310843364_10226158571824297_4045820427798163598_n.jpg

310794969_10226158572224307_6856295281449230224_n.jpg

Lipari – Dal 7 al 9 ottobre un Convegno internazionale sui monasteri dall’XI al XIII secolo nel Mediterraneo

Le Isole Eolie al centro di uno studio sui monasteri tra l’XI e il XIII secolo dal 7 al 9 ottobre a Lipari un convegno internazionale

L’assessore Samonà: “Il rapporto con le università di tutto il mondo prezioso per l’indagine storica e la valorizzazione culturale della Sicilia”

Quali relazioni storiche e stilistiche possiamo ritrovare tra i monasteri e gli edifici claustrali realizzati tra l’XI ed il XIII secolo nell’area del Mediterraneo?

Su questo affascinante tema si svolgerà a Lipari nei giorni 7, 8 e 9 ottobre presso la Sala Superiore della Chiesa di Santa Caterina, all’interno del Castello, un importante convegno internazionale promosso dal Parco archeologico delle Isole Eolie, diretto dall’arch. Rosario Vilardo e dal Dipartimento di Studi Medievali e Moderni Mediterranei dell’Università di Aix Marseille, diretto da Anne Mailloux.

Il Convegno, nato da un’idea dello studioso Fabio Linguanti, illustrerà i risultati di un progetto di studio e di indagine storico-critica sui rapporti tra il Chiostro del Monastero di San Bartolomeo annesso alla Cattedrale, situato sul Castello di Lipari, ed analoghe strutture realizzate in tutto il bacino mediterraneo per metterne in luce gli aspetti che li accomunano ma anche che esprimono caratteristiche particolari in relazione al luogo e al tipo di edificazione.

Il lavoro, che costituisce un’importante occasione di confronto tra studiosi e Istituti universitari italiani ed europei ha dato spunto per approfondire gli studi e le conoscenze su storia, tipologia architettonica, patrimonio scultoreo e decorativo di questi preziosi edifici, attraverso un’attività di indagine scientifica che ha messo in relazione monumenti consimili.

L’attività, che si inserisce tra le iniziative di approfondimento, valorizzazione e promozione del Parco archeologico è anche un’importante occasione per promuovere una mostra fotografica che evidenzia gli aspetti messi in luce.

“Le Isole Eolie tornano al centro della ricerca internazionale – sottolinea l’assessore dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, Alberto Samonà – con questo importante convegno che, grazie all’impegno di Fabio Linguanti, muove in Sicilia studiosi di tutto il mondo per mettere a confronto le testimonianze storico, artistiche e architettoniche legate alla realizzazione dei preziosi edifici, la cui costruzione fu fiorente tra l’XI e il XIII secolo. Un’ulteriore occasione per rilanciare la centralità della nostra Isola in ambito culturale e far conoscere la bellezza delle nostre isole cosiddette “minori” attraverso la valorizzazione del patrimonio culturale e ambientale che custodiscono”.
E per il direttore Rosario Vilardo “ancora una volta il Parco archeologico recupera la propria dimensione di centralità all’interno del bacino del Mediterraneo rafforzando i rapporti di collaborazione e studio con università e istituti di ricerca di tutto il mondo. Una nuova e preziosa occasione di inclusione e confronto che trova ospitalità nel prezioso arcipelago delle Eolie offrendo l’opportunità di scoprire Lipari e le altre isole in un periodo in cui è minore il flusso turistico balneare”.

VIDEO

310933036_10226158571904299_9110998431929183053_n.jpg

311135235_10226158572064303_2334279828433879799_n.jpg

CHIOSTRI Invito 1.jpg

locandina museo per famu 2022 bis.jpg

 

Domenica 9 ottobre si festeggia in moltissime città italiane l'ottava edizione della Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo (F@MU).
Il Museo Archeologico Luigi Bernabò Brea, come gli altri anni, anche quest’anno aderisce alla giornata nazionale delle famiglie al Museo per la quale è stata programmata una attività didattica dal titolo “Dei e Dee. Incontro con Dioniso” dalle ore 10,00 alle ore 12,00 curata dall’archeologa Maria Clara Martinelli con la preziosa collaborazione dell’attore Alessio Vinci della compagnia teatrale Piccolo Borgo antico di Lipari.

La manifestazione di questo anno rientra nel tema generale “Diversi ma uguali”. Una giornata dedicata all’inclusione con una iniziativa che coinvolgerà direttamente le famiglie di ogni luogo e religione per realizzare un desiderio di fratellanza e unione. Un percorso nel museo, ma anche un laboratorio di conoscenza attraverso il costume, il pensiero, la religione degli abitanti di Lipari in età greca. Dioniso, dio del vino e del teatro, interagirà con i bambini raccontando la sua storia; i bambini aiutati dall’operatore didattico potranno conoscere meglio il dio Dioniso attraverso le immagini sui vasi greci.

Ai bambini che parteciperanno verrà donato il taccuino di DIVERSI MA UGUALI con Geronimo Stilton.

L'attività è rivolta a ragazzi dai 6 ai 12 anni.

https://famigliealmuseo.com/tutti-i-musei-che-partecipano-a-famu-2022

locandina museo per famu 2022.jpg

aluminium.jpg