d29c821a-fe5c-4963-ac8e-142a295ab8dc.jpg

di Angelo Sidoti

Caro Direttore, ecco l'emendamento della giunta Giorgianni. Leggo 3milioni per le isole minori e non per una sola isola.

f1591b82-b062-4b93-b7b4-33dabb953006.jpg

ECCO LA CHICCA!! RINGRAZIO I MIEI AMICI SENATORI E DEPUTATI... SIDOTI ARRIVA DOVE ALTRI NON VOGLIONO O NON POSSONO

Alicudi, 39 tamponi per gli isolani e tutti negativi

131907797_10222071604652672_2505279667542283022_n.jpg

 

rari-nantes-legnano-nuoto-sincronizzato-34363.660x368.jpg

AVVISO Pietra Pomice Hotel*** a Canneto (Lipari), ricerca per la prossima stagione la figura di "Receptionist".

La figura professionale ricercata dovrà svolgere le seguenti attività: ricevimento clienti, check in e check out, gestione online delle prenotazioni.

I requisiti fondamentali per lo svolgimento del ruolo sono: capacità di lavorare in team, buone doti relazionali con il pubblico, esperienza pregressa nella mansione (anche minima), buona conoscenza della lingua inglese.

Si invitano i candidati ad inviare Curriculum Vitae al seguente indirizzo mail "info@pietrapomicehotel.com" o telefonare al numero 090 9812337.

Caro Direttore,
la società Lipari Porto Spa, oggi in liquidazione, e l’annunciata restituzione dei fabbricati di Marina Corta di proprietà del Comune non sono argomenti che destano interesse poiché nessuno più ne parla.
La Società summenzionata, costituita il 01.10.2007, è stata posta in liquidazione in data 23.07.2018.

Nel corso della sua attività, la Società ha maturato perdite per Euro 2.050.000; di questi è importante rilevare che l’importo di 1.700.000 è stato ripianato dalla Società Condotte Acqua S.p.A., quale socio di maggioranza al 70%.
Ed ancora. Si sono registrate, in capo all’amministrazione Bruno, perdite per Euro 640.000 circa e per Euro 1.410.000 in capo all’amministrazione Giorgianni.
In data 03.06.2020 l’assemblea della Lipari Porto Spa in liquidazione ha conferito mandato al Liquidatore di recuperare, dal Comune di Lipari, parte delle spese sostenute per il ripristino degli immobili siti in Lipari, questi ultimi di proprietà del Comune stesso.

Il credito vantato dalla Lipari Porto è iscritto in bilancio al 31.12.2019, all’interno della voci “crediti verso clienti” per l’importo complessivo di circa 58 mila Euro.
Nonostante il panorama sopra prospettato, la Società continua a sostenere costi per le cariche sociali attualmente in carica: Euro 4.000 per il compenso spettante al Liquidatore e Euro 5.460 per il Collegio Sindacale.
Nell’anno 2019 veniva annunciata la chiusura, al 31.12.2019, della Società da parte dello stesso Comune di Lipari; nonostante tale annuncio, purtroppo la Lipari Porto Spa in liquidazione non risulta ancora cessata.

In data 30 Luglio 2020, l’Assemblea in fase di approvazione del bilancio (chiuso il 31.12.2019) prospettava, come periodo di chiusura, la fine del 2020.
Secondo il mio modesto parere, sarà difficile mantenere questo impegno poiché il bilancio del Comune non è stato ancora approvato e mancano poco più di 45 giorni alla chiusura del 2020; tutto ciò senza contare che ci troviamo in piena emergenza sanitaria.
Bisogna far presente che il Collegio Sindacale, presieduto dal Dott. Prof. Giuseppe Subba, nella sua ultima relazione ha invitato l’azionista Comune di Lipari a procedere senza esitazioni alle obbligazioni assunte, al fine di poter consentire al Liquidatore di concludere le operazioni di liquidazione.
Quindi al Comune non resta che pagare.!!!

ASP Messina, nominato il nuovo Direttore Sanitario è il dott. Bernardo Alagna

downloadalpa.jpg

E' il dott. Bernardo Alagna il nuovo direttore sanitario dell'ASP di Messina, nominato oggi dal direttore generale Paolo La Paglia.
Alagna dirigente medico Anestesista ha un curriculum professionale e gestionale di tutto riguardo in quanto oltreché essere Direttore della Centrale SEUS 118 di Messina è stato per anni direttore sanitario dell'IRCSS Neurolesi di Messina e dirigente del servizio 6 Programmazione ed Emergenza presso l'Assessorato della Salute della Regione Siciliana.
"Sono contento di ricoprire un ruolo difficile ma anche prestigioso e sono che certo insieme alla direzione generale, seguendo le linee di indirizzo dell'Assessorato Regionale, riusciremo a superare questo difficile momento e a migliorare la qualità della sanità dell'area metropolitana."

