75C9EDB7691A4EA4A44701E7E73388C3.jpg

di Angelo Sidoti*

Durante le mie ricerche in materia di attività condotte dall’ANAC sul Territorio Nazionale, mi sono imbattuto in un fascicolo che riguarda il rifornimento idrico a mezzo navi cisterna per le isole minori delle Regioni a statuto speciale (Sicilia) – Marina Militare, competenza – Autorizzazione al trasporto di acqua mediante navi cisterna – Programmazione del fabbisogno da porre a base di gara, modalità – Svolgimento della gara – Composizione del RTI – Verifica e controllo dell’esecuzione contrattuale.

Nella suddetta disamina, l’Autorità richiama anche il modello di approvvigionamento esistente nell’Arcipelago Eoliano e nel concludere esprime le seguenti le seguenti raccomandazioni:

- procedere ad una revisione delle modalità di valutazione dei fabbisogni idrici e ad un’adeguata programmazione (ai sensi degli articoli 21 e 23 del d.lgs. 50/2016), anche in considerazione dell’impiego, attuale e/o futuro, di infrastrutture che possano incidere sui quantitativi di acqua potabile da rifornire tramite navi cisterna, con particolare riferimento alle amministrazioni dei diversi livelli di governo coinvolti;

- tenere in adeguata considerazione le osservazioni formulate e i suggerimenti forniti nella presente delibera, con particolare riferimento alla fase di esecuzione contrattuale, verificando, tra l’altro, la compatibilità delle modalità di gestione dell’affidamento utilizzate con la ripartizione delle competenze interne del Ministero della Difesa, alla luce della normativa vigente di riferimento. Infine, alla luce delle diverse considerazioni svolte in narrativa, si suggerisce ai soggetti a vario titolo coinvolti o interessati dal rifornimento idrico delle isole minori siciliane di valutare la possibilità di finanziare progetti volti a migliorare la rete idrica locale, stante il peculiare ed elevato beneficio, anche economico, che ne potrebbe derivare, o ad implementare infrastrutture idonee a ridurre, se non ad eliminare, la necessità di ricorrere all’approvvigionamento di acqua potabile a mezzo di navi cisterne.

Alla luce del peculiare carattere collaborativo della presente delibera e nel più ampio spirito di collaborazione istituzionale, resta ferma la disponibilità dell’Autorità a fornire eventuali forme di supporto, nell’ambito degli strumenti resi disponibili dalla legislazione vigente.

E’ noto a tutti che il sistema idrico integrato alle Eolie presenta molte criticità, dispersione nella rete idrica di circa il 33% delle risorse (fonte Osservatorio Legambiente), capacità di produzione dei singoli impianti di dissalazione (Lipari e Vulcano), oltre che gestione del servizio, fatturazione dei costi agli utenti, sistema di incasso dei crediti inefficiente con conseguente ricadute anche nel bilancio comunale per ingenti accantonamenti al fondo rischi di dubbia esigibilità.

Spero che l’attuale amministrazione dia il giusto peso all’argomento e ricerchi valide soluzioni che possano determinare nel breve periodo una inversione di tendenza rispetto al passato.

*Presidente Italia Nostra Isole Eolie

retewebitalia.net

IMG-20200914-WA0002 (1).jpg

 

Al Signor Sindaco di LIPARI Dott. Riccardo Gullo

la presente per chiederLe udienza al fine di discutere in merito ad alcuni argomenti e in merito a delle particolari criticità già sollevate alla precedente Amministrazione, sulle quali tuttavia non è stato fornito alcun riscontro e discutere insieme il nostro programma per il triennio 2022-2024.
Ed infatti la Nostra Associazione ha comunicato a codesto Ente, tramite posta certificata:

- in data 24.06.2021 è stata inviata comunicazione avente ad oggetto la costituzione del Presidio Isole Eolie di Italia Nostra e nomina del Responsabile coordinatore;
- in data 29.06.2021 è stata avanzata richiesta di chiarimenti in merito alla gestione della discarica di Malopasso e richiesta di chiarimento in merito alle azioni correttive avviate a seguito di sequestro da parte delle Autorità;

- in data 17.07.2021 è stata formulata richiesta di chiarimenti in merito alle azioni promosse dalla Presidenza della Regione Siciliana in merito alle cave di pomice, al progetto di costituzione di un parco geominerario, alla costituzione di vincolo antropologico ed ai criteri di definizione delle aree soggette a vincolo;

- In data 25.01.2022 è stata trasmessa comunicazione di costituzione della Sezione Isole Eolie di Italia Nostra nonché nomina del Consiglio direttivo ed è stata fornita indicazione delle linee guida del programma da attuare nel triennio 2022-2024;
- in data 08.02.2022 è stato richiesto un chiarimento in merito allo sversamento in mare di materiale di scavo in località spiaggia delle Zimmari, dopo segnalazione e sequestro dell’area;

- in data 14.02.2022 è stata avanzata richiesta di chiarimenti in merito alla gestione del cantiere di Canneto relativo alla realizzazione del muraglione, riqualificazione del lungo mare e rispetto delle norme nell’esecuzione dei lavori;
- in data 12.03.2022 è stato richiesto di partecipare alla seduta del progetto Isole Verdi e sono stati richiesti dettagli sulla progettualità e sul finanziamento (in merito a questo ultimo punto ottenuto solo un elenco dei lavori in forma tabellare).

