Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità 

Questo sito utilizza Cookie tecnici e di profilazione di terze parti. Clicca sul bottone - chiudi - per accettare l'uso dei cookie e proseguire la navigazione.

Stampa
Categoria: Politica

152062830_10222601540860746_6269325639404109260_n.jpg

152177909_10222602177556663_5092782995220872533_n.jpg

Lipari - Consiglio comunale in seconda convocazione. In aula 10 consiglieri ed anche il vice sindaco Gaetano Orto, l'assessore Daniele Orifici ed il capo area dei lavori pubblici Carmelo Meduri. Si riprende dall'emendamento di Gesuele Fonti e Eliana Mollica. Ma il presidente Giacomo Biviano ha annunciato che ci sono pareri negativi. C'è un nuovo emendamento di Fonti-Mollica e Erika Pajno che sul mancato inserimento di opere portuali. 

Adolfo Sabatini: ritengo che l'emendamento vada votato a prescindere. Il consiglio si deve prendere le sue responsabilità. Non andiamo contro legge. 

Raffaele Rifici: arriveranno finanziamenti anche alle Eolie e questa opportunità la dobbiamo sfruttare. Anche noi siamo favorevoli ad approvare l'emendamento. 

Vice sindaco Gaetano Orto: ricordo che lo scorso anno Musumeci ha convocato tutti i sindaci delle isole minori per parlare di programmazione. E ha chiesto di trasmettere una scheda sulle necessità. Poi c'è stato un altro momento ed è stato istituito un ufficio per le isole minori per trattare le varie priorità. Poi la pandemia ha bloccato tutto, ma in video conferenza ci siamo sentiti per mettere a punto tutte le iniziative di cui abbiamo bisogno. Per l'aviosuperficie c'è già un documento trasmesso per richiedere lo studio di fattibilità e quindi la copertura economica. C'è anche la disponibilità ad assicurare l'impegno economico per la progettazione. Non parliamo solo di collegamenti aerei perchè l'alternativa potrebbero essere anche gli elicotteri.  Per la portualità su Pignataro abbiamo già fatto una istanza per Pignataro. Come sapete non abbiamo il piano dei porti e quindi bisogna andare in deroga. E puntiamo alla messa in sicurezza del porto anche per sfruttare la documentazione che vi con i progetti dell'ex società "Lipari Porto" che è in liquidazione. Prevediamo un braccio da Bagnamare e un sottobanchinamento. L'impegno economico sarà di 40 milioni di euro. Ricordo che ci sono due opere per andare in gara. La prima è il porto di Vulcano e la seconda riguarda l'area di Sottomonastero che sarà riqualificata anche con l'allungamento del porto degli aliscafi.

Gesuele Fonti: pur di far realizzare quest'opera siamo anche disponibili a promuovere un referendum. Cosi' facciamo pronunciare anche i cittadini eoliani.

Erika Pajno: il piano triennale mi sembra che preveda solo lavori di manutenzione. Nulla di piu'. L'unica opera valida se si farà, potrebbe essere la piscina coperta. 

Emendamento approvato. Si passa alle terme di San Calogero con relazione storica di Fonti: occorre riqualificare lo stabilimento termale. Propongo di impegnare l'amministrazione per una manifestazione d'interesse attraverso questo odg sia per enti pubblici che privati.

Sabatini: rimarco che sono contrario alla vendita dello stabilimento. Ricordo che è stata venduta Caolino 80 mila euro. Chiedo anche cosa è stato fatto per Caolino: si è venduto un fabbricato e tutta un'area di terreno che arriva fino al mare... San Calogero va valorizzato. C'è il palazzo Vescovile con le terme proprio in pieno centro, si dovrebbe parlare con il Vescovo per valorizzarle. 

Fulvio Pellegrino: ricordo che nel 2000 ho fatto una interrogazione al sindaco sulle terme e senza alcuna risposta. E altra relazione storica. Le terme dovranno essere valorizzate.

