283348137_313309407643468_2492980177274598623_n.jpg

281842702_10225484500492935_8901340258006062685_n.jpg

di Danilo Conti*

Un’accoglienza straordinaria quella ricevuta a Stromboli il 23 Maggio in occasione della commemorazione di Aimèe Carmoz.
Ad attenderci anche i bambini e i ragazzi delle scuole elementari e medie, straordinari, dallo sguardo vispo ed interessato. Hanno colto certamente il seme piantato da questa donna unica.
Dopo una breve presentazione dell’evento, ognuno ha liberamente raccontato l’esperienza conoscitiva e di vita di Aimèe, tra momenti intensi e commoventi. Sono state, in particolare, esaltate le sue doti umane, la semplicità, la tenacia, e l’amore incondizionato per queste isole, per gli ambienti e le creature più fragili e bisognose di cura e attenzione.
La presenza delle scuole ha reso tutto più significativo e proficuo. Italia Nostra ha donato una targa al Biodistretto in memoria di Aimèe Carmoz.

Ringraziamo infinitamente l’amico Massimo Cincotta del Bar Ingrid che oltre ad averci accolto nella sua magnifica terrazza, ha offerto a tutti i bambini una granita ed un rinfresco agli adulti. Ringrazio l’onnipresente Vincent Cusolito per la logistica e per aver offerto il pranzo, Christian del Bono per avermi supportato anche in questa iniziativa, Pino il veterinario che ci ha guidati alla casa dove Aimée ha vissuto con la sua colonia felina, Angelo Sidoti per essere venuto da Torino per l’occasione, le maestre e professoresse delle scuole per aver concesso ai ragazzi di partecipare e tutte le altre figure sotto menzionate per la presenza e le testimonianze.
La pandemia e la morte della Carmoz hanno affievolito l’attività associazionistica dell’isola su determinati temi; speriamo di poter offrire il nostro contributo per promuovere nuove iniziative condivise. Un’isola e persone stupende ci hanno fatto sentire parte della comunità. Sinceramente grazie.

Sono intervenuti oltre il sottoscritto Presidente del Biodistretto Eolie:
Carolina Barnao (fondatrice e presidente di Scuola in Mezzo al Mare, bibliotecaria)
Chiaretta Maggio Metelli (ceramista ed amica di Aimée)
Claudio Utano (Presidente Ass. SULA, rappresentato per motivi di salute dal Sig. Zurro)
Christian Del Bono (in qualità di Presidente Federalberghi Isole Eolie e vice presidente del Biodistretto)
Angelo Sidoti (Presidente Italia Nostra Sez. Isole Eolie)
Paolo De Rosa (Presidente di Ass. No Profit Attiva Stromboli)
Davide Liuni (Presidente di Ass. VIS di protezione civile)
Pino Leonardo (Veterinario che opera sull’isola)
Vincent Cusolito (socio Biodistretto) Grazie Stromboli

*Presidente Biodistretto Eolie Aimée Carmoz

IMG-20220623-WA0012[1].jpg

di Angelo Sidoti Italia Nostra

Una giornata a Stromboli in ricordo di Aimée Carmoz.
Nella giornata di ieri, grazie al coinvolgimento di Biodistretto Eolie nella persona del Presidente Danilo Conti e Cristian Del Bono, Italia Nostra- sezione isole Eolie ha partecipato alla commemorazione della cara Aimée Carmoz.

Gli insegnamenti di una donna unica, energica ed incisiva, tutte caratteristiche di una vera combattente, sono ancora vivi nella mente di tutti coloro che hanno avuto la fortuna di incontrarla e conoscerla personalmente.

Aimée è stata un esempio per tutti noi e, pertanto, è nostro obbligo preservare i suoi insegnamenti nel rispetto dell'ambiente e degli animali, principi che devono sottostare alla base dell'educazione e del vivere civile.
Per tale motivo il ricordo della cara Aimée viene trasferito anche ai più giovani grazie alla scuola del territorio isolano che, con grande sacrificio e costanza, mantiene vivo il ricordo tramandato da insegnanti e residenti.

Sono molto soddisfatto, la giornata di ieri è stata molto formativa in quanto sono emersi i valori della Nostra comunità che, nella quotidianità, vengono dimenticati.

L'accoglienza che abbiamo ricevuto è stata esemplare, ha riaffiorato in me il ricordo dello spirito di familiarità e di comunità che "respiravo" da ragazzo nella mia Canneto.