Caro Direttore,

a riscontro della mia richiesta di informazioni sul tema “bilancio ed equilibri finanziari”, Il Ragioniere Generale in data 01.09.2020 mi rispondeva letteralmente come segue:

“Si riscontra la Sua pec sotto riportata e si evidenzia che i verbali relativi ai controlli degli equilibri del I e II trimestre 2020 sono stati trasmessi all'organo di revisione contabile per la resa di apposita asseverazione rispettivamente in data 07/08/2020 e 08/08/2020.
Ottenuta l'asseverazione richiesta dalle norme in vigore procederemo con gli atti consequenziali”.

Ad oggi, tuttavia, non risulta pubblicato nell’albo pretorio del comune di Lipari alcun documento relativo alla verifica degli equilibri finanziari relativi all’anno 2020.

Vista la situazione non ci resta che pensare che il nostro comune è allo sbando e che l’organo consiliare e la Giunta sia complici di questo disastro!

Il Tar sospende la caccia al coniglio in tutta la Sicilia. L'intervento

La caccia al coniglio selvatico è stata sospesa in tutta la Sicilia: lo ha deciso ieri il Tar Palermo. Lo rende noto Legambiente che ha presentato insieme a Lipu e Wwf, un ricorso contro il decreto del 28 settembre dell’Assessore regionale all’Agricoltura Edy Bandiera "con cui riapriva la caccia nonostante una prima sospensiva del medesimo Tar su calendario venatorio".

"Si è trattato di un decreto-truffa, di una gravissima violazione dell’ordinanza del Tar, di una scandalosa assenza di rispetto
istituzionale nei confronti della magistratura - commentano Legambiente, Lipu e Wwf -: ormai non è più una questione venatoria, ma di rispetto della legalità. Questo decreto, con un’azzardata e testarda strumentalizzazione dei poteri amministrativi, per un mese ha reso legale un atto di puro bracconaggio: l'abbattimento fino a 15 esemplari di coniglio per ogni cacciatore siciliano, ovvero 382.935 animali. Evidentemente per l’Assessore Bandiera è prioritario tutelare le associazioni venatorie estremiste e tutti i loro desideri, anche quelli illegali e contrari alle decisioni degli organi giudiziari"(gds.IT)

L'INTERVENTO

di Renato Cacciapuoti

A DEI CACCIATORI DI QUATTROPANI...
Se non erro il venerdì la caccia è vietata. Dovrebbe vigere il cosiddetto "silenzio venatorio". Eppure qualche smemorato preme il grilletto ugualmente e lo fa a breve distanza dai miei confini, in terreni bruciati l'anno scorso.
Vorrei ricordare agli smemorati che nei soprassuoli percorsi dal fuoco è vietato l'esercizio della caccia per 10 anni (art. 10 L. 353/2000). Mi rendo conto che la mancanza di controlli induce alcuni ad approfittare della situazione. Mi rendo conto che il Comune non aggiorna il Catasto delle aree bruciate ai sensi del predetto articolo 10, tuttavia, non posso giustificare, in alcun modo e per nessuna ragione, l'esercizio illegale della caccia.
E poi, vi chiedo: è lecito poter fare una passeggiata in pace senza il rischio di essere impallinati?
 

Caro Direttore,
siamo alle solite sul tema della trasparenza del Comune di Lipari.

In questi anni di amministrazione Giorgianni, per ben due volte, ho dovuto richiedere l'intervento dell' Autorità ANAC oltre a numerose richieste di accesso agli atti al fine di rendere pubblicità ad alcune informazioni e/o documenti.

Oggi purtroppo, mio malgrado, dovrò segnalare al Segretario Generale l'ennesima inadempienza.

Questa volta traggo spunto dalle osservazioni dei Revisori dei Conti che lamentano nell'ultimo verbale di "non divulgare all'esterno notizie sugli atti amministrativi non ancora perfezionati addossando responsabilità allo scrivente organo di revisione".

A quanto mi risulta i documenti pubblicati sul suo giornale riportano sempre la firma in calce, quindi non comprendo a quali atti i revisori fanno riferimento.

