262924626_10159433472722978_6878595319894454448_n.jpg

di Marco Zaia

Sento parlare da anni di persone che vogliono un cambiamento, ma quanti di voi l’hanno provato sulla loro pelle?
Carlotta ha scelto di vivere alle Eolie e non per una vita in vacanza.
Dieci anni fa ha lasciato la sua Milano, tutti i suoi comfort e gli agi che la città più cosmopolita d’Italia può offrire, e ha chiuso un capitolo della sua carriera lavorativa.
Ha lasciato la sua famiglia e si è fidata di Lipari e degli Eoliani, al buio.
Ha sposato un territorio e la sua gente, prima ancora di sposare suo marito.
È una donna tenace e testarda, con grandi sogni e mete da raggiungere.
Le sue attività la rappresentano in pieno, perché sono dinamiche, frizzanti, eleganti ed senza compromessi.

Nei suoi ristoranti potrai trovarla sempre con il sorriso stampato sul viso, magari anche mentre la cucina salta in aria.
A 35 anni ha trovato anche il tempo di mettere al mondo tre splendidi bambini, ai quali non fa mancare nulla in termini di presenza e amore.
L’ho vista servire ai tavoli dei suoi ristoranti a poche settimane dal parto del suo secondogenito, in un luglio dal caldo asfissiante, tra mascherine, restrizioni e recensioni di Tripadvisor (sempre senza perdere il sorriso).

Se fosse stata un uomo, le avrebbero già dedicato una via del centro di Lipari.
Adesso ha deciso di scendere in campo, a disposizione del paese e con l’idea portare il suo esempio nelle istituzioni.
Per le fusioni nucleari si sta attrezzando, intanto non posso che sostenere la sua candidatura.
Se volete il cambiamento scegliete persone che sappiano cosa voglia dire.

280931705_10225472351749224_8079065600059278352_n.jpg

283233441_10227771919464732_1194415890840597826_n.jpg

Lipari - L'avvocato Marco Zaia quest'oggi presso la Corte d'Appello di Messina si è abilitato all'esercizio della professione forese.

Al neo avvocato i complimenti del Notiziario e auguri per una brillante carriera. Complimenti anche a mamma Rossella, a papà Luciano, alla sorella Giulia, al fratello Luca e alla cognata Giulia.

via-lattea.jpg