orto-gullo.jpg

Lipari - Il tar di Catania ha richiesto alla prefettura di Messina una nuova istruttoria sulle schede contestate nel seggio numero 2. Il ricorso era stato presentato dalla dottoressa Ersilia Pajno e dall'ex delegato di Vulcano Giovanni Di Vincenzo

NOTIZIARIOEOLIE.IT

Per il voto contestato alle scorse elezioni amministrative del 12 giugno 2022 al Comune di Lipari nuova puntata al tar di Catania. L’udienza è stata fissata per oggi mercoledì.

Il ricorso del candidato sindaco Gaetano Orto non era stato accolto nell’udienza precedente, ma ha già presentato appello al Cga di Palermo, sostenendo che vi sarebbero state irregolarità in diversi seggi, mentre sarà valutata l’istanza presentata dal candidato assessore nella lista di Orto, Ersilia Pajno e dell’ex delegato municipale di Vulcano Giovanni Di Vincenzo per schede contestate nel seggio numero 2 di Lipari.

Le contestazioni generiche sui vari seggi invece erano state respinte. Per le valutazioni sul seggio n2 il presidente del tribunale amministrativo regionale aveva incaricato un commissario.

Orto era stato rappresentato dall’avvocato Stefano Polizzotto, Pajno-Di Vincenzo dall’avvocato Antonietta Sartorio, mentre Gullo dagli avvocati Claudio Rugolo e Marcello Scurria per il ricorso Orto e da Rugolo per Pajno-Di Vincenzo.

Riccardo Gullo si era aggiudicato le elezioni con una differenza di 11 voti. Gullo ottenne 2117 (30,32), Orto 2106 (30,16), Carnevale 1804 (26,83), Gugliotta 956 (13,69).

Rassegna Stampa GDS.IT

Elezioni a Lipari, nuove verifiche sulle schede elettorali

La neve accarezza lo Stromboli e l'eruzione non si ferma

Milazzo, aveva la barca a vela e percepiva il reddito di cittadinanza: denunciato

download (1).png

castalia.jpg