downloadjku87.jpg

Lipari - Consiglio comunale in 2° convocazione con 8 rappresentanti in aula ma non c'è la diretta per un problema tecnico.

Ci scusiamo ma non dipende dalla nostra volontà

Sono presenti:il presidente Giacomo Biviano, Giusi Lorizio, Erika Pajno, Eliana Mollica, Franco Muscarà, Gesuele Fonti, Francesco Rizzo e Fulvio Pellegrino.

In apertura si discude della spesa di 10 mila euro l'anno per la piattaforma videoconferenza per lavori civico consesso ma ai piu' sembra eccessiva e non ci sono favorevoli.

La consigliera Giusi Lorizio ha ricordato il dottor Giovanni Spadaro e ha proposto di richiedere all'Asp di intitolare la nuova area dell'ospedale. La richiesta approvata all'unanimità. 

Sulla sanità relaziona il sindaco Marco Giorgianni ribadendo le ultime novità dopo la recente riunione con l'assessore Razza.

126139943_203078084610982_1166170361987150123_n.jpg

Manca il numero legale per l'uscita di Erika Paino, Francesco Rizzo e Franco muscarà ed il consiglio è concluso. La maggioranza non c'è piu': in aula rappresentata solamente dal presidente Biviano. I debiti fuori bilancio possono aspettare...

ALL'ODG ANCHE SANITA', DEBITI FUORI BILANCIO PER OLTRE 500 MILA EURO E L'AFFIDAMENTO A SOCIETA' ESTERNA DELL'ACCERTAMENTO DELL'EVASIONE DEI TRIBUTI LOCALI.

L'INIZIATIVA. Approvato il React-EU per sostenere isole minori in emergenza Covid. Interviene l’on. Donato (Lega)

APPROVATO DA CONSIGLIO E PARLAMENTO EUROPEO IL TESTO DEFINITIVO DEL REGOLAMENTO “REACT EU”, FRANCESCA DONATO (LEGA): “GRAZIE AL NOSTRO LAVORO PIÙ TUTELATE LE ISOLE E LE CATEGORIE PIÙ SVANTAGGIATE. ADESSO OGNI PAESE IN CONSIGLIO DIMOSTRI FLESSIBILITÀ NEI PROSSIMI NEGOZIATI E NON VANIFICHI I RISULTATI SINORA OTTENUTI”

“Grazie all’accoglimento di un emendamento proposto dalla Lega, gli Stati membri dell’Unione europea dovranno destinare le risorse economiche del fondo REACT EU prevalentemente a chi vive nelle regioni insulari, rurali, periferiche, montuose, scarsamente popolate o meno sviluppate. Un intervento importante che favorisce nettamente gli interessi delle isole e delle altre aree svantaggiate del nostro Paese e dell’intera UE, tutelando, al contempo, le categorie più colpite dalla crisi economica”.

È quanto afferma l’europarlamentare della Lega Francesca Donato, che ha espresso soddisfazione per l’approvazione di un emendamento, fortemente voluto e proposto dalla Lega, al regolamento europeo sul fondo “React Eu” (per rinforzare la risposta alla crisi da Covid-19 e favorire la coesione territoriale in UE) che assegnerà all’Italia, secondo le stime attuali, circa 13,5 miliardi di euro in due anni, di cui 10,7 nel 2021.

“Un importante risultato – ha aggiunto l’europarlamentare – frutto dell’ottimo lavoro del nostro team negoziale nel trilogo, è inoltre che React Eu potrà essere utilizzato primariamente per il supporto a prodotti e servizi per la salute, ma anche per il mantenimento dell’occupazione, per i liberi professionisti, gli imprenditori, i freelance e i lavoratori di settori fortemente colpiti dalla crisi, come ad esempio turismo e cultura”.  “Adesso mi auguro che alcune rigidità, emerse dalle posizioni dei co-legislatori che vogliono inserire condizionalità eccessive nei testi degli accordi di prossima definizione, non rendano vani gli sforzi compiuti sinora. È necessario che l’UE garantisca in tempi più rapidi, ai Paesi membri, il sostegno finanziario necessario per una risposta efficace alla crisi pandemica in atto”.(ilgiornaledipantelleria.it)

LE REAZIONI

downloadGG.jpg downloadUB.jpg downloadGFI.jpg

NOTIZIARIOEOLIE.IT

Non c'è numero legale salta il consiglio comunale. In aula sei rappresentanti.