Biviano: la giunta dovrebbe dare risposta alle interrogazioni entro i termini di legge. E' presente il vice sindaco Orto ad attivarsi. Annuncio che farò una comunicazione ufficiale al sindaco. Per le terme ritengo l'argomento appropriato. Ricordo che all'epoca l'ex assessore Fabiola Centorrino presentò una richiesta di finanziamento purtroppo senza alcun risultato. Io non so se c'è l'acqua o non c'è ma è evidente che c'è lo stabilimento e quindi queste terme si dovrà fare in modo di riaprirle. Ringrazio i consiglieri Fonti e Mollica e sottoscriverò anche io l'odg.

Approvato ed è caduto numero legale.

L'INTERVENTO

di Adolfo Sabatini

Sommessamente, molto sommessamente, ritengo utile per il dibattito spiegare che in politica si può essere idealisti, razionali o sognatori.
In ogni caso bisogna avere rispetto.
E' lapalissiano che ognuno può non condividere ciò che afferma l'idealista, il razionale o il sognatore e nel caso specifico mi riferisco alla aviopista o qual'altro nome porti la possibilità di fare atterrare un'aereo. Oggi il Consiglio Comunale ha voluto lasciare una porta aperta che potrà nel caso essere chiusa da chi amministrera in futuro il nostro paese pensandola diversamente.
Una libera scelta delle future amministrazioni.
Ho letto però che nel dibattito pseudo giornalistico (molto pseudo) si paragona l'Ordine del Giorno sull'aviopista al depuratore, a non poter fare "i bisogni"....
Mah....
Non entro nel merito dell'analogia e la rimando al mittente.
Comunque tranquilli presto il depuratore entrerà in funzione e potremmo allacciarci tutti......volando basso.
Auguri alle future attività commerciali.

San Calogero, bene inestimabile

"Adeguamento e riqualificazione dello stabilimento di San Calogero per una valorizzazione sostenibile del turismo termale nell’isola di Lipari."

Nell'ultima seduta di Consiglio Comunale, il gruppo di Forza Italia ha presentato un ordine del giorno che impegna l’Amministrazione ad avviare le procedure per raccogliere, da parte di soggetti qualificati, pubblici o privati, eventuali manifestazioni di interesse indirizzate a una progettualità per l’adeguamento e la riqualificazione dello stabilimento termale di San Calogero, e per la valorizzazione sostenibile del turismo termale nell’isola di Lipari attraverso azioni ed interventi utili allo sviluppo del territorio.
Il documento è stato inoltre sottoscritto dai consiglieri Adolfo Sabatini e Fulvio Pellegrino, dalla consigliera Fabiola Centurrino e dal Presidente Giaocomo Biviano ed è stato approvato all’unanimità dal Consiglio Comunale.
Attraverso le Terme di San Calogero si ripercorre la storia del territorio fin dai tempi più antichi; i numerosi reperti archeologici testimoniano la grandezza dell'isola di Lipari , la memoria e la cultura del popolo eoliano.
Conoscere la storia del territorio in cui si vive è importante se si vuole preservare la propria identità. La classe dirigente locale ha la responsabilità del governo del paese e le sue scelte non possono prescindere dalla storia dei territori e dalle origini dei popoli.
Lo stabilimento termale di San Calogero rappresenta un bene inestimabile per le Isole Eolie, per il Comune di Lipari che nel corso degli anni ha forse sottovalutato il valore di questo bene prezioso.
E’ arrivato il momento di recuperare quella ricchezza immensa che di certo avrà effetti in termini di prosperità per le Comunità insulari.
La presenza di reperti archeologici, tra cui una vasca di epoca ellenistica e un antico tholos miceneo, devono ricondurre la progettualità a funzioni compatibili con la naturale vocazione dello stabilimento.
E’ fondamentale scommettere sui requisiti originali del sito ed avere fiducia nella capacità dei territori di essere protagonisti di nuove azioni di sviluppo.

