_var_mobile_Containers_Data_Application_E83B6F8D-9A93-4C56-9F9C-8B79ADDE0BCA_Documents_attachments_ATCM_45143C7B-0DD8-4B1E-AF0A-A5AF8F06496F.JPG

di Mirko Saltalamacchia

Come promesso, ora che i tempi sono maturi, auspicherei questo ciclo di condivisione frutto di 2 anni di approfondimento che, inevitabilmente, orbita intorno alle vicende legate alla pandemia. 

Per il gruppo “ i risvegliati”, questo primo appuntamento parla di un documento scritto da “The group of thirty” (il gruppo dei trenta banchieri più influenti del mondo), Capitanati da Drago (steering committee) è uscito a novembre 2020. 

Reviving and Restructuring

the Corporate Sector Post-Covid

(Rilancio e Ristrutturazione del Settore Imprese Post-Covid)

è una sorta dì vademecum sulle azioni da intraprendere per il rilancio dell’economia (allego foto).

Il mantra è sempre lo stesso di tutti i “cult” di questo periodo, dove si vede il covid come una “opportunità” per rivedere ciò che non è andato nella società e correggerlo. 

Critico nei confronti della politica e dell’imprenditoria si scaglia a favore della piccola media impresa, suggerendo alla politica di “farsi da parte”, perché è il momento delle “hard choice” (scelte difficili), per cui i partiti potrebbero perdere il loro seguito per via di iniziative ritenute impopolari. 

Mi ha colpito un passaggio che cito testualmente : 

«Adattarsi alle nuove realtà aziendali, piuttosto che cercare di preservare lo status quo. Il settore imprenditoriale che emerge da questa crisi non dovrebbe risultare esattamente come prima, a causa degli effetti permanenti della crisi e dell’accelerazione pandemica delle tendenze esistenti – come la digitalizzazione. I governi dovrebbero incoraggiare le trasformazioni aziendali necessarie o auspicabili e gli adattamenti dell’occupazione. Ciò potrebbe richiedere una certa quantità di “distruzione creativa” poiché alcune aziende si restringono o chiudono e ne aprono di nuove, e poiché alcuni lavoratori devono spostarsi tra aziende e settori, con un’adeguata riqualificazione e assistenza alla transizione. Tuttavia, anche i governi che sostengono tale adattamento in linea di principio potrebbero dover adottare misure per gestire i tempi della “distruzione creativa” per tenere conto degli effetti a catena di cambiamenti eccessivamente rapidi, come per i regimi di insolvenza da cui potrebbero essere sopraffatti».

A questo punto arriva il MINESTRONE (che io chiamo visualizzare),che viene considerato da chi legge e mi ferma, come il tallone di Achille dei miei post, che da un discorso poi passano ad altri apparentemente senza senso. 

Allora chiamiamole coincidenze: 

B.G. disinnescato con la questione del presunto stupro di gruppo perpetrato dal figlio, il libro del magistrato che sostanzialmente non dice nulla, ma manda frecciatine (altrimenti alcuni politici regionali non avrebbero sollevato il dubbio di querela); Il papa che gli rinnova i vescovi al dragone senza prima sentire Washington e via dicendo per non parlare del fatto che ogni volta che entra in gioco il cummenda trovano qualcosa nella scrivania del figliolo che è volato dal Montepaschi.

Era tecnicamente impossibile attivare tali iniziative in così poco tempo… CON L’EMERGENZA DI MEZZO (per giunta anno paro ,2020 guarda caso..agenda 20/30). 

Il papà che dice: "La proprietà privata non è un diritto intoccabile", lo stato che fa bonus che sono di più di quanto uno spende..

Questa volta non è la questione di altri, questa volta è una cosa di tutti!

Perché a breve i soldi non varranno più nulla e quelli che manipolano la conoscenza del settore bancario hanno problemi con la blockchain. Anche chi crede che professionalmente appartiene ad una conventicola ristretta che godrà di una sorta di salvacondotto:“SmartContract.com fornisce, contratti programmabili che effettuano pagamenti tra due parti una volta soddisfatti determinati criteri, “senza coinvolgere un intermediario”. Questi contratti sono garantiti nella blockchain come "stati contrattuali auto eseguenti, che eliminano il rischio di fare affidamento sugli altri per portare a termine i loro impegni”.

Oggi non vai più da Nello, compri il Rullino, fai le foto e glielo porti a Sottile a sviluppare. Oggi fai tutte le foto che vuoi e le invii in tempo reale.

È LA QUARTA RIVOLUZIONE INDUSTRIALE! Che con le cripto, blockchain, la vita virtuale e la nuova normalità, per il turismo non promette nulla di buono.

Se non ci mettiamo su internet e acquistiamo servizi da chi opera nel mercato, svincolato dalla triade monopolistica, ci inghiottiranno lentamente come un serpente con il topo.

Una volta ca zumpa u primu poi zumpamu tutti.  

Dobbiamo CHIUDERCI A RICCIO PRIMA POSSIBILE!