Allo Spett.le Presidente del Consiglio Comunale del Comune di Lipari. 

Rilevato lo stato emergenziale dovuto ad una pandemia mondiale; Considerato che, dai dati ufficiali, la curva dei contagi del Comune di Lipari risulta crescente; Considerato lo stato d’incertezza sui possibili contagi dei contatti dei nostri concittadini risultati posivi al
Covid-19, che potrebbero potenzialmente generare un picco nella suddetta curva dei contagi;

Preso atto del deliberato dell’ultima conferenza dei capigruppo nella quale veniva data indicazione di procedere ai consigli comunali in presenza in attesa di predisporre piattaforma per consiglio comunale telematico; Visti gli ultimi DPCM e le ultime indicazioni Ministeriali e richiamando le considerazioni sui dati dei contagi, del nostro Comune; 

Preso atto della Pec inoltrata i data 08/11/2020 dal consigliere Grasso e della nota del segretario del 13/11/2020 delle quali si allega copia.

Gli scrivente Consiglieri Comunali, con la presente COMUNICANO Con dispiacere, che non saranno presenti alla seduta del Consiglio Comunale, convocata in prima convocazione giorno 19/11/20 ed in seconda convocazione giorno 20/11/20. Si conferma infatti di ritenere inappropriato, a parere degli scriventi e per quanto la legge lo consenta, organizzare riunioni con un minimo di 18 invitati (16 Consiglieri, 1 Segretario comunale e 1 verbalizzante). 

SI PRECISA CHE QUANTO SOPRA ESULA DA QUALUNQUE RAGIONAMENTO DI TIPO POLITICO E DA QUALUNQUE SPECULAZIONE SU RAGIONAMENTI DI MAGGIORANZA E OPPOSIZIONE, CHE NON CI SONO MAI APPARTENUTI, NE TANTOMENO INIZEARANNO AD APPARTENERCI IN UN MOMENTO DIFFICILISSIMO DAL PUNTO DI VISTA SOCIALE, SANITARIO E FINANZIARIO/AMMINISTRATIVO, NEL QUALE RITENIAMO SIA INDISPENSABILE LA MASSIMA COLLABORAZIONE.

A tal proposito è bene specificare che non si tratta di un tirarsi indietro rispetto ad un impegno, bensì di chiedere che lo stesso impegno venga fatto con le modalità più sicure, come già fatto a partire dal mese di marzo da diversi Comuni italiani. 

Se partecipare al Consiglio in presenza fosse stata l’unica possibilità di partecipazione, sicuramente (salvo casi particolari), nessuno avrebbe esitato, non abbiamo certezza della volontà di tutti i colleghi, ma abbiamo contezza che per molti sarebbe opportuno, per non dire necessario, svolgere le sedute in modalità telematica. 

Pertanto vista la particolarità del momento riteniamo sarebbe più corretto, nel rispetto delle esigenze di tutti i Consiglieri, convocare le sedute in modalità telematica o quantomeno dare la possibilità di far fare il Consiglio col “doppio binario”, in presenza ed i modalità telematica. Inoltre, nel ribadire l’assenza alla seduta del 19/11/20 e 20/11/20, con la presente gli scriventi 

CHIEDONO

Di verificare, anche per tramite dei capigruppo, se la maggioranza dei Consiglieri Comunali sono d’accordo allo svolgimento del Consiglio Comunale in modalità in presenza, in caso contrario se gli stessi non garantirebbero la presenza in quanto in disaccordo, sarebbe opportuno ritirare le convocazione ed EVITARE DI FARE CONVOCAZIONI DOVE I CONSIGLI COMUNALI SONO CONSAPEVOLMENTE SEMI-DESERTI. 

Infine CHIEDONO 

Che venga predisposto nel più breve tempo possibile, schema d’atto per la convocazione del Consiglio
Comunale in modalità telematica, in modo da poterlo attuare, GIA’ DALLA PROSSIMA CONVOCAZIONE, anche e soprattutto per poter trattare argomenti importantissimi come i debiti fuori bilancio e, CERTAMENTE NON MENO IMPORTANTE, la sanità, sulla quale ci

sarebbe moltissimo da dire alla luce dell’ultimo tavolo tecnico con l’assessorato, e dell’incontro a Palermo con i rappresentanti del Comune, al quale è seguito il comunicato dell’Assessore Razza, nel quale lascia intendere (e non sarebbe la prima volta), la possibilità di una
sperimentazione gestionale dell’Ospedale di Lipari, ARGOMENTO CHE SEMBRA PASSARE IN SORDINA, MA CHE INVECE NECESSITA DI APPROFONDIMENTI URGENTI E DETTAGLIATI, vista anche la nota congiunta con Sindaco ed assessore De Luca nella quale si esprime dissenso (da noi condiviso), verso questa scelta.

