CArla-Morselli-Lettere-al-Direttore-vvvn-350X200 (1).jpg

1) Caro Bartolino,
mi riferisco alla video intervista di Max Ristuccia (se la memoria non mi inganna, mio compagno di scuola per un breve periodo) circa l’amarezza espressa per dover pagare sull’aliscafo come turista ed anche la tassa di sbarco.
Tramite il Notiziario che in passato ha fatto tantissimo fino ad ottenere l'ok nel corso della 1° edizione del "Festival degli Emigranti", salutato da un calorosissimo applauso degli eoliani sparsi nel mondo che erano presenti in massa al "Chitarra Bar", gli vorrei dire che da anni mi batto per questo problema ma, come detto più volte, “il sordo peggiore è quello che fa finta di non sentire”.

Se non erro, nel programma pre-elettorale del Dott. Riccardo Gullo (unico tra i quattro candidati) c’era un riferimento al problema.
Speriamo che sia la volta buona ed alle promesse elettorali seguano i fatti.
Un caro saluto dal sole sempre più libero delle Eolie.

Lettera firmata da Reggio Calabria

2) Gentile direttore,

Invio questa lettera per conoscenza al nuovo sindaco di Lipari. 

Caro sindaco Gullo,
nel congratularmi con lei per la sua elezione e augurandole a lei e alla sua giunta un sincero augurio di buon lavoro, approfitto dell’occasione per rivolgerle - da eoliano non residente che già deve pagare la tariffa non residente su aliscafi e navi- una richiesta: tolga l’odiosa tassa di sbarco per i nativi delle Eolie e ci faccia pagare come nativi di queste isole.
Provi ad immaginare di dover pagare come "turista", ogni volta che torna a casa sua, come ne penserebbe? Si distingua fin da subito dal suo predecessore.

Se la eliminerà per i nativi, il Comune di Lipari perderebbe una cifra decisamente modesta, ma farebbe sentire gli eoliani non residenti meno estranei a casa propria. Confidando in Lei
Lettera firmata da Roma

3) Gent.mo Direttore,

con riferimento alla “Tassa di Sbarco” desidererei puntualizzare che: 1° è sufficiente presentare in biglietteria una lettera del Comune che dichiara la nascita nel Comune di Lipari e sarà  valida fino a nuove disposizioni; 2° con un’autocertificazione al momento dell’acquisto del biglietto, non si paga la Tassa. Il problema principale non è il suddetto contributo ma, pagare il biglietto sugli Aliscafi da Turista. All’inizio della campagna elettorale ho inviato ai quattro candidati una nota relativa alla tariffa residente sugli aliscafi. Ha risposto solo il Dott. Gullo, attuale Sindaco di Lipari. Non aggiungo altro. La saluto caldamente.

Lettera firmata (Eolian-Francese)

289340446_7661169213954924_7358644644936384202_n.jpg

4) di Marcello Acunto da Panarea

Hanno (e dovrei dire abbiamo) perfettamente ragione. L' uomo non nasce per mangiare, bere riprodursi e morire né, per questi scopi, nasceva. Penso che tutti sappiano cos'è l'Uomo e cosa debba fare da quando nasce.
Per dare il meglio di sé, per realizzarsi, si poteva e si potrebbe fermarsi in luoghi completamente disorganizzati come i nostri e accontentarsi di fare solo le tre cose dette prima?
Abbiamo aggiunto la beffa al danno penalizzando, forse, i migliori.
Sono loro che vivono con i ricordi più cari, che tanto hanno sofferto, amano e più soffrono. Hanno sempre dato e ancora donano per la loro terra d'origine. Che cosa chiedono? Solo di essere riconosciuti per quello che sono: persone innamorate della loro terra d'origine, non estranei, stranieri, non lo fanno certo per l'Euro in più o in meno.
Hanno ragione!!! Che i sindaci dispongano e, se proprio non fosse possibile causa fallimento società di navigazione, che provvedano in proprio ma se anche questo non fosse possibile, causa fallimento personale (100 Euro al mese per quattro mesi) che lo facciano a carico della comunità che spesso molto si è arricchita alle spalle dei residenti fuori territorio.

benito-merlino

5) di Benuto Merlino da Parigi

Caro Bartolino,

Sono stato a Lipari per una quindicina di giorni e spero che tutto vada bene per te, per il tuo lavoro e per la tua famiglia.
Quest'anno, sono rimasto poco perchè oggi a Parigi esce un mio nuovo libro, La mer dans un verre de champagne - "Il mare in un bicchiere di champagne", che presenterò sicuramente in settembre al Centro Studi con Nino Paino. Eccoti la copertina.

La mia avventura liparota è cominciata così: mi presento con mia moglie alla biglietteria degli aliscafi Liberty Lines di Milazzo dove sono accolto da un burocrate "nonchalant" che mi chiede con un grosso accento milazzese :
- Favorisca i documenti.

Li guarda, scuote la testa e mi dice :
- Non posso farglieli come residente perchè lei abita a Parigi. Quello che posso eventualmente fare per lei è di non fargli pagare la tassa di sbarco.
Insisto dicendogli :
Sono un Filicudaro di Capistello, sono nato a Filicudi, ho casa e chiesa a Lipari, pago le tasse a Lipari, l'IMU, la spazzatura, l'acqua, l'aria che respiro e se abito a Parigi è perchè non c'era lavoro nell'isola.

La stessa cosa dovrebbero dirla tutti gli emigranti Eoliani nel mondo che hanno lasciato "il natio borgo selvaggio" per stabilirsi all'estero affrontando pene e dolori lontano delle loro famiglie. Spero che con l'elezione del nuovo sindaco, Riccardo Gullo, uomo intelligente, capace, colto, le cose cambino. Perchè è molto facile parlare di emigranti eoliani nel mondo che rimangono attaccati alla propria terra organizzando loro un festival, come fai tu ogni anno, senza mai poter cambiare niente per loro. Quanto prima ci proibiranno pure lo sbarco nelle nostre isole.
Ho preso i biglietti, l'ho ringraziato per la tassa di sbarco e ho lasciato la mancia.

Vorrei tanto che questo mio messaggio, tu lo metta in evidenza nel tuo resoconto giornalistico ogni volta che parli delle nostre belle isole, del nostro mare frizzante che si ha voglia di bere come lo champagne.

Augurissimi, ciao,

binvb5tg.jpg

ddamico

Messina, "Storia di una emigrazione" al convegno anche il prof Davide D'Amico

IMG_4489.JPG

NOTIZIARIOEOLIE.IT

18 GIUGNO 2022

LE INTERVISTE DE "IL NOTIZIARIO". Lipari, il ritorno dell'eolian-ravennese Max Ristuccia "non sono uno storico la mia è solo passione...ma che amarezza dover pagare sull'aliscafo come turista e anche la tassa di sbarco""

retewebitalia.net

INFORMAZIONEXINFORMAZIONE-ll Notiziario si legge e si ascolta con il lettore automaticoallarme2.png

 IMG-20220519-WA0008.jpg

capersud copia.jpg