Eventi e Comunicazioni

agevolazioni_bonus_pubblicità_2024.jpg

"Con il Notiziario delle Eolie Bonus pubblicità con credito d'imposta al 75%" 

Dettagli...

barbaravergnano 3476.jpeg

di Barbara Vergnano

Giunta alla sua XI edizione comincerà il 31 agosto la Festa degli Eoliani del mondo con manifestazioni a Salina nei comuni di Malfa, Leni e Santamarina e a Lipari fino al 3 settembre.
Arriveranno a Salina molto eredi di Eoliani emigrati dall’isola per l’Australia, l’Argentina e l’America a seguito della distruzione delle vigne causata dalla fillossera nei ultimi anni dell’800.
Le manifestazioni, coordinate dal CIRCE (Centro internazionale di ricerca per la storia e la cultura eoliana) sotto la presidenza del prof. Marcello Sajia prevedono una visita guidata al Museo Eoliano dell’emigrazione e la consegna di targhe commemorative agli eredi di personaggi Eoliani che si sono distinti nelle terre dove sono emigrati.


L’accoglienza degli ospiti all’arrivo degli aliscafi è affidata all’Associazione culturale e artistica Madeinsalina, che è situata proprio di fronte al porto.
Chi arriva troverà persone pronte a dare informazioni e un allestimento con pannelli, libri sul tema, ed un’esposizione di artigianato dell’isola. Oltre ad un monitor dove saranno proiettati filmati sul tema dell’emigrazione e sulle storie delle famiglie eoliane. Nei begli spazi di Amanei, storica Galleria di arte contemporanea, situata sul corso di Santamarina, sarà allestita una mostra a tema e sarà possibile visionare filmati.


A Malfa il 31 agosto nella piazza dell’Immacolata alle ore 21 sarà realizzato un collegamento in streaming con le Associazioni eoliane d’America e d’Australia. Saranno proiettati filmati sulla storia della famiglia Marchetti di Malfa e sulla vita di Frank Costa di Valdichiesa. Nell’occasione saranno consegnate le targhe alla memoria.


Altre manifestazioni il 1 settembre a Leni, il 2 a Santamarina ed il 3 a Lipari, come calendario. Non mancate! La storia dolorosa ma spesso gloriosa di quest’isola e dei suoi abitanti l’ha resa quella che è oggi, un luogo magnifico con una forte identità. Da rispettare.

emigr34.jpg

abiddikkia2.jpg