate mercoledì 8 febbraio, alle ore 11,00 a Messina, presso l’auditorium della sede di Caronte & Tourist in Via Ing. Giuseppe Franza 82 nel corso di una conferenza stampa, al quale parteciperanno importanti ospiti e rappresentati delle associazioni benefiche

Proprio grazie al successo della kermesse natalizia, infatti, torneranno per Carnevale e Pasqua gli eventi di Onde Sonore, che quest’anno saranno dedicati al pubblico dei più piccoli e alle loro famiglie con le ormai famose feste bimbi ricche di sorprese e divertimento.

 

Ci sono grandi nomi e talenti locali, vecchie glorie e giovani promesse nel programma sapientemente confezionato dal direttore artistico Max Garrubba per l’edizione 2022 di “Onde Sonore”, la kermesse di arte, musica e intrattenimento tradizionalmente organizzata in prossimità delle festività natalizie da Caronte & Tourist per fini benefici e solidaristici.

“Back for good”, cioè “Tornati per far cose buone” è il claim e il mood di questa edizione, l’ottava della serie e la prima post emergenza pandemica che segna - come ha ricordato Tiziano Minuti, capo dell’Area Comunicazione del Gruppo C&T - “un ritorno all’antico, cioè agli spettacoli live sulle navi in navigazione nello Stretto, agli artisti che torneranno ad avere di fronte un pubblico”.
Molta la carne al fuoco, si diceva, a partire dal programma.

Si partirà il 23 dicembre, con un tuffo in un Mare di Ricordi con i Beans, band catanese che negli anni ’70 ha conquistato il pubblico nazionale con grandi successi come “Soli” – canzone con la quale parteciparono a Sanremo ’78 - e “Come Pioveva”. Per Onde Sonore ripercorreranno proprio quegli anni, nella formazione originale della band.
La musica continuerà poi, il 30 dicembre, con l’accademia On Stage di Paride Acacia e Sarah Lanza, che proporranno le canzoni più iconiche tratte dal celebre musical Jesus Christ Superstar.

Il programma è variegato, si preannunciava, e per la vigilia dell’epifania, il 5 gennaio 2023, tornano Le Portinaie, il famoso gruppo di Drag Queen dello Stretto - ormai affezionato alla kermesse di C&T nell’ambito delle politiche di Diversity and Inclusion del Gruppo - pronto a colorare l’atmosfera delle navi di C&T con Rainbow Boat, uno spettacolo adatto a tutti, fatto di musica e intrattenimento.

Dopo le tre diverse location dell’anno scorso, quest’anno gli artisti di “Onde Sonore” torneranno finalmente a esibirsi live sulla Elio, in partenza da Messina e Villa San Giovanni a partire dalle 18:30.

Con il grande ritorno di Onde Sonore, tornano anche le apprezzatissime feste per i bambini sulla nave Telepass: domenica 18 dicembre, dalle 10:20 alle 18:20, i piccoli passeggeri e le loro famiglie potranno incontrare Babbo Natale mentre il 6 gennaio, negli stessi orari, la befana volerà proprio sulla nave gialla di C&T; in entrambe le occasioni i personaggi consegneranno dei doni ai giovani partecipanti.

Tutti gli eventi di Onde Sonore saranno finalizzati alla raccolta fondi per la Onlus Terra di Gesù, associazione attivissima sul territorio locale e ben oltre, sino in Africa. Come ogni anno, il provento sarà raddoppiato da C&T.

Per partecipare agli eventi sarà possibile richiedere il biglietto dedicato presso le biglietterie pedonali di Villa San Giovanni e Messina al costo di 5 euro per gli spettacoli di Onde Sonore e di 2,50 euro per le feste bambini. In tutti i casi, i minori di 10 anni potranno accedere gratuitamente.

Chi viaggerà sulle due navi in servizio sullo Stretto potrà inoltre apprezzare per tutto il periodo delle feste le installazioni natalizie ecosostenibili progettate e realizzate dagli studenti del Liceo Artistico “E. Basile”, il cui prototipo è stato presentato durante la conferenza stampa.

Sponsor etico di “Onde Sonore” sarà come sempre “Posto Occupato”, un posto lasciato vuoto per una donna vittima di femminicidio che avrebbe voluto, potuto e dovuto esserci, per ricordare che la violenza sulle donne è un problema culturale e una responsabilità sociale, che riguarda tutti.

 

Martedì 6 dicembre alle 11,00, presso l’Auditorium della sede di Via Ing. Giuseppe Franza, 82, alla Zir, conferenza stampa di presentazione di “Onde Sonore”, la tradizionale rassegna di arte e musica organizzata in prossimità delle feste natalizie, con fini benefici e solidaristici, da Caronte & Tourist.

Quest’anno “Onde Sonore” ha come claim la formula “Back for good”, che significa anche “Tornati per far cose buone”: nel segno della continuità e della speranza “Onde Sonore” riparte senza essersi in realtà mai fermata; torna senza essersene in realtà mai andata.

Anche in occasione di questa edizione, l’ottava, la prima dell’era post Covid, il direttore artistico, il bluesman Max Garrubba, ha messo insieme un cast di artisti di valore, artisti che - lasciataci alle spalle l’emergenza pandemica e le sue restrizioni anche in materia di pubblici spettacoli - torneranno a esibirsi su un palco, con di fronte il pubblico, nella location tradizionale, cioè le navi di Caronte & Tourist (la “Elio” e la “Telepass”) in navigazione nello Stretto.

Confermato l’impegno a sostegno alle associazioni del terzo settore radicate nel territorio. Quest’anno il provento della vendita dei biglietti (somma che come sempre verrà raddoppiata da Caronte & Tourist), andrà all’associazione messinese “Terra di Gesù onlus”.

Sponsor etico di “Onde Sonore” sarà come sempre “Posto Occupato”, un posto lasciato vuoto per una donna che avrebbe voluto, potuto e dovuto esserci, per ricordare che la violenza sulle donne è un problema culturale e una responsabilità sociale, che riguarda tutti.

usegretu.jpg