CArla-Morselli-Lettere-al-Direttore-vvvn-350X200 (1).jpg

di Teresa Pino

Domenica 22/08/2021
Rientrando dal mio consueto lavoro tratto Salina Milazzo facendo lo scalo a Lipari come di solito fare il cambio per prendere l’aliscafo per Milazzo scendo per prendere il mezzo come di solito facciamo tutti i colleghi sono stata bruscamente invitata a fare la lunga fila da un ormeggiatore di cui non conosco il nome, la Signora che timbra i biglietti si è rivolta a lui dicendo falli rimanere lì sono del 118 questo ormeggiatore di cui ripeto era la prima volta che lo vedevo bruscamente mi da una spinta prendendo la mia valigia e con tutta la sua forza la sbatte a terra violentemente di cui si è rotto il mio tablet.

Noi non vogliamo essere privilegiati io avrei fatto pure la fila ma sono rimasta impietrita dalle urla dicendo a voce alta d’avanti a migliaia di persone (SICCOME SE LO MERITANO VISTO CHE CI TRATTANO COME ANIMALI!) Carissimo Ormeggiatore noi del 118 non siamo per caso a fare questo lavoro è una nostra scelta per salvare vite delle persone e raccogliere persone pazze ed aggressive proprio come te perchè quel giorno eri proprio da T:S:O mi dispiace dovertelo dire ma sarebbe meglio farti curare perchè sei un pericolo per questa comunità non è certo un’offesa ma solo un consiglio sia per te caro ormeggiatore ma anche per chi ti sta vicino.

Ora posso chiedermi pure che non reggi il tuo lavoro e magari non fa per te e sono solo credo otto ore le tue, noi carissimo ormeggiatore facciamo 24 ore di cui sai benissimo specie di questo periodo di COVID il nostro lavoro è rischioso ma a noi non importa SIAMO SEMPRE LÌ’ chiusi dentro una tuta che non ti fa’ respirare a prenderci cura di tutti e non guardiamo niente ci siamo beccati anche il CIVID e noi sempre lì il nostro lavoro non è solo sulle ISOLE EOLIE ma bensì anche sulla terraferma noi siamo quelli che per primo impatto siamo sul posto siamo noi a dovere dare il primo soccorso e credimi non è da tutti vedere ciò
che non vuoi vedere perchè sappi che ognuno di noi abbiamo anche la nostra famiglia sappiamo pure che per voi che chiamate vi sembra un'eternità ma non è così noi ci mettiamo da subito attivi rispettando i codici di centrale.

Noi carissimo ormeggiatore nell isola di Salina è da vent'anni che faccio questo lavoro e nessuno si è mai permesso a trattarci come hai fatto tu anzi ti posso dire che ci rispettano e ci portano sul palmo della mano e per loro siamo il FIORE ALL'OCCHIELLO DI TUTTA L'ISOLA informati perchè detto da me magari non lo digerisci. E come nelle Isole anche sulla terraferma. spero tu capisca tutto ciò che ti ho voluto riferire e di prenderti un pò di riposo visto la tua aggressione che hai avuto nei miei confronti ma se così non fosse VATTI A CURARE..

Lipari, è deceduto Moreno Rui 

downloadcand.jpg

Lipari, è deceduto Moreno Rui

Aveva 72 anni

Ai familiari le condoglianze del Notiziario

htl-rocceazzurre.jpg