L'isola Niura mi ha affascinato come sempre non solo per il paesaggio unico al mondo, ma soprattutto per la sua gente che custodisce i propri valori e le bellezze naturali.

Tra i progetti futuri, ci siamo prefissati la costituzione di un Presidio di Italia a Stromboli, che verrà intestato proprio alla nostra cara nonnina Carmoz.

283160496_313309360976806_7869009283474851327_n.jpg

di Danilo Conti*

A tre anni dalla scomparsa di Aimée Pierrette Carmoz, il Biodistretto Eolie ricorda la sua socia ispiratrice e fondatrice, in onore della quale ha di recente cambiato la propria denominazione: Biodistretto Eolie – Aimée Carmoz. La “nonnina guerriera stromboliana” sarà commemorata in semplicità ed amicizia.
Parteciperà all’evento l’associazione “Italia Nostra”, con il presidente della Sezione Isole Eolie Angelo Sidoti, e con un messaggio del presidente di Italia Nostra Sicilia Leandro Janni. Italia Nostra, inoltre, donerà una targa-ricordo.

«Passo svelto e sempre diretto verso una buona causa. Risata contagiosa e genuina. Sguardo attento e risposta pronta. Aimée Carmoz, classe 1929, era una donna insieme semplice ed eccezionale, dotata di una profonda umanità, di una forte passione civile e di una lucidissima razionalità. Di quelle capaci di smuovere le coscienze e di dare concretezza agli ideali.” Per oltre 40 anni la sua tenacia e la sua costanza sono state al servizio della salvaguardia ambientale di Stromboli. Qui, circondata dai suoi innumerevoli gatti, Aimée è rimasta per quasi mezzo secolo, spegnendosi il 23 maggio 2019 e lasciando un’eredità spirituale e un esempio di impegno civile». (da Lifegate)

Sperando di condividere insieme questo momento commemorativo e conviviale, prego dare comunicazione dell’eventuale partecipazione.

*Presidente

283619488_10225488549674162_8017812322341066674_n.jpg

L'INTERVENTO

imagesdf45.jpg

di Leandro Janni*

Ciao Aimée, amica del cuore

Anna Frank ha scritto: «Pensa a tutta la bellezza ancora rimasta attorno a te e sii felice.»

Ci siamo conosciuti diversi anni fa, io e Aimée Pierrette Carmoz: sulle pagine de “la Repubblica - Palermo”, quando Giustino Fabrizio era capo della redazione. Spesso Fabrizio pubblicava le nostre lettere al giornale: ovvero i messaggi, i commenti di due indomiti cittadini, di due appassionati ambientalisti. Io scrivevo da Caltanissetta, Aimée Carmoz da Stromboli. Poi, abbiamo iniziato a scambiarci e-mail o a sentirci telefonicamente. Era bello ascoltare il delicato accento francese di Aimée. Era bello discutere di ecologia, di paesaggio, di politica e di bellezza con questa donna timida, minuta e determinata, presidio di Italia Nostra nelle isole Eolie.

Poi, nell’estate del 2008, andai a trovarla, insieme a mia moglie Maria Teresa, nella sua amatissima Stromboli, l’isola “niura” – come diceva lei. L’isola-vulcano. Conservo alcune preziose immagini fotografiche di quel viaggio, di quei luoghi, tra cui quelle relative al sublime cimitero di Stromboli: un esercito silente e immobile di croci bianche in mezzo a un campo verde e giallo. Sullo sfondo, l’azzurro intenso del mare. Un mare caldo e salato. Sulfureo e inquieto.

Aimée Carmoz se ne è andata il 23 maggio del 2019. Ha vissuto, si è consumata lentamente nella sua isola “niura”, ma piena di luce e di bellezza. Nel luogo dove aveva scelto di vivere, di abitare. Per sempre. Un luogo dell’anima. Assoluto.

Nelle isole Eolie, ma non solo, è stata protagonista di tante battaglie a tutela dell’ambiente, del paesaggio. Della bellezza. Sempre ricca di fede e speranza. Di leggerezza e ironia. Lei guardava il mondo, la sua isola con occhi gentili e infinito stupore. Quanta grazia nella sua vita. Quanta passione, dedizione, cura. E impegno.

Queste parole scriveva Aimée nell’estate del 2008: «La pace, sì, e l’innocenza … e questo venticello fresco intorno all’anima mia, in quest’inferno che divampa intorno a noi …»

Ciao Aimée, amica del cuore.

*Presidente di Italia Nostra Sicilia

pluri-impresa.jpg