felicedambra.jpg

Di Felice D’Ambra 

Storia e Leggenda di Giuseppe Palimodde “Dall’Umiltà alla celebrità”

Oggi domenica 28 novembre 2021, è una data che mi riporta indietro nel tempo, a ricordare il 28 novembre 2009.

Sembra ieri eppure sono già passati 12 anni da quella solare giornata, quando il Sindaco di Oliena Francesco Capelli e tutta l’Amministrazione comunale, ha inaugurato la grande piazza del rione Vara Soro della fascinosa cittadina di Oliena, dedicandola a leggendario” Pioniere” del Turismo Giuseppe Palimodde.

Proprio in quel rione Vara Soro dove egli, lì era nato, ed è proprio da lì, che Giuseppe (noto a tutti come “Peppeddu”, aveva iniziato il suo percorso professionale di vita e di lavoro nell’imprenditoria turistica negli anni sessanta. Giuseppe Palimodde, pur non avendo frequentato i tanto decantati “Master del Turismo”, è stato un autentico “self made man”.

Un grande professionista del turismo, di quel turismo serio, con le doti che più lo contraddistinsero: umiltà, passione, tenacia e ferrea volontà. Peppeddu non amava sentenziare sul turismo, ma giorno dopo giorno lo metteva in pratica, con lo stile e la cortesia delle persone semplici, senza tanti fronzoli.

PEPPEDDU PALIMODDE.jpg

Lui “Su Gologone”, l’aveva creato dal niente, in tempi, in cui a voler parlare di turismo in Sardegna, voleva dire, parlare del principe Karim ’AGA Kahn, il creatore dell’impero Costa Smeralda e dei conti Luigi e Nicolò Dalle Rose, nobili veneziani creatori di Porto Rotondo del Forte Village di Sir Charles Forte. Egli invece ha proposto una Sardegna diversa, quella autentica della Barbagia, delle Domus de Janas: di pastori, dei visi fieri bruciati dal sole di quell’antica gente di Supramonte, di cui tanto aveva parlato nei suoi romanzi più belli, la grande scrittrice sarda, Premio Nobel Grazia Deledda.

Dal suo talento e dalla sua straordinaria esperienza, è nato il mito di uno dei più sofisticati ed esclusivi alberghi: Su Gologone”. riconosciuto in tutta Europa e non solo. Inoltre Giuseppe Palimodde era un assiduo frequentatore delle Fiere turistiche in Europa a presentare ai grandi Tour Operator il suo “Su Gologone”, autentica punta di diamante del mondo del turismo in Sardegna e non solo.

Oltre alla grande Piazza a lui dedicata, anche la sua lapide commemorativa è stata scolpita nella pietra di granito proveniente dal Monte Corrasi, il dolomitico Monte che imponente sovrasta il Suo Su Gologone e che ricorda la sua leggendaria figura, dell’autentico, guerriero mite, pioniere e professionista del turismo di una volta.

Da quel lontano (5 aprile 1996), 25 anni orsono, dalla sua prematura dipartita ,il grande pioniere del turismo Peppeddu Palimodde, anche s’è finita la sua prima epoca di quel turismo che ha rappresentato un alto livello della Sardegna Barbaricina turistica, si può affermare serenamente, che nulla dei suoi insegnamenti, sono stati abbandonati o perduti, poiché a dal quel lontano 1996, a continuare la seconda Epoca e con ancora più grande attenzione e strepitoso costante successo, alla conduzione del Su Gologone, ci sono sempre state le sue “Donne” di casa:

Pasqua Salis Palimodde e la figlia Giovanna Palimodde, la creatrice in assoluto del “Experience” Su Gologone. Siamo nel terzo millennio, La storia della terza epoca “Experience Su Gologone” continua con una ventata di modernità e di giovinezza, poiché da alcuni anni con l’ingresso nella struttura della Dott.ssa Camilla Crisponi, la prediletta nipotina di Giuseppe Palimodde e figlia d’arte di Giovanna e di Luigi Crisponi.

Dopo la laurea in scienze del turismo in Svizzera Camilla è la terza “Donna di casa di Palimodde, Salis, Crisponi, a continuare e mantenere intatta l’antica tradizione del pioniere del turismo dei nonni e di mamma Giovanna che con il “Su Gologone Style” funge da grande trascinatrice con competenze e dedizione nella gestione dell’esclusivo hotel “Experience” Su Gologone.

Oggi il Su Gologone, è chiamato “Experience”, è lo è certamente un’esperienza unica, per tutti quelli che assaporano la nobile arte del turismo tipico dell’esclusivo complesso della “Costa Smeralda della Barbagia di Oliena” dove il fascino di tutto l’insieme, rimane indelebile nella mente di tutti gli appassionati di una clientela blasonata, anche di quella, più esigente! 

castalia17.jpg