Global-Youth-Tourism-Summit-sorrento-610x366.jpg

Countdown al primo UNWTO Global Youth Tourism Summit (GYTS), il primo summit mondiale rivolto ai giovani del mondo per confrontarsi alla pari con le istituzioni sui temi del turismo e della sostenibilità con lo sguardo rivolto al futuro.

La prima edizione in assoluto si svolgerà a Sorrento, in Italia, dal 27 giugno al 3 luglio prossimi, dove lo UNWTO, in collaborazione con il Ministero del Turismo e l’Agenzia Nazionale del Turismo (ENIT), coinvolgerà 130 giovani tra i 12 e i 18 anni provenienti da 60 Paesi del mondo.

I ragazzi faranno una full immersion nel mondo del turismo, analizzando e riflettendo sugli aspetti negativi, positivi in un confronto alla ricerca di soluzioni. I giovani “lavoreranno” assieme e ascolteranno politici e istituzioni dei propri Paesi e figure chiave nel settore turistico nonchè esponenti di spicco del mondo dello sport, della gastronomia, dello spettacolo e dell’innovazione tra cui Papa Francesco, Mariya Gabriel, Sophia Loren, Diego Simeone, Fernando Hierro e tanti altri VIPs internazionali saranno, invece, presenti da remoto per ispirare con i loro video

messaggi i futuri leader del turismo affinché contribuiscano alla definizione dell'Agenda mondiale del Turismo 2030. Tra gli speaker internazionali l’inviato UN per la gioventù Jayathma Wickramanayake, Ambasciatori UNWTO del Turismo Responsabile quali Valeria Mazza, Didier Drogba, Gino Sorbillo, Pilar Rodriguez e tante altre personalità di spicco quali la fondatrice e presidente della Smallworld Foundation Salam Hamzeh Ghaith, il Vice Presidente di MasterCard Nicola Villa e il Vice President dell’Hilton Group Dominique Piquemal.

Un’occasione unica nel suo genere che darà la possibilità ai partecipanti di porre domande e confrontarsi direttamente con i funzionari delle Nazioni Unite e del Governo nonché i Ministri del Turismo provenienti dal Congo, Croazia, Germania, Georgia, Albania, Maldive, Spagna, Montenegro, Sao Tome & Principe, Yemen e tanti altri Paesi Membri dell'UNWTO. Il tutto addirittura con una sessione particolare dedicata e preparatoria alla simulazione dell’Assemblea generale, chiamata “Ask Your Minister”.

“Una piattaforma unica per celebrare e responsabilizzare la prossima generazione di leader del turismo. Il GYTS aiuterà a costruire un’eredità duratura fornendo ai giovani le competenze e le conoscenze di cui hanno bisogno per trasformare il turismo non solo nelle loro comunità ma ovunque.” ha dichiarato il Segretario Generale dell'UNWTO, Zurab Pololikashvili.

"Il governo italiano è orgoglioso di ospitare a Sorrento il primo Congresso Mondiale del Turismo Giovanile.Siamo certi che emergeranno idee e proposte in grado di consigliare i governi su come migliorare l'offerta turistica globale e renderla più vicina alle esigenze dei nuovi turisti" dichiara il Ministro del Turismo Massimo Garavaglia

Alessandra Priante, Direttore per Europa dello UNWTO, per il lancio dell’evento ha affermato: “Il turismo offre opportunità ai giovani. Ma i giovani danno al turismo l’opportunità di diventare più forte e resiliente. Siamo estremamente orgogliosi della prima generazione di GYST-ers, che già mostrano la loro promessa e il loro impegno per trasformare il turismo, a partire dalle loro comunità locali”.

“La sinergia che si puó creare nel dialogo tra la generazione under 19 e le istituzioni in un confronto alla pari non puó che far bene al turismo, per guardare al domani con occhi rinnovati e con idee che sanno già di futuro. Siamo emozionati più dei ragazzi che incontreremo” dichiara l’ ad Enit Roberta Garibaldi

Sei masterclass (che saranno mandate anche in streaming sul canale youtube UNWTO), 2 “evening talks”, 12 super speakers internazionali e una simulazione dell’Assemblea Generale UNWTO per permettere ai ragazzi di confrontarsi sul tema del turismo e discutere le innovative proposte per il futuro del turismo sostenibile nel quadro globale dell'Agenda 2030 delle Nazioni Unite e dei 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDGs).

Un programma intenso e pieno di attività per i ragazzi, anche per il mare. La MSC Foundation condurrà i ragazzi in un pomeriggio di approfondimento delle tecniche del mare e della navigazione, portando consapevolezza su quanto complesso ma anche essenziale sia il mondo delle crociere per l’economia di un Paese. A conclusione delle attività, poi, ci sarà un approfondimento sulla biodiversità e il mondo “marino” in collaborazione con Marevivo e MSC Foundation che porteranno i GYTSers in un’escursione all’Area Marina Protetta di Punta Campanella.

