asi.jpg

di Angelo Sidoti

Al Sindaco del Comune di Lipari, Al Sindaco del Comune di S. Marina Salina, Al Sindaco del Comune di Leni, Al Sindaco del Comune di Malfa per conoscenza: Al Servizio controllo e vigilanza Enti Locali della Regione Siciliana

Oggetto: richiesta informazioni società partecipata SRR Isole Eolie a.r.l.

Egregi Signori amministratori/soci, faccio seguito alla pubblicazione della mia nota del 05.01.2020 riguardante i costi della Società in oggetto, ed in particolare modo ai costi relativi al personale ed ai servizi, per rammentare l’incremento degli stessi nel corso dell’anno 2018 rispetto al precedente 2017.

In replica alla mia, il Dott. Giuffrè, per Suo conto nonché a nome dei dipendenti Lo Presti e Sterio, precisava che nessun aumento retributivo è stato a Loro riconosciuto sin dalla prima assunzione (ATO Messina 5).

In considerazione di tale puntualizzazione ed appurato da fonti ufficiali pubbliche (ossia dal bilancio 2018 depositato ai sensi di legge che si allega in copia) l’incremento di circa 25mila euro di costo del personale (mentre per i servizi circa 14mila euro), è doveroso conoscere le motivazioni del suddetto aumento nonché la categoria dei Soggetti che ne hanno beneficiato. Tale chiarimento è altresì doveroso tenuto conto che i costi di gestione della SRR Isole Eolie fanno parte del costo del servizio, trovando questi copertura nelle tariffe che vengono applicate ai cittadini mediante il pagamento della tassa rifiuti, come da piano economico finanziario dell’Ente.

Faccio altresì presente di non aver ottenuto risconto alla mia comunicazione pec del 27.06.19 indirizzata al Comune di Lipari, nella persona del Segretario Comunale, relativa alla Società ATO Messina 5, della quale i Vostri comuni sono soci.

Nell’attesa di ricevere un Vs. cortese riscontro alla presente colgo l’occasione per porgerVi distinti saluti.

1) Cosa ha concordato il Comune di Lipari con il Socio Condotte d’Acqua Spa per la chiusura della Lipari Porto Spa e la restituzione degli immobili?

Il socio Comune ha riconosciuto alla Lipari Porto Spa in liquidazione l’importo di Euro 57.563,00 oltre IVA “pari al valore delle spese sostenute e non ancora ammortizzate di manutenzione straordinaria effettuata sui beni di terzi”. Tale somma, una volta concordate le formalità necessarie con i rappresentanti del Comune, verrà ribaltata e/o forse è stata già ribaltata all’Ente con la conseguente emissione di una nota di addebito.

Il Liquidatore però fa alcune precisazioni nella sua relazione che vengono anche riprese come “richiamo di informativa” da Collegio Sindacale e Società di Revisione, che riporto di seguito integralmente:

“In tale sede si specifica che per effetto dello stato di liquidazione è venuto meno il presupposto della continuità aziendale su cui si basano alcuni principi di redazione del bilancio intermedio di liquidazione ed esistono obiettive incertezze in relazione alla realizzazione dell'attivo, all'insorgenza di eventuali altri oneri di liquidazione ed al verificarsi di eventuali sopravvenienze.

QUINDI: “esistono obiettive incertezze in relazione alla realizzazione dell'attivo, all'insorgenza di eventuali altri oneri di liquidazione ed al verificarsi di eventuali sopravvenienze”.

Cerco di fornire ai lettori una mia interpretazione su quest’ultimo paragrafo:

Importi rilevati dall’ultimo bilancio approvato chiuso al 31.12.2018

Crediti Euro 36.702, C’E’ UN PERO’ esistono obiettive incertezze in relazione alla realizzazione dell'attivo;

Debiti Euro 164.664, C’E’ UN PERO’ esistono obiettive incertezze in relazione all'insorgenza di eventuali altri oneri di liquidazione ed al verificarsi di eventuali sopravvenienze”;

Quindi CREDITI – DEBITI = Restano debiti da coprire pari a Euro 127.962, considerando i crediti totalmente recuperabili.

Parte di questi debiti residui, pari a Euro 127.962, verranno compensati tramite l’emissione di nota di addebito al cliente Comune di Euro 70.227, vedi riconoscimento del Socio Comune.

RESTANO, PERTANTO, A SPANNE EURO 57.735 DI DEBITI DA COPRIRE E SE LA PROCEDURA DI LIQUIDAZIONE NON SI CHIUDE ENTRO IL 2019 POTREMMO IPOTIZZARE ANCHE CIRCA 73.000.

CHI PAGHERA’ QUESTI DEBITI RESIDUI?

2) Presto torneremo a parlare di Lipari Porto Spa in liquidazione. Anticipiamo i numeri del 2018:
Perdita Euro (27.985)
Patrimonio Netto negativo di Euro (127.836)
Debiti di Euro 149.484
Crediti di Euro 36.702.
A breve per i commenti sulla base di quanto dichiarato agli atti dagli amministratori e dagli organi societari.

Cattura.PNG

 

Caro Direttore,

intanto ringrazio il consigliere Bertè per avere ben considerato il lavoro svolto sulle cave di pomice definendolo un indirizzo per lo sviluppo di un’area che definire “unica” è riduttivo.