Inoltre, vorrei ricordare ai Revisori che tutti gli atti del Collegio devono essere pubblicati nel sito istituzionale del Comune di Lipari alla Sezione "Amministrazione Trasparente" -> "organi di revisione amministrativa e contabile" ad oggi VUOTA
Organi di revisione amministrativa e contabile
DESCRIZIONE FILE DATA INSERIMENTO ULTIMA MODIFICA
Nessun documento caricato per la categoria selezionata
Organo di Revisione che, peraltro, deve essere integrato viste le dimissioni del componente Dr. Nicolò Mauro Gagliardo.

Infine, vorrei far notare ai revisori quanto comunicato dal Ragioniere Generale a seguito di mia richiesta sul tema:

"ultimi referti redatti dalla funzione controllo di gestione di cui all'art.15 "periodicità e comunicazioni"

Riscontro del Dott. Subba del 27.07.2020 a mezzo PEC:
"l'unità organizzativa preposta al Controllo di Gestione non risulta costituita/individuata da parte dell'amministrazione; con deliberazione di G.M. n. n. 27 del 17/06/2020 è stato "reintrodotto" il Servizio Partecipate nell'ambito del Settore Economico-Finanziario da me diretto. Il sottoscritto ha chiesto all'organo di governo di chiarire quale unità organizzativa deve occuparsi delle relative incombenze ed ha avuto assicurazioni che a breve saranno definiti degli atti amministrativi che individueranno i relativi responsabili".

Buon lavoro a tutti e arrivederci alla prossima puntata sul tema, carenza di organico, idrico, relazioni periodica sugli equilibri finanziari e contributo di sbarco.

Caro Direttore,
il Governo Nazionale percorre la via della seta e in ambito locale ci si inventa quella del Caolino termale per chissà poi terminare altrove il suo percorso.
Già nel lontano 1978 il Corpo Regionale delle Miniere – Distretto Minerario di Catania identificava le seguenti attività estrattive presenti sull’isola:
- Pomice
- Acque Termali
- Caolino

Nella stessa lettera prot. N.77 del 26 maggio 1978 viene segnalata l’esistenza di una colata di ossidiana (Punta Castagna), la quale costituisce “una formazione di estremo interesse naturalistico, vulcanologico e mineralogico.
Ma quale lo stato di fatto di oggi?

1) Pomice: queste erano le priorità che avevo indicato al Sindaco in data 29.06.2017 alla scadenza del mio mandato e trasmessa a mezzo pec.
Le attività che si consiglia di affrontare nei prossimi 6 mesi sono le seguenti:
• dare immediato riscontro alle azioni suggerite dal Dipartimento Regionale di Protezione Civile in merito alla messa in sicurezza delle aree di cava:
• definizione di tutte le problematiche riguardanti la Società Italpomice Spa;
• chiusura del Workshop organizzato con la collaborazione del Politecnico di Milano prevista per il mese di Ottobre 2017;
• verifica con gli organi competenti del Sistema di Governo del Sito Unesco Isole Eolie;
• verifica dell’esito dell’Istanza presentata ai sensi della L.77/2006;
• incontri con i portatori di interesse per tracciare linee guida per la redazione di un Piano di Sviluppo Turistico dell’Arcipelago; tale attività, ritenuta necessaria da tutti i Soggetti coinvolti nel progetto fino ad oggi;
• proseguire con le attività di ricognizione del sito delle Terme di S. Calogero e delle Cave di

Caolino.
• incontri preliminari finalizzati alla stesura di un Bando Internazionale.
L’unica attività conclusa in questi tre anni la chiusura del Workshop a cura del sottoscritto. Per il resto cambio di rotta!!
2) Terme: con delibera del 17.10.2019 la Giunta approvava il piano triennale della valorizzazione e alienazione del patrimonio immobiliare:
All’interno della delibera vengono indicati i seguenti beni:
Stabilimento di S. Calogero: da valorizzare tramite concessione, vincolo storico architettonico e archeologico, valore stimato Euro 3.022.250, consistenza mc.5.130 ad esclusione della sorgente (in proprietà regionale per mancato rinnovo concessione), stufa e canali di captazione e di deflusso;
Sarebbe opportuno verificare se sono state presentate manifestazioni di interesse e quale procedura il Comune deve adottare in caso di concessione a terzi. La stessa verifica andrebbe estesa con gli uffici regionali.

