ULTIMORA. LA PROCESSIONE DEL PATRONO SAN BARTOLOMEO E' STATA SOSPESA SU INPUT DELLA QUESTURA DI MESSINA. LA SANTA MESSA E' CONFERMATA. DA DOMANI SI SAPRA' PER IL PROSIEGUO DEGLI EVENTI RELIGIOSI. 

NOTIZIARIOEOLIE.IT

12188924_682680001868504_8140868250320555237_n.jpg

di Peppino MIrabito

La Festa del " 5 Marzo"

La Festa del "5 marzo", comunemente indicata come "San Bartolo dei Contadini", è particolarmente legata alla piccola Chiesetta di Monte Gallina. E' stato il Vescovo del tempo, S.E.R. Mons. Carlo Maria Lenzi, a volerlo nel 1824, a seguito di un fortissimo terremoto accaduto il 5 marzo 1823.

La scossa principale (intensitá massima pari al X grado MCS) si verificò nel tardo pomeriggio del 5 marzo e fu preceduta da alcuni eventi precursori di minore intensitá registrati a metá del precedente mese di febbraio. L'area maggiormente colpita comprende il tratto di costa tra Capo d'Orlando e Capo Calavá e, nell'entroterra, i centri abitati di Patti e di Naso. Gravi danni furono registrati a Palermo: molti edifici crollarono, 19 i morti e 25 i feriti.

Le Isole Eolie non annoverarono danni importanti a persone e cose. Ciò fu visto, ancora una volta, qual segno di protezione del glorioso Apostolo.

Fu il 5 marzo 1824 celebrata per la prima volta. Egli ne affidò la cura ai fedeli di quella contrada.
In questo giorno si ricorda anche che nel 1915, prima che la Processione con il Simulacro Argenteo raggiungesse di ritorno la Cattedrale, crollarono alcune mura dell'attuale via del Concordato e seppellirono tre ragazzi (Giovanni Lampo di anni 10, Angelo Candela di anni 13 e Pasqualino Flauti di anni 10).

Anche quest'anno nella piccola chiesetta di San Bartolomeo a Monte Gallina, la Santa Messa sarà celebrata Giovedì 5 marzo 2020 alle ore 16,30.

ansa-met.jpg

LIPARI - Per il rischio coronavirus nelle isole Eolie, è stata sospesa la processione del protettore San Bartolomeo. Lo ha comunicato monsignor Gaetano Sardella. Era in programma intorno alle 18 dopo la messa. Nel giro di pochi anni è già la seconda volta che viene sospesa la secolare processione che per la devozione al protettore richiama molte persone Era già accaduto il 24 agosto del 2018 a causa di un violento temporale e poi si tenne il 31 agosto. La Festa del "5 marzo", è dedicata a "San Bartolo dei Contadini". E' stato il Vescovo Carlo Maria Lenzi, a idearla nel 1824, a seguito di un fortissimo terremoto accaduto il 5 marzo 1823.(ANSA)

L'INTERVENTO

ppsxq.jpg

di Marco Manni

Caro Direttore, leggendo della sospensione odierna della processione in onore di San Bartolomeo, rifletto sulla profonda, sincera devozione del nostro popolo e sul fatto che le processioni ne rappresentano l’aspetto più esteriore. I festeggiamenti quello più sacrificabile.

In merito al violento terremoto del 5 marzo 1823 che ne ispirò la festa in questa data, credo che non un “miracolo”, ma aspetti geofisici quali l’attenuazione delle onde sismiche (in particolare del le onde di superficie) nell’ attraverso di un volume d’acqua (il mare) abbiano contenuto gli effetti sull’ arcipelago delle Eolie. Non a caso la zona epicentrale di Cefalù e così la costa centro-settentrionale siciliana subirono gravi conseguenze, causando morti come si racconta.

Riguardo la tragedia del crollo delle mura della cattedrale di Lipari nel medesimo giorno del 1915, credo che un miracolo si compia ancora oggi ogni qualvolta, noi passanti, attraversando quella splendida via del Concordato, rimaniamo indenni, ignari delle grosse pietre sospese che la sovrastano nel punto di apertura delle mura di cinta. Con devozione

LA NOTA DEL SINDACO GIORGIANNI

downloadqsxz.jpg

 

di Marco Giorgianni*

AVVISO SULLE NUOVE DISPOSIZIONI E MISURE DA ADOTTARSI PER IL CONTENIMENTO E IL CONTRASTO ALLA DIFFUSIONE DEL COVID-19

D.p.c.m. del 4 marzo 2020

Per opportuna conoscenza a tutti i cittadini del Comune di Lipari, si riassumono nel presente Avviso le nuove disposizioni, misure e limitazioni conseguenti al provvedimento adottato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri in data 4 marzo 2020 per il contrasto e il contenimento sull’interno territorio nazionale del diffondersi del virus COVID-19.