Proprio in questi giorni sono stato contattato dall’Università di Catania e dall’Ateneo di Bologna i quali chiedevano informazioni sul lavoro svolto dal sottoscritto quale consulente volontario gratuito del Comune di Lipari. Aver realizzato e mantenuto, a mie spese, un sito sul tema del parco geominerario della pomice almeno è servito a lasciare traccia di una sintesi del lavoro svolto che in questo caso ha fatto da richiamo.

Premesso, che ritengo superfluo continuare a ricordare il numero: di workshop a tema organizzati, di atenei italiani ed esteri coinvolti, di studenti universitari che hanno partecipato e di professionisti, testimonial, studiosi e docenti universitari che hanno aderito al progetto oltre le diverse ipotesi progettuali esaminate.

Parliamo invece dell’unico argomento urgente: la messa in sicurezza della cava di Porticello ma non dimentichiamoci che esiste anche quella di Acquacalda.

Questa amministrazione con due ordinanze sindacali “contingibili e urgenti”, la n. 05 del 21.03.2016 (con allegata ordinanza n.83 del 22.11.2013) e la n. 88 del 14.11.2018, ha sollecitato chi di competenza a intervenire per la rimozione e smaltimento dei rifiuti e per la messa in sicurezza dell’area (per il dettaglio degli interventi vedi ordinanze).

L’ultima ordinanza la n. 88 è stata anche oggetto di una richiesta di annullamento avanzata al TAR di Catania dal rappresentante legale della società pro-tempore.

L’esito della controversia legale ha visto vittoriosa l’attuale amministrazione con Sentenza n.1060/2019 del 17.04.2019. Quindi direi un ottimo risultato.

Resta però da comprendere chi ma soprattutto quando verranno eseguiti questi interventi, anche in considerazione che nella prima ordinanza del 21.03.2016, il primo cittadino disponeva “che in caso di inottemperanza a quanto previsto dalla suddetta ordinanza, si procederà all’esecuzione di ufficio...”. Tutto questo più di tre anni fa!!!!

Infine, nel mese di aprile 2019 era stata pubblicata una notizia, confermata da entrambe le parti azienda e comune, che preannunciava un intervento nell’area da parte della società Trihills Heavy Industries L.T.D., con sede in Malta??

Insomma, quanto tempo ancora dobbiamo aspettare?

 

Lipari, "Cda della Srr con nomina provvisoria del direttore generale..."

Caro Direttore,

mi viene riferito che oggi 05 agosto 2019 presso il palazzo comunale si terrà un consiglio di amministrazione della società SRR Messina - Isole Eolie Scrl con all’ordine del giorno, l’approvazione del bilancio di esercizio al 31.12.2018, la Ratifica dell’incarico provvisorio di Direttore Generale della SRR, l’utilizzazione dell’organico della SRR in relazione alla nuova ipotesi di legge ed eventuale adeguamento livelli contrattuali.

Il primo punto all’ordine del giorno era stato oggetto di mia richiesta di accesso agli atti del 21.05.2019; di conseguenza leggendo l’ordine del giorno “solo in data 05.08.2019” con atto deliberativo riparatorio si provvede ad approvare il bilancio ampiamente fuori termine di legge (120gg dalla chiusura dell’esercizio).

Verrebbe da dire meglio tardi che mai (come tante altre partecipate del Comune), ma ritengo che su questo punto vanno esaminate con attenzione le motivazioni dello slittamento dei termini, che verranno riportate a verbale dal CDA ovvero dai Sindaci delle Isole Eolie, oltre che il parere, obbligatorio per legge, che deve esprimere il rappresentante dell’organo di controllo.

Il secondo punto all’odg, risulta anch’esso oggetto della mia richiesta di accesso agli atti, in verità con una forma più estesa. Infatti, con la succitata richiesta del 21.05.2019, richiedevo copia della delibera di nomina del Direttore Generale prima nell’ATO e successivamente nella SRR e il compenso a lui attribuito (dal camerale non risultava alcuna nomina pubblica).

Mi domando: ma di quale incarico provvisorio stiamo parlando? Il soggetto si era già dichiarato più volte Direttore Generale della SRR. Ma soprattutto cosa il CDA deve ratificare?

Con il terzo punto all’ordine il CDA vuole anticipare i tempi discutendo di una “IPOTESI DI LEGGE” che forse potrebbe stravolgere le funzioni della stessa SRR. Legittimo farlo, anzi necessario, ma vorrei comprendere meglio quali sono gli adeguamenti contrattuali da discutere!!!

Inutile rimarcare sempre che la mia richiesta di accesso agli atti del 21.05.2019 risulta essere non evasa e per tale inadempimento sto procedendo come previsto di norma, magari dopo le ferie.

---Questa amministrazione emette ordinanze che poi restano lettera morta. Esempio: Canneto nuovi parcheggi area di Unci e Calandra con relativa navetta a servizio.
NESSUNA TRACCIA!!!
Di certo codesti parcheggi???? non garantiscono la sosta di centinaia di posti auto che invece "puntualmente occupano tutto il lungo mare della nostra frazione".
COMPLIMENTI!!!
CANNETO #TERRADINUDDU#

Guarda i video suIl Notiziario si YoutubeSeguici su  logo facebook-piccolo logo twitter 
Condividi il "Notiziario" pubblica gli articoli sul tuo profilo 

Eolie siti utili isoleolie.it - vacanzeeolie.it 
alberghieolie.com - eolianinelmondo.com 
eolieintouch.it - casevacanza.isole-eolie.com

ravesi.jpg