7d247f26-612b-4f18-9bbd-4ff9f206e05b.jpg

di Luca Zaia*

Nel comunicare che in data odierna il Presidente del Consiglio Nazionale Forense, Avv. Andrea Mascherin, ha presentato al Ministro della Giustizia la proposta di legge per la stabilizzazione dei Presidi Giudiziari delle isole di Ischia, Elba e Lipari, non possiamo che esprimere soddisfazione per questo primo importante atto, risultato dell’intensificazione dei nostri sforzi tesi all’ottenimento di un Servizio Giustizia stabile ed efficiente per i Cittadini delle isole.

Naturalmente si tratta solo di un primo passo avanti che, se incontrerà il favore del Ministro, del Governo e delle forze politiche presenti in Parlamento, garantirà il mantenimento definitivo delle Sezioni Distaccate di Tribunale o di Tribunalini insulari da efficientare poi mediante il riconoscimento dello status di sedi giudiziarie di prossimità disagiate e la conseguente previsione di incentivi economici, di carriera o pensionistici per il personale ed i magistrati provenienti dalla penisola.

Un plauso ed un ringraziamento accorato va rivolto al CNF, al Presidente Mascherin ed ai Consiglieri Francesco Caia e Giovanni Arena che insieme all’Ufficio Studi ed all’Osservatorio Permanente sull’Esercizio della Giurisdizione, hanno raccolto il nostro grido di dolore ed analizzato tutti i dati che giustificano e sorreggono graniticamente la proposta di legge.

D’altro canto siamo grati anche ai nostri rappresentanti politici, al Sindaco Del Deo nella sua veste di Presidente Ancim ed a tutti i parlamentari di ogni colore politico che comprenderanno la drammatica condizione in cui versa l’amministrazione della Giustizia sulle isole, e ringraziamo per i loro interventi e sollecitazioni in tal senso il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Barcellona P.G., il Presidente Fugazzotto.

È evidente che la stabilizzazione da sola non risolve il problema dell’inefficienza del servizio per assenza o carenza di risorse umane e che lo step successivo deve essere quello dell’introduzione dei benefits che possano alleviare i disagi delle sedi insulari, ma ciò sarà possibile solo dopo che queste sedi precarie siano state finalmente istituzionalizzate. Ci auguriamo in definitiva che il duro lavoro messo in campo con il CNF dal mese di novembre ed i nostri continui viaggi a Roma con i Colleghi delle Associazioni Forensi di Elba e Ischia e con i rispettivi Sindaci o Amministratori locali, possano dare i frutti sperati e che le nostre legittime istanze siano accolte dal Governo e dal Parlamento affinché il nuovo anno sia foriero della tanto agognata Giustizia per gli isolani.

*Presidente associazione Forense Eolie

NOTIZIARIOEOLIE.IT

21 GIUGNO 2018

Ischia, convegno per "salvare" i tribunali delle isole minori italiane. Lipari rappresentata dal vice sindaco Gaetano Orto e dal presidente dell'Afie Luca Zaia. Stralci degli interventi Rassegna Stampa

28 OTTOBRE 2019

Lipari, "la sezione distaccata del tribunale merita la stabilizzazione..."

23 NOVEMBRE 2019

Lipari-Elba-Ischia, "i tribunali non si toccano..."

26 NOVEMBRE 2019

LE INTERVISTE DE "IL NOTIZIARIO". Lipari, "tribunale da smantellare, le strade a rischio e porti carenti. Quali le novità...?". Parla il vice sindaco Gaetano Orto

2 DICEMBRE 2019

LE INTERVISTE DE "IL NOTIZIARIO". Lipari, consiglio comunale no allo "smantellamento del tribunale tribunale". Parlano Erika e Angelo Pajno

6 DICEMBRE 2019

Roma, missione delle associazioni forense e Comuni di Lipari-Ischia e l'Elba per rilanciare i tribunali

13 DICEMBRE 2019

Lipari-Ischia-Elba, "urge stabilizzare i tribunali con personale adeguato...". La richiesta ufficializzata al sottosegretario alla giustizia Andrea De Giorgis VIDEO

80712496_10218729212734963_2317983889622040576_n.jpg

LOC tampone offerta corretta2.jpg