In conclusione, Avendo avuto conoscenza della possibilità, paventata in conferenza dei capigruppo, di svolgere il Consiglio Comunale in modalità mista, di presenza per chi vuole e telematica per chi non può o non vuole, Avendo avuto conoscenza della possibilità di attuare tale procedura con semplici piattaforme tipo ZOOM SKYPE o similari tanto per fare degli esempi pratici

E CON ATTO UNILATERALE DEL PRESIDETE DEL CONSIGLIO. 

Ci auspichiamo la prossima convocazione in maniera TELEMATICA in modo da poter garantire la nostra presenza Nel ringraziarLa anticipatamente per la disponibilità, Cogliamo l’occasione per porgerVi Distinti saluti,

i Consiglieri Comunali, Giuseppe Grasso Giuseppe Finocchiaro Ugo Bertè

123791171_10217877014017623_6212700962040847570_o.jpg

di Angelo Sidoti

Spendere 10.000 euro per gettarli al vento invece di utilizzare una delle tante piattaforme esistenti sul mercato per le video conferenze tipo https://zoom.us/, che garantiscono ottima qualità di collegamento anche tramite un semplice telefonino, rispetto della massima sicurezza informatica e della privacy.

Ma qui il problema è un'altro. Forse la raffica di provvedimenti emessi dalla corte dei conti? Consiglieri uscite allo scoperto anziché restare intanati, paralizzando i lavori consiliari.

 

di Giacomo Biviano*

Al Segretario Comunale, Al Responsabile Centro Elaborazioni Dati e Ufficio informatizzazione

E,p.c.Ai Consiglieri Comunali ed al Sindaco

Oggetto: Utilizzo piattaforma on-line per lo svolgimento del Consiglio Comunale in modalità videoconferenza a distanza - Richiesta di conclusione della procedura.

Con nota prot. n. 5765 del 23 aprile 2020 questa presidenza richiedeva di dotare al più presto l’ufficio di Presidenza di una piattaforma on-line per lo svolgimento del Consiglio Comunale in modalità videoconferenza secondo le modalità descritte nella nota, chiedendo che la stessa potesse integrarsi con la strumentazione video e audio in atto utilizzata per la registrazione e trasmissione in streaming del Consiglio Comunale;

Con successiva e più recente nota PEC del 20 ottobre 2020 si richiedeva la predisposizione di una bozza di regolamento e del relativo decreto di approvazione per lo svolgimento del consiglio Comunale in modalità "videoconferenza", nonchè di definire insieme al sottoscritto la piattaforma on-line da utilizzare al fine di consentire anche la trasmissione dei lavori in diretta streaming.

In data 22 ottobre 2020 veniva trasmessa da parte del Segretario Generale la bozza di determinazione di approvazione dei criteri per la regolamentazione del Consiglio Comunale e delle Commissioni consiliari con modalità telematiche a distanza;

In data 02/11/2020 l’Ufficio informatizzazione trasmetteva al sottoscritto un preventivo di spesa per un valore di quasi € 10.000,00 annui per dotare il Consiglio Comunale della strumentazione e assistenza necessaria per il servizio richiesto;

Il servizio proposto nel preventivo corrisponde a quanto richiesto da questa Presidenza per lo svolgimento del Consiglio Comunale in modalità telematica, eccetto la possibilità di svolgimento contemporaneo in presenza, attraverso l’utilizzo della strumentazione audio video attualmente utilizzata in aula, e in videoconferenza per i consiglieri che decidano di parteciparvi a distanza;

Non avendo questa Presidenza alcuna competenza sugli atti gestionali da adottare (valutazione economica e tecnica del preventivo inviato, eventuale richiesta di ulteriori preventivi o scelta del contraente a cui affidare il servizio) invita le SS.LL., ognuno per le proprie competenze, a voler concludere la procedura avviata e permettere l’eventuale svolgimento delle sedute consiliari, qualora si renda necessario, in modalità videoconferenza a distanza.