Inoltre, in queste ultime settimane abbiamo assistito al manifestarsi di emergenze ambientali come l’incendio verificatosi a Stromboli (da noi tempestivamente ripreso), la tutela di luoghi come, il pantano dell’Istmo di Vulcano, i fanghi termali di Vulcano, le Terme di S. Calogero, che devono essere obbligatoriamente oggetto di confronto.

Infine, si rende necessario affrontare il tema della “raccolta differenziata” – isole ecologiche, raccolta di materiali ingombranti (tempi di ritiro molto lunghi), disparità di trattamento della raccolta nelle diverse località e/o isole, luogo di stoccaggio dei rifiuti in attesa di trasferimento a mezzo nave e rispetto del metodo di differenziamento del rifiuto al momento della raccolta.

Fatte queste doverose premesse, Le chiediamo di convocarci al fine di stabilire un contatto diretto con la Ns. Associazione che, a seguito della Sua nomina, ha già manifestato la massima disponibilità al confronto, altresì esteso ad altre associazioni presenti nel territorio eoliano.

 

È prossima la chiusura della campagna elettorale ed a breve si insedierà l'Amministrazione comunale vincitrice.

I quattro candidati a Sindaco provengono da mondi diversi, sia per quanto concerne la professionalità che per quanto concerne la carriera ed il percorso intrapreso nella pubblica amministrazione.

Di seguito riporto le 10 (dieci) domande che formulerei ai Candidati:

Siete coscienti della carenza dei servizi essenziali delle Eolie, iniziando dalla Sanità per finire ai Trasporti?

Siete coscienti della situazione finanziaria dell’Ente e delle problematiche che insistono nel bilancio comunale? Avete contezza altresì dei rilievi sollevati dalla Corte dei Conti sui rendiconti negli ultimi 10 anni? Ritenete che il Piano di riequilibrio finanziario, allo stato attuale, sia una strada obbligata? Oppure intendete perseguire la politica di “rimandare a domani il problema”?
Quale sarà la politica che adotterete per il recupero delle imposte e tributi non onorati dai contribuenti? Vi limiterete solo all'invio di diffide ad adempiere per non incorrere nelle prescrizioni ex lege?

Quale sarà l’impegno e quali saranno gli obiettivi atti a contrastare l’evasione? L'obbiettivo, se previsto, sarà sempre fissato nell'1% come avvenuto negli ultimi anni?
Siete coscienti che l’organico messo a disposizione di una amministrazione è ridotto per effetto di pensionamenti, di bandi non avviati tempestivamente e per effetto dello sforamento del Patto di Stabilità avvenuto in anni precedenti?

Siete coscienti della mancanza assoluta di strumenti di pianificazione e di programmazione? Come intendete intervenire sul punto? Ritenete che sia opportuno modificare gli attuali strumenti di programmazione del Territorio, in quanto non adeguati alla realtà del momento (PRG,PUDM etc etc)? Come intendete valorizzare i beni comunali di proprietà e/o in concessione?

Quali saranno le attività da attuare sul Parco Nazionale e l'Area Marina Protetta e sul Piano di gestione UNESCO ad oggi inapplicato e con il rischio concreto di perdere il riconoscimento avuto nel 2000? Intendete confermare e portare avanti i progetti Isole Verdi di 53Milioni predisposti da questa amministrazione uscente? In quanto tempo stimate di realizzare le opere previste?

Quali eventi, legati al Paesaggio e al Patrimonio Artistico Culturale, intendete organizzare alle Eolie?

Ritenete fondata la crisi presente sul territorio dal punto di vista economico (reddito medio dipendenti 13mila euro; reddito medio da partecipazioni 11mila euro, etc etc)?

Quale spazio dedicherete alle Associazioni e quale coinvolgimento potrete garantire su tematiche come la Sostenibilità, l’Ambiente, il Sociale, la Solidarietà etc etc.

L’Associazione ITALIA NOSTRA ISOLE EOLIE, indipendentemente da quale schieramento politico vincerà le prossime elezioni, sarà sempre aperta al dialogo e alla ricerca di soluzioni volti allo sviluppo e al progresso della Comunità Eoliana.

Lipari, "Giovani Eoliani" sempre piu' protagonisti...