Sono di seguito riassunti quei divieti che hanno conseguenze su comportamenti e iniziative che, con tale provvedimento, vengono vietati. Si riportano inoltre i necessari commenti interpretativi per fare ulteriore chiarezza in merito alla sospensione di alcune tipologie di attività.
Per quanto concerne gli adempimenti di altre Amministrazioni quali ad esempio Istituti Scolastici – per cui si ricorda è stata disposta la sospensione dell’attività didattica fino al 15 marzo - e Strutture sanitarie e per il testo integrale del Decreto (che qui non si riporta per dovere di sintesi) si rimanda al sito www.governo.it

A fronte dei divieti operati, si chiarisce che, in deroga, molti di questi sono comunque realizzabili a condizione che venga garantito il mantenimento di una distanza interpersonale di almeno un metro; ritenendo che tale misura sia difficilmente realizzabile in ogni evento pubblico o attività sportiva, soprattutto quando il numero di persone sia difficilmente indirizzabile in tal senso, si consiglia comunque il differimento di tali attività a data successiva al termine di efficacia del decreto (3 aprile 2020).

- Sono sospesi i congressi, le riunioni, i meeting e gli eventi sociali, in cui è coinvolto personale sanitario o personale incaricato dello svolgimento di servizi pubblici essenziali o di pubblica utilità. È altresì differita a data successiva al termine di efficacia del presente decreto ogni altra attività convegnistica o congressuale;
Quindi non si potrà svolgere alcuna manifestazione il cui svolgimento implica necessariamente la presenza di personale sanitario o personale comunale quale la polizia municipale o la protezione civile.

- Sono sospese le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura, ivi inclusi quelli cinematografici e teatrali, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.

- Sono sospesi altresì gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato; resta comunque consentito lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni, nonché delle sedute di allenamento degli atleti agonisti, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all’aperto senza la presenza di pubblico; Lo sport di base e le attività motorie in genere, svolte all’aperto ovvero all’interno di palestre, piscine e centri sportivi di ogni tipo, sono ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il rispetto della raccomandazione di mantenimento della distanza interpersonale di almeno un metro.

Tuttavia, anche in questi casi, visti poi gli adempimenti e le tutele a carico degli organizzatori (associazioni e società sportive) vale la raccomandazione riportata in premessa di rimandare le attività suddette a data successiva il termine di efficacia del decreto.

- È fatta espressa raccomandazione a tutte le persone anziane o affette da patologie con stati di immunodepressione congenita o acquisita di limitare le uscite dalla propria abitazione a casi di stretta necessità e di evitare comunque luoghi affollati nei quali non sia possibile mantenere la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.

- Le aziende di trasporto pubblico terreste e marittimo devono adottare interventi straordinari di sanificazione dei propri mezzi.

- Chiunque, negli ultimi 14 giorni abbia fatto ingresso in Italia dopo aver soggiornato in zone a rischio epidemiologico, come identificate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, o sia transitato e abbia sostato nei comuni di cui all’allegato 1 al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 1° marzo 2020, e successive modificazioni, deve comunicare tale circostanza al Dipartimento di prevenzione dell’Azienda Sanitaria di Messina e al proprio medico di medicina generale o al pediatra di libera scelta.
È consigliato rivolgersi al numero di pubblica utilità del Ministero della Salute 1500 o al Numero dedicato attivato dalla Regione Sicilia 800 45 87 87

- È raccomandata l’applicazione delle misure di prevenzione igienico sanitaria indicate:

1. lavarsi spesso le mani. Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani;
2. evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;
3. evitare abbracci e strette di mano;
4. mantenimento, nei contatti sociali, di una distanza interpersonale di almeno un metro;
5. igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie);
6. evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, in particolare durante l’attività sportiva;
7. non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;
8. coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;
9. non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;
10. pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;
11. usare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o se si presta assistenza a persone malate.

*Sindaco 

LA LUDICA SOSPENDE LE ATTIVITA'

download23E.jpg

 

di Peppe Cirino*

La Ludica Lipari, viste le disposizioni stabilite dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri in data 4 marzo 2020
per il contrasto ed il contenimento sull’intero territorio nazionale del diffondersi del virus COVID-19, sentite
le competenti Autorità locali in merito all’applicazione delle suddette norme, non potendo garantire la piena
applicazione di quanto previsto, sospende dalla data odierna fino al 15 marzo 2020 tutte le attività sportive
portate avanti da codesta associazione, comprese le gare di campionato in programma.
Riteniamo che tale misura sia un gesto necessario e doveroso per garantite la salute dei nostri giovani
calciatori e delle loro famiglie in un momento così difficile per la nostra Italia.
Nella speranza che il sacrificio richiesto ad ogni cittadino possa essere sufficiente a interrompere e limitare
il contagio del COVID-19 e che non vi sia bisogno di ulteriori altre misure restrittive, vi di diamo appuntamento
per lunedì 16 marzo 2020.
Sarà premura della Società informare i nostri tesserati e le famiglie circa eventuali sviluppi.
Ai ragazzi dai più piccoli ai più grandi, inviamo un immenso abbraccio ed un grazie infinito per il modo in cui
saprete certamente affrontare la difficoltà del momento. Siamo una squadra ed il nostro contributo a vincere
questa partita è determinante.
A tutti un grazie di cuore!!!
CHIA AMA LO SPORT… AMA ANCHE LA VITA!

*Presidente

Guarda i video suIl Notiziario si YoutubeSeguici su  logo facebook-piccolo logo twitter 
Condividi il "Notiziario" pubblica gli articoli sul tuo profilo 

Eolie siti utili isoleolie.it - vacanzeeolie.it 
alberghieolie.com - eolianinelmondo.com 
eolieintouch.it - casevacanza.isole-eolie.com

gattopardo-hotel.jpg