Questa presidenza adotterà la determina di approvazione dei criteri per la regolamentazione del Consiglio Comunale e delle Commissioni consiliari con modalità telematiche a distanza solo dopo il completamento della fornitura strumentale e tecnica richiesta in quanto, in funzione di quest’ultima, potrebbero essere necessarie delle modifiche specifiche al regolamento da adottare.

Ad oggi, pur volendolo, si prende atto dell’impossibilità tecnica di svolgere il Consiglio Comunale in modalità telematica se non con la sola presenza dei Consiglieri Comunali in aula.

In attesa di quanto richiesto, si porgono distinti saluti.

*Presidente del Consiglio Comunale

E' MEGLIO RIDERE... VIDEO

 

123704072_10221752915125633_5032303996728508806_n.jpg

 

 Nuovo tentativo domani alle 10.

Demanio marittimo: da governo Musumeci via libera a esenzione canone 2020

Adesso è una certezza: in Sicilia i titolari di una concessione demaniale marittima non dovranno pagare il canone per l’anno in corso. Il governo Musumeci ha infatti trovato la copertura finanziaria alla previsione contenuta nella legge di stabilità, una misura fortemente voluta dall’esecutivo di Palazzo Orleans per offrire ristoro ai gestori dei lidi balneari dell’Isola.
 
Si tratta di tremila esercenti che danno lavoro a centomila persone. “Avevamo assunto questo impegno e adesso, puntualmente, lo onoriamo”, commenta l’assessore al Territorio e ambiente Toto Cordaro per il quale “il sostegno a uno dei settori strategici per il turismo siciliano rappresenta un altro inequivocabile segnale di quanto, in questo momento di grande e diffusa difficoltà, sia alta l’attenzione del governo regionale, che resta vicino alle categorie produttive ed è costantemente impegnato a facilitare una ripresa economica a tutto campo”.
Le risorse stanziate ammontano complessivamente per l’anno 2020 a circa dieci milioni e mezzo di euro

Lipari - Consiglio comunale: anche in seconda convocazione non c'è numero legale. In aula il presidente Giacomo Biviano, Eliana Mollica, Erika Pajno e Ugo Bertè.

Cercasi maggioranza e soprattutto numero legale...

All'odg - tra l'altro - la situazione sanitaria, variazioni di bilancio in esercizio provviosrio ed affidamento a ditta esterna dell'accertamento evasione sui tributi locali.

NOTIZIARIOEOLIE.IT 

Salta la riunione del consiglio comunale. In aula presenti solo il presidente Giacomo Biviano, Gesuele Fonti e Franco Muscarà e slitta a domani alle 10.

Lipari, deceduti Tanino Natoli e la signora Felicetta Giunta

downloadcan.jpg

Lipari - E' deceduto Tanino Natoli

Aveva 81 anni

manifesto con ordinanza.jpg

Ai familiari le condoglianze del Notiziario

 

Lipari, nuovo logo per la maggiore squadra delle Eolie

123946810_10221800885084852_3404715124940277027_n.jpg

123994426_10221800885164854_7941190335351063924_n.jpg

di Giacomo Biviano*

Vista la convocazione di Consiglio Comunale prevista per il prossimo 06 novembre 2020; Consideraro che con nota prot. 16185 del 05/11/2020, trasmessa tramite PEC, che si allega, il SIndaco comunicava alla Presidenza del Consiglio Comunale le difficoltà rilevate per l'assenza del Segretario Generale conseguenti a giustificati motivi di salute e la contemporanea attivazione per la sostituzione dello stesso; Considerate le difficoltà riscontrate nel reperire un Segretario Comunale a scavalco, visto il difficile periodo, le limitazioni dovute all'emanzazione del DPCM del 04/11/2020, la coincidenza con il giorno della sua emissione e i diversi impegni dei Segretari nelle rispettive sedi;. Ritenuto, pertanto, di dover procedere alla revoca della convocazione del Consiglio Comunale per il giorno 06/11/2020; tutto ciò premesso, per le motivazioni espresse in premessa, che si richiamano integralmente, si revoca la convocazione del Consiglio Comunale per il prossimo 06 novembre 2020 (nota prot. n. 16027 del 05/11/2020).

*Presidente consiglio comunale

Guarda i video suIl Notiziario si YoutubeSeguici su  logo facebook-piccolo logo twitter 
Condividi il "Notiziario" pubblica gli articoli sul tuo profilo 

Eolie siti utili isoleolie.it - vacanzeeolie.it 
alberghieolie.com - eolianinelmondo.com 
eolieintouch.it - casevacanza.isole-eolie.com

siremar720x210.jpg