Non é politica, si chiama sopravvivenza. 

Le feste di paese le scoraggiano per il virus, ma lo fanno circolare comunque per i mondiali di calcio…VOGLIONO DISTRUGGERE L’IDENTITÀ PER TRASFORMARE L’UOMO IN UN HIKIKOMORI SENZA PULSIONI. 

Un tempo scendevi a Marina corta correndo, perché ti avevano detto che al bar c’era il tastierista di Vasco Rossi e volevi l’autografo (perché era sempre uno a contatto con Vasco). Oggi non scendi a Marina corta nemmeno se ti dicono che c’è Maurizio Solieri! 

Scenderesti se ci fosse Vasco. 

Internet ha accorciato le distanze e il confronto orizzontale sui social gli ha dato il colpo di grazia. Un intero settore economico basato sui rapporti fisici (meeting, workshop, viaggi, assemblee ecc ecc) ha lasciato il posto alle piattaforme digitali per ciò che riguarda parte dei processi decisionali. 

L’intermediazione è morta!

Devono accaparrarsi più “potere” possibile come avamposto geopolitico. Quello che sta accadendo “a noi” l’hanno pensato un manipolo di fanatici che dormono con gli scimpanzé, perché gli ha dato fastidio che lo stalliere ha iscritto la figlia alla Bocconi. 

E’ irreversibile, ma basta capire da che parte stare. Sanità, energia e cibo verrano demonetizzati e depoliticizzati, resterà poco per fare politica…

I problemi restano a noi, non di certo a chi ci mangia.

https://www.lindipendente.online/2022/01/02/il-finanziamento-pubblico-ai-giornali-e-raddoppiato-durante-la-pandemia/

 6C16D98C-63AB-40BC-84A3-9170955A121C.jpeg

B1B8FCE2-A7BD-4A46-B262-8AE132896690.jpeg

Ogni volta che per cena mangio le pappardelle all’uovo con il pomodoro fresco al basilico faccio incubi atroci. Colpito sicuramente dalla notizia che la società “Four Seasons”, che fa capo a Bill Gates, ha acquistato lo storico hotel Danieli di Venezia (dopo aver rilevato il San Domenico di Taormina nel 2016), ho sognato che facevo le pulizie in un grosso albergo di Mosca. Avevo finito di lucidare il pavimento del piano terra, affrettandomi a prendere l’ascensore (già quasi pieno) per salire al piano superiore.

L’ascensore per un guasto si ferma, lasciando bloccate 4 persone più me e una bambina per 2 ore. Durante questo tempo trascorso insieme, un signore altissimo di mezza età mi fa notare, una volta che capisce che sono italiano, che vivo in un paese di mafiosi e corrotti e che solo il fascismo potrebbe ripristinare la situazione. Gli faccio notare, educatamente, che anche nel suo paese le testate giornalistiche riportano casi di corruzione. Comincia ad inveire contro di me dicendomi di tutto, arrivando al punto di spaventare la bambina che sviene per un attacco di asma. Nel mio sogno si materializza una bottiglietta di acqua nel secchio del mocho vileda, che prontamente uso per bagnare le labbra della piccola sventurata. Fortunatamente si riprese. Scoprii che era la figlia del signorone che mi aveva sgridato, che insistentemente pretese di invitarmi a cena. Quest’ultimo era uno dei famigerati oligarchi di cui si sente tanto parlare, un pezzo grosso, di quelli che contano.

Mi rivelò che per il mio paese ormai non c’era niente da fare, che francesi e tedeschi avevano fatto un patto con gli americani per saccheggiare l’Italia dei suoi beni immobili, con la scusa della RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA, inducendo gli italiani, ormai stremati dalle vicende della pandemia, a svendere perché impossibilitati ad andare avanti. Anche i russi stavano cercando di avere una fetta del bottino, ma gli “affari migliori” erano stati promessi ai francesi. Mi spiegò che più che di investimenti si trattava di “appostamenti”, per frizionare l’avanzata cinese. Gli chiesi il
perché e lui mi diede due motivazioni:
uno è che siamo un paese di creduloni che per decenni ha avuto dei politici ruba galline che si sono fatti fare la lista della spesa dai tedeschi e il secondo riguarda le cripto valute.
Gli investitori cercano investimenti alternativi alla liquidità.
Diversi fattori stanno guidando questo investimento strategico incentrato sulla proprietà domestica.

In primo luogo, i bassi tassi di interesse consentono agli investitori di reperire fondi a basso costo, consentendo loro di pagare un premio di mercato per acquisire più proprietà nella stessa posizione geografica, il che facilita anche la continua sfida della gestione della proprietà. Mentre migliaia di aziende private e oltre 100 società pubbliche, come Tesla e Square, hanno segnalato la proprietà di asset crittografici come Bitcoin ed Ethereum, altri attualmente vedono questa cosa come una mossa troppo rischiosa.
La proprietà di un immobile domestico è considerata più sicura, produce un reddito da locazione regolare e offre il potenziale per un apprezzamento del capitale a lungo termine. Essendo un'attività relativamente liquida, la proprietà può essere venduta rapidamente per finanziare altre priorità aziendali.