152145810_10222601664303832_8584205038650318103_n.jpg152130402_10222601840268231_2812685785719146575_n.jpg152469603_10222601725985374_8030548925786312210_n.jpg

Lipari, il Comune ha le casse in rosso e c’è difficoltà anche a sistemare il soffitto

Lipari – Il maggior Comune delle Eolie ha le casse in rosso e ci sono anche difficoltà a sistemare il soffitto dell’aula consiliare. Cosi’ durante i lavori del consiglio comunale che – ironia della sorte – discuteva anche del piano triennale delle opere pubbliche due esponenti della maggioranza Giuseppe Grasso e Giuseppe Finocchiaro si sono ritrovati con una “pioggia” di pittura che a seguito di infiltrazioni d’acqua, si è staccata dal soffitto. In un angolo del tetto difatti si sta crepando in piu’ punti e staccando sempre di piu’.

I due consiglieri sono stati costretti a cambiare posto. “In ogni caso – ha precisato il dirigente Mirko Ficarra – non c’è stato crollo di pezzi di intonaco. Abbiamo verificato che l’aula è in sicurezza e i lavori si possono regolarmente svolgere. La prossima settimana i locali saranno anche sistemati”.

152126995_10222601651343508_5112475406165229801_o.jpg

 

Lipari - Consiglio comunale e torna in aula anche l'affidamento all'esterno dell'accertamento sull'evasione dei tributi. Presenti 11 consiglieri, ed anche il vice sindaco Gaetano Orto e gli  assessori Tiziana De Luca e Daniele Orifici.

Proposto l'inserimento di nuovi argomenti: San Calogero, trasporti (Mollica, Pajno e Fonti)

Canneto (Grasso e Finocchiaro) e terme (Muscarà). 

Primo argomento il piano triennale delle opere pubbliche, il cosiddetto "libro dei sogni". Tra le opere previste una passeggiata a mare da Pignataro a Marina Lunga. C'è anche la competenza della Città Metropolitana di Messina. I due enti hanno richiesto il finanziamento. Il progetto illustrato dal dirigente Mirko Ficarra. Campo di calcio con erba e tribuna richiesto finanziamento al ministero.

Gesuele Fonti: per Canneto si spendono 4 milioni di euro dal cantiere ad Unci per i tetrapodi e poi si lascia scoperta una parte del lungomare. Devo dire che quando l'ho visionato sono rimasto deluso. Sono opere condivise dalla giunta. Alcune sono state eliminate. Qualcuna veniva trascinata da 15 anni. Sono rimasto rammaricato perchè ancora una volta non è stata inserita l'aviosuperficie eppure il sindaco si era manifestato disponibile. Tutto ciò è molto grave perchè il consiglio aveva già deliberato di richiedere alla Regione uno studio di fattibilità. Presento un emendamento per inserirlo nello stesso piano.

Ficarra: sono d'accordo ma è un vecchio progetto. A Vulcano c'è progetto per ripascimento spiaggia di Ponente ma non c'è finanziamento. Porto di Filicudi è una nota dolente per il contenzioso che vi è con la ditta e si sta tentando di approvare un nuovo progetto che sta portando avanti l'assessorato regionale delle infrastrutture.

I consiglieri sono 9 per l'uscita di Giuseppe Grasso e Giacomo Biviano. Presiede Erika Pajno.

Vice sindaco Gaetano Orto: lo studio di fattibilità per l'avio superficie non è stato fatto perchè la giunta non ha i quattrini. Per la portualità posso dire che puntiamo a mettere in sicurezza Pignataro e potremmo avere dalla Regione 40 milioni di euro.  

Peppe Finocchiaro: non condivido l'opera in ogni caso se lo studio di fattibilità lo finanzia la Regione si può procedere. In aula rimasti 8 consiglieri su 16 e cade il numero legale. Consiglio rinviato a venerdì alle 10.

Lipari, paziente trasferito con l'elisoccorso

Lipari - All'alba intervento dell'elisoccorso per trasferire paziente con problemi cardiaci al Papardo. Il velivolo del 118 è stato richiesto dai medici dell'ospedale di Lipari.

logo_isoleolie.jpg