IMG-20220606-WA0034.jpg

Dopo “Eolianda” e “Cresciamo insieme nella legalità”, il progetto “Amiamo il mare” ha rappresentato la terza iniziativa del gruppo…Ma la nostra prima e grandiosa esperienza sull’isola di Stromboli!

Abbiamo cercato di proporre ai bambini un'offerta formativa alternativa, offrendo loro contesti e spazi che permettano l'espressione di sé attraverso una molteplicità di linguaggi.
 
Siamo davvero tanto felici di aver raggiunto il nostro unico obiettivo… I bambini si sono divertiti e noi insieme a loro!
 
Con affetto e gratitudine, ci teniamo a ringraziare calorosamente tutti voi, ma in particolare:
- la preside Mirella Fanti e le maestre, per aver accolto nuovamente il nostro progetto;
- Giovanni Giardina che con il suo contributo ha reso possibile l’acquisto del materiale;
- Padre Giovanni Longo per la sua disponibilità e condivisione;
- Ermanno Ziino per averci accolti sull’isola con grande affetto e per averci fatto sentire come a casa. Piccoli e semplici gesti fanno le belle persone… Grazie di cuore!
 
A breve condivideremo con voi alcuni momenti significativi dei nostri progetti, con la speranza che siano i primi di una lunga serie. Grazie!
 
286353491_551084656522210_2506385627549955229_n.jpg
 
Compendio Industriale delle Cave di Pomice – segnalazione e richiesta chiarimenti
Egregio Signor Sindaco,
 
si apprende dal sito astalegale che, l’intero compendio immobiliare, della Italpomice spa in liquidazione, risulta essere in vendita con base d’asta stata fissata in Euro 2.234.198 fissando la scadenza dell’offerta il 16/05/2022.
 
A tutt’oggi, lo stabilimento industriale, della sopra richiamata società, è controllato dal Liquidatore dott. MAMÌ e dal curatore fallimentare della Pumex spa Prof. avv. Massimo GALLETTI.
 
Giova evidenziare che, la suddetta area è stata oggetto di un’istanza di Concessione edilizia, del 10 Giugno 2015, avanzata dall’Italpomice giusta istanza dell’Ing. Emanuele Carnevale, per la realizzazione di un complesso turistico residenziale. L’area è stata interessata persino da un contenzioso dinnanzi al Tar di Catania, tra l’Italpomice ed il Comune di Lipari, in considerazione del rigetto della suddetta istanza edilizia per i vincoli e limiti del piano regolatorio generale Comunale. A conclusione del giudizio, il TAR di Catania, ritenendo fondato il ricorso presentato dall’Italpomice, ha disposto la nomina di un commissario ad acta per l’ottemperanza, in sostituzione del Comune, della conclusione del procedimento amministrativo e dell’istruttoria in accoglimento e rilascio della concessione edilizia.
 
Ed ancora, si ricorda che, nel luglio 2021, durante la visita presso il Palazzo Comunale, il Presidente Musumeci dichiarava: “per la Regione Sicilia, l’istituzione del parco geominerario e la creazione di un museo della lavorazione della pietra pomice, è un’assoluta priorità”. Il Presidente Musumeci, ipotizzava inoltre, un’azione condivisa con il Curatore esercitando il diritto di prelazione e di acquisto dei beni della Curatela affidando incarico ad un professionista per la redazione di un progetto di massima.
 
Ad oggi, dopo i propositi del Presidente, non si rileva nulla di fatto, salvo venire a conoscenza dell’asta dei beni facente parte del patrimonio della Italpomice Spa.
 
Italia Nostra Isole Eolie, da sempre attenta alla Tutela del territorio, ritiene di dover conoscere quali azioni sono state intraprese dalla Regione Sicilia nell’interesse storico culturale e ambientale dell’area delle cave di pomice.
 
Si chiede, pertanto, a Lei Signor Sindaco, aggiornamenti in merito essendo il soggetto direttamente coinvolto sul Territorio nella procedura avviata dalla Regione per la tutela dell’area in oggetto. Distinti saluti

 

Cari Tutti,
la presente per informare che in data 27/01/2022, a seguito della costituzione della Sezione ITALIA NOSTRA ISOLE EOLIE avvenuta in data 22/01/2022 con delibera del Consiglio Direttivo Nazionale, è stato nominato il Consiglio Direttivo ai sensi dello statuto sociale e del regolamento per il funzionamento delle Sezioni.
Nel corso del triennio 2022/2024 la suddetta Sezione sarà diretta dal Presidente Dott. Angelo Sidoti.

