unnamedrt5h.jpg

di Monica Blasi

Una giornata indimenticabile in mezzo al mare con questi fantastici nuotatori

... che nonostante il maestrale e le condizioni di meteo non favorevoli hanno affrontato con il sorriso la traversata Filicudi-Salina per difendere la rotta dei delfini, promuovere la tutela del mare Eoliano e sostenere la causa dell'area marina protetta delle isole Eolie!

Grazie di tutto ragazzi!
E un grazie speciale va anche ai nostri #volontari dei #campidiricerca2021 che ci hanno seguiti con entusiasmo in questa avventura durata ben 8 ore!! 
La giornata si è conclusa con il recupero di #Noè, una giovane Caretta caretta trovata in difficoltà a largo di #Panarea da Antonio e la sua compagna che amorevolmente l'hanno recuperata e segnalata a noi e alla Guardia Costiera di Lipari che siamo subito accorsi a recuperarla.

Un grazie speciale alla Corpo delle Capitanerie di Porto - Guardia Costiera di #lipari per il supporto durante la traversata nel prevenire il traffico nautico nella zona portuale durante l'ingresso dei nuotatori!

download (1)QAS1.png

FILICUDI - Otto ore di maratona da Filicudi a Salina per la seconda tappa del progetto “Eolie a nuoto” sulla rotta dei delfini”, promossa nell’ambito del progetto Europeo “Life Delfi”, che ha l'obiettivo dice Monica Blasi, presidente dell'associazione “Wildlife Conservation - “di ridurre le interazioni negative tra i delfini e le attività di pesca professionali in diverse aree del Mediterraneo”. Dopo la traversata a nuoto tra le isole di Alicudi e Filicudi compiuta in solitaria dall'atleta Stefano Salvatori, questa volta l’impresa è stata più dura. Partendo dal porto di Pecorini Mare (Filicudi), un gruppo di nuotatori ha percorso circa 10 miglia, senza mai fermarsi per giungere nel porto di Rinella a Salina.

"La traversata Filicudi-Salina - spiega la biologa romana - è stata effettuata in staffetta trainando la bandiera del progetto Life Delfi a testimoniare le difficoltà incontrate dai delfini e i pericoli a cui vanno incontro senza una adeguata protezione delle loro aree di alimentazione e riproduzione. Durante la traversata lo staff di Filicudi WildLife Conservation, con l’assistenza della motovedetta della guardia costiera e le imbarcazioni di supporto alla nuotata si sono occupati di recuperare i rifiuti di plastica incontrati durante la navigazione, di monitorare la presenza dei delfini e di valutare il rumore acustico, grazie all’ausilio di idrofoni. La giornata si è conclusa con il recupero di  una giovane caretta caretta  in difficoltà a largo di Panarea".(ANSA)

PHOTO-2021-06-27-16-16-12.jpg

PHOTO-2021-06-27-16-16-36.jpg

VIDEO

NOTIZIARIOEOLIE.IT

SULLA ROTTA DEI DELFINI 

Seconda tappa del progetto “Eolie a nuoto: Sulla rotta dei delfini”, promossa nell’ambito del progetto Europeo Life Delfi, che ha l'obiettivo di ridurre le interazioni negative tra i delfini e le attività di pesca professionali in diverse aree del Mediterraneo.

Dopo la traversata a nuoto tra le isole di Alicudi e Filicudi compiuta in solitaria dall'atleta Stefano Salvatori, questa volta l’impresa sarà ancora più ardua e ambiziosa. Partendo dal porto di Pecorini Mare (Filicudi), un gruppo di nuotatori con grande esperienza di nuoto in acque libere, nuoteranno senza mai fermarsi per giungere nel porto di Rinella a Salina.

Il progetto “Eolie a nuoto” nasce dalla collaborazione di Associazioni Sportive Professioniste, Fondazioni e sponsor privati con l'associazione Filicudi Wildlife Conservation, che si occupa da anni della salvaguardia delle popolazioni di cetacei e tartarughe marine nelle isole Eolie e del Pronto Soccorso Tartarughe Marine di Filicudi, con il supporto della Guardia Costiera di Lipari.

Il progetto “Eolie a nuoto” prevede di percorrere a nuoto, ogni anno, una delle rotte che collegano le sette isole Eolie. La traversata tra le isole verrà effettuata in occasione di periodi interamente dedicati al mare e alla promozione della sua salvaguardia. In particolare, ogni impresa a nuoto sarà accompagnata da eventi culturali e di divulgazione ambientale aperti a tutti sulle diverse isole.

Il principale obiettivo dell’impresa nella sua interezza è soprattutto quello di connettere le sette isole Eolie al fine di promuovere la salvaguardia e la tutela del mare e in particolare la rotta dei delfini e delle tartarughe marine, che ogni anno attraversano queste acque venendo incontro a pericoli di ogni genere.

La traversata Filicudi-Salina sarà effettuata in staffetta trainando la bandiera del progetto Life Delfi a testimoniare le difficoltà incontrate dai delfini e i pericoli a cui vanno incontro senza una adeguata protezione delle loro aree di alimentazione e riproduzione. Durante la traversata lo staff di Filicudi WildLife Conservation e le imbarcazioni di supporto alla nuotata si occuperanno di recuperare i rifiuti di plastica incontrati durante la navigazione, di monitorare la presenza dei delfini e di valutare il rumore acustico, grazie all’ausilio di idrofoni.

Al termine del progetto sarà realizzato un documentario per testimoniare l'impresa e divulgare il progetto al fine di promuovere l'istituzione dell'Area Marina Protetta delle isole Eolie e la tutela delle rotte di migrazione dei delfini e delle tartarughe marine nell'area Eoliana.

Lipari, è deceduta la signora Iolanda Iacono vedova Lauricella

208784017_284944520088195_9194363181510152808_n.jpg

Ai familiari le condoglianze del Notiziario

ravesi.jpg