Dal punto di vista dei proprietari di casa, ci sono molteplici motivazioni che potrebbero portare al passaggio dalla proprietà all'affitto o all'abbandono del sogno di acquisto della casa.
Un altro fattore chiave nella rinuncia alla proprietà della casa è probabilmente il costo dell'ammodernamento delle case per ridurre la loro impronta ambientale nel perseguimento di obiettivi netti di emissioni di carbonio zero. Per molti, l'investimento anticipato può essere proibitivo date le probabili tempistiche per ottenere un ritorno sull'investimento attraverso la riduzione dei costi energetici domestici.
Continua dicendo che il trapasso sarà dolce: alcune “società” si prenderanno l’onere di finanziare gli ammodernamenti, in cambio di una quota della proprietà della casa.

Così, i vecchi proprietari rimarrebbero dentro le case, pagando (dopo il mutuo) anche un affitto per “adeguamento energetico”.
Mi disse che sarebbe cominciato nell’estate del 2022.
Mi svegliai di colpo tutto sudato, mi girai per prendere un sorso d’acqua dal comodino e vidi il report “Tendenze globali fino al 2030”

Era aperto alla pagina del primo step: PRINCIPALE TENDENZA GLOBALE;
Una popolazione più ricca e più anziana caratterizzata da un ceto medio in espansione e da maggiori disuguaglianze a livello mondiale.
Molte volte, nel vantare un lessico da esperti, si vede il mondo con i limiti della propria dottrina, infatuati dalla sua estetica, impuntandosi al “dettaglio” senza dare una chiave di lettura più ampia alle cose.
Per “visualizzare” in prospettiva non basta il pregiudizio generato da chi crede di essere al di sopra delle parti per un brutto vizio del passato.
L’origine del Bias è insita nell’evoluzione dell’homo sapiens. I neuro scienziati Johan korteling e Anne Brouwer studiano i meccanismi cerebrali dei Bias cognitivi.

Salutandovi vi consiglio sempre la profilassi del marito di Ursula, che è “robba” di casa nostra, la grande famiglia europea. Così siamo più sicuri e diamo anche una mano a “crescere” per migliorare la qualità della vita.

 
 

La prima volta ci siamo fatti fregare, in preda alla paura e al lockdown cognitivo. Cosa pensate possa mai fare B. di fronte ad uno scenario di questo con tutte le sue attività ?
BASTA DELEGARE! Abbiamo capito cosa si cela dietro le democrazie liberali, che non sono altro che dittature di ristrette oligarchie finanziarie. Che può fare un drago? Che a 41 anni era direttore generale del Tesoro… continuo ?
Quello che dobbiamo fare tutti è uscire da questi maledetti “giochini” chiamati social e guardarci in faccia, respirare, ossigenare il cervello.

A me dispiace vedere dei nonnini che si affannano sui social cercando di capire determinati meccanismi con le sinapsi di un brontosauro, diventa pure imbarazzante…. Ma quello che voglio farvi capire è che loro sono in buona fede.
Il problema è che non capiscono di “essere usati” (loro, certificati e accreditati) per un disegno più grande legato ad un modello sociale in cambiamento; hanno fatto dietro front sulla comunicazione del Natale per testare i boomer, lo sapevano che gli anziani (lo zoccolo duro) avrebbero storto il naso.

P.s. volentieri navigherei su una “zattera” per non dipendere più da Telecom, gmail, whatsapp, Apple ecc ecc… Oggi, che ne comprendo il fine dietro il giochino.

07F1AFA2-BFD4-43D5-8C0A-37B644900E0B.jpeg

Fin da ragazzino ho sempre preferito 

Gli “anime”a Walt Disney. Comunemente chiamati cartoni animati giapponesi, in realtà sono dei veri e propri capolavori di animazione secondo me. In particolare mi piace questo del “2007 (duemila sette)” del regista Fumiko Sori. È possibile visionarlo per intero su YouTube a questo link:

https://youtu.be/dsjpxXFDdZ8

È un po’ VECCHIOTTO, ma la grafica non è niente male. Sostanzialmente mi ha colpito il contenuto, è così attuale..

Auguri a... Buon Compleanno al Cavaliere Felice D'Ambra direttore Artistico e opinionista del Notiziario

 violino.JPG

Auguri di Buon Compleanno al Cav. Felice D’Ambra l’autentico gentiluomo eoliano di Lipari, sardo di Adozione, e soprattutto cittadino europeo e del mondo.

Il Cav Felice D’Ambra da molti anni è un’opinionista e direttore artistico del Notiziario Eolie Online, che viaggia nel web in cento Nazioni del mondo a portare la voce, il calore e lo spirito libero a tutti, come lui, emigranti sparsi nel mondo. 

Auguri dal Notiziario

felice nuraghe d'oro.jpg