Nella squadra impegnata nella condivisione di esperienze, nella ricerca di azioni da intraprendere e iniziative da sviluppare nel Territorio dell’Arcipelago sono coinvolti, nel ruolo di “Membro del Comitato Direttivo”, i seguenti esponenti:

SIDOTI ANGELO, nato a Lipari (Me) il 28.07.1964 – Presidente
FELICE D’AMBRA, nato a Lipari (Me) il 06.01.1939 – Vice Presidente
SERGIO MARINO, nato a Lipari (Me) il 12.05.1946 – Segretario
SIDOTI CHRISTIAN, nato a Messina (Me) il 28.05.1999 – Tesoriere
FENECH FRANCESCO, nato a Milazzo (Me) il 27.01.1961 - Consigliere

Per entrare a far parte del Gruppo della Sezione Isole Eolie basta inviare una richiesta di adesione all’indirizzo email sidoti@inwind.it indicando le seguenti informazioni personali:
- Cognome e Nome - Indirizzo di Residenza - Luogo e data di Nascita - Codice Fiscale
- Cellulare - Email

Tutte le notizie e le informazioni relative alla Sezione ITALIA NOSTRA ISOLE EOLIE sono disponibili su Facebook accedendo al gruppo di Italia Nostra Isole Eolie tramite il link: https://www.facebook.com/groups/304266901664761
Auguriamo a tutti gli Associati, ai Membri del Comitato Direttivo e al Presidente un buon lavoro.

NOTIZIARIOEOLIE.IT

Caro Direttore,
ho il piacere di comunicarle che ho partecipato al Consiglio Regionale di Italia Nostra.
Tra i tanti argomenti posti all’ordine del giorno, vi era anche l’approvazione della nuova Sezione ISOLE EOLIE.
Il Consiglio all’unanimità ha approvato la costituzione della nostra sezione nonché quella di Castelvetrano.
L’accoglienza dei colleghi rappresentanti le diverse sezioni siciliane è stata calorosa; è stato riconosciuto il valore delle nostre Isole e del patrimonio naturalistico, storico e culturale che le stesse rappresentano nel mondo.

Nel corso del Consiglio ho illustrato le attività che sono state avviate in questo breve periodo e quelle che è nostra intenzione intraprendere nel prossimo triennio 2022-2024.
Tra queste è nostra intenzione ricordare la cara Aimée Pierrette Carmoz, la nostra splendida nonnina di Stromboli (l’isola “niura” – come la chiamava lei).
Confermo la piena disponibilità di Italia Nostra a tutti gli Enti pubblici che amministrano il nostro arcipelago e collaborazione a tutte le associazioni presenti sul territorio.

 

 Andrea+Pietrini+Chairman+di+YOURGroup.jpg--.jpg

di Andrea Pietrini*

Sono lieto e onorato di accogliere l'amico Angelo Sidoti, #presidente ANDAF - Associazione Nazionale Direttori Amministrativi e Finanziari Piemonte e Valle d'Aosta nel prestigioso #club degli #Ambassador di YOURgroup.

Con Angelo ci lega un rapporto pluriennale, basato su stima e simpatia, nato in #ANDAF e alimentato da tante iniziative comuni in questi anni, sin da quando YOURgroup era yourCFO.

Sono certo che da oggi, ancor di più, potremo fare cose insieme per promuovere il ruolo importantissimo del #CFO e della #managerialità di qualità nel nostro sistema produttivo.

Ad Majora Angelo e benvenuto!

*Presidente di YourGroup

PHOTO-2021-09-18-09-53-13.jpg

Il Porto Antico di Genova accoglie i lavori del 43° Congresso nazionale di ANDAF, l’Associazione nazionale dei Direttori Amministrativi e Finanziari. UN PONTE TRA PASSATO E FUTURO. CFO: next generation “sostenibile”.

Si parlera' di sostenibilità – ambientale, sociale, politica e anche finanziaria – e di come gestire le ingenti risorse messe in campo dal Recovery Plan affinché l’Italia sappia mettere a frutto questa importante opportunità.

Un’occasione e una sfida al tempo stesso, che vede direttamente coinvolti i CFO, protagonisti e artefici di questo cambiamento, da affrontare con competenza, visione e coraggio. Un’evoluzione che inevitabilmente passa per i temi del Lavoro, i cui modelli sono stati e saranno ripensati, dell’Energia, perché il percorso della transizione energetica è strategico per il raggiungimento degli obiettivi che il Next Generation EU richiede, e dell’Innovazione, fondamentale per tutti i suoi ambiti di applicazione all’interno delle imprese.

PHOTO-2021-09-18-17-46-40.jpg

Mercoledì a Roma convegno e presentazione del dissalatore mobile marino

Auguri a... Nunziatina D'Alia e Agostino Giorgianni per i loro primi 50 anni di matrimonio

242241142_10218594330560992_1768168658269030563_n.jpg

Lipari - Alla Signora Nunziatina D'Alia e al marito Agostino Giorgianni auguroni dal Notiziario per i loro primi 50 anni di matrimonio

laisejpg.jpg