Sarà presentata una ricerca in anteprima assoluta durante il Summit sull’impatto del COVID19 sui giovani, con un focus specifico sui ragazzi della Regione dell’ASIA e su quelli dell’ITALIA.

L’innovazione sarà grande protagonista, assieme ad ITU (International Telecommunication Union) che tratterà del tema della sicurezza on-line usando i mezzi digitali, il World Food Forum (facilitato dalla FAO) che parlerà di come ridurre gli sprechi alimentari, la Qatar Foundation che animerà alcune attività dei ragazzi, ed un’immersione virtuale nel Metaverso organizzata in partnership con Meta.

Non poteva mancare un grande appello alla pace, attraverso il concerto del famoso coro nazionale ucraino “Veryovka” diretto dal Maestro Igor Kyrilov che vedrà alla conduzione anche il Maestro Carlo Ponti Jr, che si svolgerà all’auditorium dell’hilton Sorrento Palace il giorno 2 luglio alle 18.30.

Esplode la voglia di vacanza verso l’Italia, soprattutto da parte dei turisti stranieri, complice la Pasqua alta e la possibilità di utilizzare le festività per organizzarsi un ponte lungo oltre il primo maggio. Roma è la tappa imperdibile anche per la programmata canonizzazione dei due Papi e per il forte appeal di Papa Francesco su credenti e non di tutto il mondo, senza dimenticare la visita culturale alle grandi città d’arte (oltre Roma, Venezia, Firenze, Milano) o godendosi il primo sole in località di grande attrazionecome Costa Amalfitana, Cinque Terre, Lago di Garda, in particolare da parte dei repeaters.

Questi alcuni degli elementi emersi dal monitoraggio effettuato dall’Agenzia Nazionale del Turismo-ENIT presso i principali tour operator dei mercati europei e d’oltreoceano in vista delle prossime vacanze pasquali. I pacchetti all inclusive ed i viaggi short break risultano essere i più richiesti nei cataloghi perché soddisfano svariate esigenze, ma si registra in crescita la domanda per un turismo naturalistico legato al wellness ed alle vacanze attive. Le tradizioni enogastronomiche si confermano tra i principali fattori di attrazione per i turisti stranieri. Nel dettaglio, in questo periodo di pausa pasquale la percentuale più alta di arrivi internazionali in Italia, riguarda gli spagnoli seguiti da tedeschi, inglesi e francesi; buono il trend dai Paesi nordici. Per le festività di maggio in riferimento all’Europa dell’Est, gli operatori interpellati dall’Enit segnalano per quanto riguarda la Russia vendite in crescita favorite anche nel lungo periodo da una serie di facilitazioni per il rilascio dei visti in occasione dello svolgimento dell’Anno del Turismo incrociato Italia-Russia. 

Confortanti i segnali provenienti dal mercato statunitense e canadese, particolarmente motivato dalle nostre città d’arte e per il quale è previsto un incremento delle vendite quantificabile intorno al 5%. Le festività pasquali hanno durata breve in Sud America e quindi, secondo la maggior parte degli operatori interpellati, non sono considerate propizie per i viaggi a lungo raggio: fa eccezione il Brasile, uno dei più grandi paesi cattolici al mondo, per il quale la santificazione dei due Papi determinerà un aumento importante dei flussi dei brasiliani a Roma, sia in occasione dell’evento che nei mesi successivi. Per la prossima estate le prime indicazioni dei tour operator sull’incoming dai mercati europei sono positive per la nostra destinazione con oscillazioni di crescita sostenuta: oltre il 10% dalla Spagna, tra il 5-10% dalla Russia, Ucraina, Repubblica Ceca, Ungheria, Francia, Portogallo. Intorno al 5% l’aumento stimato per i turisti provenienti da Paesi nordici, Germania, Austria e Polonia, Regno Unito. 

L’incoming dal Medio Oriente, Asia e Oceania non registra dati significativi per le festività pasquali, ma per la maggior parte di questi mercati le previsioni sono ottimistiche per la stagione estiva: si prevede una crescita sostenuta pari al +20% dagli Emirati Arabi Uniti e dalla Cina, al +15% dalla Corea del Sud (quarta potenza economica dell’Asia, dopo Giappone, Cina ed India) ed al +10% dall’india, dall’Australia e dal Brasile. Buon andamento per l’estate (+5-10%) del traffico Usa con destinazione Italia e crescita contenuta fino al 5% per i turisti nipponici.

filippino.jpg