274450484_339880348147822_9098682633067342770_n.jpg

Lipari - Il consiglio comunale dopo le continue sollecitazioni da parte delle associazioni ha dibattuto sui progetti di "Isole Verdi e altro" con interventi per oltre 53 milioni.

I progetti sono stati illustrati dal sindaco Marco Giorgianni. "Riguardano - ha spiegato - i rifiuti urbani con sistema di raccolta, impianti di compostaggio, isole ecologiche, la mobilita sostenibile con acquisto pubblico-privati di veicoli elettrici/ibridi, incentivi per acquisto di scooter
elettrici, biciclette e monopattini; efficientamento idrico, impianti di dissalazione e/o interventi integrativi e migliorativi, nonché messa in sicurezza/manutenzione straordinaria degli impianti esistenti); efficientamento energetico del patrimonio immobiliare pubblico; energie rinnovabili con la realizzazione di impianti anche con sistemi di accumulo".

Il sindaco Giorgianni ha anche precisato che altri progtti sono portati in sinergia con la Città Metropolitana di Messina e con il parco archeologico delle Eolie. Riguardano la riqualificazione del parco di Diana a Lipari, l'abbattimento delle barriere architettoniche nelle spiagge, l'illuminazione del lungomare di Canneto lato monte, la riqualificazione dell'area urbana di Sant'Anna, il campetto e la palestra nelle scuole di Filicudi e Canneto ecc. 

Le quote di ripartizione delle risorse, vengono destinate al Comune di Lipari che comprende le isole di Lipari, Stromboli, Vulcano, Panarea, Filicudi e Alicudi. All'isola madre, Lipari, spetta la quota piu' rilevante, oltre 22 milioni di euro.

I progetti dovranno essere presentati entro il 14 aprile 2022 pena decadenza del finanziamento. 

Per i comuni dell’isola di Salina è stata destinata la somma di 8.728.333 euro. Complessivamente per le isole d'Italia il ministero della transazione ecologica ha stanziato 200 milioni di euro. Il consiglio dopo il dibattito si è aggiornato per una valutazione finale.

NOTIZIARIOEOLIE.IT

Alle 10 consiglio comunale sul pnrr

Non c'è numero legale.

Presiede Erika Pajno (nella foto con il segretario generale Giuseppe Torre, in aula Eliana Mollica, Franco Muscarà, Giuseppe Grasso e Adolfo Sabatini. 

---Il presidente del consiglio comunale Giacomo Biviano ha convocato due riunioni. 

La prima avrà luogo mercoledì alle 10. All'ordg 11 argomenti tra i quali i fondi Pnrr.

La seconda riunione si terrà mercoledì 16 marzo sempre alle 10.

All'ord 8 debiti fuori bilancio per sentenze esecutive per oltre 28 mila euro. 

 CANDE...LABRO🦑🦑

Al Commissario Straordinario dell'Asp ME 5 Dott. Bernardo Alagna

e p.c. All'Assessore alla Salute della Regione Sicilia Avv. Ruggero Razza

OGGETTO: Assunzione di 220 anestesisti rianimatori vincitori del maxi concorso coordinato dal Policlinico “Giaccone” di Palermo come azienda capofila – Richiesta di assegnazione urgente per il Presidio Ospedaliero di Lipari.

Egregio Commissario,
è di oggi la notizia dell’assunzione in Sicilia di 220 anestesisti rianimatori vincitori del maxi concorso coordinato dal Policlinico “Giaccone” di Palermo, azienda capofila. Il percorso adottato per questa procedura concorsuale ha permesso ai vincitori di indicare le sedi di preferenza.
Con Deliberazione n. 1037 del 05/10/2021, che si allega, l’Azienda Ospedaliera Universitaria “Paolo Giaccone” ha preso atto dell’assegnazione delle sedi, secondo l’ordine in graduatoria, in relazione all’accettazione di chi precede, dei vincitori del suddetto concorso pubblico nella disciplina di Anestesia e Rianimazione.
Per l’Asp di Messina sono stati assegnati, in base alle preferenze dei vincitori, 14 medici Anestesisti, di cui 11 

specializzandi. Essendo nota la grave carenza di anestesisti nell’Ospedale di Lipari e in attesa che si concludano positivamente le procedure concorsuali riservate al predetto nosocomio per la suddetta disciplina , nella speranza che gli stessi non vengano vanificate dalle incomprensibili lungaggini procedurali evidenziate già in precedenti note, si chiede di destinare al presidio Ospedaliero di Lipari almeno 2-3 anestesisti, oltre i due attualmente presenti.
Non assegnare all’Ospedale di Lipari nessuno dei 14 anestesisti neo-assunti, rappresenterebbe un ulteriore colpo fatale alla nostra già precaria situazione.

Si sottolinea infatti che, ad oggi, la presenza di soli due anestesisti, uno per turno (mattina e pomeriggio, oltre la reperibilità notturna) non consente lo svolgimento nè di piccoli-medi interventi chirurgici né di semplici esami specialistici, quali le colonscopie, in quanto gli attuali protocolli di sicurezza impongono la presenza contemporanea di almeno due anestesisti.
Tutto ciò costringe i cittadini eoliani, anche quelli in gravi condizioni di salute, a continui spostamenti sulla terraferma.
Una situazione non più tollerabile!!! Distinti saluti.

*Presidente del Consiglio Comunale 

1037-2021-Presa-datto-assegnazione-sedi-dei-vincitori-Concorso-per-Anestesisti.pdf

abiddikkia2.jpg