3) Caolino: con delibera del 17.10.2019 la Giunta approvava il piano triennale della valorizzazione e alienazione del patrimonio immobiliare:
All’interno della delibera vengono indicati i seguenti beni:
Terreno comunale Via Provinciale 179 Località Castellaro Mq. 7.730, valore stimato Euro 193.250

Sarebbe opportuno comprendere se queste particelle confinano con la proprietà della società Tenuta di Castellaro Srl, che nel 2018 ha registrato ricavi per Euro 531.722 (di cui rimanenze 242.955) e con utili per Euro 2.506. In compenso ha maturato debiti verso soci per finanziamenti infruttiferi di Euro 9.440.000, direi che il rapporto tra capitale investito e reddito ricavato dalla attività è veramente irrisorio per non dire inesistente.
Sarebbe opportuno verificare se nell’area di Caolino insiste il mantenimento del vincolo paesaggistico assoluto già previsto in passatto nel programma di fabbricazione.

 

Lipari, "La Notte delle Stelle" per l’edizione 2020, va in pausa

 

di Fabrizio Giuffrè*

La Notte delle Stelle, per l’edizione 2020, va in pausa.   

La manifestazione estiva, organizzata dall’associazione Culturale Castellaro insieme con il Comune di Lipari e la Parrocchia Purità' di Maria SS., in scena ogni 10 agosto nel suggestivo scenario della piazza di Chiesa Vecchia a Quattropani, quest’anno non avrà luogo a causa dell’emergenza Coronavirus.  

La miscellanea di arte, musica, teatro, poesia, vino e buon cibo, che ha incontrato l’apprezzamento del pubblico in questi 16 anni, tornerà la prossima estate con importanti novità.  

*Presidente

Caro Direttore,
dopo l’ultimo sollecito finalmente il Ragioniere Generale ha dato riscontro alle mie richieste.

Non pubblico il testo integrale della email ma solo uno stralcio per singolo argomento:

Tema Referto Controllo di Gestione obbligatorio per legge e oggetto in passato di richiamo di informativa da parte dell’Organo di Revisione:

“l'unità organizzativa preposta al Controllo di Gestione non risulta costituita/individuata da parte dell'amministrazione”.

Tema Partecipate oggetto di diversi richiami della Corte dei Conti:

“Il sottoscritto ha chiesto all'organo di governo di chiarire quale unità organizzativa deve occuparsi delle relative incombenze ed ha avuto assicurazioni che a breve saranno definiti degli atti amministrativi che individueranno i relativi responsabili”.

Tema asseverazione della relazione periodica sugli equilibri finanziari:

“siamo ancora in attesa di ricevere l'asseverazione (richiesta in data 14/05/2020) dell'organo di revisione contabile sulla relazione del IV trimestre 2019 relativa all'analisi degli equilibri finanziari”.

Le risposte non hanno bisogno di ulteriori riflessioni in quanto si commentano da sole. Ma chi è l’Assessore al Bilancio e le Finanze del Comune di Lipari? IL SINDACO…. Anche quest’ultima riflessione non ha bisogno di ulteriori commenti visto i pessimi risultati raggiunti fino ad oggi dopo 7 anni di governo.
I Consiglieri Comunali in tutto questo …..? Totalmente assenti fatto eccezione di qualche tentata sfiducia solo verbale nella sostanza nessuno fa niente.
Intanto di fronte ai debiti fuori bilancio chi può scappare scappa…!!

 

---Con Delibera di Giunta Municipale 19/20 - Variazione di Bilancio in esercizio provvisorio 0.P.C.M. n. 658 del 29.03.2020 sono stati stanziati nel bilancio di previsione 2020 Euro 108.800,57 in attuazione al disposto ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento Protezione Civile.
Di conseguenza non appena arrivano n.1.000 richieste di buoni spesa al Comune di Lipari il contributo finisce (100euro/cad).
Per la Giunta erano presenti Giorgianni Marco, Sindaco, Orto Gaetano Vice Sindaco, e gli assessori De Luca Tiziana, Taranto Massimiliano e da verbale Chiofalo Davide. Ma quest'ultimo non si chiama Luca....? I verbali qualcuno li legge prima di firmarli? Assente D' Auria Massimo.

REDDITO PRO CAPITE 2016 IN MEDIA DI 15 MILA EURO. OLTRE 120 MILA EURO SOLAMENTE 28

Reddito procapite a Lipari 15mila euro (2016) per la suddivisione vedi tabella. Una buona parte di residenti potenzialmente beneficiari che sorpresa!!!!!!!!!!!

91592780_10216304193978105_4124682601606676480_n.jpg

via-lattea.jpg