cons1.png

bivcons.png

L'INTERVENTO

downloadqweds.jpg

di Eliana Mollica e Gesuele Fonti*

Al Presidente del Consiglio Comunale Dott. Giacomo Biviano

Oggetto: convocazione del Consiglio Comunale giorno 15 Aprile 2021 – tra gli argomenti da trattare: O.d.G. Piano Regolatore Portuale.

Nel corso della riunione di Consiglio Comunale tenutasi in data 15 Marzo c.a., l’organo collegiale ha votato all’unanimità l’inserimento all’ordine del giorno della seduta del documento in oggetto indicato, presentato dal gruppo consiliare di Forza Italia e sottoscritto anche da altri consiglieri.
L’ordine del giorno sottoposto all’attenzione del civico consenso evidenzia l’urgenza di redigere per il territorio comunale un Piano Regolatore Portuale, indispensabile strumento di programmazione e di sviluppo del territorio.
Il documento, non ancora discusso dal Consiglio Comunale, invita l’Amministrazione ad intraprendere un confronto con l’Assessorato Regionale del Territorio e dell’Ambiente per definire le fasi preliminari all’avvio delle procedure finalizzate alla stesura del Piano Regolatore Portuale del Comune di Lipari, ad operare in sinergia con tutti i soggetti istituzionali preposti all’adozione dell’atto di pianificazione portuale e ad avviare il necessario confronto con tutti i soggetti che hanno competenza nella gestione delle aree portuali del Comune di Lipari.

Il Piano Regolatore Portuale è lo strumento di programmazione e realizzazione delle opere portuali, un documento indispensabile per lo sviluppo e la crescita del territorio di cui ancora il Comune di Lipari non è dotato.
Ad oggi, a distanza di un mese dall’inserimento del punto all’ordine del giorno, il Consiglio Comunale non ha analizzato il documento sebbene allo stesso fosse stata data priorità collocandolo in una posizione utile tra gli argomenti da trattare.
La S.S. ha convocato la prossima riunione di Consiglio Comunale in data 15 aprile p.v., dopo più di tre settimane di inattività e di silenzio, sebbene i sottoscritti consiglieri comunali abbiano ritenuto necessario, in data 23 marzo 2021, inviare una nota al Sindaco, al Segretario Comunale, al Responsabile del Settore Finanziario, al Responsabile del Settore Tecnico, all’Organo di Revisione Finanziario – Contabile, al Commissario ad acta per il bilancio e anche alla Presidenza del Consiglio per evidenziare il mancato inoltro al Consiglio Comunale delle proposte di deliberazione degli atti propedeutici e/o connessi all’approvazione del bilancio di previsione, che come disposto dal Commissario ad acta dovrà essere approvato dalla Giunta municipale entro e non oltre il 30/4/2021.

Il cronoprogramma, indicato dal Commissario ad acta per il bilancio, determinava infatti entro e non oltre il 31/3/2021 l’approvazione da parte del Consiglio Comunale sia del PEF Servizio smaltimento rifiuti 2020/2022 e 2021/2023 sia del PEF Servizio idrico 2020/2022 e 2021/2023. Il programma relativo all’iter approvativo del bilancio di previsione 2020/2022 indicava, altresì, entro e non oltre il 31/3/2021 l’approvazione da parte del Consiglio Comunale del Regolamento del Canone Unico Patrimoniale.
E’ forse superfluo evidenziare che la Presidenza del Consiglio, anche a seguito della richiamata nota datata 23 marzo a firma dei consiglieri di Forza Italia, avrebbe dovuto chiedere all’Amministrazione chiarimenti in merito al mancato invio al Consiglio Comunale dei documenti finanziari propedeutici all’approvazione del bilancio di previsione.

E’ altresì evidente che il bilancio di previsione 2020/2022 non sarà approvato nei termini previsti dal cronoprogramma indicato dal Commissario ad acta, costringendo il Comune di Lipari a “galleggiare” ancora per lungo tempo. Il verbo “galleggiare”, da Lei utilizzato più di una volta in Consiglio comunale, ci appare il più appropriato per presentare l’attuale situazione dell’Ente e il sacrificio a cui tutti indistintamente siamo chiamati.
Le indicate proposte di deliberazione (PEF Servizio smaltimento rifiuti, PEF Servizio idrico e Regolamento del Canone Unico Patrimoniale) non sono presenti neppure tra gli argomenti del prossimo Consiglio Comunale, allorché l’ordine del giorno relativo al Piano Regolatore Portuale è invece scivolato inspiegabilmente all’ottavo punto dell’ordine del giorno.
Con la presente rimarchiamo l’esigenza che argomenti vitali per l’Ente nonché importanti per lo sviluppo e la crescita dei territori vengano tenuti nella dovuta considerazione, sollecitando le necessarie ed opportune prese di posizione da parte del Presidente del Consiglio che è figura istituzionale di garanzia nello svolgimento delle attività del Consiglio ed ha autonomi poteri di direzione dei lavori e delle attività del Consiglio Comunale.
E’ indispensabile ed urgente superare le attuali carenze infrastrutturali del nostro territorio, è necessario quindi potenziare la portualità e la logistica marittima per agevolare l’accesso ai territori e ottimizzare il trasferimento di merci e passeggeri.

Le isole del comune di Lipari attendono da troppo tempo un miglioramento infrastrutturale corrispondente alle caratteristiche dei territori e alle comuni aspettative di crescita economica e sociale. E’ inammissibile che un documento di strategica rilevanza per lo sviluppo e la crescita territoriale continui a languire bloccato in Consiglio Comunale per l’assenza di iniziativa del suo Presidente. Pertanto, si chiede alla S.S. lo sforzo di conciliare le diverse urgenze con la opportunità di discutere nella prossima seduta di Consiglio l’ O.d.G. Piano Regolatore Portuale, evitando così un ulteriore rinvio che non sarebbe giustificato.

*Consiglieri comunali

airpanarea.jpg