9d5c67f2-af79-4da0-a37f-40433c5e8bb5.jpg


ascolta la musica in sottofondo clicca sul triangolo

Perchè abbonarsi ? Perchè Il Notiziario delle Eolie è il giornale online della comunità Eoliana. E' un servizio d'informazione libero e puntuale con video interviste, notizie di politica, cronaca, cultura, avvenimenti e molto altro. Tutto questo sempre con grande impegno costante e quotidiano. Per aiutarci a fare sempre di più abbiamo bisogno del tuo supporto. Attiva oggi stesso un abbonamento, sostieni il tuo Notiziario delle Eolie 

Per Natale Regalatevi un abbonamento 

Scarica e stampa il calendario 2022 del Notiziario

tri.jpg

Oggi vi è stata la fiducia alla Camera dei Deputati. Tranne sorprese passerà pure al senato. Proroga per le sezioni distaccate di Lipari Ischia e Portoferraio di un altro anno fino al 31/12/2022. 

D.L. 162 del 2019: Proroga di termini legislativi e altre disposizioni - Quadro di sintesi degli interventi.pdf  

Si è riunito quest’oggi nella sede della Fondazione dell’Avvocatura Italiana presso il Consiglio Nazionale Forense il tavolo tecnico per la redazione del dossier relativo alle criticità che giustificano il mantenimento stabile e definitivo delle tre Sezioni Distaccate di tribunale di Ischia, Elba e Lipari nell’ambito dell’Osservatorio Nazionale Permanente per l’esercizio della Giurisdizione.

Erano presenti per l’isola d’Ischia il Consigliere Segretario dell’Associazione Forense Francesco Cellammare e l’Avv. Gianluca Pantalone in rappresentanza dei giovani Avvocati ischitani, la delegazione degli avvocati dell’isola d’Elba guidata dal Presidente dell’Assoforense Elbana Paolo Di Tursi, e per il CNF il Consigliere all’uopo Delegato, Avv. Giovanni Arena del foro di Messina, nonché in audio conferenza il Consigliere CNF Francesco Caia, il Presidente dell’Assoforense di Ischia, Gianpaolo Buono, il Presidente dell’Assoforense delle isole Eolie, Luca Zaia, e il Presidente dell’Ancim, Sindaco di Forio, Francesco Del Deo.

lzaia.jpg

Dopo lungo ed approfondito esame di tutti i dati aggiornati riguardanti indice di contenzioso, densità demografica, distanze e costi nonché difficoltà dei collegamenti per i cittadini isolani, e dopo aver preso visione della deliberazione con cui il COA di Napoli nella seduta storica tenutasi ad Ischia l’altro ieri chiede al Ministro Bonafede di stabilizzare i tre presidi insulari e di riconoscere agli stessi lo status di sedi disagiate, il Consigliere Arena ha ritenuto opportuno acquisire anche i dati relativi al numero di lavoratori impiegati nel settore turistico discriminati e danneggiati dall’accentramento della sezione lavoro presso il tribunale di Napoli, il carico di contenzioso storico delle Sezioni e il dato preciso del costo della trasferta in terraferma dei cittadini isolani nonché della relativa spesa per le finanze pubbliche a carico degli altri ministeri e dei comuni per le testimonianze delle forze dell’ordine e dei dipendenti comunali e i deliberati di sostegno degli altri due Consigli degli Ordini territoriali di Livorno e Barcellona Pozzo di Gotto.

Ha quindi acquisito anche il deliberato unitario delle Associazioni Forensi di Ischia, Elba e Lipari adottato in occasione della Tavola Rotonda sul Futuro dei Tribunali Insulari tenutasi all’hotel Delfini di Cartaromana il 30 giugno 2018 e l’allegato testo di proposta di modifica dell’art. 10 del D.Lgs. 14/2014 da eventualmente rivisitare o ritoccare. Il Consigliere Arena ha quindi aggiornato la seduta a 15 giorni, contando di riuscire per tale data a licenziare il testo della relazione e della pedissequa proposta di legge da sottoporre al Ministro della Giustizia ed al Parlamento.

L’intervento del CNF e del Presidente Mascherin siamo certi che possa avere un peso determinante nella battaglia di civiltà ingaggiata unitariamente assieme all’OCF, alle Associazioni Forensi delle isole, all’Ancim, ai Sindaci ed ai nostri rappresentanti politici. Restiamo fiduciosi nel prossimo e stavolta veramente vicino conseguimento della stabilizzazione e del tanto agognato funzionamento dei nostri Uffici giudiziari legato a filo doppio con la copertura degli organici che dipenderà molto dall’eventuale riconoscimento di benefits per i magistrati ed il personale amministrativo, contraltare di un grave disagio obiettivo da ricompensare con lo status di Sedi Disagiate.(teleischia.com)

da-marisa-banner.jpg